Qualificazioni Russia 2018 - Germania, passerella finale a Kaiserslautern contro l'Azerbaigian

Rotazioni per Low, che vuole centrare la decima vittoria in dieci gare. Azeri già eliminati, obiettivo togliersi una grande soddisfazione contro una squadra ampiamente superiore.

Qualificazioni Russia 2018 - Germania, passerella finale a Kaiserslautern contro l'Azerbaigian
Fotomontaggio Vavel | Giorgio Dusi

Nove vittorie in nove partite giocate, ovviamente primo posto in solitaria e a +8 sulla seconda nel gruppo C di qualificazione a Russia 2018, con un totale di 38 reti segnate e soltanto tre subite, nessuna di queste tra le mura amiche, dove vince da sette gare consecutive (ultima a fermarli l'Irlanda, sull'1-1) e non prende gol da quattro partite. Numeri da brivido per la super Germania, che si è presa la qualificazione settimana scorsa battendo l'Irlanda del Nord a domicilio per 1-3. Questa sera l'ultima passerella, nella decima giornata, in casa contro l'Azerbaigian: a Kaiserslautern spazio alle seconde linee e ai sorrisi per festeggiare il volo per le terre sovietiche.

I campioni del Mondo in carica dovrebbero chiudere il girone - contro un avversario che hanno sempre battuto nella loro storia, non che il dato per la verità stupisca - a punteggio pieno, anche con le seconde linee in campo, sempre che di seconde linee si possa parlare. Tra i pali chance per Leno, come annunciato ieri in conferenza stampa da Low; di fronte a lui difesa a quattro con Kimmich (23 di fila da titolare in Nazionale, nelle scorse 22 ha giocato tutti i novanta minuti), Sule, Rudiger e Plattenhardt. In mediana non c'è Kroos, rientrato a Madrid per una botta: spazio a Can e Rudy. La punta è Sandro Wagner, alle sue spalle i tre dovrebbero essere Goretzka, Stindl e Sané. Possibile panchina dunque per Muller e Draxler.

Fonte immagine: Twitter @DFB_Team_EN
Fonte immagine: Twitter @DFB_Team_EN

Gli ospiti dovrebbero rispondere con il classico 4-1-4-1, senza novità rispetto all'undici che ha perso - comunque ben figurando - tra le mura amiche contro la Repubblica Ceca tre giorni fa. Assente Abdullayev, ancora in panchina Sheydaev: l'unica punta dovrebbe essere Qurbanov, con Ismayilov e Nazarov che sugli esterni daranno supporto. Mediano basso Amirgulayev, larghi al suo fianco Javid Huseynov e Richard Almeida. Difesa a quattro davanti ad Agayev con Mirzabekov, Badavi Huseynov, Rashad Sadygov e Pavlo Pashayev. Queste le probabili scelte di Prosinecki.

Germania (4-2-3-1) - Leno; Kimmich, Rudiger, Sule, Plattenhardt; Can, Rudy; Goretzka, Stindl, Sané; Wagner. All. Low

Azerbaigian (4-1-4-1) - Agayev; Mirzabekov, B. Huseynov, R. F. Sadygov, P. Pashayev; Amirgulayev; Ismayilov, J. Huseynov, Richard Almeida, Nazarov; Qurbanov. All. Prosinecki

Gara che si disputerà al Fritz-Walter-Stadion di Kaiserslautern, calcio d'inizio alle ore 20.45. Arbitro della sfida sarà il lettone Andris Treimanis.

Calcio Internazionale