Italia - Germania in amichevole internazionale (0-0): pareggio a reti bianche!

Italia - Germania in amichevole internazionale (0-0): pareggio a reti bianche!
Italia
0 0
Germania
Italia: (3-4-3): Buffon; Rugani, Bonucci, Barzagli; De Sciglio, Verratti, Parolo, Darmian; Bernardeschi, Belotti, Immobile. CT Ventura
Germania: (4-2-3-1): Leno; Howedes, Mustafi, Hummels, Kimmich; Rudy, Weigl; Goretzka, Gundogan, Gerhardt; Mueller. CT Loew
ARBITRO: Artur Soares Dias (POR).
NOTE: Amichevole Internazionale, si gioca allo stadio Giuseppe Meazza in San Siro di Milano. Calcio d'inizio previsto per le 20.45

23.00 - Per noi stasera è davvero tutto: l'appuntamento è sempre qui su VAVEL Italia per tutto il meglio del calcio e dello sport internazionale. Io sono Stefano Fontana, vi ringrazio per l'attenzione e vi do appuntamento al prossimo appuntamento! Ciao, a presto!

22.50 - Primo tempo più favorevole alla Germania, ottima nel palleggio a centrocampo e nel fraseggio in verticale, mentre nel secondo l'Italia è uscita benissimo alzando il pressing e mettendo davvero in difficoltà gli avversari sulle fasce. Ottima prestazione di De Rossi a centrocampo, vero leader, ma anche di Immobile e Belotti. Buffon è la solita sicurezza, bene anche Donnarumma seppur chiamato bene in causa. Leggermente fuori ritmo Parolo e Darmian, ma tutto sommato ottima italia. Tra i tedeschi brillano i giovani Weigl e Goretzka ma anche Ilkay Gundogan, ottima l'intesa con Mueller. Occasioni da una parte e dall'altra, ma le due più clamorose sono arrivate sicuramente per gli azzurri: il mancino a giro di Bernardeschi, completamente solo, e sopratutto il palo di Belotti poco prima del novantesimo.

22.48 - De Rossi ai microfoni nel post-partita: "Non dovevamo dimostrare niente, stasera era importante per noi, per dimostrare di aver fatto dei passi in avanti. E lo abbiamo dimostrato, siamo stati aggressivi ed abbiamo fatto una buona partita".

90+3' - FINISCE QUI IL MATCH! ITALIA E GERMANIA PAREGGIANO ZERO A ZERO A SAN SIRO! Fondamentalmente un tempo per parte: meglio il possesso ospite nel primo tempo, ma grandissima prova azzurra col pressing e le incursioni di Belotti ed Immobile nel secondo. Tutto sommato prestazione positiva, considerato il fatto che si giocava un'amichevole.

90+1' - Tah! Nel primo dei tre di recupero angolo per Gnabry, Tah anticipa tutti compreso Howedes libero sul secondo palo, ma la sua zuccata non trova la porta.

90' - Sansone! Che peccato! Bonucci si stacca e sale, gran colpo di tacco per liberare Sansone tra le linee: tanto spazio, ma il destro del giocatore del Villarreal colpisce più terra che palla. Conclusione debolissima, controlla Leno.

88' - Ancora possesso per la Germania, che però sta soffrendo di più il pressing e sembra manca di qualità senza Mueller e Goretzka.

86' - Corre ancora tantissimo l'Italia, estremamente positiva nel secondo tempo. Ora spazio anche a Simone Zaza e Nicola Sansone. Escono, dopo una partita davvero da sottolineare, Andrea Belotti e Ciro Immobile.

83' - Prova a rispondere la Germania, con Gundogan che si inserisce sulla destra: contatto con Darmian, ma il tuffo è abbastanza plateale e punito dall'arbitro con il giallo per simulazione.

81' - PALO! PALO! PALO DI BELOTTI! Grandissima giocata del gallo, che corona una grande partita col dribbling su Mustafi da spalle alla porta, l'ingresso in area ed il destro incrociato che batte Leno ma si infrange contro il palo!

79' - Sono diversi i retropassaggi della Germania su Leno, che fino ad ora se la sta cavando ma mai con troppa sicurezza.

77' - Ottima prestazione di De Rossi, che stai dettando i tempi del possesso ed organizzando il pressing.

