Live Schalke-Real Madrid in risultato partita Champions League (0-2)

Live Schalke-Real Madrid in risultato partita Champions League (0-2)
Schalke 04
0 2
Real Madrid
Schalke 04: Wellenreuther; Howedes, Matip, Nastasic; Uchida, Boateng, Hoger (Meyer min.80), Neustadter (Kirchhoff min.57), Aogo; Choupo-Moting, Huntelaar (Platte min.33)
Real Madrid : Casillas: Carvajal (Arbeloa min.82), Pepe, Varane, Marcelo; Lucas Silva, Kroos, Isco (Illarramendi min.85); Bale, Ronaldo, Benzema (Hernandez min.79)
SCORE: 0-1 min.26 C.Ronaldo, 0-2 min.79 Marcelo
ARBITRO: Atkinson (ENG) ammonisce Kroos (min.9), Boateng (min.33), Neustadter (min.47), Kirchhoff (min.63)
NOTE: A Gelsenkirchen, per gli ottavi di finale di Champions League, in campo Schalke 04 e Real Madrid. Gara d'andata.

22.41 - Per questa sera è tutto, Johnathan Scaffardi e Vavel Italia vi ringraziano per aver seguito la Champions in nostra compagnia. L'appuntamento è a domani, sempre qui, per l'Europa League, con cinque italiane in campo. 

Nell'altro incontro di serata, pareggio 1-1 tra Basilea e Porto. 

Il Real mette una seria ipoteca sulla qualificazione, con una vittoria esterna che testimonia la differenza importante tra le due squadre, ma racconta anche di un Real non ancora al top della condizione. Lo Schalke gioca una partita orgogliosa, fisica e recrimina per la clamorosa traversa di Platte. Nel complesso punteggio giusto. Ritorno a Madrid il 10 marzo. 

90' + 3' - Finisce qui! 2-0 Real a Gelsenchirken, decidono Ronaldo e Marcelo!

90' + 2' - Choupo-Moting non arriva all'appuntamento con l'assist di Meyer, palla leggermente lunga. 

90' - Cross dalla trequarti di Marcelo, Ronaldo stacca ma non arriva. Saranno tre i minuti recupero. 

La straordinaria rete di Marcelo:

85' - Illarramendi rileva Isco, anche Ancelotti termina i cambi.  

82' - Arbeloa per Carvajal nel Real. 

Ultimo cambio nello Schalke, Meyer per Hoger. 

79' - GOOOOLLLL!! Marcelo!! Un gol pazzesco!! Ronaldo spezza il raddoppio, serve il brasiliano che trova il destro all'incrocio!! 0-2, partita in ghiaccio!!

79' - Ancelotti richiama Benzema e lancia Hernandez. 

Duello Marcelo - Uchida:

74' - Che occasione per lo Schalke!!! Incredibile!! Taglio di Uchida, Marcelo si addormenta, palla a Platte che stampa sulla traversa, sulla palla vagante ancora Uchida, ma il tiro sporco finisce tra le braccia di Casillas.

72' - Isco!! Bale difende la palla e la restituisce al compagno, Isco calcia a botta sicura ma non trova lo specchio!

69' - Boateng trova la porta, ma la conclusione non spaventa Casillas. 

67' - Chiede l'angolo Hoger, ma il suo traversone arriva quando la palla ha già oltrepassato la linea. Altra giocata interessante di Choupo-Moting, tra i più positivi in casa tedesca. 

La galoppata di Bale:

63' - Cartellino per Kirchhoff, saltato secco da Carvajal. 

Una parata a terra di Wellenreuther:

61' - Accelerazione spaventosa di Bale, ma l'appoggio a Ronaldo è rivedibile. Che ripartenza del Real!

60' - Nello stretto, incontenibile Isco, dei tre centrocampisti del Real nettamente il migliore. Faticano invece Kroos, poco coinvolto, e Lucas Silva. 

57' - Nello Schalke dentro Kirchhoff, fuori Neustadter. Kirchhoff è di proprietà del Bayern Monaco ed è qui allo Schalke in prestito. 

53' - Isco! No look pazzesco, poi Ronaldo non trova Benzema. 

52' - Platte si trova la palla in mezzo ai piedi, in area, ma perde il tempo e Lucas Silva rinviene. 

