Live Austria - Ungheria in Euro 2016 (0-2): la sblocca Szalai, raddoppia Steiber

Live Austria - Ungheria in Euro 2016 (0-2): la sblocca Szalai, raddoppia Steiber
Austria
0 2
Ungheria
Austria: (4-2-3-1): Almer; Klein, Dragovic, Hinteregger, Fuchs; Baumgartlinger, Alaba; Harnik (dal 78' Schopf), Junuzovic (dal 59' Sabitzer), Arnautovic; Janko (dal 63' Okotie)
Ungheria: (4-2-3-1): Király; Fiola, Lang, Guzmics, Korhut; Gera, Nagy; Dzsudzsák, Kleinheisler (dal 80 Steiber), Németh (dall'89' Pinter); Szalai (dal 68' Priskin)
SCORE: 0-1, min 62, Szalai; 0-2, min 88, Steiber.
ARBITRO: Turpin (FRA) ammonisce Dragovic (A), Nemeth (U). Espulso Dragovic (A) per doppia ammonizione.
NOTE: Prima giornata del gruppo F di Euro 2016. Si gioca al Nouveaux Stade de Bordeaux. Austria-Ungheria, inizio ore 18.

Per questa sera è davvero tutto amici lettori di Vavel Italia, con il successo per 2-0 dell'Ungheria sull'Austria, Andrea Bugno e la redazione calcio di Vavel vi danno appuntamento a tra poco, quando sempre in nostra compagnia potrete seguire - qui - il live del match conclusivo dell'ultimo match della prima gioranta tra Portogallo ed Islanda. Buon proseguimento con Vavel.  

La prima sorpresa di Euro 2016 è l'Ungheria, che batte una delle potenziali outsider della manifestazione. Esultano sotto la curva gremita di tifosi ungheresi i giocatori di Storck. Austria invece che si è dimostrata superiore per individualità ma non per gioco espresso. Adesso per gli austriaci diventa fondamentale il match contro il Portogallo, mentre gli ungheresi sfideranno l'Islanda in quello che potrebbe diventare un match decisivo ai fini della qualificazione dell'una e dell'altra.  

Perfetta la gara dell'Ungheria, che dimostra grandissima applicazione e idee chiare in fase di impostazione. Premiata la squadra più lucida e meglio messa in campo da parte di Storck, che si gode il primato, inatteso, a quota tre punti. Apre il gol di Szalai, chiude quello di Steiber dopo l'espulsione - ingiusta - di Dragovic che ha messo in discesa la sfida per i magiari.  

TRIPLICE FISCHIO FINALE DI TURPIN! L'UNGHERIA BATTE, MERITATAMENTE, L'AUSTRIA PER 2-0, GRAZIE AI GOL DI SZALAI E STEIBER! VOLA A TRE PUNTI LA SQUADRA DI STORCK IN ATTESA DEL PORTOGALLO!  

93' Arnautovic! Ci prova su punizione l'Austria, con Alaba che ha servito al limite l'ex Inter: destro d'incontro violento, ma Kiraly legge tutto benissimo bloccando sulla sua sinistra.  

91' Ci prova dal limite Schopf! Palla ampiamente larga alla sinistra di Kiraly.  

90' Sono 5 i minuti di recupero concessi dal signor Turpin. Ultimi 300 secondi di attesa per i tifosi magiari presenti a Bordeaux.  

87' STIEBER!!!! LA CHIUDE IN CONTROPIEDE L'UNGHERIA, CHE VOLA SUL 2-0! PRATERIA IN CONTROPEIDE PER IL NEO ENTRATO, CHE BEFFA ALMER CON UN BELLISSIMO PALLONETTO!

85' Ancora troppo confusionaria l'Austria in fase di possesso palla. La stanchezza e le poche idee non consentono ai ragazzi di Koller di presentarsi dalle parti di Kiraly. 

84' Alaba! Sempre lui a guidare la riscossa austriaca. Libera il sinistro, ma ancora una deviazione gli concede soltanto l'angolo. 

