Live Liverpool - Real Madrid in Champions League

Live Liverpool - Real Madrid in Champions League
Liverpool
0 3
Real Madrid
Liverpool: (4-3-2-1) : Mignolet; Glen Johnson, Lovren, Skrtel, Alberto Moreno; Henderson (65° Emre Can), Gerrard, Allen; Sterling, Coutinho (65° Lazar Markovic); Balotelli (46° Lallana). Panchina: Brad Jones; Kolo Touré, Manquillo; Lambert. Allenatore: Rodgers.
Real Madrid: (4-3-3) : Casillas; Arbeloa, Pepe, Varane, Marcelo (83° Nacho Fernandez); Modric, T.Kroos (80° Illarramendi), Isco; James Rodriguez, Benzema, Cristiano Ronaldo (74° Khedira). Panchina: Keylor Navas; Carvajal, Nacho Fernandez; Medran; Chicharito Hernandez. Allenatore: Ancelotti
SCORE: 0-1, min.24, Cristiano Ronaldo (RM); 0-2, min.30, Benzema (RM), 0-3, min.41, Benzema (RM)
ARBITRO: Rizzoli ammonisce T.Kroos (RM) al 35°. Faverani e Stefani i guardalinee. Banti e Damato assistenti di porta. Tonolini quarto uomo.
NOTE: Si gioca per la 3° giornata della fase a gironi di Uefa Champions League, gruppo B. Si gioca ad Anfield Road, Liverpool.

Da VAVEL Italia ed Antonello Angelillo è tutto. Una buonanotte da parte di tutta la Redazione

Sull'altro campo vittoria incredibile a tempo scaduto del Ludogorets: al 92° decide la sfida Minev. Ora i bulgari contano gli stessi punti di Liverpool e Basilea in classifica, con il Real Madrid a quota 9.

Non c'è storia ad Anfield Road. Succede tutto nel primo tempo ed il secondo è un lento protocollo da completare con inerzia e noia. Il Real Madrid vince 0-3 in Inghilterra battendo per la prima volta il Liverpool nella sua storia: in rete Cristiano Ronaldo e Benzema due volte. Pochi rischi nel secondo tempo per la squadra di Ancelotti

92° - Finisce così. 0-3 per il Real Madrid che viene a stra-vincere ad Anfield Road

90° - Ancora You'll Never Walk Alone durante i due minuti di recupero soporiferi assegnati da Rizzoli

86° - Sull'altro campo sta maturando un pareggio a reti bianche fra Ludogorets e Basilea nonostante gli svizzeri siano in inferiorità numerica dal 18°

83° - Dentro Nacho Fernandez per Marcelo. Ultimo cambio per Ancelotti.

83° - Chance per Sterling che scappa via ad Arbeloa. Dietro alle spalle dell'ex, ilt talentino inglese, sta per mettere dentro un bel cross ma qualcuno devia. Angolo

82° - Il Liverpool cerca il gol della bandiera su angolo ma non ottiene gloria. Adesso che il Real Madrid ha finalmente segnato anche al Liverpool, l'Arsenal rimane l'unica squadra inglese a cui i Blancos non hanno mai segnato pur avendoci giocato contro

80° - Lascia il campo Toni Kroos per far spazio ad Illarramendi. 10 minuti di riposo per il tedesco in vista del Clasifo

78°- E' arrivato il momento di Illarramendi nel Real Madrid

77° - Grande giocata di James Rodriguez che va a via a tre avversari prima di servire il filtrante troppo lungo per Benzema

75° - Il Real Madrid fa girare palla senza incidere adesso

74° - Torna in campo Sami Khedira dopo parecchio tempo fuori (non giocava dal 31 agosto). Esce Cristiano Ronaldo. Adesso si sposta pù avanti il raggio d'azione di Jame Rosriguez

71° - Tentenna troppo il Liverpool prima di tirare in porta. Sterling, Lazar Markovic, Allen. Troppo tempo soli davanti a Casillas non sfruttato prima di essere pescati in fuorigioco

68° - Palla ferma nel centrocampo. Il Liverpool non trova sbocchi ed allora Sterling prova un tiro senza pretese. Casillas la alza in angolo

66° - Ecco i cambi. Esce Henderson per Emre Can e viene fuori Coutinho per Lazar Markovic. Rimane 4-3-3 per il Liverpool

