Bundesliga 2017/18, ep.17 - Il ritorno dello Stoccarda, tra giovani e incertezze

I campioni di Germania del 2007 ritornano nella massima categoria dopo un anno di purgatorio, con tanta freschezza e un mix di esperienza e gioventù non ben ponderato per la massima categoria.

Bundesliga 2017/18, ep.17 - Il ritorno dello Stoccarda, tra giovani e incertezze
Fotomontaggio Vavel | Giorgio Dusi

La sciagurata retrocessione del 2016 è stata cancellata nel migliore dei modi: promozione immediata, con tanto di vittoria del campionato. In un solo anno, lo Stoccarda si riprende il posto che gli spetta nella massima categoria (di cui faceva parte da quasi quarant'anni, prima del naufragio di due stagioni fa) e si presenta ai nastri di partenza con l'ambizione di proseguire il percorso di crescita dei giovani inaugurato lo scorso anno - con discreto successo e con una guida giovane, Hannes Wolf, classe 1981 con un passato nelle giovanili del Borussia Dortmund, dove di talenti se ne intendono.

Fonte immagine: Goal.com
Fonte immagine: Goal.com

Per il proprio ritorno in Bundesliga, la società che lega il proprio nome a quello della Mercedes (sponsor ufficiale e stadio da sessantamila posti denominato Mercedes-Benz Arena) si è voluta regalare un altro giovane in rampa di lancio: Chadrac Akolo, congolese prelevato dal Sion per 6 milioni di Euro. Avrà l'arduo compito di non far sentire la mancanza di Carlos Mané, ai box almeno fino all'anno prossimo per un'operazione al ginocchio. Il classe 1995 completa un trio giovane alle spalle del bomber Simon Terodde (25 reti la scorsa stagione) insieme a Takuma Asano e Josip Brekalo, entrambi in prestito rispettivamente da Arsenal e Wolfsburg. Tocca a loro l'arduo compito di non far rimpiangere Maxim, ceduto al Mainz per 3 milioni di Euro.

In mediana c'è l'ovvia conferma di capitan Christian Gentner, che sarà affiancato da un giocatore di gamba come il ghanese Ofori, mentre in difesa è arrivato dal Bayern Monaco lo svincolato Holger Badstuber, alla caccia di continuità dopo i problemi fisici che lo hanno attanagliato nelle stagioni scorse. Nell'ultimo anno è sembrato in ripresa, soprattutto nei mesi passati allo Schalke 04. Completa il reparto con i giovani Pavard e Baumgartl e l'esperto Emiliano Insua. Tra i pali c'è un'altra novità: Ron-Robert Zieler, che ha lasciato il Leicester e la Premier League dopo un solo anno e appena 13 presenze complessive, tutte raccolte complice l'infortunio del titolare Schmeichel.

Da monitorare sarà la crescita di tanti altri giovani, da Donis (ex Juventus, pagato profumatamente) a Orel Mangala ed Ailton, oltre ad Onguené, Grgic e il classe 1998 Ozcan, trequartista che potrebbe ritagliarsi minuti importanti. Il salto di categoria potrebbe pesare più del previsto, soprattutto per Simon Terodde, uno che in Bundesliga all'età di 29 anni ha raccolto soltanto cinque presenze e non ha ancora messo a segno una marcatura. Dai suoi piedi e dai suoi gol potrebbero passare le ambizioni di salvezza di tutto lo Stoccarda, squadra giovane che punta a migliorarsi ancora: il primo obiettivo, però, è mantenere la categoria, impresa gia di per sé ardua.


Share on Facebook