La sfida infinita torna a San Siro: stasera Italia-Germania

Amichevole di lusso per gli Azzurri, impegnati contro la temibile Germania, schiacciasassi in questo girone di qualificazione mondiale. Ventura conferma i big.

La sfida infinita torna a San Siro: stasera Italia-Germania
fotogramma da un precedente, con De Sciglio in azione

Non può essere un'amichevole. Il monito è sempre quello, alla vigilia di un match contro la Germania, rivale d'eccellenza per l'Italia, da sempre, e soprattutto dagli anni 70 in poi. Nei decenni, sfide memorabili si sono susseguite, fino ad arrivare all'ultima, di pochi mesi fa, ad Euro 2016, quarti di finale, purtroppo terminata in sconfitta, per nulla netta, a dimostrazione del potenziale emotivo che i nostri acquistano in sfide così. Nelle amichevoli il discorso cambia, ma la sfida resta sentita e tutta da vedere.

A San Siro sono attesi 45 mila spettatori. La squadra di Loew è rinnovata per sette undicesimi rispetto all’Europeo e per buona parte rispetto anche alla formazione migliore. Sabato c’è Borussia Dortmund-Bayern Monaco e anche i tedeschi tengono conto del campionato. Ventura, con il suo 3-4-3/3-5-2, ribadisce che avrebbe preferito un’amichevole meno impegnativa. Però saremo pronti.

Gli Azzurri non battono la Germania dalla semifinale di Euro 2012: dopo il ko in semifinale di Euro 2016, la Germania ha ottenuto 5 vittorie in altrettanti match, segnando 18 reti e subendone 0.

I NUMERI

E' la sfida numero 35 tra Italia e Germania: nei precedenti, 15 successi azzurri, otto tedeschi e 11 pareggi. Nelle tre gare dal post Euro 2012, un pareggio, una vittoria per 4-1 dei tedeschi e la partita terminata ai rigori dell’ultimo Europeo. Nelle ultime cinque sfide tra Italia e Germania entrambe le squadre hanno trovato la via del gol.

Se consideriamo anche i tempi supplementari, l’Italia è sempre andata a segno negli ultimi otto incroci con i tedeschi: l’ultima volta senza segnare per gli azzurri risale al girone di EURO 1996.

Italia imbattuta nelle ultime quattro gare disputate (3V, 1N): non arriva a cinque gare di fila senza sconfitta da giugno 2015. Dopo la sconfitta in semifinale all’Europeo contro la Francia, la Germania ha vinto le cinque gare successive, come detto, realizzando 18 reti e non subendone nessuna. Nelle ultime sette amichevoli disputate, però, la Germania ha registrato più sconfitte (quattro) che vittorie (tre).

L’Italia ha perso l’ultima amichevole casalinga disputata (1-3 con la Francia a Bari), dopo che nelle precedenti otto in casa era rimasta imbattuta (3V, 5N).

L’Italia ha mancato l’appuntamento con il gol soltanto in una delle ultime 20 gare giocate in tutte le competizioni (amichevoli incluse): all’Europeo contro l’Irlanda.

Solo la Germania (19) contro San Marino ha tentato più tiri nello specchio dell’Italia (16 - Liechtenstein) in una partita europea di qualificazione al Mondiale 2018.

Sette degli ultimi nove gol dell’Italia sono stati firmati da uno tra Immobile (quattro) e Belotti (tre): i due attaccanti dell’Italia hanno siglato sette reti con 13 tiri nello specchio in queste prime gare di qualificazione.

IN CAMPO

Ventura sembra intenzionato ad operare cambi solo in difesa, con Rugani al posto di Zappacosta in una difesa che diventerebbe però a 3, ma occhio alle sorprese. Darmian esterno, per il resto nessun nome nuovo rispetto alla gara di sabato.

ITALIA (3-5-2): Buffon; Rugani, Bonucci, Romagnoli; Darmian, Parolo, De Rossi, Verratti, Bonaventura; Belotti, Immobile. All. Ventura

Loew perde Neuer e schiera una formazione altamente rimaneggiata e giovane, con Muller perno del reparto offensivo ad aiutare il classe 92 Volland.

GERMANIA (4-2-3-1): Leno; Rudy, Mustafi, Howedes, Hector; Weigl, Gundogan; Muller, Goretzka, Gnabry; Volland. All. Low

La gara sarà trasmessa in diretta esclusiva su RAI HD e inizierà alle 20,45. L'arbitro dell'incontro è il portogehse Dias. Prima della gara verrà premiato Nicola Rizzoli come miglior direttore di gara di Euro 2016. Durante il match, invece, arbitro e assistenti saranno coadiuvati dal sistema VAR, video assistant referee.