Euro 2016, Gruppo D: Repubblica Ceca per il riscatto, Croazia per la qualificazione

Nella 2a giornata del Gruppo D si affrontano Repubblica Ceca e Croazia. Gli uomini di Vrba sono chiamati a riscattarsi dopo la sconfitta all'esordio con la Spagna. Dall'altra parte gli uomini di Cacic con una vittoria potrebbero già ottenere la qualificazione.

Euro 2016, Gruppo D: Repubblica Ceca per il riscatto, Croazia per la qualificazione
Fonte foto: Vavel.com

Alle 18 allo Stadio "Geoffroy - Guichard" si affrontano Repubblica Ceca e Croazia. Una partita delicata per entrambe le formazioni che sono chiamate a vincere per opposti motivi: i cechi non si possono più permettere passi falsi, considerando la sconfitta maturata contro la Spagna, mentre i croati, dopo la buona prestazione e conseguente vittoria ottenuta con la Turchia, vogliono confermarsi anche in questa sfida per conseguire con una giornata d'anticipo la qualificazione agli Ottavi dell'Europeo.

CHIAVE TATTICA

Da un punto di vista tattico sarà la formazione di Cacic a condurre a lungo il gioco, considerando la maggior qualità e l'importante predisposizione offensiva dei propri giocatori. Soprattutto i croati cercheranno di sfruttare la tecnica di giocatori come Brozovic e Modric, ma nello stesso tempo proveranno a far male con gli inserimenti al centro di Rakitic e sugli esterni dei due terzini, Strinic e Srna. Ovviamente tutto il peso offensivo si reggerà sulle spalle di Mandzukic che dovrà essere bravo nel farsi trovare pronto in area di rigore per concretizzare gli assist che gli verranno forniti dai compagni. L'unico problema di Cacic è l'infortunio di Perisic, che nel caso non riuscisse a recuperare, verrebbe sostituito da Pjaca, che rispetto all'interista ha meno corsa, ma sicuramente più qualità nei dribbling. Dall'altra parte Vrba sta preparando una partita simile a quella vista con la Spagna, anche se in questo caso non sarà sufficiente solamente difendere, ma occorrerà anche attaccare se si vuol sperare nella qualificazione. Per questo bisognerà rischiare qualcosa in difesa, lasciando qualche spazio in più per provare a far male alla retroguardia croata. Logicamente il primo obiettivo è non andare in svantaggio, perchè altrimenti l'impresa si farebbe ancora più ardua e quindi gli uomini di Vrba faranno grande densità nella propria metà campo, chiudendo tutte le linee di passaggio per poi ripartire velocemente in contropiede. Gran parte delle speranze della squadra ceca sono riposte in Rosicky, che dovrà fornire una prestazione decisamente migliore rispetto a quella vista contro la Spagna.

CURIOSITA'

La Repubblica Ceca ha affrontato la Croazia due volte finora, senza mai riuscire a batterla (un pareggio ed una sconfitta). La doppietta di Nikola Kalinic ha contribuito alla vittoria per 4-2 della Croazia nell'ultimo incrocio con la Repubblica Ceca (2011). Questa è la prima volta che la Repubblica Ceca e la Croazia si incontrano in un match "non amichevole". Sei degli otto gol totali verificatisi nei due precedenti tra queste due Nazionali sono arrivati nei primi tempi. La Repubblica Ceca ha perso sei degli ultimi nove match giocati all'Europeo (3 vittorie). Nessuna delle ultime 20 partite disputate dalla Repubblica Ceca in un grande torneo internazionale è terminata in parità (9 vittorie, 11 sconfitte). L'ultimo pareggio della Repubblica Ceca in un grande torneo è infatti datato 1996 (Europeo, 0-0 con la Francia e poi vittoria 6-5 ai rigori). La Repubblica Ceca non è mai rimasta senza segnare in due gare consecutive di un Europeo. La Croazia ha vinto cinque delle ultime otto partite giocate nei gironi di una fase finale di un Europeo (2 pareggi, 1 sconfitta). La Croazia non ha trovato il gol in solo uno degli ultimi 10 match giocati in un Europeo (con la Spagna nel 2012) e non ha mai concesso più di un gol agli avversari nelle ultime otto gare della competizione. La Croazia ha colpito tre legni contro la Turchia: solo quattro volte dal 1980 è successo che una squadra ha colpito tre legni in uno stesso match dell'Europeo. La Croazia ha collezionato il proprio record di tiri effettuati in un match dell'Europeo contro la Turchia: 19 tentativi, 15 dei quali da dentro l'area di rigore. Luka Modric ha segnato con il suo unico tiro nello specchio contro i turchi, ha inoltre giocato più palloni (79) e completato più passaggi (52) di qualsiasi altro giocatore presente in quella prima partita. Tomas Necid ha segnato più gol da subentrato (7) che da titolare (4) con la maglia della Repubblica Ceca.

STATISTICHE

Ecco i numeri raccolti dalle due squadre nella prima giornata dell'Europeo:

REPUBBLICA CECA

Gol subiti: 1

Scivolate: 13

Duelli: 64

Rinvii: 34

Parate: 5

Palloni intercettati: 13

Passaggi: 275

Precisione passaggi: 64%

Cross: 5

Possesso: 29%

Tiri: 4

Precisione tiri: 75%

Fuorigioco: 1

Cartellini gialli: 1

Falli ottenuti: 11

CROAZIA

Reti inviolate: 1

Scivolate: 25

Duelli: 117

Rinvii: 23

Parate: 2

Palloni intercettati: 16

Passaggi: 359

Precisione passaggi: 78%

Cross: 32

Possesso: 49%

Gol: 1

Gol - fuori area: 1

Tiri: 17

Precisione tiri: 35%

Fuorigioco: 1

Cartellini gialli: 1

Falli ottenuti: 13

PROBABILI FORMAZIONI

Vrba dovrebbe confermare il 4-2-3-1: Cech; Kaderabek, Sivok, Hubnik, Limbersky; Darida, Plasil; Gebre Selassie, Rosicky, Krejci; Necid.

Cacic si pone a specchio: Subasic; Srna, Vida, Corluka, Strinic; Modric, Badelj; Brozovic, Rakitic, Pjaca; Mandzukic.


Share on Facebook