Primera Division - Delirio Xeneizes al Monumental: Boca Juniors batte River Plate 4-2

Gli uomini di Schelotto vanno in vantaggio subito con Bou ma vengono rimontati dalle reti di Alario e Driussi e, nella ripresa, gli Xeneizes rimontano a loro volta grazie alla doppietta di Tevez e il gol di Centurion.

Primera Division - Delirio Xeneizes al Monumental: Boca Juniors batte River Plate 4-2
Primera Divsion - Delirio Xeneizes al Monumental: Boca Juniors batte River Plate 4-2
RIVER PLATE
2 4
BOCA JUNIORS
RIVER PLATE: BATALLA; OLIVERA, MINA, MAIDANA, PERUZZI, MARTINEZ ( 68' MORA), PONZIO, FERNANDEZ, D'ALESSANDRO ( 60' ROSSI), DRIUSSI ( 74' ANDRADE), ALARIO. ALL. GALLARDO
BOCA JUNIORS: WERNER; AGUIRRE, VERGINI, INSAURRALDE, FABRA, PEREZ, GAGO, BENTANCUR, TEVEZ,PAVON ( 85' JARA), BOU ( 67' CENTURION). ALL. SCHELOTTO
SCORE: 2-4. 0-1 14' BOU, 1-1 34' DRIUSSI, 2-1 40' ALARIO, 2-2 61' TEVEZ, 2-3 81' TEVEZ, 2-4 94' CENTURION
ARBITRO: DIEGO ABAL AMMONITI: PEREZ, GAGO (B), DRIUSSI, MAIDANA, ALARIO (R)
NOTE: STADIO MONUMENTAL (VESPUCIO LIBERTI) INCONTRO VALIDO PER LA TREDICESIMA GIORNATA DELLA PRIMERA DIVISION

Gol, rimonte e contro rimonte, follie e tanta passione. C'è stato di tutto in questo Superclassico del Monumental tra River Plate e Boca Juniors. A spuntarla sono gli Xeneizes che vincono 4-2 grazie alla stratosferica doppietta di Tevez e le reti di Bou e Centurion che rendono vane le reti della coppia Driussi-Alario. Con questa vittoria il Boca vola al primo posto mentre il River aspetta il Rosario per la finale di Copa Argentina. 

Per quanto riguarda le formazioni 4-3-1-2 per il River Plate con D'Alessandro dietro la coppia da 19 gol formata da Driussi e Alario. Modulo speculare per il Boca Juniors con il promesso Juventino Betancur a centrocampo mentre l'ex Juve Tevez a supporto di Pavon e Bou. 

Primi minuti di studio con il River che prova a fare la partita ma la prima occasione è per il Boca: Pavon, servito alla perfezione da Tevez, è bravissimo ad andare via sulla destra, arriva contro Batalla ma calcia centrale e il portiere del River è attento. La squadra di Schelotto gioca meglio e al 14' passa in vantaggio: cambio passo sulla trequarti di Tevez, serve in profondità Walter Bou, il quale è freddo e incrocia bene col destro, 0-1.

Il gol non cambia la partita visto che è sempre il Boca Juniors che fa la partita sfruttando le amnesie difensive della terza linea del River che tutto sembra tranne che sicura. Nel calcio, e soprattutto in queste partite, basta un episodio per cambiare il match e questo arriva al 34' quando il Boca perde palla e in contropiede arriva il pari del River: sbaglia il rinvio Peruzzi di testa, Driussi al volo trova un gol bellissimo, 1-1. Passano solo sei minuti e i Millonarios ribaltano il tutto con Alario che su un cross proveniente dalla destra di Moreira si inserisce coi tempi giusti e di testa riesce in tuffo a indirizzare la palla in rete. Una bellissima prima frazione termina 2-1 per il River. 

Nella ripresa il River inizia come aveva finito il primo tempo, al 48' Alario servito da Driussi colpisce male e spedisce alto da meno di 2 metri. Il Boca non sembra essere uscito dagli spogliatoi e al 57' gli uomini di Gallardo vanno ancora ad un passo dal 3-1: Gonzalo Martinez da solo contro Werner, bravissimo il portiere a uscire e salvare il risultato. Al 60' tutti in piedi al Monumental: fuori D'Alessandro, capitano del River Plate probabilmente al suo ultimo Super Clasico. Nel momento migliore dei Millonarios il Boca Juniors pareggia: uscita scellerata di Batalla che prova a fare un dribbling su Tevez, che recupera palla e a porta vuota colpisce, 2-2.

Il River accusa il colpo e non riesce a reagire mentre il Boca Juniors sembra giocare meglio e infatti venti minuti dopo sorpassa con Tevez che inventa un gioiello battendo Batalla con un destro a giro dal limite che bacia il palo e si infila, 2-3. Il River, colpito per la seconda volta nella ripresa, le prova tutte come al 93' quando su calcio d'angolo Mina spedisce alto con un colpo di testa a porta vuota e, in contropiede, il Boca la chiude con Centurion si permette il lusso del sombrero al portiere avversario e a porta vuota spinge in rete di testa, 2-4 e fischio finale.

Con questa vittoria gli Xeneizes volano momentaneamente al primo posto mentre il River Plate esce dal Monumental tra gli applausi, ora per gli uomini di Gallardo c'è la finale di Copa Argentina con il Rosario Central.

Calcio Sudamericano