73' - Altra ottima giocata in profondità: Immobile controlla, punta Mustafi, rientra sul destro e cerca la palla a giro sul secondo palo, senza andarci troppo lontano.

70'- BERNARDESCHI! Ottima azione di ripartenza da Belotti sulla sinistra per Immobile: cross arretrato, Belotti porta via due marcatori ed arriva proprio Bernardeschi, tutto solo, col mancino all'altezza del dischetto. Forte ma non abbastanza angolato, ci arriva bene Leno.

68' - Entra Federico Bernardeschi al posto di Eder, e subito va a battere la punizione dalla destra: palla lunga, ma Immobile non riesce a dar forza al colpo di testa.

67' - Particolarmente vivace la catena Zappacosta-Eder, ed in generale più in proiezione offensiva gli azzurri rispetto al primo tempo. Qui dopo il triagnolo arriva in aiuto Parolo: brillante il dribbling, punizione per l'Italia.

66' - Daniele De Rossi continua a giocare tutti i palloni di prima, anche a costo di rischiare, mentre nell'Italia sta per entrare Bernardeschi.

64' - Germania spezzata in due, De Rossi in verticale col suggerimento per Eder: l'attaccante dell'Inter ha spazio centralmente e sceglie la soluzione personale ma non riesce a dribblare Mustafi. Comodo l'appoggio a Leno, ricominciano i tedeschi.

61' - Volland! Avrebbe segnato al primo pallone toccato l'attaccante del Leverkusen, ma sul cross di Kimmich arriva la segnalazione di fuorigioco. Molto dubbio, anche a guardare il replay è difficile capire se il neo-entrato sia effettivamente davanti o dietro la linea del pallone. Ottimo comunque l'anticipo sul primo palo, ma si rimane 0-0.

60' - Velocissimo Eder su una palla vagante sulla fascia destra: brucia due avversari e prende un colpo da Tah, in netto ritardo. Ammonizione e punizione defilata dai venticinque metri.

59' - Doppio cambio per la Germania: escono un fischiatissimo Thomas Mueller ed un brillante Leon Goretzka (incredibile credere che abbia solo 21 anni) per Gnabry, alla seconda presenza dopo l'esordio con tripletta, e Kevin Volland.

58' - Immobile prende posizione su Mustafi allargando un po' il braccio destro, l'arbitro fischia e l'attaccante di Torre Annunziata non esita a fargli arrivare la sua disapprovazione.

57' - Bravo Soares Dias: il replay evidenzia come non ci sia un tocco rilevante su Belotti.

55' - ATTENZIONE! Grande spunto di Belotti, che sta giocando con un vistoso cerotto sull'arcata sopraccigliare, per sfuggire ai difensori: l'attaccante del Toro passa in mezzo a Mustafi e Tah che lo stendono. Gli azzurri protestano tutti, ma secondo l'arbitro non è rigore.

54' - Spunto centrale molto efficace di Gundogan: tocco di punta per lo scatto di Goretzka, chiuso a sandwich tra Astori e Bonucci. Non fischia Soares Dias, si riparte da Buffon.

53' - Immobile bene sulla sinistra: missile verso il centro, ma il primo ad arrivare è Mustafi. Gran cross, Italia che rimane in pressione.

52' - Immobile sbaglia completamente il cambio di gioco: Rugani e De Rossi ci mettono una pezza e mantengono il possesso.

48' - Ottimo spunto di Eder, fa sentire i tacchetti Goretzka.

47' - Inizia in attacco l'Italia: qui Immobile ha provato a dribblare Tah, guadagnando solo una rimessa.

46' SI RIPARTEEEEE!

21.55 - Eccolo qui! Due cambi per Ventura: Donnarumma saluta il boato della sua curva entrando al posto di Buffon, mentre Astori coprirà il centro-sinistra in difesa. Esce Romagnoli, che nel primo tempo aveva accusato un leggero fastidio all'inguine. Loew mette a riposo Hummels: al suo posto il classe 1996 Tah.

21.52 - Sei cambi a  disposizione per entrambe le squadre, improbabile che Ventura li usi tutti, ma si stanno scaldando con intensità Donnarumma, Astori e Verratti.

