Diretta partita Arsenal - Bayern Monaco in Champions League

Diretta partita Arsenal - Bayern Monaco in Champions League
Arsenal
0 2
Bayern Monaco
Arsenal: (4-2-3-1) : Szczesny (39° Fabianski); Sagna, Mertesacker, Koscielny, Gibbs (30° Nacho Monreal); Flamini, Wilshere; Ozil, Cazorla, Oxlade-Chamberlain (74° Rosicky); Yaya Sanogo. Panchina: Fabianski, Monreal, Jenkinson, Rosicky, Gnabry, Podolski, Giroud. Allenatore: Wenger
Bayern Monaco: (4-1-4-1) : Neuer; Lahm, Jerome Boateng (46° Rafinha), Dante, Alaba; Javi Martinez; Robben, Kroos, T.Alcantara (79° Claudio Pizarro), Gotze; Mandzukic (64° Muller). Panchina: Starke, van Buyten, Rafinha, Contento, Schweinsteiger. Pizarro, Müller. Allenatore: Guardiola
SCORE: 0-1 Kroos min.54 ; 0-2 Muller min.88
ARBITRO: Rizzoli (ITA) ammonisce Boateng (BAY) min.8, espelle Szczesny (ARS) min.37, ammonisce Mandzukic (BAY) min.47, ammonisce Rosicky (ARS) min.86, ammonisce Sanogo (ARS) min.55, . Stefani e Faverani (ITA) guardalinee. Banti e Damato (ITA) assistenti di porta. Manganelli (ITA) quarto uomo
NOTE: Andata degli ottavi di finale di Champions League, Emirates Stadium (Londra, Inghilterra)

90' - Finisce 0-2. Grazie per averci seguito!

88' - THOMAS MULLLLLLERRRRRRRRRRRRR! Partito dalla panchina quest'oggi, non perdona quando entra! Nemmeno 20 minuti ed è già gol! 0-2 Bayern! Ora è finita davvero

54' - KROOOOOOSSSSSSSSSSSSSSSSSSSSS! Si sblocca la partita. Gol Bayern!!!!

53' - Koscielnyyyyy! Prova a sorprendere Neuer con un calcio di punizione ma nulla da fare

51' - Muller si riscalda, sarà il prossimo cambio bavarese

49' - Sagna in azione:

45' - Si ricomincia! C'è un solo cambio: entra Rafinha ed esce Jeroma Boateng. Ciò vuol dire che Lahm torna a centrocampo con Javi Martinez

Finisce 0-0 il primo tempo. Abbiamo visto di tutto tranne che i gol. Poteva essere 1-1 ora se Mesut Ozil, prima, e Alaba, dopo, non avessero sbagliato i rigori. Il Gunner la calcia centralmente ed è troppo facile per un portiere del calibro di Neuer pararla. Il bavarese colpisce in pieno il primo palo. Il Bayern ha cercato di fare la partita (67% di posseso palla e 10 tiri in porta) ma l'Arsenal è compatto in difesa (ad eccezion dell'episodio del rigore dove Robben lascia tutti a guardare mentre aggancia il pallone) ed ha molto ritmo a centrocampo e in attacco con Sanogo (veloce, molto bravo a recuperare palloni ed a innescare l'azione). 

45' - L'arbitro assegna due minuti di recupero

42' - Pressing alto dell'Arsenal ora

39' - ALABA SBAGLIA! SBAGLIA ANCHE LUI! TROPPO DIAGONALE IL TIRO E PRENDE IN PIENO IL PRIMO PALO!

39' - Alaba sul dischetto... 

38' - Esce Cazorla ed entra Fabianski che tanto bene ha fatto contro il Liverpool

36' - CALCIO DI RIGORE! ROSSO PER SZCZESNY! L'Arsenal è in 10 ora! Robben aggancia in area un passaggio al volo e la difesa dell'Arsenal resta a guardare... Esce allora il portiere polacco e - inevitabilmente - colpisce alle gambe il giocatore bavarese

35' - Sembra non sbloccarsi mai questa partita. Tanta qualità e compattezza per quanto riguarda l'Arsenal

34' - Alaba si porta quasi alla fine del campo e poi la passa all'indietro per Robben che non ci pensa due volte e tira ma ancora una volta è attento l'Arsenal

32' - Provano la triangolazione Robben-Gotze-Lahm ma la difesa dell'Arsenal chiude bene sul tiro di Lahm

30' - Kieran non ce la fa, è costretto ad uscire ed al suo posto entra a freddo Nacho Monreal

29' - Gibbs è rimasto a terra. Szczesny gli si avvicina per assicurarsi come sta il compagno.