50' - Senza problemi Casillas sul traversone di Aogo, imbeccato da Hoger. 

48' - Matip oppone il corpo a Benzema e il triangolo del Real non si chiude. Palla nei piedi degli ospiti anche in questo inizio di ripresa. 

21.49 - Squadre di nuovo in campo, nel Real, nell'intervallo, molto attivo Nacho. 

Huntelaar si arrende:

L'esultanza di C.Ronaldo:

Termina la prima frazione di gioco, con il Real Madrid in vantaggio per una rete a zero, grazie al colpo di testa di C.Ronaldo. Pesa per lo Schalke l'infortunio di Huntelaar, difficile mantenere il pallone davanti senza l'olandese. In casa Real, molta fatica in costruzione, dopo il gol, maggior spazio e quindi più facilità di calcio. Differenza tecnica evidente, lo Schalke prova a spostare la partita sul piano fisico. Decide CR7 al 45'. 

45' + 2' - Giallo per Neustadter, trattenuta plateale. 

45' + 1' - Destro alto di Benzema. 

45' - Cross teso di Ronaldo, Matip spazza in angolo. Molto spazio ora per Ronaldo e Bale, difficile contrastarli con campo aperto davanti. 

43' - Squadre ora più lunghe e lo Schalke rischia quando perde palla in mediana. 

41' - Affondo di Bale a destra, bravo Howedes a limitare Ronaldo. 

40' - Ronaldo salta Wellenreuther, ma non riesce poi a mettere al centro, lo Schalke rischia. 

La firma di CR7:

38' - Senso della posizione perfetto di Pepe, allontanato il cross di Choupo-Moting. 

35' - Wellenreuther!! Ci arriva!! Ronaldo va sopra la barriera, ma trova il portiere dello Schalke!

33' - Lampo di Ronaldo, fallaccio di Boateng, giallo e squalifica per il ghanese. 

33' - Platte per Huntelaar, questa la scelta di Di Matteo. 

31' - Wellenreuther si salva su Benzema! Rivedibile la conclusione del francese, gran palla di Kroos. 

Brutte notizie in casa Schalke, Huntelaar chiede il cambio. 

29' - Qualche problema per Huntelaar dopo il contrasto con Varane, nulla di grave. 

26' - GOOOOOLLLLLL!!! C.Ronaldo!! Chi se non lui!! Carvajal rientra e mette il traversone, Ronaldo sfila dietro alla difesa e di testa fa 1-0!! Wellenreuther non perfetto!! 0-1!

Scontro aereo con Bale protagonista:

25' - Huntellar lavora palla al limite e calcia a incrociare, Casillas si distende e allontana! Bene lo Schalke!

24' - Tiraccio di C.Ronaldo e piovono fischi. 

23' - Meraviglioso Isco, danza sulla linea laterale, Schalke costretto ad usare le maniere forti. Lo spagnolo è il migliore in casa Madrid.  

21' - Esterno sinistro di Aogo, alto! Bell'azione dello Schalke, costruita da Choupo-Moting e rifinita da Hoger. 

18' - Lucas Silva da fuori, non granchè. 

17' - Pepe rimedia a un controllo così così di Carvajal, Real che sembra faticare nel mezzo. Pesano le assenze di Modric e James. 

Lo Schalke riesce ora a trovare con più facilità la ripartenza e la partita mantiene un costante equilibrio. 

14' - Aogo colpisce la barriera, qualche timida protesta per un presunto tocco di mano. 

13' - Ingenuo Lucas Silva. Fallo netto al limite dell'area su Hoger, prima occasione Schalke

Troverà il gol Ronaldo?

11' - Movimento perfetto di Benzema sull'out di sinistra, Marcelo lo imbecca con l'esterno, ma Matip è puntuale in chiusura.  

9' - Boateng in ritardo su Ronaldo, Atkinson lo grazia. Giallo invece per Kroos che stende Howedes.

Schiacciato lo Schalke, il Real fa girare palla e improvvisamente accelera o palla terra o con cambi di gioco. Bale tra i più attivi in avvio. 

5' - Chiusura in spaccata di Howedes, decisivo! Grande triangolazione tra Bale e Ronaldo e verticalizzazione del gallese per Benzema, ma grande intervento del difensore tedesco.  