21.49 - Carrellata di immagini dal primo tempo, direttamente dalla pagina ufficiale della Nazionale (@Vivo_Azzurro) su Twitter.

21.40 - Primo tempo tutto sommato divertente, con la Germania padrona del gioco ed un Italia comunque brava a coprire sui tantissimi inserimenti avversari per ripartire con discreta efficacia, soprattutto sulle fasce. La sensazione è che la partita si decida a centrocampo: la tecnica in palleggio dei due centrali e dei due trequartisti permette agli ospiti di tenere il possesso, ma allo stesso tempo gli azzurri possono trovare spunti in portanti sfruttando i palloni n profondità per Belotti ed Immobile.

45' FINISCE QUI IL PRIMO TEMPO! 0-0 TRA ITALIA E GERMANIA A SAN SIRO!

43' - Mueller! Goretzka inventa di tacco dall'area di rigore, Mueller ci prova dal limite ma il suo destro è ribattuto. Sulla ripartenza gran giocata di Belotti, ma il servizio verso Immobile è troppo debole: recupera bene la difesa ospite.

42' - Continuano le verticalizzazioni tedesche: Bonucci stavolta legge benissimo e anticipa Mueller.

39' - Prima Rugani a rinviare addosso a Bonucci, con la palla che per poco non diventa buona per Goretzka, poi un ottimo break di Immobile a centrocampo. Lo stesso centrocampista tedesco deve stenderlo per non fargli prendere campo.

38' - Altro inserimento di Mueller che rischia di fare male; ottima scelta di tempo di Gigi Buffon che ci mette le mani per primo.

37' - Manovra azzurra molto avvolgente da sinistra a destra: il traversone di Zappacosta per poco non beffa Leno, bravo comunque a bloccare la palla sulla linea di porta.

36' - Buon primo tempo fin qui di Zappacosta: qui, con la spalla, sposta Weigl e gli toglie la palla 

34' - Darmian fa fuori Kimmich e libera Immobile lateralmente: il cross dal fondo non è la specialità della casa, specialmente di mancino, e si vede. Palla spedita direttamente in curva.

33' - Gundogan e Goretzka si stanno muovendo tantissimo tra le linee, cercando continuamente il dialogo con Mueller o con i centrocampisti.

30' - GUNDOGAN! Altra buona occasione per la Germania: l'ex-Dortmund dialoga con Mueller che chiude il triangolo col tocco sotto. Destro al volo da posizione defilata, ancora attento Buffon sul suo palo.

28' - Errori banali degli azzurri in attacco: sul 3vs3, Immobile la porta centralmente ma non serve bene Eder che, dalla destra, deve aspettare il rientro della difesa. Appoggio su De Rossi che ancora una volta cerca il filtrante di prima, ma Zappacosta si era fermato.

26' - Mueller dalla linea laterale la mette dentro rasoterra: sul primo palo sbuca Goretzka in inserimento, la deviazione non è decisiva ma rischia di liberare Gundogan sul secondo, attentissimo Buffon in uscita.

25' - Altro ottimo passaggio di De Rossi! Di prima, capitan futuro la mette alle spalle della difesa per l'inserimento di Ciro Immobile: sulla corsa, destro di controbalzo per anticipare l'uscita di Leno che però termina sul fondo.

24' - Si fanno sentire gli oltre 40.000 di San Siro, mentre l'Italia prova a costruire palla a terra contro il pressing tedesco.

22' - Varco sulla destra per Zappacosta che accelera e lascia andare il traversone rasoterra: Mustafi in scivolata gli dice di no.

21' - Sta crescendo la Germania, oramai quasi perennemente in proiezione offensiva.

19' - Ancora Goretzka contro Buffon: stavolta il destro dalla distanza è basso e centrale ed il capitano azzurro blocca.

17' - Azione confusa, alla fine la leziosità costa caro a Mueller: colpo di tacco allontanato da Bonucci.

14' - Partita amichevole di nome e di fatto, con le squadre che stanno cercando di ripartire il più velocemente possibile da una parte all'altra.

13' - Rugani velleitario ma non troppo: destro dalla distanza che finisce alto sopra la traversa.

11' - Goretzka! Mueller imbuca per il talentino dello Schalke che prova ad ingannare Buffon con una finta, ma il portiere della Juventus rimane fermo e la respinge di piedi.

