Lussemburgo-Olanda in qualificazioni Russia 2018 (1-3): DEPAY RINASCE!

Lussemburgo-Olanda in qualificazioni Russia 2018 (1-3): DEPAY RINASCE!
Fonte: www.vavel.com/it
Lussemburgo
1 3
Olanda
Lussemburgo: (3-4-3): Schon, Malget, Chanot, Mahmutovic; Jans, Bensi, Philipps, da Mota; Bohnert, Turpel, Mutsch. All. Holtz
Olanda: (4-3-3): Stekelenburg; Brenet, Bruma, Van Dijk, Blind; Ramseelar, Wijnaldum, Klaasen; Robben (46' Depay), Dost, Sneijder (46' Berghuis). All. Blind
SCORE: 0-1, 35', Arjen Robben. 1-1, 43', Maxime Chanot. 1-2, 57' Memphis Depay. 1-3, 84', Memphis Depay.
ARBITRO: Anthony Taylor (ENG) Ammoniti: 42' Brenet, 58' Blind.
NOTE: QUarta giornata delle qualificazioni al mondiale di Russia 2018, girone A. Si gioca allo stadio Josy Barthel di Lussemburgo. Kick-off previsto per le 18.00.

20.00 - Per noi stasera è tutto! Io sono Stefano Fontana e vi ringrazio per aver trascorso con me questi novanta minuti davvero entusiasmanti. La serata di qualificazioni non finisce affatto qui, rimanete collegati per tutto il meglio dello sport e del calcio internazionale. A nome mio e dell'intera redazione VAVEL Italia, un saluto!

19.58 - Carrellata di immagini dal match.

19.54 - Obiettivo centrato per l'Olanda di Blind che porta a casa i tre punti ed aggancia la Svezia al secondo posto, quota 7. Il Lussemburgo nonostante la quarta prova decisamente positiva su quattro partite rimane fanalino di coda del gruppo A ad appena un punto, dietro a Bielorussia e Bulgaria. 

90+3' FINISCE QUI! FINISCE 1-3 PER L'OLANDA CONTRO UN DIGNITOSISSIMO LUSSEMBURGO! A segno Robben e Chanot su rigore nel primo tempo, poi Memphis Depay, entrato all'intervallo, la risolve con una doppietta che rispolvera vecchi ricordi. Davvero un augurio di rinascita per l'esterno dello United, che sta attraversando due anni difficilissimi.

90+2' - Possesso palla insistito, tanto per cambiare, degli olandesi.

89' - Partita senza niente da dire oramai, si aspetta la fine dei tre di recupero anche se il Lussemburgo non rinuncia ad attaccare.

88' - Esordio assoluto per l'ex-Atalanta De Roon, che rimpiazza Ramselaar a centrocampo.

87' - TURPEL! Un rimpallo lo mette solo davanti a Stekelenburg, ha la palla sul destro ma cicca clamorosamente il possibile 3-2! CHE OCCASIONE!

86' - Peccato per il Lussemburgo, che non ha affatto demeritato, anche se il calo di energie nel secondo tempo è stato abbastanza evidente.

84' MEMPHIS DEPAYYYYYY! DEPAY! DEPAY! SEMBRA RINATO MEMPHIS DEPAY! Punizione pennellata meravigliosamente sopra la barriera, palla che si abbassa e pizzica Schon nell'angolino alla sua destra! 3-1 OLANDA, PARTITA IN GHIACCIO!

83' - Punizione pericolosissima dai ventitré metri per l'Olanda.

82' - Attenzione, non un cambio qualunque per Holtz: entra in campo Thill, classe 2000! Uno dei talenti più promettenti della selezione del microstato.

81' - Lezioso Depay nel chiudere il triangolo con Klaasen, palla diretta nelle mani di Schon.

80' - Altro spunto di Brenet, sicuramente meglio il proiezione offensiva che difensiva: passa in mezzo a due e racimola la punizione.

77' - Esce Brenet palla al piede, ma la ripartenza sfuma e l'Olanda sceglie di giocare con raziocinio.

76' - Depay! Gran parata di Schon che alza il mancino oltre la traversa. Partitone del portiere lussemburghese,

75' - Altra palla lunga in avanti, ma il Lussemburgo non riesce ad essere pericoloso nel secondo tempo.

74' - Secondo cambio del Lussemburgo: esce uno stanchissimo da Mota, che ha corso davvero molto. Entra al suo posto col numero 13 Kerger.

72' - DEPAY! Si addormenta davanti alla porta! Ottima verticalizzazione di Blind, l'ex-Ajax controlla benissimo ma ci pensa troppo e permette a Chanot di rientrare.

70' -  Amministra l'Olanda, ma il risultato non è ancora blindato.