27' - Ozil fa fallo su T.Alcantara e per tutta risposta manda l'arbitro a farsi un giro. Mesut, Mesut, calmati e respira...

26' - Ricomincia dal numero #1 il Bayern. Poche idee per la squadra di Guardiola

24' - Spinge il Bayern con Javi Martinez. Vuole vincerla questa partita

23' - Sanogo fa un grandissimo lavoro a centrocampo e recupera una palla, si gira ed apre il campo per The Ox che non arrva sulla palla, lo anticipa Neuer

20' - Ozil sbaglia un passaggio... Ancora. Cosa succede al giocatore che sfornava assist ogni secondo al Real Madrid?

18' - Possesso palla del Bayern Monaco che non smentisce le statistiche, anzi, conferma il gioco di Pep Guardiola

15' - ALABAA! Ha provato la conclusione sul secondo palo il difensore bavarese. Salva Flamini che aveva intuito la traiettoria

12' - Grande anticipo di Dante su Ozil! Peccato perchè Mesut aveva cominciato bene la sua partita ma ora il rigore lo ha penalizzato anche a livello psicologico

8' - Ozil contro Neuer... Ozil CENTRALE! NEUER LA PARA! Brutto, brutto periodo per l'ex Real Madrid

7' - RIGORE PER L'ARSENAL! SE LO GUADAGNA OZIL! Jerome Boateng scuote la testa ma intanto si prende il cartellino giallo

6' - Neanche a dirlo... Sanogo tenta il tiro! Neuer non si scompone e reagisce bene

5' - Belle iniziative dell'Arsenal e soprattutto bella personalità di Sanogo: pur essendo giovanissimo, il ragazzo serembra non sentire la tensione della Champions League

3' - La coreografia dei tifosi dell'Arsenal:

2' - Robben apre per Kroos che prova la conclusione. Bella e impegnativa la parata di Szczesny! Calcio d'angolo: sfiora Javi Martinez e non ci arriva Alaba

1' - Si comincia con l'Arsenal che gestisce il primo pallone.

20.45 - Attenzione perchè Dante è diffidato

20.44 - L'inno della Champions...

20.38 - Non molto curioso il fatto che Olivier Giroud sia stato lasciato in panchina. In settimana, il calciatore francese, si è trattenuto in hotel un po' di più con una modella. Quest'ultima ha subito approfittato ed ha scattato delle foto (che come potete immaginare sono state pubblicate). Wenger non ha gradito

20.25 - Ramsey supporta i suoi:

20.30 - I giocatori sono in campo a riscaldarsi un po' :

20.20 - Podolski mentre arriva all'Emirates Stadium:

20.15 - La maglia del portiere Szczesny nello spogliatoio dei Gunners:

20.00 - Qualche cambio anche nel Bayern Monaco: Lahm torna in difesa ed esce Rafinha. A centrocampo c'è Javi Martinez e quindi panca per Schweinsteiger. Sulla trequarti il balottaggio è stato vinto da Gotze. Gli XI titolari: Neuer; Lahm, Jerome Boateng, Dante, Alaba; Javi Martinez; Robben, Kroos, T.Alcantara, Gotze; Mandzukic. Panchina: Starke, van Buyten, Rafinha, Contento, Schweinsteiger. Pizarro, Müller

19.50 - Due novità importanti nell'Arsenal: non Giroud (che va in panchina) davanti ma, attenzione, il giovanissimo attaccante: Yaya Sanogo. Al posto di Rosicky, invece, c'è Santi Cazorla. Eccola nel dettaglio: Szczesny; Sagna, Mertesacker, Koscielny, Gibbs; Flamini, Wilshere; Ozil, Cazorla, Oxlade-Chamberlain; Yaya Sanogo. Panchina: Fabianski, Monreal, Jenkinson, Rosicky, Gnabry, Podolski, Giroud

19.45 - Ritorna la magia della Champions League a Febbraio. Champions League magica che propone Arsenal - Bayern Monaco. I Gunners, non più in vetta in campionato (per colpa di quel Mourinho che col suo Chelsea se l'è presa) e il Bayern Monaco che, invece, non s'è preso solo la vetta in Germania ma tutto, l'anno scorso. Una sfida che merita.

