Bundesliga, giornata 23: vertigini o determinazione?

Big match e test per le sorprese che sognano in grande. Il Borussia sogna di rosicchiare punti al Bayern.

Bundesliga, giornata 23: vertigini o determinazione?
Bundesliga, giornata 23: vertigini o determinazione?

Due strade da prendere: quella verso l'alto o quella verso il basso. La determinazione per puntare alla vetta, le vertigini per chi forse sta troppo in alto e potrebbe crollare. La 23esima giornata di Bundesliga 2015/16 potrebbe essere descritta così: vertigine contro determinazione. Senza dubbio non sente la paura il Bayern Monaco, capolista che sogna l'allungo e un altro passo in avanti, anche per mettersi alle spalle la battuta d'arresto europea sul campo della Juventus. Situazione opposta per un Wolfsburg che ha perso la spavalderia dell'anno scorso e ora rischia di precipitare in caso di non-vittoria domani pomeriggio proprio contro la capolista.

Ad aprire la giornata (questa sera) le vertigini dell'Hertha Berlino, che non vince da cinque giornate ma sta riuscendo a mantenere l'ottimo terzo posto nonostante la striscia negativa. Dall'altra parte c'è però l'insidia Colonia, squadra in rampa di lancio anche se incostante, ma determinata ad andare più avanti possibile per regalarsi un sogno. Restano a metà classifica anche Ingolstadt e Amburgo, in campo domani pomeriggio in un mix tra le due sensazioni, con le vertigini che rischiano di avere il sopravvento.

Chi invece ha dimostrato solo determinazione è lo Stoccarda, che cavalca una striscia di sei risultati utili consecutivi (5 vittorie e l'ultimo pareggio con lo Schalke) e ha tutte le carte in regola per fare 7, visto che affronta in casa l'Hannover che le ultime 6 gare le ha perse. Vertigini in fondo alla classifica è difficile averne, ma pare mancare anche la determinazione. Ultima gara di domani pomeriggio è quella tra Werder Brema e Darmstadt: più vogliosi di vincere sono i neo-promossi, ma i veri potrebbero non avere scelta.

Sono ben quattro i posticipi della domenica, dovuti tutti agli impegni di Europa League. Apre alle 15.30 l'Augsburg, che problemi di vertigini non ne ha, né per la posizione né per la prestazione di Anfield. Di fronte c'è un Gladbach che forse sta iniziando a sentirle, dopo la determinazione mostrata nel rush finale di 2015. Due ore dopo fischio d'inizio per un Borussia Dortmund che naviga nelle acque più tranquille, in alto ma saldo, con 15 punti di vantaggio sulla terza e a -8 dal Bayern, con il sogno di rosicchiare qualche punto e riaprire il campionato. Vittoria che è più di un obbligo in casa contro l'Hoffenheim, che non ha più nulla da perdere e vuol provare l'assalto alla salvezza con il 28enne Nagelsmann in panchina.

Stesso orario per una gara tra due squadre in piena zona Europa. Il Bayer Leverkusen va sul campo del Mainz, forte di un vantaggio di due punti e un attuale quarto posto da difendere con determinazione. Chissà invece come reagirà la sorpresa della stagione, sconfitta sul campo dell'Hoffenheim una settimana fa. Vertigini? Forse non ne ha lo Schalke 04, che deve concentrare tutte le proprie energie sul campionato dopo la cocente delusione dell'eliminazione dall'Europa League. Sul campo di un Eintracht che di scelta non ne ha.

Bundesliga