Argentina, il CT Bauza in Italia tra Inter e Juve

El Patòn ha fatto visita alla Pinetina nella giornata di ieri, quest'oggi sarà a Torino, alla corte di Massimiliano Allegri. Le sue parole tra Icardi, convocazioni, scelte. E Maradona non resta a guardare...

Argentina, il CT Bauza in Italia tra Inter e Juve
Fonte immagine: FIFA.com

Un tour europeo che toccherà svariate tappe in giro per il vecchio continente, passando per i centri di allenamento delle big, in visita di cortesia ai propri giocatori. Edgardo Bauza studia la situazione per la sua Argentina, con l'obiettivo di uscire definitivamente dalla crisi del decennio. Durante la lunga pausa - i prossimi impegni saranno intorno a fine marzo - El Paton ha così deciso di fare il percorso inverso rispetto a quello abituale di buona parte dei suoi giocatori.

La prima meta del viaggio del tecnico Albiceleste è stata Roma, come spiega lui stesso tra le pagine della della Gazzetta dello Sport, ma è solo la prima di una lunga serie: "Ho visto Roma-Cesena, poi sono stato agli allenamenti di Lazio e Inter, vado a Torino per Juve-Inter, martedì a Barcellona per Barça-Atletico, poi Madrid, Inghilterra e Francia. Voglio vedere quanti più giocatori possibile e se ne ho l’opportunità parlare coi loro allenatori".

La giornata di ieri è stata per l'appunto dedicata all'Inter. Era molta l'attesa per il primo incontro con Mauro Icardi, il chiacchieratissimo centravanti mai chiamato dal CT, nonostante le prestazioni massicce in nerazzurro. "Ho passato un po’ di tempo con lui e Banega. Non so se lo convocherò per marzo. La possibilità di venire in nazionale l’ha sempre avuta, però quando toccherà a lui non lo so. Deve solo sapere che lo seguo e che in qualsiasi momento può essere chiamato. E' la prima volta che ci parlo: ci siamo conosciuti ed è stata una chiacchierata piacevole. Abbiamo parlato di calcio, niente di strano...", ha spiegato Bauza, che poi ha rilanciato, spiegando le sue motivazioni: "Ci sono Higuain e Pratto nella stessa posizione. Se succede qualcosa a uno dei due Icardi viene chiamato". E su chi ritiene Icardi per forza superiore a Pratto, spiega: "Non conoscete Lucas...".

"Ha davanti un grande futuro, però è ancora molto giovane e non bisogna appesantirlo con questi paragoni, va lasciato in pace", chiosa poi l'allenatore argentino.

Sulla vicenda è poi intervenuto anche Diego Armando Maradona, il cui rapporto con Icardi è tutt'altro che limpido e tranquillo: "È meglio che non commento. Ma se Bauza si è incontrato con Icardi, allora è un traditore come lui", ha affermato ai microfoni di ESPN, commentando l'incontro tra i due.

(fonte dichiarazioni: gianlucadimarzio.com, tuttosport.com)