VIDEO - Bundesliga, l'Amburgo gela un Leverkusen sempre più in crisi

Papadopoulos, in prestito dalle Aspirine, incorna la beffa e porta una vittoria tutto sommato meritata per i padroni di casa. Altri problemi per Schmidt.

VIDEO - Bundesliga, l'Amburgo gela un Leverkusen sempre più in crisi
Fonte immagine: Deutsche Walle
Amburgo
1 0
Bayer Leverkusen
Amburgo: (4-2-3-1) - Adler; Diekmeier, Papadopoulos, Mavraj, Ostrzolek; Ekdal, Jung; Muller (86' Waldschmidt), Holtby (87' Djourou), Kostic (90+1' Hunt); Wood. All. Gisdol
Bayer Leverkusen: (4-4-2) - Leno; Henrichs, Tah, Toprak, Wendell; Bellarabi (64' Brandt), Aranguiz, Baumgartlinger (46' Kiessling), Kampl; Mehmedi (82' Bailey), Volland. All. Schmidt
SCORE: 75' Papadopoulos (A)
ARBITRO: Jochen Drees. AMMONITI: Bellarabi, Kampl, Wendell.
NOTE: Volksparkstadion di Amburgo, giornata 19 di Bundesliga 2016/17. 45653 spettatori.

Un colpo di testa di uno degli ex di giornata, forse quello più sottovalutato, in cui si è creduto troppo poco. Così l'Amburgo riesce a battere il Bayer Leverkusen, che torna a casa di nuovo ferito. Dopo la rimonta casalinga subita dal Gladbach, un altro colpo basso inferto alle aspirine, squadra in crisi e sempre più lontana dalla zona Champions: attualmente dista sette punti, ma possono diventare dieci dopo i match di oggi.

Al Volksparkstadion va in scena l'anticipo della 19esima giornata di Bundesliga, un match tra squadre con il disperato bisogno di vittoria. Il primo tempo non è esattamente tra i più memorabili, c'è anzi tantissima confusione in campo: errori di misura, tecnici, corse abbastanza casuali e poco razionali. L'occasione migliore ce l'hanno i padroni di casa, ma Wood in contropiede non è lesto nel concludere. L'Hawaiano sfiora il gol anche a inizio ripresa, sempre sfruttando la sua velocità, ma peccando di precisione col mancino.

La gara è meglio interpretata dalla squadra di Gisdol, ma la sensazione è che serva un episodio per sbloccarla, come accade a un quarto d'ora dal termine: Papadopoulos salta più in alto di tutti su cross dalla sinistra, parcheggiando la sfera sul palo lontano. Imprendibile per Leno, è il gol del vantaggio. Il Leverkusen prova a reagire, Kiessling lambisce la traversa, ma Adler non si deve mai sporcare i guanti. I ragazzi di Schmidt incassano un'altra delusione, chiudono la gara senza mai tirare in porta e collezionano la seconda sconfitta consecutiva.

L'Amburgo aggancia invece il Werder Brema a quota 16 e ritorna a guardare verso l'alto, facendo un buon passo in avanti sulla strada della salvezza.