Qualificazioni Russia 2018 - La Grecia ribalta Cipro e agguanta il secondo posto (1-2)

A passare in vantaggio sono i ciprioti, ma in cinque minuti la Grecia mette a segno i due gol vittoria, ottenendo il secondo posto ed estromettendo Cipro dalla corsa ai Mondiali.

Qualificazioni Russia 2018 - La Grecia ribalta Cipro e agguanta il secondo posto (1-2)
Mitroglu (29), autore del gol del momentaneo 1-1
Cipro
Grecia
Cipro: Panagiotoudis; Konstantinos, Katelaris, Antoniades (Alexandrou, 60'), Demtroiu, Kastanos (Economides, 78'), Laban, Artymatas, Soteriou, Margaça (Mytidis, 86'), Kyriaku. All. Skibbe.
Grecia: Karnezis; Papstathoupoulos, Manolas, Tzavellas, Torosidis (Retsos, 68'), Tziolis, Zeca, Stafylidis, Mantalas, Mitroglu (Samaris, 89'), Fortounis (Donis, 75'). All. Christodoulou
SCORE: 1-0, 18', Soteriu. 1-1, 24', Mitroglu. 1-2, 25', Tziolis.
ARBITRO: Ammoniti: Torosidis (16', G), Laban (37', C), Donis (86', G), Manolas (89', G), Samaris (90'+3').
NOTE: Penultima giornata girone H delle qualificazioni ai Mondiali in Russia del 2018, Neo GSP Stadium, Nicosia.

Con la sconfitta della Bosnia contro il Belgio, Cipro-Grecia diventa una partita cruciale per il girone, con una vittoria infatti gli ospiti andrebbero al secondo posto e contemporaneamente estrometterebbero i padroni di casa, che vedono la seconda piazza a quota quattro punti. Cipro che però con una vittoria terrebbe invece apertissimi i discorsi per il secondo posto, visto che andrebbe a parti punti con la Grecia e a un punto dalla Bosnia, con una partita ancora da giocare. Ad andare in vantaggio sono i blu, ma alla fine gli ellenici attaccano e trovano i due gol per vincere. Finisce 1-2 per la Grecia, che vede ora il secondo posto finale come una possibilità concreta.

Formazione Cipro: Panagiotoudis; Konstantinos, Katelaris, Antoniades, Demtroiu, Kastanos, Laban, Artymatas, Soteriou, Margaça, Kyriaku. All. Skibbe.

Formazione Grecia: Karnezis; Papstathoupoulos, Manolas, Tzavellas, Torosidis, Tziolis, Zeca, Stafylidis, Mantalas, Mitroglou, Fortounis. All. Christodoulou

PRIMO TEMPO

Dopo la sconfitta della Bosnia, sia la Grecia che Cipro hanno l'occasione per ottenere il secondo posto (Grecia) o avvicinarlo sensibilmente (Cipro). Prima occasione all'8', quando, dopo un calcio piazzato di Fourtounis, Manolas svetta di testa, mandando la palla di poco oltre il secondo palo. Partita molto fisica, che viene sbloccata dai padroni di casa al 18'.  Pessimo errore della difesa ospite, che lascia passare un filtrante, convinta che Sotiriou sia in fuorigioco. Così non è e quest'ultimo, a tu per tu con Karnezis, prima si fa respingere il tiro, poi, a porta vuota, insacca (1-0). Risponde la Grecia al 24', dopo qualche minuto di nulla: errore clamoroso in fase di disimpegno, palla a Mitroglou che con una splendida girata si ritaglia lo spazio al limite dell'area e scarica un tiro violento, che si insacca nell'angolino (1-1). 

Neanche il tempo di prendere fiato e gli ospiti ribaltano del tutto il risultato: calcio d'angolo, Tziolis supera il marcatore e di testa la mette dentro (1-2). Partita comunque dai ritmi non particolarmente brillanti. Cipro ci prova alla mezz'ora con Kyriakou, ma il suo tiro viene respinto, proteste dei padroni di casa, che volevano il calcio di rigore per un fallo di mano. Sul contropiede un giocatore della Grecia si invola e prova a mettere in mezzo per Mitroglou, ma la palla viene respinta dal ritorno di un difensore. È anche l'ultima fiammata della partita per diverso tempo, al duplice fischio siamo sull'1-2 per la Grecia.

SECONDO TEMPO

Avvio di ripresa che si apre con un'occasione colossale per la Grecia per chiudere la partita: su calcio d'angolo Torosidis si smarca e può colpire indisturbato, non impatta però bene il pallone di testa e spedisce la palla clamorosamente a lato. Al 50' Mitroglou mette in mostra tutto il suo talento, costruendosi da solo l'uno contro uno con Panagiotoudis, l'ostruzione però dell'ultimo difensore non gli permette di scaricare il tiro al massimo della potenza, cerca perciò di piazzarla, ma la sfera finisce fuori. Cipro al 55' prova a reagire e si fa vedere in avanti, ma perde palla e subisce un contropiede, palla di Mantalos sporcata che arriva sulla destra a Mitroglu, il centroavanti del Marsiglia potrebbe metterla in mezzo per un compagno, ma invece si intestardisce e cerca una bordata che sbatte inevitabilmente sull'esterno della rete.

Un minuto dopo i ruoli si invertono. Mitroglou lancia splendidamente Mantalos, che si posiziona e scarica un tiro che si stampa sul palo, per la disperazione della Grecia. Cipro si rivede solo al 61', con un tiro di Kyriakou che viene sporcato da un difensore e parato facilmente da Karnezis. La sfida poi, già di per sè non partircolarmente spettacolare, inizia un po' alla volta a calare di ritmo. Kourbelis prova a riaccendere la partita al 79'. Approfittando di un liscio di Tzavellas, il giocatore cipriota prende e scarica il tiro, ma Karnezis è attento e alza la traiettoria sopra la traversa. Partita che ha poco altro da dire. C'è giusto il tempo al 91' per una grande apertura sulla destra per Donis, che però, tutto solo, fallisce il tiro vincente, permettendo a Panagiotoudis di respingere la conclusione. Vince quindi la Grecia 1-2 ed agguanta il secondo posto, Cipro che vede spegnersi le speranze di qualificazione.

Calcio Internazionale