Live Champions League : diretta Atletico Madrid - Barcellona

Atletico Madrid
1 0
Barcellona
Atletico Madrid : Courtois; Juanfran, Miranda, Godin, Filipe Luis; Raul Garcia, Gabi, Tiago, Koke; Adrian (Diego min.61), Villa (Cristian rodriguez min.79)
Barcellona: Pinto; Dani Alves, Mascherano, Bartra, J.Alba; Busquets, Xavi, Iniesta (Pedro min.73); Messi, Neymar, Fabregas (Sanchez min.61)
SCORE: 1-0 min.6 Koke
ARBITRO: Webb (ENG) ammonisce Busquets (min.18), Koke (min.90), Dani Alves (min.91)
NOTE: Stadio Vicente Calderon, ritorno dei quarti di finale della Uefa Champions League, in campo Atletico Madrid e Barcellona

22.50 - Per questa sera è tutto. Johnathan Scaffardi e Vavel Italia vi ringraziano per aver seguito la partita in nostra compagnia. 

22.45 - Saranno quindi Atletico Madrid, Bayern Monaco (3-1 al Manchester United), Chelsea e Real Madrid a giocarsi le semifinali di Champions League.

22.43 - Queste le statistiche dell'incontro:  

22.41 - Rivediamo il gol che ha deciso la sfida tra Atletico Madrid e Barcellona. 

Finisce qui!!!! Dal 1974 a oggi, quarant'anni per un sogno. L'Atletico Madrid torna tra le prime quattro d'Europa, sconfigge il Barcellona, che si ferma ai quarti di finale e forse saluta la fine di un ciclo irripetibile. La notte biancorossa. La notte del Cholo Simeone, dell'ex Villa, dell'infinito Koke, del coraggioso Gabi, del fenomeno Courtois. Il Calderon piange, di gioia. Una liberazione, la vittoria, la prima in cinque confronti stagionali, la più importante. Stasera ha vinto la squadra più forte, la squadra che ha mostrato la maggior voglia di vincere. Un gol, tre pali, tante occasioni. Stecca Martino e con lui i tenori catalani. Annebbiato Iniesta, assente Messi. Ci prova Neymar, ma non basta. Il sogno continua, a Madrid, verso Lisbona.  

90' + 1' - Diego guadagna un fallo d'esperienza, Dani Alves si infuria e prende il giallo. 

90' - Tre di recupero. 

90' - Ancora Pinto!! Si invola Cristian Rodriguez, si porta avanti il pallone di testa e calcia di controbalzo, ma il secondo del Barca dice no!!

89' - Il cross di J.Alba termina tra le braccia di Courtois. Siamo vicini al novantesimo. 

85' - Incredibile l'energia dei colchoneros. In pressione addirittura nell'area del Barcellona. Il Calderon canta, il popolo è in festa, ma non è finita. 

84' - Webb fischia la punizione in favore dell'Atletico, ma l'intervento pare non essere falloso. Può respirare Simeone. Squadre lunghe, finale aperto. 

79' - Cristian Rodriguez per Villa nell'Atletico.

78' - Neymar!! Che torsione!!! Immobile Courtois, ma palla fuori di pochissimo!! Perfetto il cross di Sanchez!!

76' - Tutto racchiuso in pochi metri l'Atletico Madrid, il Barcellona prova a spingere, ma non trova sbocchi. 

73' - Martino si gioca Pedro, fuori uno spento Iniesta.

72' - In apnea il Barcellona!! Dubbi per la spinta di Mascherano a Villa! Poi rimpallo in area! 

70' - Pinto!! Cosa ha sprecato Gabi!! Tutto solo in area, dopo una combinazione sublime con Villa, calcia debolmente col piatto!! Il portiere blaugrana respinge col piede! 

69' - Murato Messi! Era una punizione da posizione interessante, ma non è serata per l'asso argentino.   

65' - Sinistro di Diego!! Pinto si oppone come può!! Era troppo defilato l'ex Juve, ma al centro si era portato solo Koke. 

64' - Splendida attitudine quella dell'Atletico Madrid. Appena Neymar riceve palla spalle alla porta è immediatamente triplicato. 

