Live Cile - Argentina, risultato Finale Copa America 2015 (d.c.r 4-1)

Live Cile - Argentina, risultato Finale Copa America 2015  (d.c.r 4-1)
Cile
0 0
Argentina
Cile: Cile (4-3-1-2): Bravo; Silva, Marcelo Diaz, Medel, Isla; Beausejour, Aranguiz, Vidal; Valvidia (Mati Fernandez 74'); Vargas (Henriquez 92'), Sanchez. All. Sampaoli
Argentina : Argentina: (4-3-3): Romero; Zabaleta, Demichelis, Otamendi, Rojo; Di Maria (Lavezzi 28'), Mascherano, Biglia; Pastore (Banega 80'), Aguero (Higuain 74'), Messi. All. Martino
SCORE: 0-0
ARBITRO: Wilmar Roldan Perez. Ammonisce: Silva, Medel, Dias, Rojo, Mascherano, Aranguiz, Banega.
NOTE: Finale di Copa America 2015. In campo Cile ed Argentina. Il match sarà arbitrato dal Signor Wilmar Roldan Perez, lo stadio è il National di Santiago (Cile). Il calcio d’inizio è previsto per le ore 22.00 italiane (17.00 locali).

Da Alessandro Cicchitti è tutto per questa avvincente finale di Copa America vinta dal Cile ai rigori sull'Argentina. A risentirci con il meglio del grande calcio mondiale live ed in diretta su Vavel Italia.

Delusione tremenda per l'Argentina di Leo Messi che dopo aver vinto tutto con il Barça non è riuscito a completare il suo palmares. Onore all'albiceleste, congratulazioni, piene congratulazioni alla selezione cilena! 

Il rigore decisivo lo mette a segno Sanchez con uno scavetto in pieno stile Andrea Pirlo. Fantastico Chile, Fantastico Sampaoli, artefice di un'impresa che resterà per sempre nella storia del calcio!

Grande gioia per i ragazzi cileni! Gioia incontenibile! Pubblico impazzito! Il Cile è campione a casa sua! Per l'Argentina è l'ennesima delusione. Nulla da fare per Messi & Co. 

GGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLL!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! IL CILE E' CAMPIONE!!!! PER LA PRIMA VOLTA NELLA SUA STORIA IL CILE DI JORGE SAMPAOLI E' CAMPIONE!!!

Sanchez - Romero

PARATO!!! Cile ad un passo dalla vittoria!

Banega - Bravo

GGGOLL! il Cile prende il largo!

Aranguiz - Romero

Errore!!! Higuain conferma le sue mancate doti da rigorista! Il Cile resta avanti.

Higuain - Bravo

Rete!!! Aveva intuito Romero che però non è riuscito a bloccare la sfera! 2-1 Cile!

Vidal - Romero

Rete!!! Rasoiata della pulga! 1-1

Messi - Bravo

Rete!!! Bomba sotto l'incrocio! 1-0 Cile!

Mati - Romero

Ci siamo tutto pronto per i rigori!

120' - NON C'E' PIU' TEMPO! FINISCONO 0-0 ANCHE I TEMPI SUPPLEMENTARI. SI VA AI CALCI DI RIGORE!!!

119' - Messi si guadagna un calcio di punizione interessante anche se da distanza proibitiva.

117' - Romero non si fida e va a sventare il pallone con i pugni.

116' - Brutto fallo di Demichelis su Mati! Punizione pericolosa per i cileni.

113' - Ci ha provato proprio Aranguiz dalla distanza con il pallone che però non è sceso a sufficienza.

112' - Ancora crampi, un po da entrambe le parti. Mascherano ha diversi problemi alla coscia e al ginocchio. Dall'altra parte Vidal è stremato, Aranguiz in preda ai crampi.

110' - Contropiede del Cile fermato dalla bandierina del secondo guardalinee, che ha bloccato tutto sul passagggio di Mati per Henriquez. 

107' - Prova a spingere il Cile con Aranguiz che guadagna un corner.

105' - Si riparte con il secondo tempo supplementare! Risultato ancora fermo, inchiodato sullo 0-0. 

105' - PAZZECO!!! Sanchez sfrutta un clamoroso liscio di Mascherano per andare al tiro che però finisce alto di pochissimo sopra la traversa. 

104' - Ottima punizione guadagnata proprio da Lavezzi. C'è Messi sul pallone pronto a scodellare dentro.

103' - Crampi per Lavezzi che resta a terra molto dolorante. 

98' - Diaz fa sponda, lavora da Pivot, poi prova la conclusione sul palo lungo senza trovare gloria. 

