Ancelotti duro con Ribery: "Certi comportamenti non mi piacciono"

Nella vittoria larga contro l'Inter, il neo tecnico bavarese Carlo Ancelotti non manda giù alcuni atteggiamenti di Ribery dopo una provocazione di Felipe Melo sul terreno di gioco.

Ancelotti duro con Ribery: "Certi comportamenti non mi piacciono"
Ancelotti duro con Ribery: "Certi comportamenti non mi piacciono" | Foto: AP

Nell'International Champions Cup contro l'Inter, il nuovo Bayern Monaco di Carlo Ancelotti ridicolizza la squadra nerazzurra già nella prima frazione chiudendo la pratica con quattro reti. Un Frank Ribery in grande spolvero in campo, dotato di fascia da capitano per l'occasione, sempre in movimento, mina vagante per la difesa, autore di una rete, un assist e diversi key passes per i compagni. Decisamente un leader. 

Il francese è sembrato fin troppo su di giri però, unico ammonito dell'incontro per un fallo di reazione su Felipe Melo, con cui si è creata una piccola partita nella partita. Ancelotti non ha mandato giù questi atteggiamenti, sicuramenti non esemplari per i ragazzi nella tournéè: "Gli ho detto che non mi piacciono i giocatori che non hanno un buon comportamento in campo - ha spiegato l'allenatore italiano - non importa se è stato provocatoGli ho detto di smetterla perché era il capitano. Lui ha recepito il messaggio e si è calmato".

            La rete siglata la scorsa notte contro i nerazzurri di Roberto Mancini. 

Sostituito nel secondo tempo, il numero 7 sembra tornato su livelli altissimi e una forma invidiabile, anche grazie all'avvento di Ancelotti: "Con lui sento nuovamente la fiducia - ha dichiarato Ribery a ‘Kicker’ - è un grande allenatore”.