4' - Marcelo cerca in profondità Benzema, ma il francese è in leggero off-side. 

2' - Aogo e Uchida bassi, Di Matteo si schiera a 5 dietro e aspetta il Real. Schalke aggressivo invece con i due davanti, pronti a impedire a un giro palla facile. 

20.45  - Inno della Champions e sono brividi fin da subito. Il Real in tenuta da trasferta, quindi maglia e pantaloncini di color rosa, lo Schalke con la classica tinta del club, pantaloncini bianchi, maglia blu. 

20.40 - Oltre 60.000 spettatori sugli spalti, giocatori pronti all'ingresso in campo agli ordine dell'arbitro Atkinson. 

20.35 - Il tunnel dell'Arena AufSchalke, tutto pronto per una grande notte di Champions. 

Wellenreuther, questa sera tocca al giovanissimo portiere opporsi alla marea bianca. Nella prima immagine l'estremo difensore è impegnato in un rinvio, sotto la fase di riscaldamento pre-match:

Riviviamo l'arrivo del Real Madrid allo stadio, quando mancano ormai meno di venti minuti al fischio d'inizio:

20.25 - Questa un'immagine sul profilo twitter dello Schalke 04 che anticipa la battaglia in campo:

20.15 - La stretta di mano tra Metzelder e Casillas. Il difensore tedesco nel 2010 ha lasciato il Real Madrid per trasferirsi allo Schalke. L'esperienza in Bundesliga è proseguita fino all'estate del 2013. 

Nell'altro incontro di giornata, di fronte Basilea e Porto, mentre il programma degli ottavi si completerà la prossima settimana con le restanti quattro sfide. 

20.05 - Questi gli schieramenti:

Un Huntelaar visibilmente più giovane con la maglia del Real Madrid:

20.00 - In casa Schalke, Di Matteo si affida a Huntelaar davanti, mentre in mediana c'è spazio per Neustadter, assente Kirchhoff rispetto alle previsioni della vigilia. Aogo e non Fuchs, dietro Nastasic con Matip e Howedes. 

Per il ventiduenne brasiliano Lucas Silva si tratta della seconda apparizione, la prima da titolare col Madrid. 

Formazioni ufficiali, una sola novità nel Real Madrid. In mezzo al campo, con Kroos e Isco, c'è Lucas Silva, fuori Illarramendi. Confermato il rientro di Pepe in difesa. 

19.55 - Questa invece l'immagine del Real con la Decima tra le mani, dopo il successo all'ultimo respiro contro l'odiato Atletico:

19.50 - Questo invece il Real alla prova "Germania":

• Il Real ha vinto appena tre delle 27 partite in Germania. Due di queste vittorie sono arrivate nella passata stagione, quando gli spagnoli hanno incrociato tre squadre tedesche in successione nella cavalcata che li ha portati a sollevare il prestigioso trofeo.

• Nella semifinale della passata stagione, gli spagnoli si sono imposti 4-0 in casa dell'FC Bayern dopo aver perso 2-0 in casa del Borussia Dortmund nella partita di ritorno dei quarti di finale. In totale per gli spagnoli sono 18 le sconfitte in Germania.

• Il Madrid ha vinto la Coppa dei Campioni in Germania nel 1959, superando lo Stade de Reims per 2-0 al Neckarstadion di Stoccarda.

• Nelle finali europee, il Real ha battuto per tre volte delle squadre tedesche: l'Eintracht per 7-3 nella Coppa dei Campioni del 1960 e il Bayer 04 Leverkusen per 2-1 nella UEFA Champions League del 2002, in entrambi i casi a Glasgow. Nella Coppa UEFA 1986, gli spagnoli si sono imposti complessivamente per 5-3 contro il Colonia.

Arena: AufSchalke

19.40 - Alcuni numeri della sfida. Lo Schalke e il "rapporto" con le squadre spagnole (fonte Uefa.com):

• Lo Schalke ha vinto appena due delle ultime 15 partite contro squadre spagnole, perdendo ben otto volte. I tedeschi hanno disputato in totale 25 incontri UEFA contro squadre della Liga. Il bilancio è di V7 P7 S11 (in casa V5 P2 S5). lo Schalke non vince su suolo spagnolo dal 3-0 contro l'RCD Espanyol, partita valida per i sedicesimi di Coppa UEFA 2005/06 (otto partite fa).

