Diretta PSG - Chelsea, risultati live Champions League

Diretta PSG - Chelsea, risultati live Champions League
Paris Saint Germain
1 1
Chelsea
Paris Saint Germain : (4-3-3): Sirigu; van der Wiel, Silva, Marquinhos, Maxwell; Luiz, Verratti, Matuidi; Lavezzi (dal 81' Pastore), Ibrahimovic, Cavani. All.: Blanc
Chelsea: (4-2-3-1): Courtois; Ivanovic, Terry, Cahill, Azpilicueta; Matic, Ramires; Willian (dal 79' Cuadrado), Fabregas (dal 83' Oscar), Hazard; Costa (dal 82' Remy)
SCORE: 0-1, min 35, Ivanovic (C); 1-1, min 55, Cavani;
ARBITRO: Cakir (Tur). Ammoniti: Van Der Wiel (P); Ivanovic (C); Fabregas (C); Verratti (P);
NOTE: Champions League, gara d'andata degli ottavi di finale. Dal Parco dei Principi di Parigi, Francia, Psg-Chelsea. Calcio d'inizio ore 20.45.

Per questa sera è davvero tutto, Andrea Bugno e la redazione di Vavel vi ringraziano per la cortese attenzione e vi augurano una serena buonanotte. 

Qui invece l'occasione clamorosa capitata sulla punta del piede destro di Cavani all'80'

Ecco la paratona di Courtois su Ibra all'ultimo respiro

Questa invece l'occasione del primo tempo di Ibra, uno dei tre tentativi sventati da Courtois. Ecco il suo stacco

Ivanovic l'aveva sbloccata al 36' del primo tempo. Ecco la sua esultanza: 

L'immagine di Laurent Blanc dopo il gol del pari dice tutto. L'ex difensore di Napoli ed Inter sfoga così: 

Se da una parte l'uomo del match è il portiere, dall'altra è quasi sicuramente Edinson Cavani. La sua Champions League ha del pazzesco: 6 gol in 7 partite. Terzo in classifica marcatori dietro Messi e Luiz Adriano. El Matador è stato eccellente, soprattutto nella ripresa, trascinando i parigini prima al pareggio e poi quasi verso la vittoria con una giocata che avrebbe meritato una sorte migliore. 

Sono almeno 4 le parate che ricordiamo, decisive, di Thibaut Courtois. 3 nel primo tempo, su Matuidi, Ibra e Cavani, un'altra, a tempo quasi scaduto ancora su Zlatan. Decisivo a dir poco l'ex portiere dell'Atletico Madrid. Un fenomeno. 

L'altra sfida di serata si chiude sullo 0-0 tra Shakhtar Donetsk e Bayern Monaco. Espulso nella ripresa Xabi Alonso. Non sarà facile al ritorno per gli uomini di Guardiola. 

Grande secondo tempo dei parigini, che non solo la ribaltano al 55' grazie a Cavani, ma vanno più volte vicini al gol vittoria. Prima Lavezzi, poi ancora Cavani con un numero da fenomeno, ed infine Ibra di testa. Dove non è arrivato Courtois arriva la proverbiale fortuna di Mourinho: il rimpallo che ha permesso al Chelsea di non subire gol nell'occasione di Lavezzi ha del clamoroso. Recrimina la squadra di Laurent Blanc, gioisce quella di Mourinho. Tra un mese sarà una battaglia a Stamford Bridge, ma il Chelsea di Mou partirà con un leggerissimo vantaggio. Un solo risultato invece avrà il Psg di Blanc, che dovrà dimenticare le occasioni di stasera e sfoggiare una prestazione perfetta. 

FISCHIO FINALE DI CAKIR! CHE EMOZIONI! CHE PARTITA! FORSE MERITAVA IL PSG, MA MOURINHO RINGRAZIA THIBAUT COURTOIS. FINISCE 1-1 AL PARCO DEI PRINCIPI! 

Cross disperato di Maxwell dalla trequarti, Ibra stacca ed indirizza nell'angolo più lontano schiacciando a terra, ma Courtois è impressionante e si supera anche questa volta. 

91' IBRAAAAAAAA!!! MA CHE HA PARATO COURTOISSSSSSSSSSSSS!!!! CHE FENOMENO COURTOISSSSSSSSSSSS!!!! 