61' - Primo cambio di match. Tocca a Sanchez. Fuori Fabregas nel Barcellona. Nell'Atletico Diego per uno stremato Adrian.

60' - Perfetto cross di J.Alba, Xavi riesci solo a sfiorare il pallone, senza poterlo indirizzare verso la porta di Courtois. 

55' - Altra partita nella ripresa. Ora il pallino del gioco è nelle mani del Barcellona e l'Atletico fatica a ripartire, soprattuto a pressare come nel primo tempo. 

52' - Esagera Neymar!! Porta palla e si fa chiudere dalla difesa biancorossa. Sfuma il contropiede del Barcellona. 

49' - Vicinissimo al pari il Barcellona!! Xavi inventa per Neymar, ma è perfetto in uscita Courtois, sul rimpallo Messi perde l'attimo e la difesa dell'Atletico si salva!

48' - Inizio di ripresa molo confuso. Il Barcellona prova a giocare a calcio, ma l'Atletico rompe ogni manovra.

20.45 - Tornano in campo con gli stessi effettivi le due squadre. 

20.38 - Un'immagine del pallone insaccato da Koke che ha portato avanti l'Atletico. 

21.31 - Termina dopo un minuto di recupero la prima frazione di gioco. Un primo tempo dai due volti. Mezzora sontuosa dell'Atletico Madrid, giocata a ritmi vertiginosi. Barcellona alle corde e punito dal piattone di Koke, imbeccato da Adrian. Tre pali fermano l'Atletico di uno scatenato Villa. Passata la bufera, i colchoneros rifiatano e il Barca esce dal guscio. Messi ha una buona occasione, il possesso palla aumenta e Martino comincia a sperare. Nel finale contatto dubbio tra Godin e Fabregas. Il ritmo, la forza fisica, le residue energie. La partita si gioca lì. Un tempo per rimontare. Il Barcellona chiama Messi, finora ospite alla partita. 

43' - Cade Fabregas, poco all'interno dell'area di rigore, ma Webb sceglie di non fischiare dopo aver consultato l'arbitro di porta. Sembra esserci il contatto tra il piede di Cesc e quello del centrale dell'Atletico. 

41' - Mascherano contiene d'esperienza Adrian, ma il calciatore dell'Atletico ha un altro passo. Devastante per il Barcellona l'assenza di Piqué. 

40' - Sbaglia il traversone Dani Alves, servito da Neymar, il più vivo in casa blaugrana. 

Calato il ritmo, partita più equilibrata. Assente ingiustificato finora Messi, mentre nell'Atletico, orfano di Diego Costa, funziona alla perfezione la coppia Villa - Adrian. 

35' - Butta via il pallone Miranda. Si è pericolosamente abbassata la linea dell'Atletico Madrid. Conclusione dalla distanza di Bartra, totalmente fuori misura. 

30' - Sta crescendo Iniesta e con lui il Barcellona. La chiave sta nella pressione portata dall'Atletico Madrid. Se gli uomini di Simeone riusciranno a togliere fiato alle fonti di gioco catalane per 90 minuti, per il Barca la qualificazione potrebbe restare un'utopia. 

27' - Si presenta alla partita anche Iniesta. Bel movimento a eludere due avversari, ma il destro è debole e comodo per Courtois. 

24' - Straordinario Neymar! Regge il duello fisico con Miranda, inventa un numero di suola e trova Messi al centro, ma la Pulce non inquadra la porta!

23' - Lancio di Alves impossibile da controllare per Neymar. Il Barcellona travolto dalla forza emotiva dell'Atletico, ma la partita è ancora lunga. 

19' - Traversa di Villa!! Terzo legno per l'Atletico!! Controllo favoloso e destro a scavalcare Pinto! Sfortunati i padroni di casa!!

18' - Primo giallo del match. Adrian recupera palla e si invola. Busquets è costretto al fallo, sanzionato da Webb. 

17' - Si rinchiude nella propria metà campo, dopo la sfuriata iniziale, l'Atletico Madrid. Il Barcellona prova a riorganizzare la manovra. 

13' - Messi!! Ecco il Barcellona! Dani Alves pennella un traversone per l'argentino, ma la girata di testa termina a lato di poco. 