82' Sembra gestire bene il possesso e le avanzate degli austriaci la difesa dell'Ungheria, compatta e molto accorta quando Alaba e compagni provano ad imbastire le trame offensive. Tuttavia, in contropiede, gli ungheresi non riescono a sigillare il successo.  

Altro cambio per i magiari: esce un ottimo Kleinheisler, dentro Steiber. 

79' Ci prova l'Austria con uno scambio al limite dell'area tra Fuchs e Alaba, con il terzino del Leicester che però non riesce a controllare il passaggio di ritorno. Esce un attento Kiraly. 

Ultimo cambio per l'Austria, che manda in campo Schopf, che prende il posto di uno spento Harnik. 

77' Molto frenetica, così come è stata per tutta la durata dell'incontro, la manovra dell'Austria, che non riesce a servire Arnautovic largo sulla destra o Alaba centralmente.   

75' Tantissimi spazi, ora, in contropiede per l'Ungheria, con l'Austria che è spaccata in due tronconi. Prima Kleinheisler poi Priskin non trovano il guizzo giusto per il raddoppio. 

L'esultanza di Szalai, dopo il gol del vantaggio. 

Source @UEFAEURO
Source @UEFAEURO

73' Sabitzer! Pronta risposta dell'Austria, che con Fuchs va via sulla sinistra. Il cross del terzino del Leicester è preciso a rimorchio per il neo entrato, che però calcia malissimo. 

71' NEMETH! Ungheria vicinissima al raddoppio. Si salva con una gran parata Almet, che si allunga sulla sua sinistra e devia in angolo. 

Questa, nel frattempo, l'istantanea del gol di Szalai che ha sbloccato l'incontro circa dieci minuti fa. 

Source @UEFAEURO
Source @UEFAEURO

70' Si aprono le maglie difensive dell'Austria, che concede moltissimi spazi. Si vede Nagy a rimorchio, che calcia bene con il mancino, non inquadrando l'incrocio dei pali. 

Primo cambio per l'Ungheria: fuori il match winner Szalai, che lascia il posto a Priskin.   

Si fa ulteriormente in salita, ora, la strada per l'Austria, che è sotto di un gol e di un uomo. Ultimi ventitrè di gioco.   

66' ESPULSO DRAGOVIC! IL DIFENSORE AUSTRIACO VIENE ALLONTANATO DAL TERRENO DI GIOCO PER UN FALLO COMMESSO IN AREA DI RIGORE SU KADAR. 

65' Risponde Alaba, che si allarga sul mancino e calcia dalla distanza. Sinistro deviato in angolo. 

Secondo cambio tra le file dell'Austria: dentro Okotie, centravanti, che rileva uno spento Janko.  

Fantastica azione tutta di prima tra Kleinheisler e Szalai che stavolta controlla il servizio del compagno e di tocco, col destro, anticipa l'uscita di Almer e fa 1-0. 

62' SZALAI!!!!! LA SBLOCCA PROPRIO SZALAI! DOPO UN ANNO DI MAGRA TORNA A SEGNARE, E FA SOGNARE L'UNGHERIA! 1-0

60' Pessimo controllo di Szalai, che tutto solo in contropiede non riesce a padroneggiare la sfera e puntare la difesa austriaca visibilmente in difficoltà.  

59' E' costretto invece ad abbandonare il campo Junuzovic, che sembra molto claudicante alla caviglia infortunata nel primo tempo. Pronto Sabitzer a subentrare al suo posto. 

57' Dopo uno scontro aereo resta a terra Janko a centrocampo. L'attaccante del Basilea, dopo essere rimasto contuso a terra, si rialza e sembra pronto a proseguire.

55' Dzsudzsak! Sinistro violento dalla distanza, dopo una transizione offensiva dei magiari, che impegna Almer. L'estremo difensore austriaco alza in angolo con i pugni. Fiammata improvvisa del talento ungherese. 

54' L'Austria si è insediata stabilmente sulla trequarti avversaria, con l'Ungheria che adesso si affida soltanto alle ripartenze. Arnautovic cerca l'imbucata per Harnik che crossa per l'accorrente Alaba, ma il terzino del Bayern non trova la deviazione. 

52' Si libera, sulla trequarti austriaca, Gera: il trentasettenne magiaro prova il destro dalla distanza, non trovando però lo specchio dei pali.   