65° - Doppio cambio per il Liverpool che così esaurisce le sostituzioni: dentro Emre Can e Lazar Markovic. Vedremo chi uscirà

63° - Davanti a Mignolet sbaglia Cristiano Ronaldo una ghiotta occasione per il 4-0. Cr7 non approfitta del liscio di Alberto Moreno e si fa prendere il tempo da Mignolet

61° - Tiro-bomba verso il secondo palo di Cristiano Ronaldo, respinge Mignolet! Contropiede del Liverpool e Sterling guadagna un angolo

22.04 - Pepe e Balotelli si scambiano la maglia prima dell'intervallo

56° - Non buonissimo il tiro di Cristiano Ronaldo: il cross di Marcelo è abbastanza lungo ed il portoghese deve rincorrerlo fino alla linea di fallo laterale. Si gira, percorre qualche metro scartando Allen, e tira. La palla finisce vicino all'altra linea di fallo laterale

52° - Lallana cerca il triangolo con Sterling ma nel momento di ricevere la sfera si trova in posizione di fuorigioco. Vede bene il guardalinee italiano

50° - Dopo aver fatto paura in attacco con un tiro imporante, Isco va a commettere fallo sul suo compagno di Spagna Under 21 Alberto Moreno dopo un paio di dribbling di Coutinho

48° - Contropiede condotto alla perfezione dal Real Madrid: break centrale di Cristiano Ronaldo. Davanti taglia Benzema ma CR7 serve l'accorrente Isco che penetra e allarga per Marcelo. Il brasliano velocemente in mezzo per Ronaldo ma la difesa del Liverpool spazza

47° - Secondo tempo che sembra partito con le chiare intenzioni di rappresentare un lungo calvario verso il 90°

46° - E' il Real a dare il calcio di riavvio. E' Sterling a fare la punta

21.47 - Sarà un ottimo Balotelli a far spazio a Lallana. Da valutare chi andrà a posizionarsi centralmente nell'attacco del Liverpool, chi farà il falso nueve (Cou? Sterling? Lallana stesso?)

21.46 - Le squadre rientrano in campo. Nel Liverpool c'è Lallana. Vedremo chi uscirà per fargli spazio

21.44 - Un breve sunto di quanto successo ad Anfield

Un primo tempo dominato da quelli vestiti in bianco. Uno 0-3 senza storia per il Real Madrid che ad Anfield Road sta distruggendo ogni speranza del Liverpool. Cominciano bene a dir vero i Reds di Rodgers che con una pressione alta e pretenziosa fanno paura come le zanzare d'estate. Poi arriva l'inverno lì dietro però: a congelare, a mettere nel freezer il primo tempo, sono Cristiano Ronaldo e Benzema. Cr7 conclude un uno-due fantascientifico con James Rodriguez in maniera prelibata ed elegante mentre Karim si inventa un colpo di testa impossibile ed un tap-in facilissimo poi. Balotelli volenteroso, forse il migliore dei suok ma visibilmente abbandonato ad un destino da uomo triste. Real Madrid IN-CRE-DI-BI-LE. 

45° - Un bolide fantastico di Coutinho risveglia Anfield dallo sconforto. Il legno trema ancora. Coutinho si allunga la palla verso destra e spara. Finisce qui il primo tempo, senza minuti di recupero

21.32 - Lo 0-3 di Benzema che fa 40 in 67 partite di CL

42° - Bel cross teso di Balotelli che serve a rimorchio Allen. Tiro in corsa del centrocampista che incrocia sul secondo palo. Casillas compie una grandissima parata

40° - Altra rete del francese del Real Madrid. Su calcio d'angolo svetta Cristiano Ronaldo che spizza dietro per Pepe, in combutta con Skrtel, esce basso Mignolet. Benzema si ritrova la palla fra i piedi ed a porta vuota fa 0-3

39° - Parte velocissimo sulla destra Cristiano Ronaldo. Il filtrante a mandarlo nello spazio è ottimo ma quando il portoghese rallenta per accentrarsi consente il recupero di Johnson che lo disinnesca. Angolo GOOOOOOOOOL 0-3 BENZEMAAAAAAAAAAAa

37° - Cristiano Ronaldo fa ballare Skrtel in area, defilato. Cr7 va via e riesce a mettere in mezzo un cross. Troppo sul portiere, Mignolet smanaccia

36° - Grande spirito di sacrificio dei "10" blancos. Ripiegamento difensivo molto buono di James che a destra intercetta un passaggio di Balotelli per Alberto Moreno. 

