Leicester - Porto, decide Slimani. Ranieri in paradiso

Volano a sei punti i campioni d'Inghilterra, contro i portoghesi basta un gol dell'ex attaccante dello Sporting Lisbona. Molto bene comunque gli ospiti, sfortunati nel finale

Leicester - Porto, decide Slimani. Ranieri in paradiso
LEICESTER CITY
1 0
PORTO
LEICESTER CITY: LEICESTER CITY (4-4-2) - SCHMEICHEL; HERNANDEZ, MORGAN, HUTH, FUCHS; ALBRIGHTON, AMARTEY, DRINKWATER, MAHREZ (GRAY, MIN.88) ; VARDY (MUSA, MIN.93), SLIMANI (KING, MIN.82)
PORTO: PORTO (4-3-3)- CASILLAS; LAYUN, MARCANO, FELIPE, TELLES; ANDRÈ ANDRÈ (HERRERA, MIN.63), DANILO, TORRES (CORONA, MIN.77) ; ANDRÈ SILVA, ADRIAN LOPEZ (JOTA, MIN.63), OTAVIO
SCORE: 1-0, MIN.25, SLIMANI
ARBITRO: CÜNEYT ÇAKIR (TUR). AMMONITI: FELIPE (MIN.21), OTAVIO (MIN.23), VARDY (MIN.24), SLIMANI (MIN.32), D.PEREIRA (MIN.49), HUTH (MIN.54)
NOTE: PARTITA VALIDA PER LA QUALIFICAZIONE ALLE FASI FINALI DELLA CHAMPIONS LEAGUE 2016/2017, GRUPPO G, KING POWER STADIUM, LEICESTER

Seconda giornata della Champions, seconda giornata del gruppo G che vede affrontarsi i campioni d'Inghilterra del Leicester, chiamati ad una reazione dopo la sconfitta con lo United in campionato, e il Porto di Nuno Espirito Santo. La squadra di Ranieri va in vantaggio nel primo tempo con Slimani e riesce a controllare la partita fino alla fine, nonostante al tramonto il Porto riesca a farsi pericoloso colpendo anche un palo con Corona.

Ranieri schiera i suoi con il 4-4-2, Schmeichel in porta, Hernandez, Morgan, Huth e Fuchs compongono la linea difensiva. A metà campo, da sinistra verso destra, si schierano Mahrez, Drinkwater, Amartey e Albrighton, davanti la coppia Slimani-Vardy. Rispondono gli ospiti con Layun, Felipe, Marcano e Telles in difesa, Andre Andre, Danilo e Oliver Torres a centrocampo e davanti il tridente composto da Andrè Silva, Otavio e Adrian Lopez.

Pronti via la partita si rivela subito molto dura, con tanti contrasti a metà campo che fanno finire sotto l'occhio dell'arbitro Cakir il centrocampista del Porto Andre Andre. Sono gli ospiti ad andare per primi vicini al gol, dopo soli tre minuti, con Adrien Silva che raccoglie il lancio di Otavio e prova il pallonetto, palla di poco a lato della porta difesa da Schmeichel. Provano a reagire i campioni d'Inghilterra con Fuchs che mette in difficoltà Casillas e la difesa del Porto con una rimessa laterale lunghissima, messa in angolo in qualche modo. E' poi Adrian Lopez ad andare vicino al gol, andando però solamente a sfiorare il bel traversone dalla destra di Adrien Silva. Comincia ad ingranare il Leicester, comincia ad ingranare Slimani che svetta di testa sul calcio d'angolo di Mahrez, Casillas para bloccando a terra. Si scalda poi la partita, arrivano quattro ammonizioni nel giro di cinque minuti per Felipe, Otavio, Jamie Vardy e Adrien Silva.

Al 26' si sblocca la partita in favore dei padroni di casa: Mahrez punta l'area e imbecca benissimo Slimani. L'ex centravanti dello Sporting Lisbona si trova a pochi passi da Casillas e non perdona. 1 a 0 per gli inglesi. 

Padroni di casa che cercano di narcotizzare il match, abbassando notevolmente i tempi di gioco e cercando di far girare il pallone pungendo in contropiede, con Vardy e Slimani che rendono dura la vita ai centrali del Porto. E' il centravanti inglese ad andare vicino al raddoppio al 37', ma il gran lancio di Mahrez è leggermente lungo e termina fra le braccia di Iker Casillas. Torna a spingere il Porto in chiusura di primo tempo, grande azione personale di Otavio che mette poi in mezzo un bel pallone sul quale si avventa Adrian Lopez che di testa spedisce alto di poco. Arriva anche l'ammonizione per Slimani prima della pausa, Slimani che viene graziato da Cakir al 43', quando è autore di una durissima entrata su Layun che poteva valere il secondo giallo.  Finisce sull'1 a 0 il primo tempo, con Telles che accusa un lieve dolore al polpaccio sinistro ma è in grado di continuare.

La ripresa inizia con gli stessi ventidue in campo, nessun cambio quindi per i due allenatori. Ritmi immediatamente bassi, questo gioca a favore del Leicester che torna pericoloso con una bella sponda di Vardy per Albrighton che non arriva per poco sul pallone. Al 54' punizione per il Porto da ottima posizione per un brutto fallo di Huth, sesto ammonito del match, va Alex Telles a battere ma l'ex interista spreca tutto mandando altissimo. Al 60' vicinissimo al raddoppio il Leicester con Mahrez che dal limite dell'area lascia partire un rasoterra sinistro sul quale è miracoloso Iker Casillas.

Doppio cambio per il Porto, fuori André André, dentro Herrera, lascia il campo anche Adrian Lopez, rimpiazzato da Jota. Calano ulteriormente i ritmi dopo una fase un po' più accesa dell'incontro, complice anche la girandola di cambi, il match scorre dunque senza particolari emozioni fino al 74', quando è Herrera a provarci da fuori con un gran sinistro che impegna severamente Schmeichel.

Ci prova anche Jota dalla trequarti, ancora sicuro però Schmeichel. Negli ultimi 10 minuti il Leicester si chiude a difesa della propria area, con il Porto che prende il pallino del gioco e costringe i padroni di casa ad un vero e proprio assedio. Entra anche Corona per Torres, prova a spezzare l'assedio del Porto Claudio Ranieri inserendo King per Slimani, ma la squadra portoghese continua a rendersi pericolosa con Felipe e poi con Jota, sempre di testa. E' poi Corona a far gelare per un attimo il pubblico di casa con un destro al volo su respinta di Schmeichel che viene deviato e si schianta sul palo sinistro. 

All'87' palla lunga per Jota che non trova la porta da buona posizione. Si copre ancora Ranieri, fuori Ryad Mahrez, dentro Gray e squadra ancora più a difesa del vantaggio. Prova a tenere alta la squadra un esausto Jamie Vardy, in debito di ossigeno già da parecchi minuti che riesce però a guadagnare secondi preziosi in più di un occasione. L'ultima chance del match capita al 90', con Otavio che stacca benissimo su tutti, ma è bravissimo Schmeichel ad opporsi e a salvare il Leicester. 

E' l'ultimo atto di Leicester-Porto, finisca 1 a 0 per i padroni di casa, tre punti importantissimi per i padroni di casa, si complica la situazione per il Porto che vede salire a tre punti di distanza il Copenaghen, vincitore sul campo del Club Brugge. 

Calcio Internazionale