Benvenuti alla diretta live Arsenal - Bayern Monaco di Champions League da Annalisa Falcone! L'Arsenal, come abbiamo detto, ha perso il primo posto che aveva conquistato in campionato e in realtà non sta attraversando un buon momento. Nelle ultime 5 partite é 9° per quanto riguarda la forma. Si trova quasi a metà classifica. Infatti, nelle ultime 5 l'Arsenal ne ha vinte 2, pareggiate 2 e persa 1. Ha subito tanti gol quanti ne ha fatti: 7. In tutto fanno 8 punti che gli sono costati lo scivolone in seconda posizione (a solo -1 dal Chelsea, però e a +2 dall'insidioso City terzo). Apriamo una piccola polemica: che in parte sia colpa anche di un calo fisico di Mesut Ozil?

Il Bayern, invece, è primissimo in Bundesliga e nelle ultime 5 non ne ha persa o pareggiata una. 15 punti nelle ultime 5 partite. Ha bucato la rete la bellezza di 15 volte e Neuer ha visto la rete dietro di lui gonfiarsi solo una volta. Dico solo una volta. Non si poteva fare di meglio. Sono in ottima forma. Ah, e sono a +16 sui secondi (l'altro Bayer, quello senza "n", il Leverkusen). Una cosa in cui è maestro il Bayern Monaco, e che all'Arsenal non farà di certo piacere, sono i passaggi: è la prima squadra in tutta la Champions League ad effettuare l'88.5% di passaggi corretti. Inoltre, Guardiola ha portato con sé direttamente da Barcellona, il possesso palla; i bavaresi sono, sempre, la prima squadra in CL per possesso palla: 70.4% di media. I numeri parlano da sé.

Il percorso dell'Arsenal in Champions è stato tracciato dalla fortuna. I Gunners erano nel gruppo F con Borussia Dortmund, Napoli e Marsiglia. Il Dortmund è finito primo a 12 punti, l'Arsenal secondo a 12 punti e il Napoli terzo a 12 punti. "Allora qual è la differenza?",vi starete chiedendo. La differenza reti: il Dortmund era a +5, l'Arsenal a +3 ed il Napoli contava -1 (dopo l'impresa in casa proprio contro l'Arsenal dove i partenopei vinsero 2-0).

Il Bayern Monaco, al contrario, è passato facilmente, con 15 punti (5 partite vinte e 1 sola persa su 6). Si trovava nel gruppo D con Manchester City (secondo, a 15 punti), Viktoria Plzen e CSKA Mosca (entrambe hanno concluso con 3 punti). 

Si gioca in Inghilterra, ad Holloway precisamente. In casa, l'Arsenal, fino ad ora ne ha perse 3, ne ha vinte 15 e ne ha pareggiate 3, segnando 37 gol e subendone 11. Però è sempre l'Arsenal che apre le danze per primo: ben 17 volte, in casa, è sempre stato lui a fare il primo centro. Invece, il Bayern fuori casa conta questi numeri: 15 vinte, 2 pareggiate, 1 perse, 49 gol segnati e 10 concessi. Ancora tutto a favore dei tedeschi.

Colui che trascina l'Arsenal si chiama Olivier Giroud e conta 16 marcature e 7 assist in totale fra competizioni per club e Nazionale, questa stagione. Nelle ultime 6 partite in Premier League ha segnato 3 volte (e preso 2 cartellini gialli). In realtà c'era un certo Ramsey che, prima di infortunarsi (fine Gennaio, dovrebbe tornare a metà Marzo) era già a quota 13. Dietro Giroud e Ramsey, ancora un altro infortunato: Theo Walcott con 7 segnature.
Per quanto riguarda il Bayern Monaco, invece, non può che essere Mario Mandzukic: 19 gol e (anche lui) 7 assist in 33 partite questa stagione. Subito dopo troviamo Thomas Muller con 19 gol e 11 assist in 34 partite. Devastanti.

L'Arsenal non ha grossi problemi per quanto riguarda il capitolo infortuni (da considerare a parte i due appena citati: Ramsey e Walcott, ndr). Qualche grattacapo per quanto riguarda le squalifiche: Arteta non ci sarà. Qualche bella notizia c'è? Certo. Rosicky è tornato proprio oggi ad allenarsi col gruppo. Probabilmente Arsene schiererà: Szczesny tra i pali; Sagna a destra, Gibbs favorito su Nacho Monreal sulla sinistra (i due fanno spesso a staffetta) anche perché Kieran ha giocato 5 partite su 6 in CL, Mertesacker (asso nella manica poiché conosce bene Schweinsteiger, Muller&co visto che  sono compagni di Nazionale) Koscielny a chiudere la difesa; in mediana potremo rivedere Flamini (ha scontato la squalifica) e Wilshere; The Ox (in formissima), Mesut Ozil e Rosicky dietro Giroud.