33° - L'intenzione è quella di spazzare ed invece Gerrard finisce per pensare ad un filtrante lungo ed alto per Balotelli che avrebbe un solo difensore prima di imbattersi in Casillas. Palla impossibile però

Lo 0-2 di Karim Benzema

30° - Un gollazo del francese, il terzo in questa CL per lui: cross di Kroos delizioso sul secondo per Benzema che stacca mirando al secondo palo. Johnson e Mignolet possono solo stare a guardare. 0-2

29° -E SIAMO SULLO 0-2!!!!! REAL MADRID ANCORA IN RETE. GRANDE COLPO DI TESTA PRECISO DI BENZEMA

26° - Calato moltissimo il ritmo del Liverpool cui sfuriata pare esser durata davvero poco. Real Madrid sul velluto. Ancora Ronaldooooooo, stavolta da fuori area, stavolta palla che finisce fuori

21.13 - Lo 0-1 di Cristiano Ronaldo, il suo 70° gol in Champions League

23° - Cristiano Ronaldo fa partire l'azione e serve James. Il portoghese si butta in area ed attende il passaggio di ritorno del colombiano. Ecco lo scavetto che mette fuori causa Lovren. Skrtel insegue Cr7 ma quello lo anticipa in maniera formidabile. Battuto Mignolet in uscita. E' 0-1

22° - IL PIU VELOCE PISTOLERO DI SEMPREEEEEEEEEEEE. CRISTIANO RONALDOOOOOOOOO. 0-1 REAL MADRID AD ANFIELD

19° - Calcio d'angolo per il Real Madrid. Batte Kroos, allontanano all'altezza del secondo palo i padroni di casa

18° - Sterling prova ad incunearsi in area ma il centrale che accorcia, Pepe - Varane marca Balotelli pare a uomo - lo caccia via

16° - Altro cross invitante dalla fascia mancina per il Liverpool. La sfera è diretta a Balotelli che si sta preparando al tiro al volo ma interviene Pepe s spazzare

13° - James Rodriguez si è rotto il sopracciglio ed ha apportato un cerotto. Pronto a rientrare il colombiano

12° - Pericolo per Casillas: tanti Reds bazzicano dalle sue parti ed il capitano ha qualche difficoltà ad allontanare un pallone insidioso che era partito dalla bandierina 

11° - Secondo tiro dalla distanza in pochi minuti, stavolta di Coutinho. Pepe spazza in angolo. James Rodriguez intanto a bordocampo per un colpo pare allo zigomo

10° - Arriva il primo tiro di Gerrard a sollecitare Casillas: Iker deve tuffarsi sulla sua destra ed allontanare

9°  - Si risveglia il Real Madrid: cross in mezzo teso, Skrtel mette fuori, Johnson corregge in rimessa laterale

8° - Cristiano Ronaldo prova a scomodare un paio di leggi balistiche come al solito: discesa verso la zona centrale e tiro potente che cambia effetto. Mignolet c'è

7° - Real Madrid in grande difficoltà quando si tratta di interrompere le azioni di un gasatissimo Liverpool che anche in difesa fa benissimo. Altra palla recuperata dai Reds

6° - Gioca bene il Liverpool in questo avvio: buona azione personale di Glen Johnson che pesca la profondità di Sterling. Fuorigioco per la terna

5° - Tracciante diagonale verso Sterling che parte da destra e taglia verso la sguarnita difesa centrale del Real. Il talentino è atterrato da Arbeloa ma clamorosamente Rizzoli lascia proseguire.

4° - Cross molto impreciso di Marcelo che cercava qualcuno sul secondo palo. Sballata la traiettoria

3° - Azione insistita del Liverpool. Coutinho, Gerrard, nessuno trova la via della conclusione. Spiove un cross in mezzo per Henderson che aggancia di braccio. Fallo per Rizzoli. Chiari i moduli: 4-3-3 per il RM e 4-3-2-1 per il Liverpool

1° - Benzema sbaglia un appoggio sulla trequarti avversaria e la palla torna al Liverpool. Rinvia male la difesa ma i Reds mantengono il possesso. La palla arriva a Balotelli che cerca il break centrale ma viene fermato di forza da Isco.