90' David Luiz apre sulla sinsitra per Pastore, cross di prima intenzione del Flaco che però non raggiunge nessun compagno in area. Saranno 2 i minuti di recupero 

88' Buona idea di Pastore che provava a servire l'inserimento di Matuidi in area di rigore, ma Terry ha chiuso lo spazio e spazzato via la potenziale minaccia. 

5 minuti al termine. Gara ancora ferma sull'1-1, ma il Psg è andato vicino a ribaltarla qualche minuto fa con Cavani. 

84' Cavani ci prova in rovesciata ma non trova l'appuntamento con il pallone. 

Esce anche un esausto Fabregas, entra Oscar. Remy sostituisce Diego Costa. 

82' PASTORE DAL LIMITE! Palla a lato! 

Cambio anche nel Psg: esce Lavezzi, dentro Pastore che segnò lo scorso anno nella stessa porta il gol del 3-1

80' CAVANIIIIIIIIII!!!! CHE HA FATTO CAVANI! SUPERA CAHILL CONTROLLANDO PERFETTAMENTE LA SFERA, APPENA DENTRO L'AREA PICCOLA PROVA AD ANTICIPARE l'USCITA DI COURTOIS CON UN TOCCO DI PUNTA, MA LA SFERA TERMINA DI POCHISSIMO A LATO! CHE OCCASIONE PER IL PSG!!

78' Cattivo intervento di Verratti a gamba tesa su Hazard, giallo anche per il pescarese. Ecco il primo cambio: esce Willian, entra Cuadrado

76' Ancora nessun cambio ad un quarto d'ora dalla fine. Il Chelsea ci prova con Willian sulla destra. Appoggia per Ivanovic che viene però constrastato fallosamente da David Luiz. Fallo ingenuo

74' Parte invece David Luiz che colpisce in pieno la barriera. 

73' Brutto ed ingenuo fallo di Fabregas su Matuidi. Punizione dai 30 metri per Ibra. Ammonito lo spagnolo

71' Cross dalla trequarti di Van Der Wiel, blocca Courtois. 

69' E' tornata in bilico la sfida del Parco dei Principi, con le due squadre che dopo una decina di minuti di arrembaggio da parte dei padroni di casa sono tornate ad attendersi nelle rispettive metà campo. Sembrano tuttavia i padroni di casa a cercare con insistenza la via del gol 

Arriva soltanto ora il replay dell'azione di LAvezzi ed Ibra di prima: sul tiro del pocho c'è la deviazione decisiva di Terry che toglie il pallone dal fondo del sacco e consente l'altrettanto fortunato rimpallo sui piedi di Azpilicueta. Quindi rettifichiamo, non è un errore di Lavezzi bensi una bella dose di fortuna della difesa londinese. 

DAVIIIID LUIIIIIZ!!!! DI TESTA SFIORA IL VANTAGGIO SUGLI SVILUPPI DELLA PUNIZIONE BATTUTA DA LAVEZZI, COURTOIS ALZA IN ANGOLO! 

66' Strepitoso Cavani che insegue un pallone oramai perso e non solo lo recupera ma costringe Ivanovic al fallo e all'ammonizione. Che intensità, che atleta Cavani. 

64' Ancora Hazard sguscia alla marcatura di David Luiz che lo cintura da dietro. Solo una ramanzina per il brasiliano. 

Ecco il gol di Cavani dell'1-1

61' Riparte Hazard, lo atterra Matuidi. 

Uno due fulmineo di Ibra con Lavezzi, lo svedese calcia in porta, Courtois respinge sui piedi del Pocho che calcia a botta sicura ma trova Azpilicueta. 

60' INCREDIBILE COS'HA SBAGLIATO LAVEZZI! A PORTA PRATICAMENTE VUOTA HA COLPITO IN PIENO L'UNICO DIFENSORE DEL CHELSEA CHE RESTAVA DAVANTI ALLA PORTA! 

58' E' galvanizzato il Psg che adesso spinge ancora. Cross di Van Der Wiel, Cahill in difficoltà mette in angolo. In difficoltà il Chelsea, adesso subisce l'iniziativa dei parigini. 

