Euro 2016, Gruppo D: Repubblica Ceca e Turchia in cerca della qualificazione

Repubblica Ceca e Turchia sono obbligate a vincere per sperare nella qualificazione agli Ottavi di Finale. I cechi dovranno fare a meno del proprio leader Rosicky, mentre nella Turchia tutti presenti.

Euro 2016, Gruppo D: Repubblica Ceca e Turchia in cerca della qualificazione
I protagonisti di Repubblica Ceca e Turchia. Fonte foto: Vavel.com

Alle 21 allo Stadio "Felix Bollaert" di Lens si affrontano Repubblica Ceca e Turchia, gara valevole per l'ultima giornata del gruppo D. I cechi nelle due partite fin qui disputate hanno accumulato un solo punto, frutto del pareggio in rimonta con la Croazia dopo la sconfitta all'esordio con la Spagna. La squadra di Terim invece ha inanellato ben due sconfitte, 1-0 con i croati e 3-0 con gli spagnoli, e per i turchi questa è l'ultima chiamata per sperare nella qualificazione agli Ottavi di Finale.

CHIAVE TATTICA

Chi farà la partita sarà la Repubblica Ceca anche se presumibilmente si assisterà ad una sfida molto bloccata dal punto di vista tattico, considerando che entrambe le formazioni non potranno permettersi errori. Nessuna delle due è portata a gestire il possesso, anzi sono due squadre composte da grandi contropiedisti, soprattutto i cechi, e le partite disputate fin qui l'hanno dimostrato. Bisogna considerare però che questi possono essere gli ultimi 90 minuti per entrambe le compagini in questa competizione, per questo l'equilibrio è destinato a durare ben poco, soprattutto se con il passare del tempo la situazione non si dovesse sbloccare. La Repubblica Ceca, considerando la pesante assenza del proprio uomo di riferimento, Rosicky, cercherà di rendersi pericolosa con la linea dei 4 trequartisti che sarà composta da Krejci, Sural, Darida e Skalak. Dall'altra parte, la Turchia potrà contare su un reparto offensivo particolarmente qualitativo, composto da Turan, Ozyakup, Calhanoglu e Yilmaz, con il talentino Emre Mor che partirà dalla panchina, pronto ad entrare in caso di necessità. 

CURIOSITA'

Ventesima sfida tra le due squadre. La Repubblica Ceca (considerando anche l'ex Cecoslovacchia) ha vinto 12 dei 19 precedenti, mentre la Turchia quattro (tre pareggi). Le due squadre si affrontano per la seconda volta in un grande torneo internazionale dopo essersi incrociate a Euro 2008. Nell'occasione vinse la Turchia 3-2, nonostante il passivo di 2-0 a 20 minuti dal termine, grazie alle reti di Arda Turan e Nihat (doppietta). Con quella vittoria, la Turchia si è qualificata alla fase ad eliminazione diretta di Euro 2008 a spese della Repubblica Ceca che ha concluso al terzo posto nel girone. La Turchia è stata successivamente eliminata in semifinale. Repubblica Ceca e Turchia si sono sfidate anche alle qualificazioni per Euro 2016. I cechi hanno chiuso al primo posto nel Gruppo A, mentre la Turchia si è qualificata come migliore terza. Le due squadre hanno vinto una gara a testa quando si sono affrontate alle qualificazioni di Euro 2016, con la formazione in trasferta che si è aggiudicata l'incontro. Sono 31 i gol realizzati nelle ultime nove partite tra queste due squadre, con almeno due reti segnate in ognuno di questi nove confronti. Dalla sua nascita nel 1993, la Repubblica Ceca ha raggiunto la fase ad eliminazione diretta in tre delle sue cinque partecipazioni agli Europei (1996, 2004, 2012). La Repubblica Ceca ha segnato in 12 delle ultime 13 partite della fase a gironi degli Europei. Con la prossima partita Petr Cech eguaglierà il record ceco quanto a presenze in un grande torneo internazionale: 17, attualmente detenuto da Karel Poborsky. Soltanto Peter Schmeichel ha subito più gol (20) di Cech (19) nella storia degli Europei. Con la maglia della Repubblica Ceca, l'attaccante Tomas Necid ha realizzato, da subentrato, il doppio dei gol ( otto ) rispetto a quanto fatto da titolare (quattro). Soltanto due reti e un assist per Tomas Rosicky nelle 13 gare giocate con la Nazionale ceca in un grande torneo internazionale. La Turchia è stata sconfitta nelle ultime tre partite degli Europei. La loro peggior striscia in questa competizione dopo le prime quattro gare perse tra gli Europei del 1996 e del 2000. La Turchia conta almeno un cartellino in ognuna delle ultime 17 gare di un grande torneo internazionale. L'ultima gara senza risale a Euro 2000 contro l'Italia. La Turchia non mantiene la porta inviolata in un Europeo dalla vittoria per 2-0 contro il Belgio a Euro 2000. Da allora ha incassato 15 gol in otto partite. Contro la Spagna la Turchia, per la prima volta da Euro 1996 contro la Croazia in un grande torneo internazionale, non ha effettuato alcun tiro nello specchio.

STATISTICHE

Ecco i numeri raccolti dalle due compagini nelle partite disputate fin qui:

REPUBBLICA CECA

Gol subiti: 3

Scivolate: 21

Duelli: 163

Rinvii: 57

Parate: 9

Palloni intercettati: 41

Passaggi: 625

Precisione passaggi: 69%

Cross: 20

Possesso: 36%

Gol: 2

Gol - dentro l'area: 2

Rigori: 1

Precisione rigori: 100%

Tiri: 8

Precisione tiri: 88%

Fuorigioco: 2

Cartellini gialli: 2

Falli ottenuti: 23

TURCHIA

Gol subiti: 4

Scivolate: 30

Duelli: 195

Rinvii: 38

Parate: 6

Palloni intercettati: 22

Passaggi: 842

Precisione passaggi: 79%

Cross: 17

Possesso: 44%

Tiri: 13

Precisione tiri: 15%

Fuorigioco: 5

Cartellini gialli: 5

Falli ottenuti: 29

PROBABILI FORMAZIONI

L'assenza di Rosicky pesa non solo da un punto di vista psicologico ma anche tattico e quindi Vrba adotta il 4-1-4-1: Cech; Kaderabek, Sivok, Hubnik, Limbersky; Plasil; Skalak, Darida, Sural, Krejci; Lafata.

Terim deve fare a meno del solo Sahin, ma nonostante ciò conferma il 4-2-3-1: Babacan; Gonul, Topal, Balta, Erkin; Inan, Tufan; Calhanoglu, Ozyakup, Turan; Yilmaz.


Share on Facebook