Risultato Cile - Messico, Coppa America 2015 (3-3)

Risultato Cile - Messico, Coppa America 2015 (3-3)
Cile
3 3
Messico
Cile: (4-2-1-3): Bravo; Isla, Medel, Jara, Albornoz (Beausejour, min.86); Aránguiz, Marcelo Díaz (Mena, min.70); Vidal; Vargas (Pinilla, min.84), Valdivia, Alexis. All. Sampaoli.
Messico: (5-3-2): Corona; Flores, Ayala, Domínguez, Valenzuela, Aldrete (Salcido, min.70); Güemez, Medina (Aquino, min.62), Corona (Osuna, min.76); Vuoso, Jiménez . All. Herrera.
SCORE: 0-1, Vuoso, min.20. 1-1, Vidal, min.23. 1-2, Jimenez, min.30. 2-2, Vargas, min.43. 3-2, min.55, Vidal. 3-3, min.66, Vuoso.
ARBITRO: Ammoniti: Vidal, min.36. Pinilla, min.90.
NOTE: Seconda giornata della Copa America 2015. Girone A. Cile-Messico, inizio ore 1.30 (ora italiana).

Erika Di Bello e VAVEL vi ringraziano per aver seguito la diretta con noi e vi augurano una buonanotte.

Termina in parità il match tra Cile e Messico! Un match davvero strabiliante con tantissime emozioni, colpi di scena e soprattutto gol da entrambe le parti. Questo pari serve davvero a poco per il Messico che si ferma a quota 2 punti nel girone A e quindi in terza posizione, invece il Cile rimane in testa alla classifica insieme alla sorprendente Bolivia a quota 4 punti e ha perso l'opportunità di qualificarsi direttamente da stasera alla prossima fase.

3 minuti di recupero.

90' Ammonizione per Pinilla. 

89' Gran pallone immesso in area di rigore da Alexis, ma nessun compagno riesce ad intervenire. 

87' Conclusione rasoterra del neo-entrato Beausejour che dissesta il portiere del Messico, ma alla fine riesce a bloccare.

86' Ultimo cambio per il Cile: entra Beausejour per Albornoz.

84' Arriva adesso il cambio: esce Vargas per Pinilla.

83' Intanto a bordo campo, si riscalda Pinilla pronto all'ingresso.

80' Ancora una volta il Cile si vede annullare un gol a causa di una posizione irregolare! Questa volta era stato Alexis Sanchez a piazzare il pallone in rete!

76' Altro cambio nel Messico: esce Corona per Osuna.

73' Tentativo rasoterra di Valdivia che sfiora la porta avversaria. Che occasione! 

70' Cambi per entrambe le squadre. Nel Cile entra Mena per Diaz. Nel Messico entra Salcido per Aldrete.

68' Sanchez si divora una grande occasione calciando una conclusione che termina lateralmente la porta di Corona.

66' GOOOOOOOOOOOLLLLLLLLLL! IL MESSICO PAREGGIA! VUOSO SFRUTTA UNA PERFETTA VERTICALIZZAZIONE DI ALDRETE PER SCARTARE IL PORTIERE E SIGLARE UNA FANTASTICA RETE!

64' Straordinario gol di Valdivia annullato per posizione irregolare di Arturo Vidal!

62' Cambio nel Messico: esce Medina per Aquino.

55' GOOOOOOOOOOOLLLLLLLL! ARTURO VIDAL NON SBAGLIA DAL DISCHETTO CALCIANDO CON LA GIUSTA POTENZA E DIREZIONE SPIAZZANDO CORONA!

54' Rigore per il Cile! Arturo Vidal viene atterrato in area da Flores!

53' Tiro rasoterra di Vargas dal limite dell'area, pallone troppo prevedibile.

52' Buon pallone di Aranguiz al centro dell'area per Vidal, che viene anticipato da Corona.

50' Tentativo rasoterra di Sanchez, facile per Corona.

46' Gran conclusione di Jimenez dalla lunga distanza! Ottima parata di Bravo.

E' cominciato il secondo tempo!

Le squadre sono rientrate in campo.

Ecco alcune immagini del match:


Termina 2-2 il primo tempo di questo match dove di certo non ci si annoia. Le due squadre alternano momenti di alti e bassi, momenti in cui prevale l'una e momenti in cui prevale l'altra, e il risultato di parità ne è la dimostrazione. Nei primi minuti era assedio Cile, il Messico era completamente rintanato nella sua trequarti, ma dopo 20 minuti dal fischio d'inizio ecco che esce la testa dal guscio e passa in vantaggio con Vuoso, lasciano increduli gli avversari. Passano solo 3 minuti e subito il maggior punto di forza della nazionale cilena, Arturo Vidal, pareggia i conti. Alla mezz'ora Jimenez non fa rimpiangere Herrera della scelta effettuata e porta nuovamente il Messico in vantaggio, ma allo scadere Vargas ridà speranza alla sua nazionale. Tutto da rifare nel secondo tempo. 