56' Riparte il Chelsea. Azpilicueta va via sulla sinistra, Van Der Wiel lo chiude in angolo. Esce Sirigu in presa alta e sicura. 

Maxwell riceve sulla sinistra e serve la sovrapposizione di Matuidi, cross perfetto di sinistro per Cavani che tutto solo al centro dell'area punisce la disattenzione di Cahill e Terry che non chiudono. Pareggio dei parigini! Sesto gol in sette partite in questa Champions League per Edinson Cavani. 

54' CAVANIIIIIIIIIIIIII!!!! EEEEEEEEEEEEEEEL MATAAAAADOOOOORRRR!!!!!! 1-1 PSG!!!! CAVANIIIIIIIIIIIII!!!!!

50' Fallo di Van Der Wiel su Hazard, ammonito l'olandese. Primo giallo del match 

48' Mourinho sembra aver rimesso il famoso bus davanti all'area di rigore del Chelsea. 10 giocatori in 20 metri di campo, pronti a partire in contropiede. David Luiz ci prova con un cross alto dalla trequarti per Ibra che sponda verso Cavani, ma Terry è ancora attento e libera l'area. Spazi intasatissimi nella metà campo inglese. 

47' Pressione del Psg, Verratti prova ad entrare in area dal lato sinistro, ma chiude bene Terry che spazza con l'aiuto di Fabregas. 

46' Fischio di Cakir! Batte il Chelsea! Si riparte! 

Squadre pronte a tornare in campo al Parco dei Principi. Servirà un altro Psg per rimettere la sfida sui binari dell'equilibrio

Ecco il gol di Ivanovic al minuto 36 che ha sbloccato la gara. 

Un'immagine del duello tra Ibra e Diego Costa

Il classico Chelsea di Mourinho. Bloccato, ermetico, cinico, unico. E' in vantaggio dopo una prima frazione di gioco passata quasi interamente dietro la linea di metà campo. Tre le occasioni da gol per i padroni di casa. Attorno al decimo, due in rapida successione, entrambe di testa: prima Matuidi, poi Ibra, ma Courtois è attento e para. La terza è per Cavani, che se la va a cercare da calcio d'angolo con il suo classico anticipo, sempre di testa, sul primo palo: il portierone belga è ancora una volta puntuale e respinge in angolo. Quando sembra che il Psg abbia preso le misure ed essersi imposto con un costante predominio nella metà campo avversaria arriva il gol della beffa: Ivanovic viene lasciato solo in area e, dopo una deviazione di tacco di Cahill, insacca alle spalle di un incolpevole Sirigu. Chelsea in vantaggio, che sfrutta, come al solito, un'occasione soltanto. Come solo le grandissime squadre san fare. 

45' Non c'è recupero! Fischio finale di Cakir. Un gol di Ivanovic sta decidendo il match! Partita non bellissima dal punto di vista delle emozioni, ma molto tattica ed equilibrata. 

44' IBRAAAAAAAAAAAA!!! PALLA CHE SFIORA L'INCROCIO DEI PALI! C'ERA COMUNQUE COURTOIS SULLA TRAIETTORIA DELLA SFERA! 

43' Fallo di Matic su Verratti al limite dell'area di rigore. Punizione da posizione invitante per Ibra

42' Ancora LAvezzi sulla sinistra, supera in velocità Willian ed entra in area, ma prima di crossare cincischia e perde l'occasione per mettere un pallone invitantissimo al centro. 

40' Che giocatore Ivanovic. Chiude Lavezzi che provava a partire in uno contro uno e rilancia l'andatura. 

Chelsea che dopo mezz'ora mette un bel mattone sulla qualificazione. Certo è presto, ma segnare fuori casa, in partite del genere, è fondamentale. Adesso la squadra di Mou può attuare ancora meglio il piano partita di chiudersi in difesa e ripartire in contropiede. 

Cross di Terry dalla destra, tacco di Cahill a prolungare la sfera ed Ivanovic di testa incrocia sul secondo palo, mettendo fuori gioco Sirigu che stava chiudendo sul primo. Chelsea in vantaggio. 

