Qualificazioni Russia 2018 - Doppio Brozovic e la Croazia va: 2-0 all'Islanda

La doppietta del centrocampista croato riesce a sconfiggere l'Islanda e avvicina i croati a Russia 2018.

Qualificazioni Russia 2018 - Doppio Brozovic e la Croazia va: 2-0 all'Islanda
Brozovic match winner di oggi
Croazia
2 0
Islanda
Croazia: Subasic; Vrsaljko, Corluka, Vida, Pivaric; Kovacic (Modric, min.46), Badelj; Perisic, Rakitic(Kramaric, min. 85), Brozovic; Mandzukic (Cop, min. 90).
Islanda: Halldorsson; Saevarsson, Sigurdsson R, Arnason, Magnusson; Gudmundsson, Gunnarsson, Sigurdsson G., Bjarnason B.; Bjarnason E. (Traustason, min. 75), Bodvarsson (Kjartansson, min.75).
SCORE: 1-0 , min.14, Brozovic. 2-0, min. 90, Brozovic.
ARBITRO: Gianluca Rocchi (ITA). Ammoniti E. Bjarnason (min. 19), Badelj (min. 39), Vida (min. 76). Espulso Perisic (min. 90)
NOTE: Qualificazioni Mondiali di Russia 2018, Gruppo I, Croazia-Islanda. La partita è stata giocata allo stadio Maksimir di Zagabria. Partita svolta a porte chiuse.

Nel silenzio spettrale del Maksimir di Zagabria la Croazia riesce a superare l'Islanda grazie ad un grande gol di sinistro e uno di destro di Marcelo Brozovic. Le due squadre sono ben messe in campo e si annullano a vicenda in una partita sbloccata da un colpo da maestro del centrocampista interista.

La partita inizia subito bene con Bodvarsson che sfrutta un buco della difesa croata per concludere ma la difesa croata s'immola. Dopo un tiro fuori di Gudmundsson la partita si sblocca al minuto numero 15' Brozovic riesce a trovare uno spazio per arrivare al limite dell'are e dopo un triangolo con Rakitic con un gran tiro mancino riesce a beffare l'incolpevole Halldorsson. L'Islanda subisce il colpo e non riesce a reagire lasciando il pallino del gioco alla squadra di casa che preme per cercare il raddoppio ma non riesce a pungere veramente. Intorno al 30° minuto la partita cala di ritmo grazie alla bravura degli allenatori che annullano i tentativi di offesa delle squadre.

Solo Perisic riesce ad avere spazio a sufficienza per muoversi ed è proprio l'ala nerazzurra che al minuto numero 40 raccoglie un cross di Vrsaljko, salta un avversario e batte a rete ma Halldorsson si oppone e riesce a respingere il tentativo del croato. Finisce quindi il primo tempo giocato a buoni ritmi ma comunque molto divertente. Nell'intervallo si scalda intensamente Luka Modric che diventa capitano entrando al posto di un Mateo Kovacic abbastanza in ombra. L'inizio di secondo tempo è arrembante per l'Islanda con numerosi tentativi da parte dei nordici. Il culmine viene raggiunto al 61° minuto Bodvarsson che si trova faccia a faccia con uno strepitoso Subasic che riesce a deviare in angolo.

Resta però l'ultima vera occasione dell'Islanda: la squadra balcanica si sveglia e inizia a produrre gioco aiutato da un fantastico Luka Modric che prova il tiro a giro con Halldorsson che devia in angolo. Anche Perisic cerca la gloria personale ma il controllo è difettoso. Negli ultimi minuti di gioco succede di tutto: Brozovic raggiunge la gloria personale con una doppietta con un gol simile al primo ma questa volta di destro. Il compito sembra superato per i croati se non fosse per la follia di Ivan Perisic che al 92esimo con la partita in ghiaccio si fa espellere per un bruttissimo intervento a piedi uniti, perdendo così la possibilità di giocare contro l'Ucraina (cosa che di certo non dispiacerà al nuovo tecnico interista Pioli).