11' - Palo di Villa!!! Incredibile!! Busquets perde palla al limite dell'area, Villa, servito perfettamente, si trova a tu per tu con Pinto, ma colpisce il montante!

9' - Altro corner per l'Atletico. Il Barca non riesce a ripartire. Aggressione feroce dei biancorossi. Neymar spazza l'area.

In confusione totale il Barcellona! Un errore prima di Busquets, poi di Pinto. Ha paura la squadra di Martino! Atmosfera pazzesca al Vicente Calderon.

6' - GOOOOLLLLLL!!! KOKEEEEE!! Avanti l'Atletico Madrid!! Palo pazzesco di Adrian, sulla palla vagante splendida giocata di Villa che rimette la palla al centro e sulla sponda area Koke non perdona!! Dietro non bene il Barcellona!! 1-0!

4' - Raul Garcia! Bel movimento di corpo a liberarsi di Neymar e conclusione, al volo, di sinistro di poco alta. 

3' - Il primo guizzo di Messi. Sinistro lontano dalla porta di Courtois, ma l'Atletico appare timoroso. Possesso palla Barcellona per ora. 

20.45 - Fischia Webb! Si parte!

20.43 - Si transita sotto la scritta "Road to Lisbon", la strada per la finale. Disposti in campo i ventidue giocatori che renderanno magica la notte di Champions League. L'inno della manifestazione, le strette di mano, i sospiri. 

20.40 - Un brivido lungo la schiena. Il momento della verità. Il Calderon è pronto per la rivoluzione. 

20.30 - Un quarto d'ora all'inizio del match. Ultimi pensieri, sguardi tesi, il clima delle grandi partite. Un derby e una semifinale da conquistare. La squadra dei fenomeni contro un popolo intero, il talento del Barca contro l'orgoglio dell'Atletico, la garra di Simeone e la grinta di Martino. Atletico Madrid - Barcellona

20.25 - Si è sopita intanto la polemica riguardo al manto erboso del Vicente Calderon. L'Atletico Madrid ha ceduto alle pressioni del Barcellona, tagliando l'erba inizialmente lasciata più lunga per rallentare il fraseggio blaugrana. Non sarà invece bagnato il campo durante l'intervallo, come desideravano i catalani. 

20.20 - Entriamo nello spogliatoio dell'Atletico Madrid. La notte più attesa è alle porte.

20.15 - Derby spagnolo anche nella stagione 2010/2011 per il Barcellona. Vittoria contro il Real Madrid, 2-0 al Bernabeu, prima del pareggio al Camp nou. quando ha trionfato in un derby europeo il Barca ha sempre raggiunto la finale della competizione. Tradizione favorevole anche per l'Atletico Madrid, che, due anni fa, ha sconfitto l'Atletico Bilbao nell'atto conclusivo della Uefa Europa League. L'unico stop in un derby risale al '58-'59. Di fronte ai colchoneros in quel confronto il grande Real. 

20.10 - Per il Barcellona si tratta settima semifinale consecutiva, sedicesima volta nei quarti. Il bilancio è di tredici vittorie, due sconfitte. Anche nel 2008/2009, il Barca, contro il Chelsea, pareggiò la gara d'andata, conquistando il pass grazie all'uno a uno, tra le polemiche, del ritorno. Ricordo infausto invece quello della stagione '94-'95. Contro il Psg, 1-1 nei primi 90 minuti, ma sconfitta 2-1 a Parigi. 

20.05 - Simeone, nel '96, conquistò la Coppa del Re, da giocatore, con la maglia dell'Atletico, 1-0 nei tempi supplementari, ma da allenatore non è mai riuscito a sconfiggere il Barcellona. L'ultima volta che l'Atletico ha raggiunto i quarti di finale, nel '96-'97 è stato poi eliminato dall'Ajax. 

20.02 - Non solo Atletico Madrid - Barcellona. La notte di Champions propone anche la sfida dell'Allianz Arena, dove il Bayern Monaco ospita il Manchester United. 1-1 all'andata tra i red devils e i bavaresi. Moyes sceglie a sorpresa di rinunciare a Ferdinand, lanciando nella mischia il giovane Smalling. Fuori causa Van Persie.   