36' IVANOVICCCCCCCCCCCC!!!!! UN FULMINE A CIEL SERENO!!!!! GELATO IL PARCO DEI PRINCIPI!!!! SEGNA SEMPRE IVANOVIC!!!!!! 1-0 CHELSEA! 

34' Riparte il Chelsea con Hazard, Ibra lo affronta fallosamente.

33' CAVANIIIIII!!! ANCORA COURTOIS SALVA IL CHELSEA! CLASSICO ANTICIPO SUL PRIMO PALO DI CAVANI, ALTRETTANTO BRAVO IL BELGA A RESPINGERE! 

32' Hazard apre per il tiro di Ramires da fuori, ma David Luiz chiude e lancia Ibra. Sovrapposizione fulminea del Pocho Lavezzi che viene servito e crossa di sinistro: Azpilicueta mette in angolo di petto ripiegando sul secondo palo

29' Spunto di Hazard al limite dell'area che salta Verratti. Il pescarese lo aggancia e concede una punizione pericolosa dal vertice alto dell'area difesa da Sirigu. Fabregas sul pallone, me è bravo Sirigu a respingere con i pugni! 

27' Verratti illumina il Parco dei Principi con un passaggio perfetto per l'inserimento in area di Van Der Wiel, il cross al volo del terzino olandese è buono ma sia Cavani che Ibra aspettavano il pallone sul secondo palo e consentono a Terry di spazzare in tranquillità. Che piede Verratti! 

25' Ci prova il Chelsea, Diego Costa serve sulla destra Hazard ma il suo cross, nonostante sia teso, è preda di Sirigu

24' Van Der Wiel chiude perfettamente Hazard e lancia Ibra, ottima la sponda per l'accorrente Matuidi che spezza la difesa del Chelsea centralmente ma il passaggio per Cavani è sbagliato e l'azione sfuma

23' Cross di Ibra per il Pocho Lavezzi, ma la deviazione dell'ex Napoli è sbilenca e finisce a lato. 

21' Il Chelsea cerca Diego Costa con una palla alta, ma Thiago Silva chiude perfettamente e rilancia l'azione 

19' Fallo di Diego Costa su Ibra, punizione dai 40 metri per il Psh

17' Gara molto tattica, con le due squadre che aspettano con tutti e 10 gli effettivi sul terreno di gioco dietro la linea della palla. Raramente qualcuno esce in pressione e le due squadre si affidano a lanci lunghi o soluzioni individuali. 

15' E' David Luiz il primo giocatore del Paris Saint Germain ad impostare l'azione verso Verratti, lato destro, e Matuidi, sulla mancina. Partono tutte da lui, o da Thiago Silva le azioni dei parigini. 

14' Cavani si libera centralmente, prova a servire Van Der Wiel nello spazio ma il passaggio è lungo e la sfera termina a fondo campo. 

13' Ibra prova a far salire la squadra, Cahill lo frena. Punizione per i padroni di casa. 

12' Prova ad accelerare Fabregas che prova l'imbeccata per Hazard, chiude Thiago Silva

10' IBRAAAAAA!!!! ANCORA COURTOIS! Ancora un cross dalla sinistra, di Matuidi, Ibra si tuffa di testa sulla sfera ma blocca il portiere belga. 

10' MATUIDI!!! Che occasione per il Psg! Cross dalla sinsitra di Cavani, Courtois respinge con i pugni. 

9' Lancio in profondità per Lavezzi, Azpilicueta intercetta e riparte, l'ex Napoli lo atterra. Punizione per gli ospiti, gara bloccata. 

7' Ci prova ancora sulla sinistra il Psg, Cahill spazza in tribuna prima che Cavani prenda possesso della sfera

5' Inizio lento, con le due squadre che si studiano, in attesa che una delle due si scopra

4' Triangolazione sulla destra tra Van Der Wiel e Lavezzi, cross del terzino olandese che però svirgola e si spegne sul fondo. 

2' Possesso palla prolungato degli ospiti, che palleggiano nella propria metà campo in attesa del pressing degli uomini di Blanc

1' Break di Matuidi che cerca l'uno due con Cavani, fermato da Ivanovic. 

