Gold Cup, Gruppo C: il Messico ne fa tre e piega El Salvador. Vince anche la Giamaica

Il Messico piega El Salvador e porta a casa i primi tre punti. Bene anche la Giamaica che vince per 2-0 contro il Curacao.

Gold Cup, Gruppo C: il Messico ne fa tre e piega El Salvador. Vince anche la Giamaica
Photo by "CONCACAF"

La Gold Cup continua ad offrire delle partite molto divertenti. Fino ad ora la parola "noia" non è stata mai utilizzata, e anche le squadre del Gruppo C hanno completato due match ricchi di goal. Il Messico non ha faticato più di tanto contro El Salvador, compagine battuta per 3-1. Buon avvio anche per la Giamaica con un 2-0 ai danni del modesto Curacao.

CURACAO 0 - 2 GIAMAICA

Una Giamaica cinica e concreta capace di portare a casa una vittoria preziosissima. Una prima frazione molto equilibrata che ha visto le due squadre studiarsi a vicenda senza accelerare più di tanto con la fase offensiva. Leggermente più propositivo il Curacao, ma nulla di clamoroso sotto l'aspetto realizzativo. Nella ripresa, invece, assistiamo a tutt'altro match: i giamaicani si portano in vantaggio al 58' con Williams, e poco più tardi chiuderanno i giochi con Mattocks. Non è stata una performance straordinaria da parte loro, con il Curacao che ha disputato un buonissimo match sotto ogni punto di vista. E' mancata la concretezza sottoporta, ma può tranquillamente provare ad avanzare come una delle migliori terze del torneo. E' una nazione costitutiva del Regno dei Paesi Bassi, e si trova nel Mar dei Caraibi meridionale, di fronte alle coste del Venezuela. Isola molto piccola ma con un grande bacino di espansione. Per loro è già una vittoria essere arrivati negli Stati Uniti. Calciatori simbolo? Sembrerà strano, ma ci sono due "europei" che giocano in Premier League: Martina del Southampton e Bacuna dell'Aston Villa.

MESSICO 3 - 1 EL SALVADOR

Qui abbiamo di fronte una vera e propria corazzata della competizione, se non la favorita d'obbligo per la vittoria finale. Il Messico ha disputato una buona gara, mettendo in mostra tutta la sua forza nonostante le pesanti assenze post Confederations Cup (Guardado e Chicharito Hernandez su tutte). Il match parte subito a ritmi elevati con un clamoroso botta e risposta: Marin apre i conti all'8' minuto, ma due minuti dopo ecco il goal del pareggio firmato da Bonilla. Passa un po' di tempo, ma è il Messico a premere maggiormente verso la porta avversaria: al 29', infatti, Elias Hernandez riporta in vantaggio la sua squadra dopo l'ottimo assist giunto dai piedi dell'interessante Jesus Gallardo, classe '94. Nella seconda frazione di gioco non cambia nulla sotto l'aspetto tattico perchè i messicani sono troppo superiori in ogni zona del campo. Altro gioiellino a segno, questa volta si tratta di Pineda, centrocampista del '96 sbocciato dall'interessante scuola calcio del Chivas Guadalajara. Nulla da fare per El Salvador, bravi comunque a restare lucidi fino alla fine della partita. Non è una prestazione da buttare, anche perchè la squadra ha dimostrato di poter esprimere un buon calcio basato sulla fluidità delle corsie laterali. E' sicuramente una delle candidate per la lotta al terzo posto.

 


Share on Facebook