1° - Battuta. E' cominciata Liverpool - Real Madrid- Balotelli e Coutinho si scambiano il pallone. Ed al primo tocco di Cristiano Ronaldo partono i buh. Fallo per le merengues

20.45 - Squadre schierate. Sarà il Liverpool a battere il calcio d'inizio

20.42 - Ecco le due compagini fare il loro ingresso in campo. Cristiano Ronaldo e Balotelli gli ultimi ad uscire. Ecco l'inno del Champions League a squadre allineate. La Kop continua a cantare YNWA nonostante gli altoparlanti trasmettano l'inno della CL

20.41 - Le squadre, guidate da Casillas e Gerrard, stanno per entrare in campo. 

20.35 - Risuona You'll Never Walk Alone. Soliti brividi. Soliti fottuti brividi.

20.16 - Il Liverpool per segnare un gol ci mette 60 minuti, Cristiano Ronaldo 56

20.14 - Ciò che vedremo in campo

20.08 - Il supporto di Flanagan ai suoi compagni

20.06 - L'incontro fra Rodgers ed Ancelotti

20.05 - Secondo alcune voci i giocatori del Liverpool sono arrivati 8 ore prima della gara ad Anfield Road

20.01 - Le parole di Gerrard in conferenza stampa: "È vero che in un paio di occasioni ho avuto la possibilità di firmare per loro. Quando una squadra così importante ti segue fa certamente piacere, ma ho resistito a queste offerte perché ho un legame troppo grande con il mio club, il club della mia città natale. Non so se un giorno mi pentirò di non essere andato al Real Madrid, ma sicuramente mi sarei pentito di essere andato via dal Liverpool

19.50 - L'ex Arbeloa

19.49 - La Kop dalla panchina di Rodgers:


19.48 - Steven Gerrard è ad una rete dalle 30 segnature in Champions League.

19.47 - Alcune suggestive immagini di Anfield:



19.45 - Una la novità nel Real Madrid: c'è Arbeloa e non Dani Carvajal sulla fascia destra. L'undici madrileno è quello annunciato, del resto: Casillas; Arbeloa, Pepe, Varane, Marcelo; Modric, T.Kroos, Isco; James Rodriguez, Benzema, Cristiano Ronaldo. In panchina anche il giovane Medran oltre al recuperato Khedira, a Keylor Navas, Chicharito Hernandez, Illarramendi, Nacho e Carvajal

19.43 - Ecco le formazioni ufficiali. Partiamo dal Liverpool che ha in Allen il vincitore del ballottaggio in mediana. Novità quella che vede Glen Johnson e non Manquillo sulla fascia destra. Per Rodgers sarà 4-3-2-1: Mignolet; Glen Johnson, Lovren, Skrtel, Alberto Moreno; Henderson, Gerrard, Allen; Sterling, Coutinho; Balotelli. Panchina: Brad Jones; Kolo Touré, Manquillo; Emre Can, Lallana, Lazar Markovic; Lambert. Tribuna per Lucas Leiva 

19.30 - Buonasera e benvenuti ad una nuova serata di Champions League da Antonello Angelillo e VAVEL Italia. Stasera seguiremo il big-match Liverpool - Real Madrid in diretta live da Anfield Road con commenti testuali in tempo reale e punteggio aggiornato costantemente. La sfida è valevole per la terza giornata di Champions League.

Liverpool e Real Madrid competono nel Gruppo B e sommano rispettivamente 3 e 6 punti dopo due giornate. Percorso netto per il Real Madrid che ha battuto prima nettamente il Basilea e poi di misura il Ludogorets in Bulgaria soffrendo. Peggio è andata al Liverpool che dopo la vittoria al ritorno in Champions League con il Ludogorets (vittoria tra l'altro ottenuta nei minuti finali) ha dovuto piegare la testa di fronte al solito Basilea duro a morire in una delle peggiori serate dei Reds degli ultimi mesi. Perdendo in Svizzera gli inglesi hanno capito come la corsa al secondo posto dietro il Real Madrid non sarebbe stata così facile come ci si aspettavano nel Merseyside: il Basilea ci crede e se stasera dovesse uscire con i tre punti dallo stadio del Ludo la questione si farebbe ancora più calda. In quel caso sarebbe determinante la vittoria ad Anfield con gli stessi rosso-blu, sempre che anche il Liverpool in Bulgaria non perda punti. Per il Real Madrid la questione qualificazione sembra già archiviata. Questa la classifica del Gruppo B dopo i risultati di prima e seconda giornata