• Lo Schalke ha incontrato compagini spagnole in partite della fase a eliminazione diretta in tre occasioni negli ultimi quattro anni. Negli ottavi di finale della stagione 2010/11 di UEFA Champions League, lo Schalke supera il Valencia CF per 3-1 in casa dopo aver pareggiato 1-1 fuori casa. Nell'andata dei quarti di finale di UEFA Europa League 2011/12, i tedeschi perdono 4-2 in casa con l'Athletic Club, uscendo dalla competizione in virtù del 6-4 complessivo.

Partiamo da quanto accaduto proprio qui, a Gelsenkirchen, lo scorso anno:

Buonasera e benvenuti alla diretta scritta live e di Schalke 04-Real Madrid (20.45), incontro valido per gli ottavi di finale della Uefa Champions League. Si parte all'Arena AufSchalke per una battaglia lunga 180 minuti che troverà il suo epilogo martedì 10 marzo allo stadio Santiago Bernabeu di Madrid. Da una parte la coriacea rappresentativa di Roberto Di Matteo, dall'altra i campioni in carica di Carlo Ancelotti. Una sfida sulla carta senza storia, ma resa più incerta dal difficile momento che sta attraversando, in Liga, il Madrid. Il recente successo per 2-0 sul Deportivo la Coruna non scioglie sullo stato attuale del Real e i gol di Isco e Benzema non mascherano i fischi dell'esigente pubblico blanco. Il Real stenta, a livello di gioco, e riesce ad emergere grazie alle qualità dei singoli, ma sembra non avere più la perfetta armonia di inizio stagione. Lo Schalke si trova invece in quarta posizione in Bundes, in piena lotta Champions, ma la sconfitta patita per mano dell'Eintracht nell'ultimo turno sancisce il sorpasso del Borussia M. Per la squadra di Di Matteo comunque un'ottima stagione al momento. 

Torniamo al Real Madrid, cercando di analizzare le difficoltà di Ancelotti. Il tecnico, ad inizio stagione, si è ritrovato senza Di Maria e Xabi Alonso, due artefici della cavalcata dello scorso anno, con l'obbligo di inserire James, imposto dal Presidente, e Kroos, gran colpo di mercato. Qui il capolavoro, un undici votato all'attacco, insieme Ronaldo, Bale, Benzema e James, che non soffre in difesa. L'equilibrio raggiunto porta successi e fuga in Liga, con la chiusura del cerchio nel Mondiale per Club. La svolta in negativo arriva dopo la lunga trasferta, perché il Real sente le gambe pesanti e una pioggia di infortuni blocca la macchina perfetta ma fragile di Ancelotti. Si ferma Modric, il metronomo, poi James e i centrali, Ramos e Pepe. Il Real arriva al momento chiave, quello del derby, senza alcuni titolarissimi e il responso del Calderon è pesantissimo, quattro sberle. Il pubblico esplode e contesta, Ancelotti scuote la testa. In Liga, il Real è sempre al comando, ma il Barcellona è a un solo punto e con il ritorno della Champions gli impegni si moltiplicano, serve una scossa fisica e emotiva. 

Real Madrid, come stanno le stelle? Ancelotti professa da sempre un credo. Se in condizione, Ronaldo - Bale - Benzema sempre in campo. Già, ma la squadra? La sensazione è che la scarsa vena dei due esterni - Benzema è invece in forma smagliante - condizioni il Madrid, perchè centrocampo e difesa sopportano a fatica lo scarso ripiegamento di Cristiano e Gareth, alla perenne ricerca di gloria personale, in un periodo no, in cui le giocate non sembrano affiorare con la consueta facilità. Questa sera è attesa la riscossa, soprattutto da parte di CR7 che da tempo non trova la rete e pare faticare sempre più. Il motore è imballato e la consueta, devastante, forza fisica come intrappolata. 