97' - Brutto pallone di Higuain che aveva intenzione di premiare l'inserimento centrale di Lavezzi. Il suo destro però è risultato molto impreciso.

95' - Non sta accadendo nulla in questo primo tempo supplementare. Le squadre sono davvero molto stanche.

91' - Subito ammonito Ever Banega. 

91' - Si ricomincia! E' iniziato il primo tempo supplementare tra Cile ed Argerntina!

92' - E dunque finisce qui! 0-0! Si va ai tempi supplementari! 

92' - INCREDIBILE! Contropiede dell'Argentina con Messi che ha servito Lavezzi che non ha avuto il coraggio di calciare. Al contrario ha tentato un assist difficile per Higuain che da due passi con uno spazio strettissimo non è riuscito ad inquadrare lo specchio.

90' - Si andrà avanti fino al 92'. Solo due minuti di recupero.

89' - Siamo entrati nell'ultimo minuto di gioco. Solo il tempo di recupero ci separa dai tempi supplementari!

85' - Ammonito anche Aranguiz nel Cile. 

82' - Occasionissima per Alexis Sanchez! Il cileno ha provato una difficile quanto spettacolare girata al volo terminata però a lato di pochissimo. Balla la difesa dell'Argentina.

80' - Ultimo cambio nell'Argentina: dentro Banega per Pastore sicuramente il migliore dei suoi questa sera.

77' - Assedio confuso del Cile, sempre pericoloso quando Vidal si inserisce in area a fari spenti. Il punteggio però resta sullo 0-0 e i supplementari si avvicinano...

74' - Nell'Argentina esce Aguero per il Pipita Higuain. Cambio anche nel Cile, fuori Valvidia, dentro il viola Mati Fernandez.

72' - Vidal è pronto a rientrare in campo, seppur ancora zoppiacante. Nel frattempo nell'Argentina si sta preparando Gonzalo Higuain.

70' - Vidal resta a terra dopo aver ricevuto un brutto colpo da Demichelis. Il guerriero è molto dolorante.

66' - Altra fiammata di Sanchez che poi ha scaricato per Vidal la cui bomba è stata neutralizzata dal corpo di Pablo Zabaleta.

64' - Conclusione di Messi sporcata dalla barriera in corner.

63' - Messi guadagna un calcio di punizione dai 25 metri. Argentina ancora in zona offensiva.

61' - Ancora una grande giocata di Pastore per smarcare Zabaleta. Il cross del terzino dei citizens però è risultato completamente sballato.

60' - Torna a premere l'Argentina soprattutto sulla corsia occupata da Marcos Rojo. 

57' - Otamendi ha tentato il terzo tempo sull'angolo calciato da Biglia ma il pallone è terminato fuori.

55' - Argentina in difficoltà: due ammoniti nel giro di 60 secondi, prima Rojo, poi Mascherano. 

53' - Cile molto più in forma in questo primo scorcio di secondo tempo. Argentina un po troppo statica sulle sue posizioni difensive. 

49' - Giocata pazzesca di Pastore che si porta a spasso tre uomini, per poi essere messo a terra da un quarto. Magico el Flaco!

46' - Subito Cile! Cross di Sanchez per il colpo di testa di Vidal controllato da Romero. Subito Cile all'arrembaggio.

23.10 - Le squadre stanno rientrando in campo. Sta per ripartire il secondo tempo tra Cile ed Argentina.

22.55 - Termina qui un primo tempo molto vivace, in cui la tipica "garra" sudamericana ha esercitato un ruolo da protagonista. Le due squadre hanno lottato su ogni pallone, creato difficoltà all'avversaria ma senza riuscire a pungere in modo decisivo. Si ripartirà dallo 0-0. La finale è in bilico.

47' - Ultimo squillo del primo tempo ad opera di Lavezzi che apre il piattone senza trovare il giusto angolo. La palla finisce tra le braccia di Bravo.

45' - Prova Sanchez con il destro a giro, che però non trova nè velocità, nè precisione. Tutto facile per Romero. 

42' - Ammonito anche Dias nel Cile. Tutto il pacchetto arretrato ora sarà costretto a giocare il secondo tempo con il peso dell'ammonizione  sulle spalle.

40' - Tregua in campo, con le squadre che stanno respirando un po, dopo una prima mezz'ora a tutta velocità.

36' - Nè scaturisce il primo angolo del match per l'Argentina.

35' - Ancora un grande lavoro di Pastore che recupera palla e lancia Lavezzi fermato irregolarmente. Punizione centrale ma distante dalla porta di Bravo.