69' - Sanguina il naso di Ramselaar, è costretto ad uscire per farsi medicare.

68' - Bruma in anticipo secco su Torpel, rimessa laterale per il Lussemburgo.

65' - Traversone di Blind che taglia tutta l'area e sfila sulla destra, dove arriva Bergheis a tenere viva l'azione.

64' - Problemi fisici per Chanot, che è rimasto a terra dopo un contatto con Depay.

61' - Adesso gioca più rilassata l'Olanda, che però stava davvero precipitando nel baratro.

58' - Ammonito Blind, a forbice da dietro su Bohnert.

57' MEMPHIS DEPAYYYYYY! DEPAYYYYYYY! CI PENSA LUI A FIRMARE IL DOPPIO VANTAGGIO! Nel bel mezzo di due stagioni difficilissime, arriva la rete di Depay! Di testa, su traversone perfetto di Blind, l'ala dello United stacca benissimo e la mette alle spalle di Schon! SI TOGLIE UN PESO ENORME DALLE SPALLE L'OLANDA, È 2-1!

55' - Depay dal fondo per Dost che attacca il primo palo: deviazione docile, blocca il portiere.

54' - Fa circolare palla l'Olanda, ma gli spazi non ci sono.

52' - da Mota continua a giocare con un compagno a terra, trova lo spazio centralmente e scatena il sinistro, troppo impreciso per impensierire Stekelenburg.

49' - Altra palla persa in impostazione da Wijnaldum, ma sulla ripartenza di Bensi e da Mota arriva la solita chiusura di Van Dijk.

46' SI RIPARTE!

19.04 - Attenzione, doppio cambio per l'Olanda! Fuori Wesley Sneijder e  Arjen Robben, spazio a Memphis Depay e Steven Berghuis. Problemi fisici per il secondo, che era stato tra i migliori dei suoi, mentre è decisamente mistero sulla scelta di tenere negli spogliatoi l'ex-Inter.

18.52 - Primo tempo tutto sommato divertente, col Lussemburgo chiuso dietro ma senza disdegnare ripartenze anche abbastanza pericolose. Nell'Olanda grande prestazione di Virgil Van Dijk nella retroguardia, mentre davanti a decidere la partita sono state le scorribande di Arjen Robben dalla fascia destra. Tra i padroni di casa, invece, ottimo lavoro in difesa di Chanot, senz'altro il più esperto e capace nella linea a tre, ma buono anche l'impatto del portiere Schon e di Mahmutovic sulla destra. Tarantolato in avanti da Mota, ha fatto letteralmente impazzire Brenet conquistandosi anche il rigore che tiene la partita in parità.

45+2' FINISCE QUI IL PRIMO TEMPO! 1-1 ALLO STADIO JOSY BARTHEL. La sblocca Robben, pareggia Chanot dopo la grande ingenuità di Brenet che causa calcio di rigore ai danni di da Mota.

45' - da Mota è una spina nel fianco di Brenet, che lo perde di nuovo e deve rientrare per chiudere in fallo laterale.

43' CHANOOOOOOOT! CHANOOOOOOOT! UNO AD UNO! CHANOT GLACIALE, SPIAZZA STEKELENBURG E FA UNO AD UNO!

42' RIGOREEE! RIGORE! RIGORE! RIGORE PER IL LUSSEMBURGO! Doppio pasticcio di Brenet, che si lascia scappare la corsa di da Mota e, rientrando da dietro, lo stende sul limite dell'area! Che stupidaggine! OCCASIONE PER IL PAREGGIO! Chanot contro Stekelenburg.

39' - Discesa di da Mota sulla sinistra, cross basso dal limite verso l'inserimento di Turpel, ma ancora una volta è Virgil Van Dijk a metterci il corpo e dire di no.

35' ROBBEEEEEEN! ECCOLO! È TORNATO ARJEN ROBBEN! DOPO 366 GIORNI ESATTI, TORNA A SEGNARE CON LA NAZIONALE ROBBEN! Palla dentro di Klaasen per Robben che batte la linea del fuorigioco, controlla e batte Schone col mancino all'angolino! LA SBLOCCA L'OLANDA!

34' - Blind verso Dost che è chiuso tra due avversari e può provarci solo di tacco: conclusione docile e prevedibile tra le braccia di Schon.

30' - CLAMOROSA OCCASIONE PER KLAASEN! Schon conferma la positività del suo esordio e salva ancora! Robben rientra alla sua maniera e riesce a mandare dentro un cioccolatino per l'inserimento di Klaasen: a tu per tu con Schone il centrocampista dell'Ajax si fa murare col piede, e sul conseguente campanile non riesce a centrare la porta di testa! Vicinissima al vantaggio l'Olanda.