49' Ancora Austria, ancora sulla sinistra con Arnautovic che arriva al cross dopo uno scambio nello stretto con Alaba: liscia l'intervento all'altezza del primo palo Guzmics, ma non ne approfittano gli avanti austriaci.  

48' Risponde l'Austria, con la sovrapposizione sulla sinistra di Alaba che cerca Janko a centro area. Il centravanti del Basilea, però, non trova la deviazione vincente col mancino.  

46' Subito propositiva l'Ungheria, con Fiola che si sgancia sul centro destra e prova la conclusione, trovando la parata centrale di Almer.  

SI RIPARTE! FISCHIA TURPIN, INIZIATA LA RIPRESA!

Squadre in procinto di tornare sul terreno di gioco. Staremo a vedere se i due allenatori vorranno cambiare qualcosa fin dalle prime battute di gioco della ripresa.  

Primo tempo vivace ai due estremi: dopo pochi secondi è Alaba a scuotere il palo della porta di Kiraly, prima di riprovarci dopo una decina di minuti. La gara si appassisce, con l'Ungheria che si fa preferire per idee e contenuti di gioco, mentre l'Austria si affida maggiormente alle sue individualità. Arnautovic nel finale inventa per Junuzovic, poco preciso così come Dzsudzsak che da buona posizione non trova la porta. Pareggio tutto sommato giusto.    

DOPO UN MINUTO DI RECUPERO L'ARBITRO TURPIN FISCHIA LA FINE DEL PRIMO TEMPO! FINISCE 0-0 TRA AUSTRIA ED UNGHERIA, CON ALABA, JUNUZOVIC E DZSUDZSAK VICINI AL GOL! 

43' Risponde l'Ungheria! Si vede anche Dzsudzsák! Servito sulla destra, dopo aver controllato discretamente, il capitano magiaro incrocia con il destro, non trovando il palo lungo alla destra del portiere austriaco. Si è ravvivata nel finale la sfida. 

41' Che occasione per l'Austria! Clamoroso tacco di Arnautovic a liberare Junuzovic centralmente alle spalle della difesa, che gli torna la sfera chiudendo la triangolazione. L'ex Inter entra in area, serve a rimorchio proprio l'arrivo del trequartista, che in scivolata si calcia sul braccio non trovando lo specchio della porta! 

38' Insiste in questo finale l'Austria: un rimpallo sul volto di Harnik stava per servire Arnautovic involontariamente, ma all'attaccante dello Stoke non riesce la deviazione sotto porta.  

35' Junuzovic! Fiammata dell'Austria, con il dieci che calcia in mezza rovesciata dal limite, trovando la deviazione di Kiraly in angolo. 

Gira di testa sul cross di Gera proprio Szalai, che non inquadra però lo specchio della porta da ottima posizione. 

33' Ammonito Dragovic, per un intervento in ritardo su Szalai. 

Parte proprio il terzino del Bayern Monaco, che trova però soltanto l'opposizione della barriera.

Junuzovic, protagonista di qualche discreta giocata - Source @UEFAEURO
Junuzovic, protagonista di qualche discreta giocata - Source @UEFAEURO

30' Mezz'ora di gioco, di sostanziale equilibrio. Prova a scuotersi l'Austria, che con Junuzovic si guadagna una punizione sulla trequarti. Occhio ad Alaba!

26' Fase di stallo del match, con le due squadre che stentano ad imbastire una manovra degna di tal nome. Fatica fin troppo l'Austria, sia in fase di non possesso che in quella di impostazione, dove si fa preferire l'Ungheria, ma Alaba e compagni sono sempre i più pericolosi con le iniziative dei singoli.  

23' Sponda di Szalai per Gera, che calcia al volo dalla distanza: blocca tranquillamente Almer, senza alcun patema. 

21' Potenziale occasione per l'Austria, in ripartenza, con Janko che dopo aver controllato bene la sfera sulla trequarti non riesce ad allargare sulla sinistra per l'accorrente Arnautovic. L'ex Inter si sarebbe presentato tutto solo davanti a Kiraly. 