1' Partiti! E' iniziata Psg-Chelsea, gara d'andata degli ottavi di finale della Champions League. Possesso palla per i parigini

Ci sono anche due leggende del Manchester United ad assistere alla gara: David Beckham, che ha giocato con il Psg e Sir Alex Ferguson. Tutto pronto per l'inizio della gara. Cakir ha pronto il fischietto. Batteranno Ibra e Cavani. 

Squadre che entrano sul terreno di gioco accompagnati dal boato del pubblico presente che affolla gli spalti dello stadio parigino in ogni ordine di posto. A breve l'Inno della Champions.

Atmosfera elettrizzante al Parco dei Principi. L'attesa dei tifosi, l'ansia dei giocatori che sono all'ingresso del terreno di gioco nel sottopassaggio. Ci siamo, torna la Champions. Tornano i campioni. Stiamo per iniziare. 

Il saluto al cielo di Thiago Silva e David Luiz prima di iniziare il riscaldamento. La concentrazione dei parigini sarà fondamentale per il risultato finale.

Tifosa d'eccezione al parco dei principi! Quando le squadre sono tornate negli spogliatoi e sono pronte ad entrare in campo, guardiamo chi è l'ospite della squadra parigina. La riconoscete?

Inizia a riempirsi lo stadio. L'atmosfera si riscalda. Ecco lo spogliatoio dei parigini e lo stadio ad un'ora dal match.

20.30 Prime istantanee dal Parco dei Principi. Ecco il riscaldamento di Ibrahimovic sul terreno di gioco. 

20.25 Due le novità di formazione. Una per parte. Blanc si copre schierando David Luiz davanti alla difesa, con Verratti e Matuidi che probabilmente agiranno ai suoi lati. Al posto del brasiliano ex Chelsea al centro della difesa ci sarà Marquinhos. Mourinho conferma 10 degli undici uomini che vi avevamo dato in anteprima. Unica novità l'utilizzo di Ramires, probabilmente a centrocampo assieme a Fabregas, al posto di Cuadrado e Oscar che vanno entrambe in panchina. Da non escludere la possibilità di un centrocampo a tre con Matic vertice basso e Ramires e Fabregas ai lati, schierandosi di fatto con uno schema a specchio rispetto ai francesi

20.15 Ricordiamo che in contemporanea, sempre su Vavel Italia, potete seguire il Live dell'altra sfida di serata, quella tra Shakhtar Donetsk e Bayern Monaco. Cliccate QUI per seguirla! 

20.05 Arrivano le formazioni ufficiali, scopriamole assieme: 

PSG (4-3-3): Sirigu; van der Wiel, Silva, Marquinhos, Maxwell; Luiz, Verratti, Matuidi; Lavezzi, Ibrahimovic, Cavani. All.: Blanc

Chelsea (4-2-3-1): Courtois; Ivanovic, Terry, Cahill, Azpilicueta; Matic, Ramires; Willian, Fabregas, Hazard; Costa

19.55 Passiamo ai parigini, che sono arrivati secondi nel gruppo F, quello del Barcellona. 4 vittorie, 1 pareggio ed una sconfitta, per un totale di 13 punti che non sono bastati a guadagnare il primato nel girone. Decisiva, in negativo, la sfida del Camp Nou, dove Messi e compagni hanno dominato e stracciato i francesi per 3-1. 10 gol fatti, 7 subiti: il tarlo principale di Blanc è quello difensivo, che stasera dovrà annullare tutti gli sbagli e giocare nella maniera migliore possibile. 

19.50 Partiamo dagli ospiti: i blues di Mourinho si sono qualificati come primi nel proprio raggruppamento, il gruppo G. 14 punti, frutto di 4 vittorie e due pareggi. Impietoso è il differenziale gol fatti e subiti: 17 quelli realizzati, solo 3 volte invece gli avversari hanno battuto la difesa dei londinesi. Un gol subito in casa contro lo Schalke, nella prima giornata, il secondo in quel di Maribor (gli unici due pareggi), ed infine quello ininfluente del 3-1 dell'ultima giornata contro lo Sporting. Classifica: Chelsea 14; Schalke 8; Sporting 7; Maribor 3.

In attesa di scoprire i ventidue che scenderanno in campo andiamo ad analizzare come le due squadre sono arrivate alla sfida odierna.

