Carlo Ancelotti, sarà lui il successore di Guardiola?

A Monaco di Baviera tiene banco la questione Guardiola: diversi indizi danno come partente l'ex allenatore del Barcellona, su di lui il Manchester City. Pronto il successore: Carlo Ancelotti, attualmente fermo per meritato riposo.

Carlo Ancelotti, sarà lui il successore di Guardiola?
Carlo Ancelotti, sarà lui il successore di Guardiola?

Dopo aver vinto tutto nei suoi club, Carlo Ancelotti pare non essersi saziato: potrebbe prendere possesso di una panchina decisamente illustre, quella del Bayern Monaco. Proprio così, l'attuale tecnico dei bavaresi, Josep Guardiola ormai sembra sempre più destinato a cedere alle sirene della Premier League, alla guida del Manchester City.

Ancelotti, dopo l'esonero da parte della dirigenza del Real Madrid, è stato corteggiato da numerose squadre, in particolare il Milan, ma ha declinato tutte le offerte, concedendosi un anno sabbatico per motivi di salute. Dopo l'intervento per la cervicale, in Canada, dove attualmente sta trascorrendo il periodo di riposo, Carletto sembra aver ritrovato la voglia di guidare una big da Champions. Ed ecco che il Bayern Monaco, dopo un corteggiamento durato diversi mesi, sembra aver affondato il colpo decisivo: preaccordo per un biennale di contratto con la squadra tedesca. 

Per ora, il tecnico di Reggiolo, non conferma le voci, anzi, afferma di voler ritentare l'avventura in Premier, ma per ora sembra solo una dichiarazione di depistaggio. Nel frattempo, in Premier potrebbe sbarcare Diego Simeone, attualmente alla guida dell'Atletico Madrid, ma il Chelsea potrebbe chiudere il rapporto professionale con Josè Mourinho, per accogliere il vice-campione d'Europa del 2014 alla corte di Roman Abramovich.

Diversi danno per certo il ritorno dell'ex tecnico milanista già da gennaio, ma difficilmente salterà la panchina di qualche big già dalla sessione invernale. O forse il Chelsea?

Carlo Ancelotti è stato l'artefice non troppo occulto dei grandi trionfi del Milan degli anni duemila, vincendo un campionato, due Champions, una coppa Italia, due Supercoppe e una coppa del Mondo per Club. Sia al Real, che al PSG e Chelsea, il tecnico ha vinto il campionato nazionale, mentre con le Merengues ha conquistato la "Decima", la quinta Champions personale, contando anche la sua carriera da calciatore. Il Bayern lo aspetta a braccia aperte, per consegnarlo alla leggenda.


Share on Facebook