28'  - Vivo il Lussemburgo! Turpel controlla dai 25 metri, la difesa scappa indietro ed allora il centravanti ci prova col destro: palla bassa e potente ma decisamente centrale, la controlla facilmente Stekelenburg.

27' - Mahmutovic sta spingendo molto sulla destra, altro cross allontanato da Van Dijk.

25' - Non ce la fa Jans, problema muscolare, spazio a Janisch sulla fascia sinistra.

24' - Robben porta a spasso la difesa con la suola sinistra, bravissimo nella scelta di tempo Chanot che gliela scippa.

22' - Ripartenza guidata da Robben che si sviluppa da destra a sinistra: dopo tanti passaggi il gico si ferma, è a terra Jans che sembra estremameente dolorante.

21' - Verticalizzazione su Dost, usa molto bene il corpo Chanot. Riparte dal portiere il Lussemburgo.

20' - Campo davvero in cattive condizioni, sembra scivolare molto e spesso si alzano zolle sotto i tacchetti dei calciatori.

18' - Altro cross, stavolta sull'asse Wijnaldum-Klaasen dalla destra, ma il centrocampista dell'Ajax ha spinto nettamente per prendere posizione. Fallo.

16' - Ancora Robben! Stavolta il traversone arriva da Blind, buono stacco di Robben ma il colpo di testa non ha forza e sfila sul fondo senza pericoli.

13' - Bensi scippa Wijnaldum e prova a sfruttare lo spazio, ma il suo destro dalla distanza trova il corpo di Bruma. Ripartono gli Oranges.

10' - ROBBEN! Mancino di potenza dall'interno dell'area, Schon ci mette le mani e poi Sneijder temporeggia troppo per provare a ribattere: si chiude il muro e l'occasione sfuma, ma Robben ci è andato vicinissimo!

9' - Sneijder cambia gioco, Jans buca la copertura e Robben può involarsi sulla destra: cross dal fondo da posizione difficile, Schon mette in corner.

8' - Lungo possesso palla dell'Olanda: toccano tutti la palla ma ancora non si aprono varchi importanti, linee molto vicine per i padroni di casa.

6' - Sneijder col tiro cross, non tocca nessuno e Schon assomestica il rimbalzo.

5' Ancora Mutsch, duro, stavolta du Wijnaldum. Punizione interessante.

3' - Turpel trova un buon varco centrale, ma la scivolata di Bruma gli dice di no.

1' - Subito contatto duro: Mutsch fa sentire i tacchetti a Sneijder a centrocampo.

18.00 VIAAAAA!!!! Si parte, Lussemburgo con divisa completamente bianca con una fascia blu sul petto, Olanda in divisa blu con calzettoni celesti.

17.58 - Saluti di rito, ora il sorteggio tra i due capitani Robben e Mutsch.

17.55 - Momento deli inni nazionali!

17.52 - Eccole! Completate le ultime indicazioni pre-gara, le squadre sono nel tunnel con la quaterna arbitrale.

17.45 - Squadre negli spogliatoi, ora in campo c'è la classica coreografia prepartita con le bandiere (tra l'altro estremamente simili) delle due nazioni.

17.36 - Immagini dal campo, manca poco al via.

17.30 - Riscaldamento in corso: nel frattempo qualche immagine dei tifosi olandesi - coloratissimi come al solito - che si avvicinano allo stadio.

Lussemburgo (3-4-3): Schon, Malget, Chanot, Mahmutovic; Jans, Bensi, Philipps, da Mota; Bohnert, Turpel, Mutsch. All. Holtz

17.24 - 3-4-3 scelto da Luc Holtz: modulo leggermente più offensivo rispetto al 4-5-1 previsto alla vigilia. CI sono Mahmutovic, Chanot e Malget dietro, con Jans e da Mota sulle fasce. Turpel unica punta, Mutsch e Bohnert a supporto.

Olanda (4-3-3): Stekelenburg; Brenet, Bruma, Van Dijk, Blind; Ramseelar, Wijnaldum, Klaasen; Robben, Dost, Sneijder. All. Blind

17.21 -  Qualche sorpresa per Blind: non ci sono Janssen e Schaar, probabilmente non totalmente ristabiliti. Quindi campo ad Arjen Robben e Vas Dost, con Wijnaldum che scala nei tre di centrocampo assieme a Klaasen e Ramselaar. Scelto Brenet sulla fascia destra, confermata la linea verde Van Dijk-Bruma in difesa.

17.20 - Eccoci collegati! Poco più di mezz'ora al via, tra poco sarà Lussemburgo-Olanda! Andiamo a vedere subito le formazioni ufficiali, mentre si va riempiendo il piccolo stadio Josy Barthel di Lussemburgo.