8' - Che scambio Immobile-Belotti! L'attaccante della Lazio fa sponda per lanciare in profondità il partner, che arriva sul fondo e rifornisce il rimorchio: palla in mezzo, ma non tocca nessuno.

7' - Gundogan con un passaggio al lasera per Mueller. deve chiudere in diagonale Daniele Rugani.

6' - Buona discesa di Darmian sulla sinistra, ma al momento del cross l'ex-Toro è ostacolato.

5' - Inizio con molte più verticalizzazioni che passaggi orizzontali.

3' - Mueller libera Goretzka al limite: destro teso respinto da Romagnoli.

2' - Squillo di Belotti: palla recuperata e destro alto dalla distanza che riscalda l'ambiente.

2' - Germania che, almeno in queste primissime fasi, sembra schierarsi con la difesa a tre: Mustafi, Hummels, Howedes.

1' - VIAAAAAA! SI PARTEEE!

20.48 - Brutto episodio, con fischi, seppur non assordanti, durante l'esecuzione dell'inno tedesco.

20.46 - Ingresso in campo, ora è il momento degli inni nazionali. San Siro si fa sentire.

20.43 - Eccole! Squadre nel tunnel!

20.40 - Presenza abbastanza massiccia anche per la parte tedesca a San Siro: numeroso il nucleo (anche per questioni geografiche) da Monaco di Baviera.

20.37 - Riscaldamento oramai ultimato, squadre negli spogliatoi, manca pochissimo al via!

20.27 - Anche stasera, durante il match, saranno effettuati test per il VAR, la tecnologia che permette l'uso della moviola in campo.

20.24 - Continuano ad arrivare immagini, poche ore al via per uno dei match più attesi di questa tranche di amichevoli.

20.20 - Riscaldamento in corso a San Siro!

20.15 - Incursione nello spogliatoio azzurro a mezz'ora dal via.

Germania (4-2-3-1): Leno; Howedes, Mustafi, Hummels, Kimmich; Rudy, Weigl; Goretzka, Gundogan, Gerhardt; Mueller. CT Loew

20.10 - Confermata la linea della "Germania B" per Loew: 4-2-3-1 con interpreti particolarmente atipici. Mustafi al centro accanto ad Hummels, Howedes sulla destra. Mediana formata da Gundogan, Goretzka e Gerhardt dietro all'unica "punta" Thomas Mueller.

Italia (3-4-3): Buffon; Rugani, Bonucci, Romagnoli; Zappacosta, De Rossi, Parolo, Darmian; Eder, Belotti, Immobile. CT Ventura

20.08 - Ventura conferma la scelta del 3-4-3, ma con Immobile e Belotti c'è Eder! De Rossi preferito a Verratti accanto a Parolo, Zappacosta e non De Sciglio sulla destra.

20.07 - Arrivano le formazioni ufficiali!

20.04 - Eccoci collegati! Quaranta minuti al via!

Buonasera a tutti! Io sono Stefano Fontana e seguirò con voi l'amichevole tra Italia e Germania! Quella di scena questa sera a San Siro è sicuramente una sfida dal peso non trascurabile, nonostante non si giochi per nessuna qualificazione o competizione internazionale. Battere gli acerrimi rivali avrebbe sicuramente un impatto positivo a livello di psicologia e fiducia, sia da una parte che dall'altra.

Il momento delle due squadre

L'Italia di Giampiero Ventura viene dalla (mezza) goleada contro il Lichtestein, dove sarebbe servito un 8-0 per tenere il passo della Spagna, ma il 4-2-4 con Belotti ed Immobile in campo insieme ha girato alla grande solo nella prima frazione, placando un po' la vena realizzativa nel secondo tempo.

Nel girone G delle qualificazioni a Russia 2018, comunque, gli azzurri rimangono al primo posto alla pari con le Furie Rosse, e mancano altre sei partite da giocare: probabile vedere una lista dei convocati profondamente diversa per la prossima sosta delle nazionali, prevista a marzo.