20.00 - Ecco le formazioni ufficiali. Non ci sono novità. Confermate le indiscrezioni della vigilia. Adrian al fianco di Villa nell'Atletico. Martino sceglie Fabregas come falso nove. In panchina Pedro e Sanchez. Dietro Bartra in coppia con Mascherano. 

19.57 - Sono 106 i precedenti tra Atletico Madrid e Barcellona. 50 vittorie per l'Atletico, 33 per il Barca e 23 pareggi. Abbiamo già raccontato delle ultime sfide, terminate in perfetta parità. L'ultimo successo blaugrana risale allo scorso maggio. Il gol di Sanchez e l'autorete di Gabi resero inutile la rete di Falcao.  

19.53 - Un'immagine di Diego Costa. Quanto peserà la sua assenza questa sera nello scacchiere di Simeone?

19.50 - Al Vicente Calderon la quiete prima della tempesta. 

19.45 - Rivoluzione o restaurazione? Atletico Madrid o Barcellona? La parola al campo. Un'altra notte di grande Champions! Benvenuti alla diretta scritta live e di Atletico Madrid - Barcellona (20.45), incontro valido per il ritorno dei quarti di finale della Uefa Champions League 2013/2014. 90 minuti per sancire chi tra blaugrana e colchoneros approderà tra le quattro signore d'Europa. 90 minuti per capire se a Madrid, sponda Atletico, si può continuare a sognare. 90 minuti per sancire la fine o l'inizio del Barcellona del Tata Martino. Si riparte dal pareggio dell'andata, 1-1, firmato dalla parabola incredibile di Diego, subentrato all'infortunato Diego Costa, e dalla gemma di Neymar, ispirata da Iniesta. Il fattore campo, per una volta, è dalla parte dell'Atletico e toccherà al Barca sbilanciarsi per segnare almeno una rete, decisiva per il passaggio del turno. 

Atletico Madrid - Barcellona, con tante assenze. Partiamo dai catalani. I problemi riguardano soprattutto il reparto arretrato. Victor Valdes ha chiuso anzitempo la stagione e in generale la sua avventura al Barcellona. Tra i pali il vecchio Pinto, non una certezza. In una competizione come la Champions League, corsa sul filo, il ruolo dell'estremo difensore è doppiamente delicato. Chiedere al Real e a San Iker per informazioni dettagliate. A completare il quadro negativo il forfait di Piqué, senza dubbio il miglior centrale a disposizione di Martino. Mascherano è stato adattato da Guardiola nel ruolo di regista arretrato, ma Gerard resta l'unico difensore puro a disposizione. Al suo posto confermato il giovane Bartra.

Non può sorridere Simeone. Diego Costa continua a convivere con reiterati problemi fisici. Giocherà solo se al 90% ha detto Simeone. L'impressione è che sia probabile una partenza dalla panchina. Il tecnico argentino non vuol rischiare di perdere, come all'andata, un uomo dopo pochi minuti di gioco. I dettagli in sfide del genere contano parecchio. Oltre al nazionale iberico, quasi sicuramente out anche Arda Turan, bloccato dalla pubalgia. Pronto Adrian.

Vediamo ora gli undici scelti dai due tecnici. Atletico Madrid - Barcellona live, con questi ventidue: per l'Atletico classico 4-4-2, con Courtois, confermato in prestito anche per la prossima stagione via Chelsea, in porta e linea difensiva composta da Juanfran - Miranda - Godin - Filipe Luis. In mediana Tiago e Gabi a rompere e costruire, ai lati Koke e Raul Garcia. Davanti Adrian e Villa. L'ex Barca non segna in Champions League addirittura dal 2011 e in questa stagione è a secco da sei partite.

Maggior scelta per il Tata Martino, eccezion fatta per il reparto arretrato. Lì come detto, stante le assenze, d'obbligo la presenza di Mascherano e Bartra in mezzo e di Dani Alves e Jordi Alba sulle corsie. Il trio di centrocampo è il solito. La solidità di Busquets, le geometrie di Xavi, la classe di Iniesta. In attacco, probabile la presenza, come falso nove, di Fabregas, con Messi e Neymar larghi in avvio, pronti ad accentrarsi. Dalla panchina, in attesa di chiamata, le frecce Pedro e Sanchez.    