33' - Ammonito anche il pitbull Medel per un brutto fallo su Messi.

30' - Ora il Cile prova a fare gioco con Sanchez che però non riesce a torvare il varco giusto per andare al tiro.

28' - Ed ecco il cambio: Dento Lavezzi per lo sfortunato Di Maria

27' - Prova a resistere Di Maria, seppur molto molto limitato nei movimenti. Nel frattempo si sta preparando il Pocho Lavezzi che tra poco prenderà il suo posto.

25' - Colpo di scena!!! Di Maria dopo uno scatto prolungato si è sdraiato a terra. Problema muscolare per lui! Brutta tegola per l'albiceleste.

24' - Santiago Silva primo ammonito del match per una trattenuta su Angel Di Maria.

23' - Fiammata di Vargas che in contropiede brucia Otamendi ma non trova la porta di Romero. 

20' - Miracolo di Bravo sul colpo di testa ravvicinato del Kun Aguero! Il Cile si salva grazie al suo super portiere! 

19' - Gioco pericoloso di Beausejour su Zabaleta servito in modo quasi disperato da Aguero, bravissimo a lottare su tutti i palloni. Punizione pericolosa in favore dell'Argentina.

17' - Partita mai doma! Il pallone scotta tra i piedi dei calciatori che non riescono a ragionare con la sfera tra i piedi. I ritmi sono altissimi.

14' - Bella palla di Pastore per Aguero fermato in modo esemplare da Gary Medel che fa valere il suo fisico sull'attaccante del City.

10' - Grande occasione per Vidal! Prima grande occasione capitata sui piedi del guerriero che si è visto respingere da Romero un tiro un po sporco ma ugualmente efficace. Argentina in difficoltà.

7' - Ancora pressing alto del Cile con Vargas che dopo aver recuperato palla ha provato il jolly dalla distanza. Palla fuori di poco.

6' - Valvidia aveva trovato il varco giusto dai sedici metri ma ha sbagliato l'intenzione tentando un difficile assist, anziché la conclusione. Nulla di fatto per i cileni.

5' - Grande ferocia in mezzo al campo! Alla fine la riconquista Pastore che lancia il contropiede di Messi. L'assist della pulga per Aguero però non è preciso e il Kun non riesce ad arrivare.

4' - Prima conclusione del match ad opera di Angel Di Maria. Palla alta non di molto oltre la traversa anche se Bravo era sulla traiettoria.

3' - Ancora il Cile in avanti, ancora sfruttando le doti di Isla che sta dominando sulla corsia di destra nei primi minuti.

2' - Subito un avvio spumeggiante con una buona giocata di Sanchez a liberare il cross di Isla finito tra le braccia sicure di Romero.

1' - VIA! SI PARTE!!! E' INIZIATA LA FINALE DI COPA AMERICA 2015 TRA CILE E ARGENTINA!

22.05 - Minuto di raccoglimento prima dell'inizio del match. Minuto di raccoglimento rispettato in silenzio assoluto dal pubblico di Santiago. 

22.00 - Tutto pronto. I due capitani Messi e Bravo si stanno scambiando i gagliardetti in mezzo al campo. Manca pochissimo a fischio d'inizio! 

21.59 - Ora è il turno dell'inno cileno cantato da tutto lo stadio Nacional. 

21.58 - Ora, è il momento degli inni nazionali. Si parte con l'inno Argentino!

21.55 - Atmosfera fantastica! Le squadre stanno per entrare in campo accompagnate da un grande tifo sugli spalti! 

21.50 - Le squadre sono ormai pronte per fare il loro ingresso in campo. Ora non conta più il passato, conta solo vincere. 

21.40 - Le due squadre dopo il consueto riscaldamento pre-match sono rientrate negli spogliatoi. Tanti, tantissimi cori e applausi rivolti verso i cileni, su tutti Sanchez e Vidal, veri e propri beniamini dei tifosi di casa.

21.35 - A dirigere l'incontro sarà il signor Wilmar Roland Perez

21.25 - Dall'altra parte però, c'è un'Argentina stratosferica soprattutto grazie al suo attacco pieno di campioni come Messi, stasera pronto ad alzare da capitano, il primo trofeo con la maglia albiceleste.

21.25 - Sale la febbre per la finalissima! Lo stadio National di Santiago è gremito di tifosi Cileni pronti per supportare la squadra, decisa ad entrare nella storia, vincendo per la prima volta la Copa America!