1 minuto di recupero. 

43' GOOOOOOOOOOOLLLLLLLLLLLLLL! IL CILE RIESCE A PAREGGIARE PRIMA DELLO SCADERE DEL TEMPO GRAZIE AD UN GRAN CROSS DI VIDAL E AD UN COLPO DI TESTA VINCENTE DI VARGAS!

40' Azione prolungata del Cile nella trequarti avversaria, ma alla fine la difesa messicana riesce ad allontanare il pallone.

36' Ammonizione per Vidal per un fallo su Corona.

33' Buona punizione a giro calciata da Sanchez, il pallone non centra però lo specchio della porta.

31' Punizione per il Cile da buona posizione. Alexis sul punto di battuta.

30' GOOOOOOOOOOOOLLLLLLLLLLLLL! IL MESSICO TORNA IN VANTAGGIO CON UN GOL DI JIMENEZ CHE CENTRA LO SPECCHIO DELLA PORTA CON UN COLPO DI TESTA!

28' Che occasione per il Messico! Flores colpisce un buon pallone di testa, il Cile si salva grazie ad un prodigioso intervento di Bravo che manda il pallone sulla traversa.

23' GOOOOOOOOOOOOOOOOOOLLLLLLLLL! iL CILE PAREGGIA! ARTURO VIDAL PIAZZA IL PALLONE IN RETE CON UN GRAN COLPO DI TESTA!

20' GOOOOOOOOOOOLLLLLLLLLLLLL! 1-0 MESSICO! VUOSO PORTA EL TRI IN VANTAGGIO CON UN GRAN TIRO AL VOLO CHE SPIAZZA BRAVO!

13' Nazionale cilena più intraprendente rispetto alla nazionale di Herrera che fino a questo momento lavora più sul piano difensivo.

8' Buona verticalizzazione di Valdivia per Vargas che crossa verso il centro dell'area, ma la loro azione non si concretizza. 

5' Flores mette in mezzo un buon pallone, la difesa cilena riesce a spazzare via.

2' Cile subito dominante! Alexis crossa un buon pallone al centro dell'area di rigore alla ricerca di Vidal, ma Corona anticipa il suo intervento.

1.36 - La partita è appena cominciata!

1.30 - Le squadre sono in campo. Nello stadio risuonano gli inni nazionali.

1.25 - Queste le formazioni: Messico: (5-3-2): Corona; Flores, Ayala, Domínguez, Valenzuela, Aldrete; Güemez, Medina, Corona; Vuoso, Jiménez. Cile: (4-2-1-3): Bravo; Isla, Medel, Jara, Albornoz; Aránguiz, Marcelo Díaz; Vidal; Vargas, Valdivia, Alexis. 

1.20 - Ecco alcuni tifosi sugli spalti. 



1.15 - Diamo un'occhiata agli spogliatoi.

1.10 - Le squadre sono in campo per il riscaldamento!



 

1.00 - Ecco alcune foto dal campo.


00.50 - Gerardo Martino ha speso delle parole di stima per Alexis Sanchez e la nazionale cilena: "Per me la squadra che gioca diversamente è il Cile. Sono un fan di Isla, Medel, Vidal. Alexis gioca sempre bene. Alexis ha più libertà di muoversi ora all'Arsenal."

00.45 - Ecco alcuni tifosi de El Trì.

00.35 - Fan messicani e cileni continuano ad arrivare in gran numero allo Stadio Nazionale


Buonanotte amici lettori di Vavel Italia e benvenuti ad una nuova diretta testuale. Questa sera, dopo avervi raccontato le emozioni di Ecuador-Bolivia, è tempo di Cile-Messico, con i padroni di casa che cercano di bissare il successo della prima gara. Andrea Bugno ed Erika Di Bello vi augurano una piacevole serata in nostra compagnia.

La Roja di Jorge Sampaoli, dopo la bella vittoria della prima giornata, è attesa alla seconda prova della sua Copa America: la sfida contro il Messico di Herrera. Reduce da una vittoria per 2 reti a 0 contro l'Ecuador, la selezione del Paese ospitante vuole ipotecare il passaggio contro il Tricolòr.

Le due squadre vivono situazioni opposte: il Cile deve dare tutto davanti al proprio pubblico per arrivare quanto più avanti possibile e cullare le speranze di vincere la prima Copa America della sua storia, mentre il Messico ha di fatto messo in secondo piano la competizione privilegiando l'imminente Gold Cup.