19' Altro tentativo di verticalizzazione di Baumgartlinger, che intendeva servire sulla destra lo scatto di Harnik. Fa buona guardia in questo caso Korhut, abile nel far ripartire l'azione ungherese. 

E' rimasto a terra Junuzovic. Il numero dieci dell'Austria sembra però in grado di continuare il match dopo uno scontro fortuito a centrocampo. 

15' Si libera al limite dell'area di rigore Szalai, che calcia di sinistro ma viene murato da Dragovic in marcatura. Molto attivo Kleinheisler centralmente, pericolo numero uno in questo primo quarto d'ora per la difesa austriaca. 

13' Dopo un ottimo inizio i ritmi sono notevolmente calati, con le due compagini che stazionano a centrocampo senza riuscire a superarsi. Tanti errori in fase di impostazione.  

Alaba, sua l'occasione più pericolosa del match, con il palo - Source @UEFAEURO
Alaba, sua l'occasione più pericolosa del match, con il palo - Source @UEFAEURO

10' Alaba! Ci prova ancora lui! Ottima combinazione tra Arnautovic, che si accentra da sinistra e legge il taglio del compagno, e Alaba, che calcia di sinistro di prima intenzione dall'interno dell'area di rigore, trovando Kiraly però appostato ottimamente.     

9' Ci prova Junuzovic a liberarsi centralmente e servire in profondità Janko, ma chiude ottimamente Guzmics. 

7' Inizio veemente da entrambe le parti. Sia l'Austria che l'Ungheria attaccano altissime i portatori di palla avversari, impedendone lo sviluppo della manovra. 

5' Resta a terra Fuchs, capitano dell'Austria e terzino anche del Leicester di Ranieri, colpito fortuitamente da uno scontro con Fiola. 

3' Prova a scuotersi l'Ungheria, che cerca di impensierire Almer con il tiro dal limite di Kleinheisler: blocca il portiere austriaco centralmente. 

Perde palla in uscita l'Ungheria, dopo aver recuperato palla su Arnautivic; alta la pressione del mediano austriaco, che non ci ha pensato due volte ed ha lasciato partire una conclusione ad uscire imprendibile per l'estremo difensore magiaro, salvato soltanto dal montante. Austria subito pericolosissima.   

1' INCREDIBILE INIZIO DI PARTITA! NEMMENO TRENTA SECONDI DI GIOCO, ALABA CALCIA DALLA DISTANZA, CENTRANDO IN PIENO IL PALO ALLA SINISTRA DI KIRALY!    

PARTITI! UNGHERIA IN POSSESSO PALLA! 

Tutto pronto allo Stade de Bordeaux, Turpin pronto a dare l'avvio al match!  

17.55 Si inizia con l'inno magiaro, successivamente è la volta di quello austriaco. 

17.52 Squadre pronte nel tunnel che precede il terreno di gioco per entrare in campo. A breve schieramento e inni nazionali. Ci siamo, tutto pronto all'inizio del gruppo F. 

17.50 Ultime istantanee dagli spogliatoi dello Stade de Bordeaux. Questa, nello specifico, la dressing room dell'Austria. 

17.45 Da un veterano, come Kiraly, ad un altro, sempre tra le fila magiare. Ecco Gera durante le fasi di riscaldamento, per lui soltanto 37 anni 

17.40 Squadre in campo per il classico riscaldamento pregara a venti minuti dall'inizio del match. Queste alcune istantanee dagli spalti e non solo, con l'arrivo di due dei protagonisti attesi del match come Kiraly ed Arnautovic.

17.30 Austria di Alaba che si presenta all'Europeo con il ruolino di marcia completamente immacolato nelle qualificazioni, prima squadra inoltre ad ottenere il pass per la Francia. Questo l'invidiabile score degli austriaci guidati da Alaba. 

