Vardy e Sturridge assegnano il derby d'Oltremanica all'Inghilterra. Non basta un super Bale

L'Inghilterra va sotto nel primo tempo, su punizione di Bale, ma Hodgson scommette su Vardy e Sturridge: due gol e rimonta completata. Gruppo B sempre più aperto, l'Inghilterra sale a quattro punti, uno in più del Galles.

Vardy e Sturridge assegnano il derby d'Oltremanica all'Inghilterra. Non basta un super Bale
INGHILTERRA
2 1
GALLES
INGHILTERRA: (4-3-3): Hart, Walker, Cahill, Smalling, Rose, Dier, Rooney, Lallana, Alli, Sterling, Kane
GALLES: (5-3-2): Hennessey, Gunter, N. Taylor, Chester, A. Williams, Davies, Allen, Ledley, Ramsey, Bale, Robson-Kanu.
SCORE: 0-1, min 42' BALE 1-1, min 56' VARDY 2-1, min 92' STURRIDGE
ARBITRO: DR. FELIX BRYCH
NOTE: CAMPIONATI EUROPEI • FASE A GIRONI • GRUPPO B • STADE BOLLAERT-DELELIS • GIOVEDÌ 16 GIUGNO 2016 • 15:00

Partita a due facce per l'Inghilterra. Parte male, soffrendo le ripartenze di Bale&soci, con l'esterno del Real Madrid che firma il vantaggio del Galles, su punizione allo scadere del primo tempo. Hodgson mischia le carte all'intervallo e dà spazio a Vardy e Sturridge: mossa che paga, i due completano la rimonta, con l'attaccante del City che regala la vittoria ai Tre Leoni in pieno recupero. Ottavi sempre più vicini per gli inglesi, che sorpassano il Galles nella classifica del Gruppo B.

Hodgson conferma lo stesso undici visto contro la Russia: di nuovo, dunque, Rooney abbassato sulla linea di centrocampo nel 4-3-3, con Dier in cabina di regia e Alli sul versante opposto, di supporto al tridente offensivo, costituito da Lallana, Sterling e Kane come punta. Cahill e Smalling al centro della difesa, mentre sulle fasce ci sono i due Spurs, Rose e Walker, davanti al Citizen Hart. 

Solo una novità tra i titolari del Galles di Coleman: debutta dal primo minuto Ledley in mediana, che forma il centrocampo con Ramsey e Allen, a far da filtro per il duo offensivo Bale e Robson-Kanu. Chester, Williams e Davies formano il trio centrale, con Gunter e Taylor terzini, in porta presente Hennessey.

uefa.com
uefa.com

Avvio di gara piuttosto blando, con le due squadre impegnate in fase di studio e molto fisiche, i primi squilli arrivano dall'Inghilterra con Sterling, che spreca un buon tiro in area, mandando la sfera poco sopra la traversa. La formazione dei Tre Leoni gioca in profondità, provando ad innescare Kane, ma fatica a scardinare la retroguardia gallese, compatta e attenta in fase di ripiego. Alla mezz'ora, Smalling impegna Hennessey di testa, ma al 42' si sblocca il risultato a favore dei dragoni, con la firma di Gareth Bale: il fenomeno del Real Madrid sorprende un colpevole Hart con una "maledetta" da trentacinque metri, portando in vantaggio i gallesi. Il primo tempo finisce zero a uno per i dragoni. 

uefa.com
uefa.com

Hodgson gioca con il fuoco lasciando Rooney a centrocampo, mentre toglie Kane, per dare spazio a Vardy, facendo lo stesso con Sterling, che cede il testimone a Sturridge. Dopo una girandola di conclusioni dalla distanza, è l'Inghilterra ad agganciare il Galles, con Vardy che trova la sua prima rete all'Europeo al 56', bravo ad approfittare di un errore della retroguardia gallese e ad appoggiare a due passi dalla porta. L'Inghilterra sale di colpi, con l'inerzia della partita a favore, con Rashford e Rooney pericolosi, ma i gallesi non sono da meno: Bale e Williams vanno vicini al vantaggio, ma mancano lo specchio della porta. La truppa di Hodgson si gioca il tutto per il tutto nelle ultime fasi del match, mentre il Galles resta arroccato nella propria trequarti: al novantaduesimo esplode la festa per gli inglesi, Sturridge beffa il Galles con una bella triangolazione in mischia e firma la rimonta. 

Calcio Internazionale