Immobile e Belotti | Fonte: twitter.com/intralot_calcio
Immobile e Belotti | Fonte: twitter.com/intralot_calcio

Discorso simile per la Germania, reduce dall'8-0 inflitto a domicilio a San Marino. A fare più rumore delle otto reti (tre di Gnabry, due di Hector, una di Khedira, una di Volland ed un autogol di Stefanelli) sono state le parole della stella Thomas Muller, che ha voluto dire la sua su come "le squadre come San Marino non c'entrano niente con il calcio professionistico", dichiarazioni che hanno fatto tantissimo rumore soprattutto sul web.

Tantissimo rumore mediatico ha fatto anche la risposta, a metà tra l'offeso ed il divertito, di un cittadino sammarinese. A porre fine al tutto, comunque, sono arrivate le parole del CT Joakim Loew, che ha sottolineato come non "fermarsi" anche davanti ad un avversario in difficoltà sia la vera forma di rispetto nel calcio, oltre al fatto che le parole di Mueller non fossero state pronunciate con intenzioni offensive.

Thomas Mueller in azione | Fonte: twitter.com/GuerinSportivo
Thomas Mueller in azione | Fonte: twitter.com/GuerinSportivo

Le ultime dal campo

Trentacinquesima sfida tra le due nazionali, Giampiero Ventura dovrebbe fare un passo indietro rispetto allo spregiudicato 4-2-4 che ha battuto il Lichtestein: la difesa dovrebbe tornare a tre, con quattro centrocampisti e due ali. In difesa non ci sono Barzagli e Chiellini, entrambi k.o., ma comunque tanta Juventus: occasione dal rpimo minuto per Daniele Rugani, accanto a Bonucci e Romagnoli a difendere Buffon. I due tornanti dovrebbero essere Darmian e De Sciglio, con Candreva, un po' affaticato, a riposo.

Per quanto riguarda i centrali di centrocampo, Ventura ripropone l'annoso ballottaggio che sta caratterizzando la sua gestione: Marco Verratti e Daniele De Rossi non possono giocare in contemporanea in questo modulo, per cui sarà uno solo (avvantaggiato il regista del PSG) a fare compagnia al rientrante Parolo. Davanti, confermata la fiducia a Belotti ed Immobile, per l'occasione reinventato sulla sinistra, mentre il terzo spot se lo giocano Eder e Bernardeschi.

Gli azzurri in allenamento a Milanello. | Fonte: twitter.com/vivo_azzurro
Gli azzurri in allenamento a Milanello. | Fonte: twitter.com/vivo_azzurro

Joachim Loew invece dovrebbe sorprendere, approfittando del fatto che non ci siano punti in palio per mandare in campo a Milano una Germania molto rimaneggiata, infarcita di giovani e di esperimenti. In porta non ci sarà Neuer, ma una probabile chance per Leno, mentre la linea a quattro dovrebbe vedere Kimmich e Gerhardt ai lati dell'esperta coppia Howedes-Hummels.

A centrocampo tanto talento della "linea verde": fuori Ozil, Khedira, Kroos, Draxler e Schurrle, ma campo al ventunenne del Dortmund Julian Weigl ed al più esperto Sebastian Rudy davanti alla difesa, mentre il gioiello scuola Schalke Leon Goretzka sarà il perno tra Serge Gnabry e Thomas Mueller, a supporto di Mario Goetze.

Serge Gnabry in azione contro San Marino. | Fonte: twitter.com/cmdotcom
Serge Gnabry in azione contro San Marino. | Fonte: twitter.com/cmdotcom

Le probabili formazioni

Italia (3-4-3): Buffon; Rugani, Bonucci, Barzagli; De Sciglio, Verratti, Parolo, Darmian; Bernardeschi, Belotti, Immobile. CT Ventura

Germania (4-2-3-1): Leno; Kimmich, Howedes, Hummels, Gerhardt; Weigl, Rudy; Mueller, Goretzka, Gnabry; Goetze. CT Loew

I precedenti

In questo 2016 Italia e Germania si sono già incrociate due volte: la prima a marzo, in amichevole, col 4-1 della formazione di Loew, la seconda, ben più dolorosa, per eliminarci ai rigori dai quarti di finale di Euro 2016. In generale, negli ultimi dieci incontri ufficiali e non il record recita cinque vittorie azzurre (tra cui quelle dei due mondiali vinti nell'82 e nel 2006), tre pareggi e due vittorie tedesche.