Euro 2016, Albania-Svizzera, le voci degli allenatori nel post partita

Petkovic e De Biasi parlano al termine della prima giornata del loro Europeo.

Euro 2016, Albania-Svizzera, le voci degli allenatori nel post partita
Vladimir Petkovic, ilponente.com

Il gruppo A di Euro 2016 ha concluso la sua prima giornata con la vittoria pesante e di misura della Svizzera sull'Albania. Tanta sofferenza per i ragazzi di Petkovic, nonostante la superiorità numerica per più di un'ora per il rosso a Cana. Rammarico, invece, per De Biasi per le occasioni non sfruttate.

Di basso tenore, come è normale che sia, il pensiero sulla partita di Gianni De Biasi"Abbiamo pagato l'emozione nei primi minuti. Abbiamo fatto una buona partita e, pur in dieci, abbiamo avuto due occasioni per pareggiare. Dovremo avere un approccio diverso per giocarci al meglio le carte in questo Europeo. Siamo entrati in venti minuti dopo e da lì abbiamo giocato meglio perché non avevamo nulla da perdere. E' il primo Europeo per tutti, ma sono convinto che possiamo giocare molto meglio di così se riusciamo a far emergere le nostre qualità. Avevamo bisogno di un buon inizio e purtroppo non è accaduto, la pressione ci ha travolto e siamo stati schiacciati per il primo quarto di gara. Quando concedi tanto diventa più difficile. Gli episodi chiave sono stati il gol, l'espulsione di Cana e le tre occasioni fallite, soprattutto quella di Gashi. Non abbiamo avuto fortuna."

Gianni De Biasi, ansa.it
Gianni De Biasi, ansa.it

Nel post partita, poi, il CT della Svizzera Petkovic ha commentato così la gara dei suoi: "All'inizio c'era un po' di tensione, il goal ci ha liberato. Abbiamo creato tante occasioni, era ciò che dovevamo fare. L'obiettivo è superare la fase a gironi, ora concentriamoci sul prossimo impegno con la Romania. Sono una buona squadra, dotata fisicamente e ben organizzata. Scendere in campo per il pareggio non è nelle mie corde, voglio sempre vincere."


Share on Facebook