Siviglia - Juve, parla N'Zonzi: "Vogliamo gli ottavi"

Il centrocampista francese del Siviglia analizza la crescita della propria squadra nell'arco della stagione e manda un chiaro messaggio alla Juventus.

Siviglia - Juve, parla N'Zonzi: "Vogliamo gli ottavi"
Siviglia - Juve, parla N'Zonzi: "Vogliamo gli ottavi"

La Juventus domani scenderà in campo contro il Siviglia per giocarsi il primo posto del girone e il passaggio del turno in Champions e oggi a caricare il prepartita ci pensa Steven N'Zonzi, perno del centrocampo lusitano, tramite le colonne della Gazzetta dello Sport.

Il francese di origine congolese, spesso paragonato a Patrick Vieira per fisico e movenze, parte dall'inizio della stagione analizzando il brutto avvio del Siviglia targato Sampaoli, 12 gol al passivo in quattro partite: “bisognava solo conoscerci meglio, trovare i movimenti corretti, adattarsi al cambio di tecnico da Emery a Sampaoli e assorbire le idee di quest’ultimo. Poi sono arrivati due 0-0, compreso quello di Torino”. Proprio nella casa della Juventus l'ex tecnico del Cile ha abbandonato i suoi dettami offensivi, pensando prima di tutto a non prenderle: “quella è stata una gara fondamentale: contro la Juve abbiamo capito che eravamo anche in grado di difendere. Di fronte avevamo una grande squadra, che alla solidità difensiva mostrata in Europa negli ultimi due anni in estate ha aggiunto la qualità di Higuain e Pjanic, diventando ancora più pericolosa. Non era facile uscire indenni da Torino”.

Quasi due mesi esatti dopo, le due squadre si affrontano di nuovo in una partita decisiva per i destini in Champions League di entrambe, e anche un anno dopo la sconfitta bianconera al Pizjuan che valse il secondo posto del girone e l'accoppiamento con il Bayern Monaco agli ottavi di finale. N'Zonzi ha le idee chiare sulla partita domani: “abbiamo lavorato duro cercando di assimilare le idee di Sampaoli. Allora eravamo all’inizio e non tutti i meccanismi funzionavano, per questo decidemmo di chiuderci. Oggi siamo più consci dei nostri mezzi. Possiamo giocare con la difesa a 3 o a 4, cambiare anche durante la partita senza problemi, tutti corrono e tutti aiutano. Sampaoli è ambizioso, ha idee che sono grandi e belle, e sa come trasmetterle. Sa parlare ai giocatori, ti contagia con entusiasmo e positività, la sua idea di calcio è piacevole come lui”.

La partita con la Juventus sta ormai assumendo i connotati di un classico dei gironi e i lusitani nei tre confronti avuti in questo anno hanno subito gol solo in un'occasione, l'andata della Champions 2015-2016: “speriamo di continuare – dice N'Zonzi - . Sarà una partita difficile ma noi vogliamo qualificarci per gli ottavi al più presto. Ci manca un punto e vogliamo farlo subito con la Juve, sfruttando il nostro stadio. In casa stiamo benissimo. Altrimenti ci resterà Lione”. 

Calcio Internazionale