Qualificazioni Russia 2018 - Segna sempre Kane, l'Inghilterra vince anche in Lituania (0-1)

Nonostante le scarse motivazioni di classifica, con il pass già staccato per il prossimo Mondiale di Russia 2018, l'Inghilterra di Southgate vince anche in Lituania sfruttando un calcio di rigore segnato dal solito Kane a metà primo tempo.

Qualificazioni Russia 2018 - Segna sempre Kane, l'Inghilterra vince anche in Lituania (0-1)
Il rigore realizzato da Kane - Foto @England Twitter
Lituania
0 1
Inghilterra
Lituania: (3-4-2-1): Setkus; Girdvainis, Zulpa, Klimavicius, Slivka (dal 92' Chvedukas), Andriuskevicius, Borovskij, Sernas (dal 74' Matulevicius); Verbickas, Novikovas; Cernych. All: Jankaunas.
Inghilterra: (3-4-3): Butland; Keane, Stones, Maguire; Trippier, Winks, Henderson, Cresswell; Alli (dall'81' Lingard), Kane, Rashford (dal 72' Sturridge). All: Southgate.
SCORE: 0-1, min 27, Kane (rig)
ARBITRO: Grinfeld ammonisce Slivka (L),
NOTE: Incontro valevole per la decima giornata delle qualificazioni ai mondiali di Russia 2018. Si gioca all'LFF stadionas di Vilnius. Inizio ore 18.

Decide sempre Harry Kane. Così come giovedì scorso contro la Slovenia, anche in Lituania è il centravanti del Tottenham a risultare decisivo. Suo il rigore grazie al quale l'Inghilterra di Southgate vince anche l'ultima gara del girone di qualificazione ai Mondiali di Russia 2018 chiudendo così a quota 26 in classifica. A metà primo tempo il gol decisivo, su rigore, del bomber inglese, prima di una ripresa pimpante ma senza gol, con i due portieri Setkus e Butland che si sono superati in un paio di occasioni. 

C'è Cernych di punta per i padroni di casa della Lituania, con Novikovas e Verbickas alle spalle dell'unico punto di riferimento offensivo. Andriuskevicius e Borovskij in mediana. Risponde con un 3-4-3 Southgate, con Alli e Rashford ai lati di Kane. Henderson a dettare i tempi alla mediana con Winks, mentre Trippier e Cresswell sono i terzini di fascia. 

Inizio di gara a rilento a Vilnius con entrambe le squadre che stentano a prendere in mano le redini del gioco e si studiano a distanza, senza ferire alcun colpo. Ci provano i padroni di casa da fuori area, senza impensierire quasi mai Butland - all'esordio in maglia inglese - mentre dalla parte opposta le avanzate della squadra di Southgate sfociano in un paio di calci d'angolo non sfruttati. Con il passare dei minuti l'equilibrio non sembra sbloccarsi, nonostante una buona occasione per parte: Sernas non approfitta di una buona azione lituana, al pari di Keane che da buona posizione non centra lo specchio dei pali. E' il preludio al gol ospite, che arriva due minuti dopo e premia l'intensità crescente dei tre leoni: Verbickas legge male la sponda di Cresswell per Alli e lo travolge in area di rigore; penalty ineccepibile, così come la trasformazione di Kane con tanto di bacio al palo. L'Inghilterra non si accontenta e tiene il piede premuto sull'acceleratore, ma riesce a ricavare ben poco dalle iniziative di Rashford, il quale impegna Setkus dal limite ma senza centrare il bersaglio grosso. I padroni di casa si limitano a repentine ripartenze, sugli sviluppi di una delle quali è Cernych a sfiorare il palo alla sinistra di Butland ed il pareggio poco prima dell'intervallo. 

Winks in azione - Foto @England Twitter
Winks in azione - Foto @England Twitter

Nella ripresa la musica non cambia, con il predominio territoriale inglese che non conosce sosta: Cresswell è una spina costante nel fianco della difesa della Lituania, ma ad andare vicinissimo al raddoppio è Winks, fermato soltanto dalla prodezza di Setkus. Rispondono i lituani con Sernas, il quale ancora dalla distanza testa i riflessi di Butland, che risponde presente. Rispetto alla prima frazione la sfida è molto più viva e pimpante, con le occasioni che si susseguono con molta più frequenza: Kane cerca di battersi a centro area ma non riesce mai a liberarsi per arrivare alla conclusione, ma i suoi movimenti liberano spesso i compagni di squadra; è Cresswell, a metà ripresa, a sfruttare un cross dalla destra di Trippier, ma è ancora l'estremo difensore di casa ad ergersi a protagonista assoluto e deviare in angolo la girata di testa indirizzata nel sette. I cambi rallentano nuovamente i ritmi della contesa nell'ultimo quarto d'ora, con gli inglesi che difendono il vantaggio conseguito nonostante il salvataggio nel finale di Butland su Matulevicius. Dalla parte opposta è ancora Setkus ad evitare il gol ospite su Trippier in uscita, prima dell'errore di Sturridge da ottima posizione e del triplice fischio finale. 

Calcio Internazionale