21.20 - Anche il Tata Martino effettua una variazione rispetto alla formazione annunciata alla vigilia. In difesa infatti, Demichelis viene preferito a Garay. In avanti ci saranno Messi, Aguero e Di Maria

21.15 - Sampaoli cambia l'assetto della squadra spostando Diaz sulla linea dei difensori, con Silva al posto di Jara squalificato. A centrocampo Beausejour prende il posto di Ramon Diaz con Aranguiz e Vidal ai suoi fianchi. Il trequartista sarà Valvidia, che agirà  dietro il tandem  Sanchez - Vargas.

Argentina: (4-3-3): Romero; Zabaleta, Demichelis, Otamendi, Rojo; Mascherano, Biglia, Pastore; Messi, Agüero, Di María. All. G. Martino

Cile: (4-3-1-2): Bravo; Silva, Marcelo Diaz, Medel, Isla; Aranguiz, Beausejor, Vidal; Valdivia; Alexis Sanchez, Vargas. All. J. Sampaoli

21.10 - Sono già ufficiali le formazioni di Cile e Argentina che tra poco più di 45 minuti scenderanno in campo per la Finale di Copa America!

21.00 - Buonasera e benvenuti alla diretta scritta Live ed di Cile - Argentina. In diretta dall'Estadio National di SantiagoVavel Italia vi accompagnerà verso il calcio d'inizio dell'attesissima finale di Copa America 2015 tra i padroni di casa della Roja guidati da Jorge Sampaoli e l'Albiceleste di Messi e del Tata Martino, per poi raccontarvi le gesta dei protagonisti. 

Una notte per un solo vincitore, una notte per la gloria e per la patria, una notte di stelle e di campioni, una notte senza un domani: La notte della Finale, Cile - Argentina. Dallo stadio Nacional di Santiago, la Roja e l’Albiceleste si giocheranno a colpi di classe il titolo di campioni di fronte ad un pubblico caldissimo e tutto schierato dalla parte dei padroni di casa, Vidal e Medel. Il Cile tenterà di raggiungere l’olimpo, vincendo la Copa America nella sua nazione, nel suo stadio, per la prima volta nella sua storia. Dall’altra parte però c’è l’Argentina che va a caccia dei quindici titoli dell’Uruguay. L’Argentina dei fenomeni dell’attacco e dei leader difensivi, l’Argentina di Messi e Zabaleta, di Pastore e Mascherano. L’attesa è finita, tra poco sapremo chi alzerà al cielo di Santiago la Copa America, Cile - Argentina, a voi!

Le Parole della Vigilia 

Tata Martino alla vigilia dell’attesa finale di Copa America si è mostrato deciso e rispettoso dell’avversario, ricordando la forza della sua squadra, ma allo stesso tempo elogiando i ragazzi di Jorge Sampaoli: “Undici mesi fa questi giocatori giocavano la finale del Mondiale, per questo sanno molto bene quello che andranno ad affrontare. Queste sono partite in cui l’importanza del risultato ti fa dimenticare il gioco. Però quello che ci dà più possibilità di vincere è continuare a giocare come abbiamo fatto finora. È motivo di grande orgoglio per i ragazzi giocare la loro seconda finale in meno di un anno. Sono tornei diversi, però sono il massimo per qualsiasi nazionale. Comunque vada, dopo continueremo il nostro percorso su questa strada, nulla ci dovrà far cambiare idea. Consolidare le idee è l’obiettivo più importante che abbiamo; questo ovviamente però non si scinde dalla voglia di vincere che abbiamo”. Poi si è soffermato sul Cile: “Sarà una partita molto difficile, soprattutto perché il Cile gioca nello stesso modo da ormai diversi anni. Possono cambiare i nomi, ma l’idea è sempre la stessa. Non siamo mai entrati in campo senza sapere le qualità e i difetti degli avversari. Questa è la miglior generazione di calciatori della storia del Cile e gli obiettivi che hanno sono molto importanti”.

Tra gli argentini ha parlato anche Javier Pastore fin qui protagonista assoluto del torneo latino con grandi prestazioni gol e assist: "Io gioco per rendere le cose più semplici a Messi e Di Maria. Io amo sfornare assist e vedere che un mio passaggio si poi tramuta in un goal di un mio compagno è la cosa che mi piace di più. A lui (Messi) piace ogni tipo di passaggio, puoi dargli la palla sul petto, sul piede, sulla testa, lui la controlla sempre bene. Ama gli uno-due, è una cosa che sfrutta molto nel suo club e lo cerca tanto anche in Nazionale". "Dormirò tranquillo come sempre anche se siamo vicini ad una finale. Sarebbe un immenso peccato se questa generazione di calciatori non riuscisse a vincere nulla. Speriamo di riuscire a vincere questa Copa, sarebbe una sorta di rivincita dopo il Mondiale per l'Argentina".