17.20 Queste, invece, le scelte dell'Ungheria, che risponde così. 

Ungheria (4-2-3-1): Király; Fiola, Lang, Guzmics, Korhut; Gera, Nagy; Dzsudzsák, Kleinheisler, Németh; Szalai

17.10 Sono ufficiali le scelte dei due allenatori. Iniziamo con quelle dell'Austria. 

Austria (4-2-3-1): Almer; Klein, Dragovic, Hinteregger, Fuchs; Baumgartlinger, Alaba; Harnik, Junuzovic, Arnautovic; Janko

17.05 Si gioca allo Stade de Bordeaux, costruito appositamente per l'occasione, che ha già ospitato Galles-Slovacchia. Queste le foto dell'esterno, e dell'interno, dell'impianto. 

 

17.00 In attesa dell'arrivo delle formazioni ufficiali, diamo uno sguardo alle curiosità del match. Si parte da Gabor Kiraly, che partendo da titolare quest'oggi diventerà il giocatore più anziano a partecipare ad una fase finale di un Europeo. A 40 anni e 74 giorni ha superato Lothar Matthäus, che nel giorno della sua ultima prestazione aveva 39 anni e 91 giorni. 

La presentazione dell'Austria 

Il manto erboso a Bordeaux

Storck "E' una gara storica, affrontare qui l'Austria dopo così tanto tempo. Sfortunatamente Gergő Lovrencsics salterà la partita per un brutto infortunio al ginocchio. Mi aspetto lo stesso atteggiamento e la stessa squadra delle ultime partite, specialmente quella vista contro Germania e Costa d'Avorio, sotto il profilo difensivo. Ma dobbiamo anche segnare. Vogliamo vincere e quindi servono i gol"

L'allenamento dell'Austria 

Koller "Non saprei dire chi possa essere favorito. Ma nemmeno sinceramente m'interessa. Ciò che conta è che noi giochiamo la nostra partita, se poi i nostri avversari pensano che siamo più forti, ancora meglio. Alla fine parla sempre il campo: dovremo fare attenzione al loro contropiede."

Lovrencsics non è a disposizione per la partita di questa sera. Il giocatore deve fare i conti con un problema al ginocchio. 

Modulo speculare per l'Ungheria. Il carismatico Kiraly protegge i pali, Nagy e Pinter con compiti di interdizione e impostazione, Szalai il 9, Dzsudzsak esterno alto a destra. Gera contende una maglia a Pinter, Kadar si gioca con Korhut il ruolo di terzino mancino. 

4-2-3-1 per l'Austria. Alaba in nazionale gioca sulla linea mediana, al fianco di Baumgartlinger. Batteria di trequartisti composta da Harnik, Junuzovic e Arnautovic, Janko è il riferimento offensivo. Linea a quattro a protezione di Almer. 

Nelle amichevoli pre-Euro, nessun nobile risultato per Austria e Ungheria. Koller "vanta" la vittoria di misura su Malta e la battuta d'arresto con l'Olanda, per l'Ungheria, pari senza reti con la Costa d'Avorio e sconfitta annunciata con la Germania. 

15 precedenti tra le due squadre. Solo una vittoria per l'Austria, 10 invece i successi dell'Ungheria, quattro le situazioni di parità. Differenza sostanziale anche per quanto riguarda le segnature, 27-8 per i magiari. 

Per l'Ungheria, qualche difficoltà in più. Nel Gruppo F, terzo posto alle spalle di Irlanda del Nord e Romania. Successivo spareggio con la Norvegia, due affermazioni per raggiungere la rassegna francese. 

L'Austria raggiunge la fase finale dell'Europeo dopo un percorso senza macchia. 9 vittorie e un pari, 28 punti, 8 in più della Russia. Ora il compito, difficile, di confermare un avvicinamento in pompa magna. 

Il Girone F si presenta, al via, estremamente equilibrato. Il Portogallo - data la presenza di CR7 e lo spessore di alcuni interpreti - parte con leggero vantaggio. Alle spalle della nazionale di Santos, l'Austria, reduce da un ottimo percorso di qualificazione. Ungheria e Islanda a completare il lotto, con licenza di stupire. 

Benvenuti alla diretta scritta live e online di Austria - Ungheria (18.00), match valevole per il Gruppo F ad Euro 2016. Alle 21, a Saint Etienne, il secondo incontro del raggruppamento, con il Portogallo di Cristiano Ronaldo alla prova Islanda. 

Calcio Internazionale