19.45 Buonasera amici lettori di Vavel Italia e benvenuti alla diretta live testuale degli ottavi di finale di Champions League. Dallo Stadio Parco dei Principi di Parigi vi racconteremo la sfida tra Psg e Chelsea, che si giocherà in contemporanea a Shakhtar - Bayern, partita che potrete seguire in diretta sempre su vavel.com/it.. La ville lumière s'illumina di stelle, quelle che calcheranno il terreno di gioco dello stadio parigino. Mettetevi comodi, partiamo! 

La città delle luci, la Ville Lumière per eccellenza, Parigi, s'accende ancor di più nella notte delle stelle, quelle della Champions League. Si presenta con l'abito elegante cosi come in una notte importante, di gala. Il ritorno della Champions, il ritorno dei campioni sul palcoscenico più prestigioso, non quello del tappeto rosso, bensì dell'erba verde, quella di un prato di calcio. E allora via, da Ibrahimovic a Diego Costa, da Hazard a Cavani, per finire, non per importanza a Thiago Silva e Terry, Verratti e Fabregas. Merci à vous, monsieurs, faite vos jeux!

Storia di antiche amicizie, ma anche di rivalità profonde. Di storie tese, di gol beffardi e preziosi, ma anche crudeli e perfidi, che regalano gioie ma anche, se non soprattutto, dispiaceri. E' la storia del Calcio, in generale, ma anche in piccolo di Paris Saint Germain - Chelsea, che si ritrovano un anno dopo, cambiate ma non del tutto, con quasi lo stesso trucco ma leggermente ritoccato. David Luiz ha punito i parigini lo scorso anno. Oggi gioca dalla parte opposta e spera di far gioire la parte francese della sfida. PSG-Chelsea è anche Ibra contro Diego Costa, Mourinho contro Blanc. Ma è storia di ritrovi, di antiche amicizie finite forse in malomodo per un addio non gradito: Ibra, non partire, vinciamo assieme la Champions. Mou ritrova Ibra da avversario, ancora una volta, dopo averlo coccolato in maglia interista per una stagione. Forse, aveva ragione lui, come spesso accade. 

Già, Zlatan e la coppa dalle grandi orecchie. Un sogno, una chimera, forse un'utopia. Già, perchè lo Zlatan Ibrahimovic guerriero e magnifico calciatore non durerà ancora per molto tempo. E' fisiologico, normale. Il segno dei tempi scava in lui una ferita, che però non ha eguali rispetto a quella che lascia il desiderio di quella coppa. Zlatan e la coppa, la storia si ripete e si ritrova, quasi a sbeffeggiarlo per le sue scelte passate. L'addio all'Inter e la Coppa che torna a Milano, l'addio al Barça e la Coppa che arriva in Catalogna... Beh, Zlatan, resisti. Provaci ancora una volta. 

Gli ottavi di finale di Champions arrivano, per le due squadre, in momenti diametralmente opposti, contrastanti. I parigini sono alla ricerca dell'unità perduta. Una rivalità interna, acuita dalle incomprensioni tra calciatori ed allenatore, forse con la società stessa. Da Cavani a Lavezzi, protagonisti stasera come in campionato, alle storie tese con Blanc. Il desiderio di partire ed andare via, lontano dagli occhi di un allenatore che mai ne ha apprezzato le qualità, ma solo l'efficienza. Il PSG viene da un pareggio beffardo, clamoroso per com'è arrivato. Due gol che hanno fatto esultare Caen e sprofondare nel baratro i parigini, convinti oramai di averla portata a casa. Nulla è perso, in campionato, ma le disattenzioni di squadra potrebbero costare care, come lo scorso anno, in Champions, dove un minimo errore, una sbavatura, un'imprefezione per quanto possa essere un'inezia diventa fatale. Blanc serra le fila e richiama all'ordine i suoi. Uniti per la vendetta, sportiva sia chiaro. 

Nonostante gli ultimi due pareggi nelle ultime tre gare di campionato gli uomini di Blanc non perdono da inizio 2015, quando si fermarono a Bastia. Da allora sette vittorie di fila, tra campionato e coppa, e due pareggi. 20 gol fatti, soltanto 6 subiti. La forza della squadra della capitale transalpina non la scopriamo di certo oggi, ma bisognerà vedere in partite importanti e decisive se l'attenzione e la capacità di errore sarà ridotta finalmente al minimo. 