Tra i cileni invece, molta concentrazione e poche parole. Solo Jorge Sampaoli ha rilasciato alcune dichiarazioni sulla finale che stasera vedrà opposto il suo Cile all’Argentina: "Queste ore di attesa sembrano non finire mai, vorrei che la partita avesse inizio adesso. Siamo pronti. Devo solo parlare con i ragazzi su alcuni aspetti del gioco dei nostri avversari. Ma ormai ci siamo. Vogliamo realizzare il nostro sogno con i nostri tifosi. È importantissimo, abbiamo affrontato rivali molto duri e in finale non sarà diverso. La partita contro l’Uruguay è stata complicata, contro il Perù il fatto di avere un uomo in più fin quasi da subito ci ha fatto un po’ perdere la concentrazione. Pensavamo di avere già la partita in mano. Loro hanno giocato molto bene in contropiede e noi non abbiamo avuto la velocità di altre partite. Siamo pronti, ce la giocheremo”. 

Le Probabili Formazioni 

Il Cile di Jorge Sampaoli non dovrebbe presentare grosse variazioni rispetto a quello visto in semifinale con il Perù. Tra i pali confermatissimo Claudio Bravo, in una sfida incrociata con il suo compagno di club Messi. La difesa a 4 sarà composta da Isla a destra e Rojas a sinistra, dato che Jara dopo lo spiacevole episodio con Cavani ha ricevuto una dura squalifica. La coppia centrale invece sarà composta da Medel e Albornoz. A centrocampo agiranno Vidal e Aranguiz ai fianchi di Diaz vertice basso del rombo completato da Valvidia che agirà dietro le due punte Alexis Sanchez e Edu Vargas. 

Cile (4-3-1-2): Bravo; Isla, Medel, Rojas, Mena; Aranguiz, Diaz, Vidal; Valvidia; Vargas, Sanchez. All. Sampaoli 

Anche per quanto riguarda l’Argentina allenata dal Tata Martino sembra non ci siano dubbi di formazione. In porta ci sarà Romero. Lo schieramento di difesa sarà composto da Zabaleta, Garay, Otamendi e Rojo. A centrocampo Mascherano agirà davanti alla difesa con Biglia da una parte e Di Maria, interscambiabile con Pastore dall’altra. L’attacco sarà composto appunto da uno tra Pastore e Di Maria con Messi sulla fascia destra e Aguero come punta di riferimento

Argentina: (4-3-3): Romero; Zabaleta, Garay, Otamendi, Rojo; Di Maria, Mascherano, Biglia; Pastore, Aguero, Messi. All. Martino 

I Precedenti 

Sin qui le due Nazionali si sono incrociate per 83 volte nella loro storia. Il bilancio vede nettamente in vantaggio gli argentini con 56 vittorie contro le sole 6 affermazioni cilene. 21 invece, i pareggi. Gli ultimi incroci tra la Roja e l’Albiceleste risalgono alle qualificazioni per Brasile 2014, quando la squadra guidata all’epoca dall’ex Pibe de Oro, Diego Maradona si impose 2-1 proprio nello stadio in cui andrà in scena la finale odierna, grazie alle reti di Messi e Higuain, autore nel match di andata, terminato 4-1, di una magnifica tripletta. L’ultima gioia firmata dal Cile risale alle qualificazioni mondiali di quattro anni prima, quando per piegare l’Argentina fu sufficiente un gol di Fabian Orellana

Le Statistiche 

Cile e Argentina arrivano all’atto conclusivo di questo meraviglioso torneo dopo un cammino quasi parallelo. Entrambe prime nei loro rispettivi gironi, il Cile ha saputo divertire e divertirsi come nel 3-3 con il Messico, o come nel roboante 5-0 rifilato alla Bolivia. Ad una straordinaria fase offensiva, 13 gol fatti in 5 incontri, il ct Sampaoli ha saputo abbinare anche una rocciosa e compatta retroguardia, apparsa quasi imperforabile nei match ad eliminazione diretta. Dall’altra parte, l’Albiceleste di Leo Messi dopo il black out del primo match con il Paraguay, è sembrata una macchina perfetta, capace di piegare prima Uruguay e Jamaica, poi seppur ai rigori una tenace Colombia, infine stritolando in semifinale il mal capitato team paraguaiano affossato da 6 reti d’autore. La difesa argentina non appare inattaccabile, ma l’esperienza dei suoi uomini più autoritari come Demichelis e Mascherano in una finale potrebbe fare la differenza. 

Calcio Sudamericano