Molto più in forma il Real Madrid fra le due squadre. I Galacticos, dopo qualche balbettio di troppo ad inizio stagione, hanno preso le misure alla nuova rosa e sono diventati la solita squadra schiaccia-sassi. Oggi inseguono l'ottava vittoria consecutiva in ogni competizione. Queste le vittime messe in fila fra campionato e Champions League: Basilea, Deportivo la Coruña, Elche, Villarreal, Ludogorets, Ath.Bilbao e Levante. In questa striscia di sette gare i Blancos hanno messo a segno quattro volte 5 reti ed una volta ben 8. Basta? 30 gol fatti in 8 partite di Liga. L'attacco è stratosferico ed è appurato. Ma la difesa? Beh, lì si potrebbe far meglio anche se la tendenza ultimamente ha subìto un bel miglioramento (nelle ultime tre di Liga nemmeno un gol incassato): in Champions League sia Basilea che Ludo sono state capace di farne almeno uno a Casillas. Vedremo se Balotelli sarà della stessa intenzione oggi. L'ultima gara giocata risale a sabato scorso quando il Real Madrid ha schiantato il Levante in trasferta: per storia un campo ostico, a Valencia, Ancellotti&co. ne hanno messi dentro 5. Chicharito Hernandez, Isco e James Rodriguez i marcatori oltre al solito, implacabile Cristiano Ronaldo. Cris è diventato, nel week-end, l'unico calciatore capace di segnare 15 gol in uno scorcio di 8 partite in Liga (lui ne ha saltata anche una per infortunio). In stagione è a quota 19 con 5 assist, in 12 partita. Ahia.

Sarà contro questa specie di mostro che la difesa del Liverpool dovrà combattere. Quella difesa in costante affanno da inizio stagione e che è rimasta imbattuta una sola volta in questo 2014-15 (prestazione estemporanea: 0-3 al Tottenham). Chi si aspettava che il Liverpool salisse un altro gradino nel percorso di rinascita cominciato l'anno scorso è rimasto, quantomeno finora, deluso. La squadra non è maturata, anzi forse in maturità ci ha perso acquistando Balotelli al posto di Suarez. In Premier League due vittorie tirate nelle ultime due giornate gli hanno ridato una posizione degna del proprio nome, la quinta, ma per il resto i bocconi amari sono arrivati eccome: dalle sconfitte con West Ham ed Aston Villa passando per quella con il Basilea (passiamo per accettabile quella col Manchester City). Una squadra che pian pianino va riprendendosi insomma, se è vero che le ultime vittorie con WBA e QPR - quest'ultima sopratutto - hanno contribuito a creare lo spirito giusto all'interno del gruppo. Vedremo se Rodgers sarà capace di far proseguire la buona vena. Per farlo dovrà fare in modo che la difesa rimanga attenta. Fatta la tara con la retroguardia dell'anno scorso, dal cambio nell'XI titolare fra Sakho (out) e Lovren (in) sembra averci perso. Ma probabilmente si tratta solo di scarsa attenzione perché il centrale croato è uno dal sicuro valore. Oggi, in coppia con Skrtel, dovrà fermare Cristiano Ronaldo. Nel fine settimana non è riuscito a fermare Edu Vargas e Charlie Austin (l'ex Napoli gliene ha messi due).

Passiamo alle scelte dei due allenatori e partiamo da Rodgers che continua ad alternare il 4-2-3-1 al rombo ed all'albero di Natale. Premesso che il rombo diventerà una soluzione considerabile solo quando Sturridge sarà tornato dal nuovo infortunio che lo ha colpito, rimangono il 4-2-3-1 e l'albero di Natale. Il nodo verrà sicolto solo un'ora prima della gara: con il 4-3-2-1 vedremmo Allen vicino a Gerrard ed Henderson (alternative Emre Can, che è tornato dall'infortunio alla caviglia solamente lo scorso fine-settimana, e Lucas Leiva). Con il 4-2-3-1 quasi sicuramente ci sarebbe un Lallana in più che faccia da raccordo fra Balotelli ed il centrocampo insieme a Coutinho e Sterling. Difficile che, come si auspicano i tifosi, Rodgers preferisca Lambert a Balotelli. La difesa è invece fatta: il riposo di Manquillo ed Alberto Moreno in PL ha sciolto i ballottaggi sugli esterni; al centro Skrtel con Lovren. Indisponibili solamente Sakho, Sturridge e Flanagan.