Soffermiamoci sulle parole rilasciate dai due tecnici nella conferenza stampa pre-gara. Più rilassato, sorridente, Simeone. L'Atletico, sfavorito dalla storia, sogna di ripetere un'impresa che manca dal lontano 1974. Al Calderon la pressione sarà soprattutto sulle spalle del Barcellona, che mai in stagione è riuscito a sconfiggere i colchoneros "Ci sono alcuni stadi speciali e questo è uno di quelli. I tifosi non possono segnare un gol, ma danno energia. Sono sicuro che ci sosterranno dall'inizio alla fine, sarà una bella partita tra due squadre con due stili diversi. Il risultato dell'andata non conta nulla, il Barcellona gioca sempre all'attacco e recentemente ha segnato 4 gol al Bernabeu. Non sentiranno la pressione. Abbiamo ruotato alcuni giocatori nelle ultime partite per mantenere fresca la squadra e essere competitivi in questo finale di stagione". 

Martino "Non mi piace fare previsioni. Quello che dobbiamo fare è giocare meglio dell'Atletico per vincere la partita. L'Atletico non ci permetterà di controllare il gioco per tutti e novanta i minuti, ma proveremo a farlo, perché è la nostra idea di calcio. Quando Messi per diverse partite non segna contro un avversario ci si sorprende, ma lui è stato molto importante per noi negli ultimi quattro mesi. Non c'è molta differenza tra il Barcellona che ha battuto il Real e quello che ha pareggiato con l'Atletico la scorsa settimana. L'unica differnza è che abbiamo vinto la prima partita e pareggiato la seconda". 

Interessante il tema Messi, toccato da Martino. La Pulce nelle ultime sfide contro i biancorossi non ha mai trovato la via della rete. Leo ha mostrato una forma straordinaria in questi primi mesi del 2014, segnati dalla tripletta in casa dell'odiato Real, ma nella sfida d'andata è stato imbrigliato dalla ragnatela di Simeone. Si sbloccherà nella gara da dentro-fuori?

Atletico Madrid - Barcellona non solo in Champions League. Nella Liga è duello a tre. Comanda la squadra di Simeone, con a contatto il Barcellona. Ancora in corsa anche il Real di Ancelotti, a lungo in testa alla classifica. Il campionato è ormai agli sgoccioli e ogni partita può far da spartiacque tra triofo e resa. Il calendario, beffardo, pone di fronte blaugrana e colchoneros, al Camp Nou, nell'ultimo turno. Lì ne sapremo di più. Vittorioso, intanto, per entrambe l'avvicinamento al duello europeo. Simeone ha superato il sottomarino giallo, il Villarreal, per 1-0, grazie al gol di Raul Garcia. 3-1 al Betis, tra le polemiche, invece per il Barcellona, con doppietta di Messi e autorete di Jordi. 

Quattro confronti in stagione tra Atletico Madrid e Barcellona. Per quattro volte la sfida è terminata in parità. I primi due duelli, in Coppa del Re, sono terminati rispettivamente 1-1 (sotto il video dei gol) e 0-0, con affermazione catalana in virtù della rete messa a segno in trasferta. Altro pari in campionato, stavolta 0-0, fino al recente 1-1 nell'andata di Champions. L'Atletico Madrid non batte, in casa, il Barcellona dal febbraio 2010. Allora terminò 2-1. In gol Forlan e Simao.

Dal doppio confronto di ieri sera, sono uscite le prime due semifinaliste di questa edizione della Champions League. Il Chelsea di Mourinho ha spento i sogni del Psg, orfano di Ibra, rimontando il 3-1 subito a Parigi, mentre il Borussia Dortmund, pieno zeppo di infortunati, ha messo paura al grande Real, con un Reus formato super. 2-0 per i tedeschi, ma passaggio del turno per le merengues, grazie al 3-0 del Bernabeu. Nel finale decisivo Casillas. Senza Ronaldo, in panchina, vittima di un'infiammazione al tendine rotuleo, non è lo stesso Madrid.   

Champions League