Animo piuttosto diverso in casa Chelsea. La banda Mourinho vola con il vento in poppa. Non sembrano esserci problemi particolarei per i Blues. E come potrebbero essercene. Rispetto allo scorso anno la squadra è cambiata, certo, come vedremo dopo dalle parole di Mourinho. Ma migliorare il risultato dello scorso anno, la semifinale, sarà comunque proibitivo. 130 i milioni spesi sul mercato per acquistare i vari Cuadrado, Diego Costa e compagnia. Basteranno? 

Il Chelsea, come gli odierni rivali, ha visto l'ultima sconfitta in campionato ad inizio anno nuovo. A White Hart Lane, il Tottenham s'impose per 5-3 in una partita scandalosamente bella ed emozionante. Da allora sono 13 i punti in Premier, frutto di quattro vittorie ed un pareggio, in casa contro il City. 11 gol fatti, a fronte di soltanto 3 gol subiti. Testiomonianza che conferma la pragmaticità del gioco dello Special One, pronto a ripetere l'impresa dello scoros anno e volare ai quarti. 

Paris Saint Germain - Aurier e Lucas sono stati costretti a lasciare il campo contro il Caen per infortunio e non dovrebbero recuperare. L'undici che proporrà Blanc per sfidare il Chelsea pullula di stelle nonostante gli infortuni. Il tridente è quello consueto, con Cavani e Lavezzi ai lati di Ibra. In mediana, mancano Thiago Motta e Cabaye. L'ex centrale di Napoli ed Inter lancerà senza paura Rabiot, vanamente inseguito da diversi club italiani. Due giovani di assoluto valore, Rabiot appunto e il nostro Verratti a creare calcio, Matuidi il gigante con compiti di copertura e rottura. Thiago Silva forma con David Luiz la diga centrale, Maxwell a sinitra, a destra Van der Wiel davanti al nostro Salvatore Sirigu.

Chelsea - Meno problemi di infortunio per Mou, ma tanti dubbi e ballottaggi. Il primo in porta, il solito: Courtois o Cech? Il primo resta favorito per difendere i pali, con il giovane Zouma lascia il posto all'esperto Cahill assieme ai soliti sospetti Ivanovic, Terry ed Azpilicueta. Matic e Fabregas il duo in mediana, Hazard l'inamovibile, con Willian che dovrebbe agire sulla destra e dare equilibrio ed inserimenti. A sinistra l'altro ballottaggio: Cuadrado o Oscar. Il nuovo che si deve ancora ambientare o l'usato (oddio, tanto usato non ci sembra) sicuro ed affidabile. Probabile che si vada per la seconda, anche se con Mou non si va mai sul sicuro. Diego Costa avanti, sempre e comunque, nonostante gli acciacchi. 

Paris Saint Germain (4-3-3): Sirigu; Van Der Wiel, Thiago Silva, David Luiz, Maxwell; Verratti, Rabiot, Matuidi; Cavani, Ibrahimovic, Lavezzi. All.: Blanc

Chelsea (4-2-3-1): Courtois; Ivanovic, Cahill, Terry, Azpilicueta; Fabregas, Matic; Oscar, Hazard, Willian; Diego Costa. All.:Mourinho