Di seguito l'XI più utilizzato e quello che probabilmente Rodgers farà scendere in campo oggi:

Qualche problemino in più per Calro Ancelotti che stasera dovrà rinunciare alla seconda freccia del suo arco: Gareth Bale ha infatti riportato un infortunio al gluteo che lo terrà fuori per circa due settimane (salterà anche il Clasico). Al suo posto facilissimo ci sia Isco, vero e proprio sesto uomo cestistico del Real Madrid: che manchi un centrocampista, un trequartista o un'ala è lui ad entrare in campo. Con lui sarà, come piace ad Ancelotti, 4-4-2 in fase difensiva e 4-3-3 in fase d'attacco. Isco e James ali quando la palla ce l'ha il Liverpool ed il solo spagnolo mezzala quando è il Real Madrid ad avere il possesso in mano. Gli altri cinque posti fra mediana ed attacco sono assegnati: Modric e Kroos in mezzo al campo, James Rodriguez e Cristiano Ronaldo ad accompagnare Benzema che in Liga ha riposato, così come Varane. Modric, Kroos e Marcelo - gli stakanovisti - sono usciti prima contro il Levante: i tre non hanno ricambi all'altezza (anche se Illarramendi è in salita) visti gli infortuni di Coentrao e Khedira. Gli altri due giocatori che bazzicano in infermeria per il Real Madrid si chiamano Jesé (è sulla via del recupero dal serio  infortunio) e Sergio Ramos. Il secondo sarà sostituito da Pepe e Varane al centro della difesa (il francese ha riposato in Liga, come suddetto) mentre sugli esterni ci saranno Carvajal e Marcelo. 

Di seguito probabile formazione del Real Madrid e l'undici più utilizzato in stagione

Su Liverpool, intanto, e su tutta l'Inghilterra, si è abbattuto l'uruagano Gonzalo. Non ci riferiamo ad Higuain che dell'uragano, in questi tempi, non ha nemmeno l'impeto ma di un vero e proprio fenomeno atmosferico. Il bilancio è di 3 morti, 5 feriti e 110 voli cancellati. E se Cristiano Ronaldo e compagni si sono ieri divertiti sotto il nevischio caduto su Anfield durante l'allenamento, meno si sono divertiti gli abitanti del Mersydside.

La gara di oggi sarà anche incentrata su Balotelli: anche Oltremanica ha ormai esaurito il credito che si concede ai nuovi acquisti ed è ormai bersagliato da media e tifosi. 

Ecco un paio di statistiche su Liverpool e Real Madrid:

Real Madrid:

Ultima sconfitta: 13 settembre 2014, Liga, Real Madrid - Atletico Madrid 1-2
Ultima sconfitta in trasferta:  13 settembre 2014, Liga, Real Madrid - Atletico Madrid 1-2
Ultima sconfitta in Champions League: 8 aprile 2014, Borussia D. - Real Madrid 2-0
Ultima sconfitta in trasferta in Champions League: 8 aprile 2014, Borussia D. - Real Madrid 2-0

Ultima gara senza segnare: 22 agosto 2014, Supercoppa Spagnola, Atletico Madrid - Real Madrid 1-0
Ultima gara senza segnare in Champions League:  8 aprile 2014, Borussia D. - Real Madrid 2-0
Ultima gara senza segnare in trasferta: 22 agosto 2014, Supercoppa Spagnola, Atletico Madrid - Real Madrid 1-0
Ultima gara senza segnare in trasferta in Champions League:  8 aprile 2014, Borussia D. - Real Madrid 2-0

Ultima gara senza subire gol: 18 ottobre 2014, Liga, Levante - Real Madrid 0-5
Ultima gara senza subire gol in trasferta: 18 ottobre 2014, Liga, Levante - Real Madrid 0-5
Ultima gara senza subire gol in Champions League: 29 aprile 2014, Bayern Monaco - Real Madrid 0-4
Ultima gara senza subire gol in trasferta in Champions League: 29 aprile 2014, Bayern Monaco - Real Madrid 0-4

Liverpool:

