Copa America: Brasile-Perù apre la Copa dei Verdeoro

Si chiude la prima giornata della fase a gironi con il debutto del Brasile, cerca i primi 3 punti contro il Perù del Tigre Gareca.

Copa America: Brasile-Perù apre la Copa dei Verdeoro
Copa America: Brasile-Perù apre la Copa dei Verdeoro

Anche l'ultima grande del calcio sudamericano, il Brasile, debutterà oggi in Copa America, alle 23.30 ora italiana, contro il Perù dell'argentino Ricardo Gareca. Dopo il fracaso del Mineirazo, la Verdeoro ha il dovere di arrivare fino in fondo in questa Copa America: Dunga ha rinnovato completamente la Selecao, che, nonostante qualche falla, potrebbe essere l'incongnita del torneo, una squadra da tutto o niente. Per gli Incas la speranza è di qualificarsi come miglior terza, ma far punti questa sera potrebbe essere molto complicato.

BRASILE -  Dunga mantiene il 4-2-3-1, ma lo interpreta con grande pragmatismo, cambiando molti interpreti e cercando l'alchimia giusta per fare bene nella competizione. La squadra ruota intorno all'unico vero fenomeno di questa generazione brasiliana: Neymar Da Silva Santos Junior. Il campione del Barcellona, dopo una stagione perfetta tra le fila dei catalani, riprende il discorso interrotto la notte dei quarti di finale al Mondiale contro la Colombia, quando un intervento killer di Zuñiga gli ha impedito di giocare contro la Germania. Neymar dovrebbe partire da sinistra, nel trio di fantasisti che comprende anche Coutinho e Willian, alle spalle di uno fra Diego Tardelli e Firmino. Un Brasile più operaio, quello di Dunga, che deve sopperire alla mancanza di campioni con un grande ordine. Un'altra novità importante è la probabile presenza di David Luiz davanti alla difesa, per sfruttare la tecnica di base del giocatore del PSG e schierare con Thiago Silva un centrale più affidabile come Miranda. Per il ruolo di terzino Dani Alves è in vantaggio su Fabinho, mentre in porta ci sarà Jeferson.

Brasile (4-2-3-1): Jefferson; Filipe Luis, Thiago Silva, Miranda, Dani Alves; David Luiz, Fernandinho; Willian, Neymar, Coutinho; Tardelli (Firmino). All. Dunga

PERU' - La selezione del Tigre Gareca affronterà la Pentacampeon con un 4-4-2 che può trasformarsi a gara in corso in un 4-2-3-1. L'uomo a cui si affideranno le speranze della Blanquirroja è el Barbaro Paolo Guerrero, capocannoniere della scorsa Copa America, attaccante che conosce bene le difese brasiliane, e cercherà di sfruttare la sua esperienza nel Brasileirao per condurre il suo Perù all'impresa. A sostegno di Guerrero, ci sarà Christian Cueva, seconda punta dell'Alianza Lima, mentre in fascia spazio a Jefferson Farfan, esperto esterno dello Schalke 04, che partirà titolare al posto di Andrè Carrillo, stellina degli Incas. Juan Manuel Vargas giocherà invece da terzino sinistro. La gara per la formazione Blanquirroja sarà sicuramente difficile, contro una squadra tecnicamente superiore e un giocatore che da solo può risolvere qualsiasi gara. Il cuore del Perù dovrà essere pronto a tutto.

PERÚ (4-4-2): Gallese; Advíncula, Ascues, Zambrano, Vargas; Ballón, Lobatón, Sánchez,  Farfán; Cueva, Guerrero. All. Gareca.

PRECEDENTI- Nelle competizioni ufficiali, Perù e Brasile si sono affrontati 39 volte, e gli Incas sono usciti vincitori solo tre volte. La sconfitta più bruciante per la Blanquirroja è stata quella subita ai quarti di finale di Messico '70, un pirotecnico 4-2. Era il Perù di Hector Chumpitaz e Teofilo Cubillas, i giocatori più forti nella storia del fútbol peruano, uno dei rimpianti più grandi dell'intera nazione.

STADIO - Il match si disputerà all'Estadio German Becker di Temuco, impianto costruito successivamente al Mondiale del '62, precisamente due anni più tardi. Inaugurato con un quadrangolare tra le migliori squadre Cilene, il German Becker ha ospitato una delle gare più importanti della storia del fútbol chileno: la vittoria del Green Cross Temuco (l'attuale Deportes Temuco) contro l'Unione Sovietica, con gol di D'Ascenso, già campione di Sudamerica con l'Independiente. Quel giorno si registrarono 31.000 spettatori presenti, record assoluto di un impianto che oggi conta 18.000 posti. Nel 2014 è stato danneggiato da un incendio appiccato intenzionalmente da due minorenni, ripresi dalle telecamere di sicurezza. Lo stadio, che oggi ospita le gare casalinghe del Deportes Temuco (Primera B Chilena), è stato scelto come cornice anche per Perù-Colombia e per una gara dei quarti di finale di Copa America.


Share on Facebook