Buonasera a tutti! Io sono Stefano Fontana e sono lieto di darvi il benvenuto ad una nuova diretta scritta in tempo reale su VAVEL Italia. Oggi in campo le qualificazioni al mondiale di Russia 2018, con la seconda tranche di partite del gruppo A: due giorni fa, la Francia ha consolidato il primo posto trovando la terza vittoria consecutiva ai danni della Svezia. Ora, l'Olanda terza ha una buona occasione per portarsi appaiata agli scandinavi, nella trasferta contro il fanalino di coda Lussemburgo.

Il girone

Gruppo A particolarmente agguerrito, soprattutto in queste prime fasi: partite quasi mai a senso unico, ma che spesso rimangono sul filo del rasoio per tutti i novanta minuti. Come detto, dopo quattro partite in fuga solitaria c'è la Francia di Deschamps a quota dieci punti. L'inseguimento sembra essere cosa a due, con Svezia ed Olanda che sembrano avere qualche credenziale in più rispetto a Bulgaria, Bielorussia e Lussemburgo.

Il momento delle due squadre

Quarta partita ufficiale per il Lussemburgo, che non ha partecipato all'Europeo francese, dunque iniziando a fare "sul serio" solo a Settembre. Dopo la prima uscita a dir poco rocambolesca, a Sofia, con la Bulgaria che fa e disfa: un ribaltone dopo l'altro, col gol di Bohnert al novantunesimo che sembrava aver regalato un punto al piccolo Lussembrugo, se solo non fosse per il crotonese Aleksandar Tonev a firmare il 4-3 a tempo scaduto.

Anche nelle altre due uscite, i ragazzi di Luc Holtz hanno giocato con onore ed evitando le goleade oramai proverbiali per squadre del loro rango: contro la Svezia la parità ha resistito un'ora, fino al gol-partita di Lustig, mentre in Bulgaria è arrivato un pareggio nonostante un tempo giocato in inferiorità numerica: a Savitskiy ha risposto Joachim a cinque minuti dal termine.

L'Olanda si è resa protagonista di un buon inizio, con il pareggio in trasferta in Svezia firmato da Berg nel primo tempo e Wesley Sneijder nel secondo. In casa contro la Bielorussia è arrivato il poker con la doppietta dello scatenato Promes e le reti di Klaasen e Janssen.

Kevin Strootman in azione. | Fonte: twitter.com/forzaroma
Kevin Strootman in azione. | Fonte: twitter.com/forzaroma

La prima battuta di arresto è arrivata però contro i francesi vice-campioni d'Europa, capaci di ingabbiare la manovra di coach Blind e di portare via i tre punti da Amsterdam grazie al sigillo di Pogba. L'ultima amichevole è stata contro il Belgio, ma l'Olanda non ha trovato quelle risposte positive che cercava per rialzarsi: solo 1-1 in una partita a lungo giocata in apnea.

Le ultime dal campo

Nonostante le speranze di qualificazione pressoché nulle, Luc Holtz manderà ovviamente in campo la miglior formazione possibile: i convocati sono tutti a disposizione, dal primo minuto si dovrebbe vedere un 4-5-1 capace di diventare 4-2-3-1 in fase di possesso palla, con  Jans, Martins, Delgado e Simon a difendere il portiere Moris. Philips e Thill dovrebbero formare la diga di centrocampo, con Mutsch e Da Mota sulle fasce e Bonhert da riferimento sulla trequarti. Unica punta sarà con ogni  probabilità Aurelien Joachim.

Wesley Sneijder in allenamento. | Fonte: twitter.com/onsoranje
Wesley Sneijder in allenamento. | Fonte: twitter.com/onsoranje

L'amichevole di mercoledì, a dispetto del nome, ha lasciato più di qualche acciacco tra le fila di Danny Blind: su tutti in dubbio Schaars e Janssen, vittima di un forte colpo subito da Mignolet che gli ha causato anche una breve perdita di memoria. Comunque dovrebbero essere a disposizione entrambi, e Blind li dovrebbe schierare titolari nel 4-3-3 con Stekelemburg tra i pali e la linea a 4 composta da Daley Blind, Bruma, Van Dijk e Veltman. A centrocampo il già citato Schaars dovrebbe fare compagni alla coppia scuola Ajax, Klaasen-Clasie. Davanti, assieme a Janssen possibile vedere più qualità che corsa: i due esterni dovrebbero essere Georgino Wijnaldum e Wesley Sneijder.

Le probabili formazioni

Lussemburgo (4-5-1): Moris; Jans, Martins, Delgado, Simon; Mutsch, Philips, Bonhert, Thill, Da Mota; Joachim. All. Holtz

Olanda (4-3-3): Stekelemburg; Veltman, Bruma, Van Dijk, Blind; Klaasen, Clasie, Schaars; Wijnaldum, Janssen, Sneijder. All. Blind