Ultima sconfitta: 1 ottobre 2014, Champions League, Basilea - Liverpool 0-1
Ultima sconfitta in casa: 13 settembre 2014, Premier League, Liverpool - Aston Villa 0-1
Ultima sconfitta in Champions League:  1 ottobre 2014, Champions League, Basilea - Liverpool 0-1
Ultima sconfitta in casa in Champions League: 9 dicembre 2009, Liverpool - Fiorentina 1-2 (in ambito europeo, in casa, l'ultima sconfitta risale al 4 ottobre 2012: Liverpool - Udinese 2-3)

Ultima gara senza segnare: 1 ottobre 2014, Basilea - Liverpool 1-0
Ultima gara senza segnare in Champions League: 1 ottobre 2014, Basilea - Liverpool 1-0
Ultima gara senza segnare in casa: 13 settembre 2014, Premier League, Liverpool - Aston Villa 0-1
Ultima gara senza segnare in casa in Champions League: 3 ottobre 2007, Liverpool - Marsiglia 0-1 (in cambito euroepo, in casa, l'ultima gara senza segnare risale al 17 marzo 2011: Liverpool - Sp.Braga 0-0)

Ultima gara senza prendere gol: 31 agosto 2014, Premier League, Tottenham - Liverpool 0-3
Ultima gara senza prendere gol in Champions League: 16 settembre 2009, Liverpool - Debreceni 1-0 (in ambito europeo, l'ultima gara senza prendere gol risale al 6 dicembre 2012, Udinese - Liverpool 0-1)
Ultima gara senza prendere gol in casa: 3 marzo 2014, Premier League, Liverpool - Tottenham 4-0
Ultima gara senza prendere gol in casa in Champions League: 16 settembre 2009, Liverpool - Debreceni 1-0  (in ambito euroepo l'ultima gara senza prendere gol in casa risale al 25 ottobre 2013, Liverpool - Anzhi 1-0)

Note: 
- il Real Madrid ha vinto 5 delle sue ultime 7 trasferte di Champions League
- il Liverpool ha perso solo una delle ultime 18 gare giocate in competizioni UEFA in casa

Prima del match asssisteremo naturalmente al match di Youth League fra le squadre Under 19 dei due team. La situazione rispecchia quella del gruppo dei grandi con il Real Madrid a 6 punti e Liverpool e Basilea a 3. Il Liverpool ha in Jerome Sinclair il suo diamante: 4 reti e vetta della classifica marcatori. 

Essendo due delle partecipanti storiche alla UEFA Champions League sorprende come Real Madrid e Liverpool, che fra l'altro sommano 15 CL in due, si siano incontrate solamente tre volte. L'ultimo testa a testa risale al doppio confronto degli ottavi dell'edizione 2008/09 quando gli inglesi umiliarono i Blancos  con il risultato di 4-0 (segnò anche Dossena) ad Anfield Road e di 0-1 al Bernabeu. L'altro confronto risale alla finale della Coppa Campiondi dell'81: anche qui trionfò il Liverpool. Significa quindi 3 vittorie su 3 incontri per i Reds quando hanno affrontato il Real Madrid, che in tre confronti non hanno mai segnato. Contro altre squadre inglesi, invece, il Real Madrid conta 6 vittorie su 13 ma sopratutto una striscia di imbattibilità di 7 gare (ultima sconfitta per mano inglese la firmò Henry nel 2006). Contro le altre squadre spagnole il Liverpool ha un bilancio di appena 4 vittorie in 14 incontri.

Rodgers si è mostrato  eccitato dalla propsettiva del big-match: "E' una partita importante per noi. E' una sfida probante e la cosa bella di questo girone è che giocheremo grandi sfide. No, non siamo ai livelli dell'anno scorso ed è così per diverse ragioni ma questa è una partita speciale di una competizione speciale, per noi, e sono fiducioso che verranno fuori i grandi lottatori che ci sono al Liverpool e che alzeranno il loro livello di presazione. Sarà una partita difficile, loro sono una squadra piena di grandi giocatori. Sicuramente Ronaldo (che fra l'altro ad Anfield deve ancora segnare, n.d.r.)  è un talento speciale. E' verosimilmente il miglior giocatore del mondo al momento e la sua evoluzione da solista che segna a bomber è sotto gli occhi di tutti. I suoi record sono incredibili. Dobbiamo inventarci un piano per fare in modo di causare al Real Madrid qualche problema e poi, ovviamente, dobbiamo [prepararcii anche difensivamente, n.d.r.] prepararci ad affrontare i loro giocatori. Le partite che giochi in casa sono quelle a cui guardi come partite dove fare punti. Non stiamo giocando bene come abbiamo fatto in passato. Al momento è stato il carattere che ci ha fatto vincere molte partite. Domani (oggi, n.d.r.) avremo bisogno di quel carattere ma in addizione anche di calcio di qualità, e se saremo capaci di fare ciò in casa sarà un ulteriore passo avanti verso la qualificazione".