Il Bayern di Guardiola, orfano di Ribery e Xherdan Shaqiri, probabile si presenterà con questa formazione a Londra: Neuer a proteggere la porta; Rafinha sulla destra, Alaba invece a sinistra; al centro la coppia di difesa sarà Dante-Jerome Boateng. Lahm, al solito come quest'anno, in mediana. Robben, Kroos, T.Alcantara (che ha seguito fedelmente Pep in Germania) e Gotze a supportare Mandzukic. In ballottaggio Thomas Muller con Mario Gotze.

Il tecnico bavarese, davanti ai microfoni, ha detto: “E’ impossibile dominare in questo stadio per 90′. Se però lasciamo la palla a loro, allora soffriremo un po’. Il segreto è proprio quello, perché per vincere bisogna anche saper soffrire e reagire alle difficoltà.  Abbiamo di fronte il miglior Arsenal degli ultimi anni e per vincere dovremo essere perfetti. Non dimentichiamo che loro partecipano consecutivamente da 16 anni alla Champions League. Hanno esperienza, tradizione, una base solida e un’identità da grande squadra. La vittoria dell’Arsenal lo scorso anno a Monaco è stato un avvertimento”.

E allora ecco le parole di un fiducioso Wenger in conferenza stampa: "Noi crediamo di potercela fare, ma tutto dipenderà dal match di domani. Stiamo bene e il morale è alto, abbiamo fiducia nelle nostre qualità. Bayern miglior squadra al mondo? In questo momento non si può dire il contrario, vincono tutte le partite. Hanno vinto il Mondiale per Club e la Champions, sono i più forti.", continua rievocando la partita dell'anno scorso: «Lo scorso anno siamo stati eliminati a causa di un gol in trasferta e questo dimostra che non bisogna concedere nulla in queste partite. Rispetto ad allora siamo in una condizione mentale migliore e vogliamo vincere questa sfida».

Sì, perché i conti sono ancora aperti.
19 Febbraio 2013, andata degli ottavi di Champions League: Arsenal - Bayern Monaco 1-3. Il Bayern vìola l'Emirates Stadium (Kroos e Muller nel primo tempo, Podolski e Mandzukic nel secondo).
13 Marzo 2013, ritorno degli ottavi di Champions: Bayern Monaco - Arsenal 0-2, Giroud e Koscielny.
Ma il Bayern passa grazie al risultato conseguito a Londra.

Oltre agli ottavi dell'anno scorso, Bayern Monaco ed Arsenal si sono incontrate in un altro ottavo di Champions League nel 2005: all'andata il Bayern in casa vinse per 3-1 (Claudio Pizarro doppietta e Salihamidžić per i bavaresi, Kolo Touré dall'altra parte). Al ritorno, a Londra, l'1-0 di Henry non bastò ai Gunners per approdare ai quarti.
Tuttavia, c'è ancora un'altra situazione in cui si sono affrontate: seconda fase a gironi Champions League 2000/2001: 2-2 ad Highbury (Henry, Kanu; Tarnat, Scholl i marcatori) e 1-0 all'Olympiastadion (Elber).

Pep e Arsene si sono trovati in Champions per due stagione di fila (fra il 2009 e il 2011). Guardiola era alla guida del Barcellona, Wenger sempre col suo Arsenal. Tutte e due le volte Pep è uscito vincitore: quarti di Finale della Champions 2009-2010 (Inter campione), Guardiola pareggiò in trasferta (2-2, Walcott, Fabregas che poi raggiungerà Barcellona; doppietta Ibrahimovic). Al ritorno, Bendtner illude con il gol al Camp Nou ma Messi gioca la sua miglior partita (forse): poker e qualificazione a casa.
L'anno dopo l'Arsenal, agli ottavi, vince in casa (2-1) ma cadrà, ancora, in Catalunya (1-3). Barcellona agli ottavi.
La ferita è aperta. Questa sarà una rivincita?

L'1-3 dell'andata degli scorsi ottavi di finale:

Questo lo 0-2 del ritorno:

L'arbitro scelto è l'italiano Rizzoli con Stefani e Faverani guardalinee, Banti e Damato assistenti di porta e Manganelli quarto uomo. A Londra ci sono 9°, probabile siano precipitazioni durante la sera.

Share on Facebook