CILE - Jorge Sampaoli non è pienamente soddisfatto della prima uscita della sua Roja: in conferenza stampa ha evidenziato come l'atteggiamento tattico dei suoi nella gara contro l'Ecuador sia da migliorare. Squadra troppo lunga, distanze tra i reparti inadeguate e necessità di maggiore verticalità: queste gli appunti del tecnico argentino, che non ha dato molti dettagli sulla formazione titolare di stanotte, assicurando che la prima caratteristica degli undici in campo dovrà essere l'intensità.

MESSICO - La squadra di Herrera ha ricevuto grandi complimenti da Sampaoli per il sistema tattico perseguito dal Piojo con grande convinzione. Lo stesso ct del Messico, però, ha ammesso  che vincere non sarà facile, ma ha caricato l'ambiente a dare il massimo e andare contro tutto e tutti. 

Verso la conferma il fantasista della Roja, El Mago Valdivia, autore di una buona prova contro la Trì soltanto nella prima frazione, ma al di sotto delle sue capacità. "Me faltò fineza" ha sentenziato il trequartista del Palmeiras, che, nonostante le condizioni fisiche migliorabili, dovrebbe essere in campo per illuminare l'attacco con la sua genialità. Molto probabile l'impiego dal primo minuto di Miiko Albornoz nella linea dei tre centrali, e la presenza di una sola punta, ovviamente Alexis Sanchez, con Edu Vargas destinato a partire dalla panchina e rendersi pericoloso a partita in corso, come contro la Trì. C'è anche la possbilità di vedere l'ex U. de Chile e Sanchez fin da subito, ma in tal caso Sampaoli proporrebbe una linea difensiva a quattro, con Albornoz escluso.

Tatticamente, il consueto 5-3-2, come sottolineato da Sampaoli, potrà creare problemi alla Roja, soprattutto in fase offensiva. Davanti resiste Vuoso, che affiancherà uno tra Herrera e Jimenez, in ballottaggio serrato. L'infortunio di capitan Rafa Marquez, invece, costringe el Piojo a fare un cambio obbligato nella retroguardia, con Salcedo favorito su Valenzuela a rimpiazzare l'ex centrale del Barcellona. Confermatissimo El Tecatito Corona, miglior giocatore del Trì nella gara contro la Bolivia, che giocherà da mezzala sinistra a fianco di Guemez e Medina. Per il Messico, privo delle stelle nazionali, sarebbe una grande impresa strappare punti contro i padroni di casa, per accorciare la classifica che, visto il valore del gruppo A, potrebbe lasciare spazio a molte soprese dal secondo posto in giù.

CILE (3-4-2-1): Bravo; Jara, Medel, Albornoz; Isla, Díaz, Aránguiz, Mena; Vidal, Valdivia; Sánchez. All. Sampaoli.

MESSICO (5-3-2): Corona; Flores, Ayala, Salcedo, Domínguez, Aldrete; Corona, Güemez, Medina; Vuoso, Herrera (Jimenez). All. Herrera.

In questa sfida, la tradizione dice Messico: in 26 precedenti, il Tricolor è uscito vincitore 13 volte, contro le 9 della Roja, che si è però aggiudicata l'ultimo scontro diretto in Copa America, nel 2011, con un 2-1 siglato da Vidal e Paredes. Favoritissimo il Cile, ma c'è il rimpianto per la decisione della Federazione Messicana di dare la priorità alla Gold Cup: con una rosa al completo il Trì avrebbe dato battaglia alla Roja con il tasso tecnico che compete al fútbol mexicano, e lo spettacolo sarebbe stato straordinario.

La Roja è stata la prima a scendere in campo in questa Copa America nel lotto delle pretendenti allo scettro e davanti al proprio pubblico in delirio non ha esitato affatto nel battere 2-0 l'Ecuador. La squadra di Sampaoli ha messo in mostra una discreta fluidità di manovra, soprattutto nel primo tempo, quando Isla sulla destra sembrava essere tornato ai fasti friulani di un tempo. Tuttavia, la pressione e un pò di sfortuna non gli ha permesso di sbloccare il risultato. Nella ripresa l'ex allenatore della U. De Chile ha dovuto cambiare modulo per ottenere i primi dividendi e con Vargas s'è vista una Roja ben più quadrata e compatta, con meno sbavature in difesa (anche se non ha concesso moltissimo) ed anche più cinica in attacco, dove Sanchez ha dimostrato di essere il solito furetto. In attesa di sfide ben più importanti, il Cile è riuscito a confermare le previsioni della vigilia e portare a casa i tre punti e mostrando anche un discreto gioco.