Agosto di fuoco: i top 5 uomini-mercato della Bundesliga

Per ognuno dei migliori campionati europei, analizziamo le 5 situazioni legate ai trasferimenti più probabili possibili: nel quarto episodio, parliamo di Bundesliga.

Agosto di fuoco: i top 5 uomini-mercato della Bundesliga
Ousmane Dembélé potrebbe lasciare il Borussia Dortmund con direzione Barcellona. | The Sun.

Quella del 2017 è sicuramente una sessione di calciomercato piuttosto particolare. Perchè raramente è successo che, arrivati all'inizio del mese di agosto, ci fossero ancora così tanti calciatori di livello internazionale disponibili a lasciare il proprio club: si tratta di situazioni particolari, tutte ancora da chiarire per diversi motivi; il caso diventa ancora più strano se si pensa che la prossima stagione sarà quella precedente a quella del Mondiale 2018, in cui praticamente tutti questi giocatori hanno interesse a brillare per non perdere il biglietto per la Russia. Noi di VAVEL Italia abbiamo perciò selezionato 25 elementi, 5 per ognuno dei top 5 campionati europei, la cui situazione di mercato è ancora da chiarire e che, probabilmente, vi piacerebbe vedere nella vostra squadra del cuore.

Il nostro viaggio per l'Europa ha ieri toccato la Francia. Attraversiamo la Manica, allora, per parlare un po' della situazione in Bundesliga: i temi anche in questo caso sono molto corposi e potrebbero spostare tantissimi milioni, anche se, va precisato, in Germania hanno l'abitudine a completare le proprie rose già entro la prima metà di luglio. Le eccezioni comunque ci sono, eccome se ci sono...

Renato Sanches

Bayern Monaco - 18/8/1997

Se nell'estate dello scorso anno, quando uno dei migliori giocatori dell'Europeo appena concluso si era trasferito al Bayern Monaco per una cifra potenziale di 80 milioni di euro - con una metà di questa somma legata a dei bonus solo in minima parte raggiunti -, vi avessero detto che questo stesso ragazzo ad oggi sarebbe stato in cerca di una squadra, come avreste reagito?

Tant'è. Renato Sanches è virtualmente fuori dal progetto dei campioni di Germania e sulla wishlist del Milan, che lo gradirebbe come ciliegina sulla torta della sua campagna acquisti faraonica ma dovrà battere la concorrenza di almeno altre 10 squadre. Rummenigge ha fatto un solo nome oltre ai rossoneri, quello del Chelsea: per il prestito, i bavaresi vogliono 10 milioni e almeno altri 30 per un eventuale obbligo - non diritto - di riscatto. E le condizioni, ad oggi, non sembrano trattabili.

Leon Goretzka

Schalke 04 - 6/2/1995

Leon Goretzka ha invece preferito evitare il grande salto 12 mesi fa e - per adesso - sembra aver fatto la scelta migliore. Il suo contratto con lo Schalke 04 scadrà nel 2018 e lui, che non ha la benchè minima voglia di rinnovare, sta analizzando con calma le possibilità per il suo futuro. E a giugno si parlava di "tutto fatto" col Bayern Monaco perchè l'operazione si facesse fra un anno a parametro zero.

Lui stesso, tre giorni fa, ha negato tutto, di fatto riaprendo la strada a nuove voci. Sul web già da tempo si parla di un tentativo della Juventus a riguardo: Marotta è sempre attento a queste situazioni e, sicuramente, un qualche tipo di contatto c'è stato: non sarebbe una notizia nuova il fatto che i bianconeri stiano cercando un rinforzo in mezzo al campo. Intanto, si parla in Inghilterra anche di Arsenal e Manchester City. Aspettiamo di saperne di più...

Emre Mor

Borussia Dortmund - 24/7/1997

Anche Emre Mor, analogamente al suo collega portoghese di cui sopra, un anno fa era arrivato in Germania con tante aspettative. Alla fine in campo si è visto poco per due motivi: primo, nel suo reparto, il Borussia Dortmund è stata una delle squadre più prolifiche del mondo; secondo, è risultato un po' troppo innamorato del pallone.

Un difetto comunque curabile, magari accettabile per un 20enne che è tentato dalle richieste che arrivano dall'Italia: prima la Roma che ora ci sta riprovando, più di recente la Fiorentina. In Serie A, il turco troverebbe ben più minuti e un contesto tattico ideale per la sua crescita. La scelta, presumibilmente, sta a lui: il suo prezzo è di 20 milioni e i club, se lui manifestasse la volontà di partire, potrebbero mettersi d'accordo facilmente.

Pierre-Emerick Aubameyang

Borussia Dortmund - 18/6/1989

Non sono tante le squadre in Europa che si potrebbero permettere un acquisto come Pierre-Emerick Aubameyang, uno che per muoversi dal Borussia Dortmund chiede 15 milioni d'ingaggio all'anno dopo un'annata che comunque - perlomeno in parte - "giustifica" questa richiesta: 31 gol soltanto in campionato.

A dire il vero, le pretendenti per il gabonese, una ad una, si sono un po' dileguate, quasi tutte per le sue pretese d'ingaggio troppo alte. In corsa è rimasto solo il Milan, che gli offre la miseria di 11 milioni per stagione comprensivi di bonus: lui allora sta spingendo per andare via, ma i gialloneri credono sia troppo tardi per venderlo adesso, in relazione alle difficoltà per andare a trovare un sostituto. Anche qui c'è da aspettare: le sensazioni, però, non sono molto positive...

Ousmane Dembélé

Borussia Dortmund - 15/5/1997

Chiudiamo tutto un tridente del Borussia Dortmund con Ousmane Dembélé, che ha liberato tutto il suo talento quest'anno e sarebbe già pronto, perlomeno a livello tecnico, al grande salto in un top club europeo. Le conseguenze dell'affare Neymar - di cui abbiamo parlato nel nostro pezzo di questa rubrica sulla Liga - si fanno sentire anche in questo caso...

Perchè i tedeschi erano sicuri di riuscire a trattenerlo per un altro anno, ma il vuoto lasciato dal brasiliano al Barcellona, nell'ottica blaugrana, verrà preso dal francese, che lascerebbe intatto il sistema, visto che per caratteristiche siamo lì. Si parla di un'operazione monstre da oltre 100 milioni in corso, col giocatore che dovrà in poco tempo decidere cosa fare. D'altronde, subito o fra un anno, cambia poco: il ragazzo è pronto a lasciare le terre teutoniche.


Share on Facebook