Blanc ci tiene a far bella figura davanti al pubblico di casa, soprattutto per confermare e saldare la sua panchina, oltre alla vendetta per l'eliminazione dello scorso anno: "Le circostanze non sono ideali, ma dobbiamo solo avere pazienza. Speriamo che questa situazione possa avere un impatto positivo e unire ancora di più i giocatori, lo staff tecnico e i tifosi. Spero di potere contare su questa alchimia, ne abbiamo davvero di bisogno contro una formazione così forte. Dobbiamo essere tutti bravi a mettere in difficoltà questa eccellente squadra che è il Chelsea. Penso che la difesa sia la chiave non solo della sfida di domani, ma di tutte le partite più importanti. L'anno scorso il Chelsea ha segnato in trasferta, noi no, e così siamo stati eliminati. Entrambe le squadre hanno tanti giocatori di talento,  ma il paradosso è che sarà la squadra in grado di difendersi meglio ad avere le maggiori possibilità di superare il turno. Tutte le squadre si affidano ai loro leader, e Zlatan Ibrahimović è assolutamente il nostro punto di riferimento. Nelle partite importanti sono proprio questi giocatori a consentire alle squadre di fare il salto di qualità. Contro il Chelsea abbiamo bisogno del miglior Zlatan, così come dovremo cercare di attaccarli e segnare. Lo stesso vale per José [Mourinho] e per [Eden] Hazard, che è in grado di decidere qualsiasi partita. Ci sarà enorme pressione in questa partita, a tutti i livelli, ma Marco [Verratti] saprà caricarsi di responsabilità – non vi sono dubbi su questo. In campo riesce sempre a caricarsi sulle spalle la squadra, ma è in queste partite che deve dimostrare di essere migliorato. Credo che Mourinho farà di tutto per alzare la pressione, ma i giocatori devono riuscire a mantenere il sangue freddo".

Mourinho ostenta sempre modestia, nascondendo la superbia come soltanto lui sa fare. Nel frattempo cerca di appiccare il fuoco come spesso fa con proclami e battute: "La Champions League dà spazio a sorprese: nei decenni passati, è stato sempre un 50-50 tra le favorite e le sorprese per la vittoria finale. In questo momento, secondo me ci sono 16 candidate per il trionfo. La scorsa stagione li abbiamo battuti ma abbiamo perso a Parigi. La qualificazione, inoltre, è maturata solo negli ultimi minuti. Non sto dicendo che abbiamo vinto perchè siamo stati meglio del Paris; ma è piuttosto una questione di dettagli - abbiamo segnato un gol in trasferta all'andata e non abbiamo concesso gol al ritorno. Il Paris è una grande squadra, come la scorsa stagione e in più con David Luiz. Stessa squadra, stesso allenatore, stessa forma... il Chelsea è una squadra diversa, abbiamo cambiato il modo di giocare. Non dico che siamo migliori, sicuramente differenti. Ho quattro brasiliani e tu mi chiedi dei brasiliani del PSG?! I miei giocatori rappresentano circa il 50% della nazionale verdeoro e sono molto felice di lavorare con loro. Ho allenato David Luiz la scorsa stagione, naturalmente. Non ho mai allenato, invece, Thiago Silva ma lo conosco personalmente. E' un bravo ragazzo e, ovviamente, un grande giocatore".

Quasi un anno fa le due squadre si incontravano al Parco dei Principi. Ci si attendeva una partita chiusa, invece fu tutto l'opposto. Gol e spettacolo, finì 3-1 per i francesi, con Mou che salvò la pelle grazie al rigore di Hazard. Lavezzi, autogol di David Luiz e Pastore fecero esultare i tifosi parigini. Ecco le immagini: 

 

Lo scorso anno le due compagini si affrontarono nei quarti di finale ed a spuntarla furono gli uomini di Mourinho, che ribaltarono il 3-1 del PSG al Parco dei Principi imponendosi per 2-0 allo Stamford Bridge, grazie alla rete nel finale di Demba Ba nel finale. La corsa di Mou, in realtà un motivo per dare indicazioni tattiche ai ragazzi, grida ancora vendetta. Il Chelsea, tuttavia, non batte i francesi in casa loro dal 2004, quando nella fase a gironi i Blues rifilarono al PSG un secco 0-3. 

Arbitra la gara uno dei migliori fischietti in campo internazionale, il turco Cakir. Ai mondiali in Brasile ha diretto due partite della fase a gironi: Brasile-Messico ed Algeria-Russia. Successivamente viene designato per la semifinale del 9 luglio 2014 tra Olanda ed Argentina. In campo nazionale dirige la sua prima partita in massima serie nel settembre del 2001, a soli 25 anni. Da allora ad oggi (stagione 2013-14) ha diretto oltre 200 partite in patria, risultando tra i migliori arbitri. Nel 2007 fa il suo esordio in una partita tra nazionali maggiori, dirigendo Israele-Estonia, terminata 4-0 e valida per le qualificazioni agli Europei del 2008. 

Share on Facebook