Carlo Ancelotti si dice anch'egli stranito dai pochi precedenti fra le due squadre: "Vista la caratura delle due squadre è un po' strano si siano affrontate così poche volte in gare ufficiali. Vedrete tutto il bello del calcio domani (oggi, n.d.r.). Vedrete una gara spettacolare, una gara piena di calcio eccellente, fra due squadre fantastiche. Sarà una gara dal ritmo alto e molto dinamica, noi faremo il nostro per uscirne con i tre punti. La nostra tattica di gioco cerca di essere la stessa sia che giochiamo casa che se giochiamo fuori casa: cerchiamo i giocare sempre con lo stesso spirito, cercando di controllare il pallone ed usandolo con qualità. E' importantissimo avere giocatori che possono giocare in più posizioni. Per esempio nel fine settimana - in assenza di Bale - James ha giocato nella sua posizione (ala destra, n.d.r.). Isco ha mostrato la sua qualità quando ha giocato a sinistra. Abbiamo la qualità per poter interscambiare di posizione i giocatori. Bale? Stiamo facendo di tutto per farlo tornare disponibile. Sappiamo che non sarà disponibile per il Liverpool ma stiamo cercando di recuperarlo il prima possibile. E' venuto a Valencia perché pensavamo non fosse nulla di grave. Solo quando ha fatto gli esami abbiamo realizzato la situazione."

In conferenza stampa si è presentato anche un illustre ex della gara: Alvaro Arbeloa. Ecco le sue parole:

"Ho avvisato i miei compagni della tremenda atmosfera che troveremo qui ad aspettarci. Una cosa è sicura: i tifosi sosterranno e spingeranno il Liverpool al limite. Per loro è una gara speciale non solo perché ospitano il Real Madrid ma anche perché mancavano dalla Champions League da 5 anni. Penso che anche Cristiano abbia detto che questo fosse il campo più difficile dove giocare quando era in Premier League. Ci rende le cose più difficili il fatto che oggi il Liverpool abbia una grande necessità di vincere, vista la classifica. Sappiamo che ci metteranno sotto pressione dall'inizio del match, ci faranno soffire per alcuni tratti della partita, ma noi dobbiamo essere pronti e bravi a sfruttare le nostre occasione quando ne creeremo. Per me è un giorno speciale. Sono felicissimo di tornare a Liverpool, ad Anfield. Tante cose sono cambiate dall'ultima volta in cui ho giocato qui, entrambe le squadre sono cambiate. Se non sbaglio solamente tre sono i giocatori che erano con me nel Liverpool quando battemmo il Real Madrid l'ultima volta: Stevie, Martin (Skrtel) e Lucas. Sarà perciò una partita diversa e lo sappiamo".

"Giocare ad Anfield è difficile da descrivere. E' qualcosa che ognungo deve provare. Le luci della Champions League, ma anche le partite speciali di giorno, sono occasioni speciali e bisogna ascoltarlo, quel suono speciale che è YNWA prima del match. Per un giocatore è un ambiente speciale, uno stadio speciale e lo devi provare almeno una volta nella tua carriera". 

"La forma di Cristiano Ronaldo? Possiamo solo usare superlativi per descriverla. Il suo stato di forma è incredibile e se lo paragoni a cosa faceva due anni fa probabilmente non crederesti a cosa sta riuscendo a fare. Su di lui contiamo e sono poche le volte in cui non segna. Tutta la squadra è felice di lui. Se è al massimo della sua carriera? Non sta a me dirlo."

Sarà confronto anche fra Steven Gerrard ed Iker Casillas, due delle bandiere più longeve del calcio europeo. Stevie oggi firmerà la sua 71° presenza in Champions League con il Liverpool mentre Iker la sua 143°con il Real Madrid

L'arbitro della gara sarà l'italiano Rizzoli, accompagnato da Faverani e Stefani che saranno i guardalinee. Banti e Damato gli arbitri di porta e Tonolini il quarto uomo. Prevista leggera pioggia su Liverpool