Qualificazioni Mondiali, l'Olanda cerca il riscatto contro la Svezia, è il primo match del gruppo A

Gli orange, ancora delusi dalla mancata qualificazione agli europei, devono riscattarsi e centrare l'approdo ai mondiali di Russia 2018. Nel girone A, però, oltre alla Svezia c'è la Francia.

Qualificazioni Mondiali, l'Olanda cerca il riscatto contro la Svezia, è il primo match del gruppo A
Qualificazioni Mondiali, l'Olanda cerca il riscatto contro la Svezia, è il primo match del gruppo A

Equilibrio, fin da subito. Con questa prospettiva si apre il girone A di Svezia e Olanda, quel girone che vede la Francia super favorita per il primo posto finale. Con le nuove regole solo la prima, infatti, ottiene la qualificazione diretta, dunque queste due formazioni sembrano indirizzate a giocarsi il posto per il play off. L'Olanda, d'altronde, non può fallire almeno questo traguardo, dopo l'inaspettata eliminazione dai gironi di qualificazione agli europei in terra francese. Ora è il momento del riscatto. Bilancio in perfetto equilibrio tra Svezia e Olanda, che scendono in campo a Solna per il primo match di qualificazioni mondiali del Girone A: sette vittorie svedesi, altrettante per gli Oranje e quattro pareggi nei 18 precedenti giocati fino a ora. 

Svezia-Olanda sarà subito una partita molto importante nell’economia del girone, come detto. Con la Francia nettamente favorita per il primo posto, queste due nazionali sembrano le principali candidate alla seconda posizione che permetterà di giocare gli spareggi.

In questo momento è difficile scegliere quale tra le due nazionali sia messa peggio. La Svezia dopo il pessimo Europeo giocato in Francia in cui è stata eliminata già nella fase a gironi facendo un solo punto, deve fare i conti con l’addio del suo calciatore migliore, Zlatan Ibrahimovic. L’Olanda addirittura non è riuscita a qualificarsi per Euro 2016, e ha perso la scorsa settimana un’amichevole in casa contro la Grecia, segnale evidente che l’arrivo di Blind come nuovo commissario tecnico non è bastato per migliorare la situazione.

Qualche motivo per restare ottimisti c’è, come ad esempio il recupero di Strootman a centrocampo e la promozione dell’ottimo Vincent Janssen come attaccante titolare. La squadra però sembra essere troppo sbilanciata, avere il solo Strootman nel 4-3-3 come centrocampista abile in fase di interdizione non è d’aiuto per evitare le ripartenze avversarie, Sneijder e Wijnaldum sono poco costanti nello svolgere i compiti difensivi e poi ci sono anche tre attaccanti che tornano poco come Berghuis, Promes e Janssen. L’Olanda sicuramente proverà ad imporre il ritmo al match, il canovaccio tattico potrebbe favorire le ripartenze della Svezia che proverà a mettere in azione i vari Wendt, Rohdén e Forsberg al servizio degli attaccanti Guidetti e Berg, quest’ultimo molto abile in area di rigore.

Probabili formazioni
 

SVEZIA: Olsen, Lustig, Granqvist, Lindelöf, Wendt, Rohdén, Fransson, Hiljemark, Forsberg, Berg, Guidetti.


OLANDA: Cillessen, Veltman, Willems, Bruma, Blind, Strootman, Sneijder, Wijnaldum, Berghuis, Promes, Janssen.


Share on Facebook