Bundesliga - Il Bayern non va oltre l'1-1 con lo Schalke. Naldo risponde a Lewandowski

Bella partita giocata tra i bavaresi e lo Schalke, nel sabato pomeriggio della diciannovesima giornata di Bundesliga. Un pareggio che non soddisfa la squadra di Ancelotti, che guarderà con interesse la gara tra Borussia Dortmund e Lipsia in programma alle 18.30.

Bundesliga - Il Bayern non va oltre l'1-1 con lo Schalke. Naldo risponde a Lewandowski
Naldo, autore del pareggio dello Schalke, non segnava dal maggio 2015 in un Wolfsburg-Borussia Dortmund. Foto: Twitter
Bayern Monaco
1 1
Schalke 04
Bayern Monaco: Neuer; Rafinha (Lahm, min.77), Martinez, Hummels, Bernat (Alaba, min.77); Vidal, X. Alonso; Robben (Coman, min.72), Muller, Dou. Costa; Lewandowski. All.: Carlo Ancelotti
Schalke 04: Fahrmann; Badstuber (Nastasic, min.59), Naldo, Howedes; Kolasinac, Goretzka (Kehrer, min.87), Stambouli, Bentaleb, Caligiuri; Burgstaller (Choupo-Moting, min.73), Schopf. All.: Markus Weinzierl
SCORE: 1-0, min. 9, Lewandowski 1-1, min. 13, Naldo
ARBITRO: Marco Fritz (GER) ammonisce Bentaleb (min. 61), Martinez (min.77)
NOTE: Gara valida per la diciannovesima giornata di Bundesliga. Si gioca all'Allianz Arena di Monaco di Baviera.

All'Allianz​, il Bayern Monaco viene fermato sull'1-1 da un buon Schalke e non ne approfitta per allargare il vantaggio sul Lipsia, impegnato nella difficile trasferta di Dortmund. Reti segnate nel quarto d'ora della prima frazione: vantaggio bavarese con Lewandowski, pareggio dello Schalke con Naldo. Bundesliga più aperta che mai.

Le scelte di formazione

Il Bayern scende in campo col suo 4-2-3-1: per Ancelotti è soprattutto emergenza in difesa, a causa dell'assenza di Jerome Boateng. Il tecnico emiliano lascia in panchina Lahm e Alaba e schiera di nuovo Martinez al centro della difesa con Hummels; Rafinha e Bernat sugli esterni. Vidal e Xabi Alonso si posizionano sulla mediana; Robben, Muller e Douglas Costa vengono schierati più alti per accompagnare la manovra offensiva, il cui finalizzatore è il bomber Robert Lewandowski.

Anche lo Schalke deve fare i conti con diverse assenze, tra le quali quelle di Huntelaar e Di Santo. Il 3-5-2 di Weinzierl vede Fahrmann tra i pali; l'ex di turno Badstuber compone la linea difensiva con Naldo e Howedes; centrocampo con Goretzka, Stambouli ed il rientrante Bentaleb come interni, mentre Kolasinac e Caligiuri sugli esterni; Burgstaller e Schopf sono il tandem d'attacco.

Cronaca

I padroni di casa trovano delle difficoltà nell'impostare la manovra poiché lo schieramento dello Schalke è molto compatto e non lascia spazi per delle incursioni. L'unico che prova a scardinare la difesa è Robben: l'olandese, infatti, dà vita all'azione che porta al vantaggio del Bayern. Il numero 10 dei bavaresi, al 9' di gioco, effettua una gran giocata che taglia la difesa avversaria; in seguito, palla appoggiata a Vidal il quale serve Lewandowski che supera Fahrmann con un pallonetto. Per l'attaccante polacco si tratta del quindicesimo gol in Bundesliga, uno in meno dell'attuale capocannoniere Aubameyang. Nonostante il gol subito, lo Schalke non si perde d'animo e quattro minuti più tardi pareggia i conti con Naldo con una sassata su punizione. Il difensore brasiliano torna a segnare dopo quasi due anni di digiuno.

Il gol di Lewandowski. Foto: Eurosport
Il gol di Lewandowski. Foto: Eurosport

In seguito all'1-1 ospite la partita diventa più vivace, con occasioni da ambo le parti. Al 15' ci prova Vidal che, sugli sviluppi di un corner, colpisce di testa mandando il pallone alto di poco. Il cileno, però, due minuti dopo, permette un contropiede di Kolasinac che per poco non manda in vantaggio lo Schalke. Il Bayern prova a segnare in altre due occasioni: la prima con un tiro al volo di Robben che manda il pallone alle stelle (20'), la seconda con un taglio di Bernat che trova la gran risposta di Fahrmann (23'). Intorno alla mezzora di gioca la difesa del Bayern va in affanno e rischia di subire l'1-2: al 32' Rafinha si perde Goretzka il quale non riesce a concludere a pochi passi da Neuer; al 38' un'altra giocata di Kolasinac mette i brividi ai bavaresi, col bosniaco che trova l'inserimento di Burgstaller. L'attaccante dello Schalke colpisce la traversa per la prima volta nel match. Il secondo legno lo centra Lewandowski a pochi minuti dall'intervallo: il polacco, servito da Robben, prova il tiro ad effetto con la sfera che va a finire sul montante.

Foto: Twitter
Foto: Twitter

Finito il primo tempo, le squadre ritornano in campo col risultato di 1-1. Il protagonista della prima parte dell'incontro è stato Vidal: l'ex juventino ha fornito l'assist a Lewandowski per l'1-0 bavarese, ma ha causato il fallo che ha portato al gol di Naldo.

La seconda frazione di gioco è meno turbolenta rispetto alla precedente, con i ventidue in campo che iniziano a sentire la stanchezza. Stanchezza che si vede soprattutto tra le fila del Bayern, con Robben e Xabi Alonso che non hanno più la lucidità per impostare e costruire importanti azioni da rete. Ancelotti prende le redini dei suoi solo al quarto d'ora finale, con la contestata scelta di sostituire proprio l'olandese con Coman. Di seguito, il tecnico italiano prova a rinforzare le fasce facendo entrare Lahm e Alaba (77') al posto di Rafinha e Bernat.

I nuovi entrati si calano subito nella partita: all'82' Alaba serve Douglas Costa che indirizza il pallone verso Lewandowski; l'ex Borussia Dortmund non riesce ad impattare. Quattro minuti più tardi ci prova anche Xabi Alonso con un tiro al volo che non trova lo specchio della porta. Lo Schalke, da parte sua, va in fase di contenimento con l'obiettivo di difendere il risultato. La squadra di Weinzierl era riuscita persino a trovare il gol al 54' con Caligiuri, ma l'arbitro ha deciso di annullarlo per fuorigioco. Gli ultimi istanti di gioco vedono i giocatori del Bayern in avanti, i quali creano un'ultima disperata offensiva per portare a casa la vittoria: capita sul destro di Javi Martinez, che chiude troppo il diagonale da posizione favorevolissima, mandando la palla a lato del palo.

Gli ospiti che ricorrono anche ad interventi pericolosi per cercare di non far segnare gli avversari. Nei minuti di recupero Hummels ci prova con uno dei suoi soliti colpi di testa, ma non si coordina nel modo giusto e subisce anche un colpo. Sempre el recupero, Coman non riesce ad inserirsi su una palla vagante che viene allontanata dalla difesa. La gara termina sull'1-1.