Euro 2016, Galles ed Irlanda del Nord pronte a scrivere la storia

Due delle più grandi sorprese di questa competizione, dopo aver superato la fase a gironi, sono pronte a sfidarsi per gli Ottavi di Finale. Una partita in pieno stile british ma che nello stesso tempo offre grandi spunti tecnici e tattici.

Euro 2016, Galles ed Irlanda del Nord pronte a scrivere la storia
Euro 2016, Galles ed Irlanda del Nord pronte a scrivere la storia

Non è il "6 Nazioni" o il Mondiale di rugby, Galles ed Irlanda del Nord si affrontano per l'Ottavo di finale di Euro 2016 alle 18 al "Parc des Princes". Due nazioni che per anni sono state famose in tutto il mondo per la loro supremazia in una determinata disciplina sportiva e cioè quella che si gioca con la palla ovale, ora invece sia Galles che Irlanda del Nord sono pronte ad essere protagoniste in quella con la palla rotonda. Le due nazionali britanniche hanno impressionato tutti durante la fase a gironi per solidità e concretezza, ma ora sono chiamate a fare un passo avanti, per continuare a coltivare il sogno di due popoli che, considerando il tabellone, ambiscono giustamente a un qualcosa che era semplicemente impensabile all'inizio di questo Europeo. 

CHIAVE TATTICA

Sarà una partita in pieno "british style", cioè una sfida molto maschia con tanti contrasti e soprattutto con molto agonismo. Galles ed Irlanda del Nord però sono anche due squadre che sanno giocare a calcio e l'hanno dimostrato durante la fase a gironi. Infatti tra le due quella che, paradossalmente, ha impressionato per impostazione di gioco e qualità nel possesso è la squadra di Michael O'Neill. Nonostante gli irlandesi non siano dotati di giocatori abili con la palla tra i piedi, sanno comunque come rendersi pericolosi una volta giunti nei 16 metri avversari. Per questo motivo il Galles manterrà la propria ideologia tattica e cioè quella basata sulla grande organizzazione difensiva e sulla velocità in contropiede. Tra le due formazioni quella maggiormente dotata tecnicamente ovviamente è la compagine di Coleman, che si affiderà presumibilmente alle giocate del proprio uomo più rappresentativo, Bale, ben accompagnato da Ramsey. Il giocatore del Real Madrid sarà l'ago della bilancia di questa partita, in quanto essendo il giocatore più qualitativo in campo può fare la differenza per la sua squadra aprendo gli spazi nella difesa avversaria per gli inserimenti di Ramsey. Il Galles però non è composto solamente da questi due giocatori, infatti il centrocampo è formato anche da due uomini, quali Ledley ed Allen, che abbinano benissimo quantità e qualità. Inoltre Coleman, in caso di necessità, può contare sull'ingresso dalla panchina di Robson - Kanu. L'aiuto da parte degli esterni, Taylor e Gunter, sarà fondamentale sia in fase difensiva che offensiva. Dall'altra parte l'Irlanda del Nord dovrà stare attenta ai movimenti di Bale, seguendolo praticamente a tutto campo, e nello stesso tempo dovrà essere brava nel non lasciare spazi centrali, tarpando le ali al contropiede degli avversari. Attenzione, infie, ai piazzati.

CURIOSITA'

Galles imbattuto nelle ultime otto sfide contro l'Irlanda del Nord (4 vittorie, 4 pareggi), l'ultima vittoria dei nordirlandesi è datata Maggio 1980 (1-0). Il Galles aveva già raggiunto la fase a eliminazione diretta nell'unico precedente torneo internazionale a cui aveva partecipato, i Mondiali del 1958, quando vennero eliminati ai quarti dai futuri campioni del Brasile. Il Galles ha perso solo due partite su otto finora tra Europei e Mondiali, sempre per un solo gol di margine (1-0 contro il Brasile nel '58 e 2-1 contro l'Inghilterra in questi Europei). Il Galles è stato in svantaggio solo per 2 minuti e 31 secondi finora a questi Europei. Nessuna squadra ha segnato più del Galles nella fase a gironi di Euro 2016 (sei gol). Quattro di queste reti sono arrivate nel corso dei primi tempi. I tre gol subiti dal Galles invece sono arrivati tutti dal 56° minuto in poi, e tutti sono stati opera di giocatori subentrati dalla panchina. L'Irlanda del Nord arriva alla fase a eliminazione diretta di una competizione internazionale maggiore per la prima volta dal Mondiale del 1958, quando venne eliminata dalla Francia ai quarti. L'Irlanda del Nord ha perso solo due delle sue ultime 15 partite ufficiali (7 vittorie, 6 pareggi), ma queste due sconfitte sono arrivate nell'arco delle ultime tre partite. L'Irlanda del Nord non ha mai subito più di un solo gol nelle ultime 16 partite ufficiali. Sette delle ultime 10 reti dell'Irlanda del Nord in partite competitive sono arrivate sugli sviluppi di palla inattiva (quattro da corner, tre da punizione). L'Irlanda del Nord ha fatto registrare la più bassa percentuale media di possesso palla a questi Europei (28.5%) e ha il minor numero di tiri (solo 17). Gareth Bale è diventato il primo giocatore a segnare in tutte e tre le partite della fase a gironi di un Europeo dopo Milan Baros e Ruud van Nistelrooy (capaci entrambi nel 2004). Nessuno ha segnato più di Bale per il Galles tra Europei e Mondiali finora. Tre degli ultimi cinque gol del Galles hanno visto lo zampino di Aaron Ramsey (una marcatura e due assist).

STATISTICHE

GALLES

Il Galles ha concluso il Gruppo B con 6 punti grazie a due vittorie (Slovacchia e Russia) ed una sconfitta con l'Inghilterra. Questi i numeri raccolti nelle tre partite disputate:

Gol subiti: 3

Reti inviolate: 1

Scivolate: 45

Duelli: 304

Rinvii: 81

Parate: 15

Palloni intercettati: 62

Passaggi: 1064

Precisione passaggi: 76%

Cross: 29

Possesso: 42%

Gol: 6

Gol - dentro l'area: 4

Gol - fuori area: 2

Tiri: 34

Precisione tiri: 65%

Fuorigioco: 4

Cartellini gialli: 2

Falli ottenuti: 35

IRLANDA DEL NORD

Gli irlandesi hanno superato il Girone C chiudendo al 3° posto dopo le sconfitte con Polonia e Germania e la vittoria con l'Ucraina. La squadra di O'Neill, fino ad ora, ha messo insieme questi dati:

Gol subiti: 2

Reti inviolate: 1

Scivolate: 57

Duelli: 315

Rinvii: 91

Parate: 16

Palloni intercettati: 38

Passaggi: 705

Precisione passaggi: 59%

Cross: 25

Possesso: 30%

Gol: 2

Gol - dentro l'area: 2

Tiri: 12

Precisione tiri: 67%

Fuorigioco: 5

Cartellini gialli: 4

Falli ottenuti: 30

PROBABILI FORMAZIONI

Coleman non ha nè squalificati nè infortunati e quindi conferma il 5-3-2: Hennessey; Gunter, Chester, Davies, Williams, Taylor; Ledley, Ramsey, Allen; Bale, Vokes.

Squadra che vince non si cambia e quindi O'Neill non modifica il suo 4-5-1: McGovern; Hughes, Cathcart, McAuley, Evans; Ward, Davis, Evans, Norwood, Dallas; Washington.


Share on Facebook