Bundesliga, giornata 31 - Primo match-point Bayern. Stasera apre Schalke-Bayer, domani Werder-Hertha

Ancelotti sul campo del Wolfsburg può chiudere la pratica, vincendo e sperando in una non-vittoria del Lipsia con l'inguaiato Ingolstadt. Anticipo del venerdì è lo scontro tra deluse, Hoffenheim e Dortmund proseguono in casa il testa a testa per il terzo posto. Werder-Hertha scontro diretto per l'Europa.

Bundesliga, giornata 31 - Primo match-point Bayern. Stasera apre Schalke-Bayer, domani Werder-Hertha
Muller esulta nel 5-0 dell'andata tra Bayern e Wolfsburg. Fonte immagine: Eurosport

Dopo cinque gare senza vittorie, il Bayern Monaco ha voglia di riscattarsi. Brucia ancora l'eliminazione dalla Champions, allo stesso modo quella in Dfb-Pokal, peraltro per mano del Borussia Dortmund. La chance per rialzare la testa, per i bavaresi, arriva direttamente dalla Bundesliga: una vittoria, con contemporanea non vittoria del Lipsia, le regalerebbe il quinto Meisterschale consecutivo. Sarà la giornata 31 quella decisiva per il titolo? Difficile, ma mai dire mai. Ecco il programma completo.

Il programma

Le gare
Le gare

Come da tradizione, si comincia questa sera, con un match tra due deluse che ha tutte le carte in regola per essere definito come scontro salvezza. Già, perchè il Bayer Leverkusen naviga in cattive acque, solo quattro punti sopra una zona playout che spaventa, mentre lo Schalke 04 è a quota 38, +2 sulle aspirine. Si gioca alla BayArena, partono favoriti i padroni di casa, visto il pessimo rendimento esterno della squadra di Weinzierl: 2 vittorie, 4 pareggi e 8 sconfitte. Una sconfitta per la squadra dell'ex allenatore dell'Augsburg pregiudicherebbe anche gli ultimi sogni europei.

A proposito di Europa e di sogni, domani alle 15.30 il Werder Brema può consacrarsi: dopo i 26 punti raccolti nelle ultime 10 partite, la sfida casalinga contro un Hertha Berlino che perde da otto trasferte consecutive è un'occasionissima per portarsi a -1 dal quinto posto, occupato proprio dai capitolini. Osserva con attenzione la situazione il Friburgo, attualmente sesto in classifica e impegnato sul campo di un Darmstadt agguerrito, ma che in caso di non-vittoria sarebbe costretto a salutare la Bundesliga, causa retrocessione.

Kruse esulta dopo il gol decisivo all'Olympiastadion nella gara d'andata tra Hertha e Werder, terminata 0-1. | Fonte immagine: Bundesliga
Kruse esulta dopo il gol decisivo all'Olympiastadion nella gara d'andata tra Hertha e Werder, terminata 0-1. | Fonte immagine: Bundesliga

Più difficile invece che possano approfittare della situazione altre due pretendenti all'Europa come Eintracht Francoforte e Colonia, le quali sono attese da due trasferte ad altissimo coefficiente di difficoltà: la squadra di Kovac, fresca finalista di Dfb-Pokal, vola sul campo dell'Hoffenheim, mentre Modeste e compagni sono di scena al Signal Iduna Park, contro il Borussia Dortmund, altra finalista della coppa Nazionale. Incroci di fuoco, visto che il Bvb e la compagine di Nagelsmann sono nel pieno di un testa-a-testa che varrebbe il terzo posto, quello che garantirebbe la qualificazione in Champions senza passare dai difficili preliminari. Situazione più tranquilla per il Lipsia, impegnato in casa contro l'Ingolstadt: Hasenhuttl vede il secondo posto vicino, ma la sua ex squadra deve cercare di fare risultato per raggiungere una disperata salvezza.

Tanto dipenderà anche dai risultati che conseguiranno Mainz Augsburg, le più vacillanti della compagnia, entrambe alle prese con match casalinghi rispettivamente contro Gladbach e Amburgo: la squadra di Hecking sembra in una situazione tranquilla, lo sono meno invece Holtby e compagnia, i quali rischiano e non possono permettersi in alcun modo di perdere. A rischio anche il Wolfsburg, impegnato in casa contro il Bayern Monaco, che, come detto in apertura, ha sulla racchetta il primo match-point per chiudere il campionato e salvare la stagione, anche se il destino è strettamente legato al risultato del Lipsia, almeno per questa giornata. Dopo cinque gare senza vittorie però (non succedeva dal 2000), tornare al successo è un obbligo per Ancelotti.

La classifica

La classifica
La classifica                                                                                                                      

Bundesliga