Ancelotti, in conferenza, mostra ottimismo e rispetto per gli avversari "E' bello tornare in Champions League e vogliamo una buona prestazione. Non sono preoccupato. La motivazione è sempre al massimo, come in campionato. Siamo primi in campionato! Siamo i detentori della Champions League e faremo di tutto per ripeterci. Dopo un risultato come quello contro l'Atletico, è importante voltare pagina velocemente. Contro il Deportivo, Cristiano Ronaldo era in buona condizione fisica. Non ha segnato per un po' di tempo [tre partite o un mese] ma si rifarà presto. Stiamo ancora valutando la formazione perchè lo Schalke è cambiato molto dall'anno scorso. Il modulo soprattutto. Potrebbero anche giocare a tre dietro. Noi non cambieremo il nostro modo di giocare. Dovremo giocare con intensità, recuperare il pallone e attaccare. L'anno scorso si è realizzato il nostro sogno di vincere la Champions League. Adesso il sogno è lo stesso. La storia dice che non sarà facile. quasi impossibile, ma ci proveremo.

Questa la risposta di Di Matteo "Scendiamo in campo con l'obiettivo di vincere. Ma sappiamo di affrontare una squadra fortissima. Il Real è ovviamente favorito, ma abbiamo una certa esperienza a questo livello e proveremo a dimostrarlo. Credo che la pensiamo tutti allo stesso modo su Cristiano Ronaldo. E' un giocatore capace di decidere le partite da solo. Contro di lui bisogna difendere di squadra, ma può comunque riuscire a decidere la partita. La mia esperienza con una squadra non favorita [il Chelsea ndr] non mi aiuta molto adesso. E' una squadra diversa e cercheremo di preparare la partita nel modo migliore possibile. Cercherò di utilizzare al meglio la mia esperienza e i giocatori faranno altrettanto. Vogliamo dimostrare di essere migliorati rispetto all'anno scorso. Abbiamo visto tutti che il Real ha mostrato qualche incertezza nelle ultime tre o quattro settimane. Cercheremo di sfruttarle: detto questo, il Real è una squadra imbottita di campioni".

Lo Schalke punta sul fattore Di Matteo, tecnico in grado di costruire un'inattesa cavalcata europea alla guida del Chelsea, griffata dalla classe di Drogba e da un pizzico di buona sorte, e da un mercato intelligente. In Germania, si compra con costrutto e a casa Schalke si è puntato con forza su Nastasic, centrale ex Fiorentina e soprattutto ex City per puntellare la difesa, e su Chopo-Mouting per avere un'alternativa davanti. I nomi di rilievo non mancano nell'undici tedesco, ovvio sbiadiscano però al cospetto di quanto offre il parco Real. 

La novità, in casa Schalke, è tra i pali. Debutta il diciannovenne Timon Wellenreuther, alla prima esperienza in Champions, contro il grande Real. Un esordio da brividi, di fronte a Ronaldo e ai galattici. 

Tante le assenze da ambo le parti. Ancelotti deve rinunciare a Modric, Ramos, Coentrao, Khedira, mentre a Di Matteo manca il goiello Draxler. Out anche Farfan, Giefer, Obasi, Kolasinac, Goretzka, e Fahrmann. Per il Real, classico 4-3-3, con il rientro fondamentale di Pepe al fianco di Varane. Si riaccomoda in panchina Nacho, Marcelo e Carvajal sugli esterni. Nei tre di mezzo Isco, Kroos e Illarramendi. Davanti il classico trio formato da Bale, Ronaldo e Benzema. Il giovanissimo Lucas Silva trova posto al fianco di Ancelotti.

Per lo Schalke difesa a tre, con Matip, Nastasic e il nazionale tedesco Howedes. In mezzo, l'ex milanista Boateng, Kirchhoff e Hoger, con ai lati, nello schieramento a cinque, Uchida e Fuchs, davanti Huntelaar, al rientro vista la lunga squalifica in campionato, e Choupo-Moting.

Nel Real l'unico diffidato è Marcelo, mentre in casa Schalke rischiano Hoger, Huntelaar e Boateng.

Inevitabile ripartire dalla sfida dello scorso anno. In Germania, una scorpacciata Real. 6 gol a Gelsenchirken, prima del comodo ritorno in Spagna. Lo Schalke travolto dagli avanti del Madrid, indifeso di fronte allo strapotere blanco. Lo scenario, al via, è similare, ma la condizione mentale delle due squadre potrebbe in parte riequilibrare il gap tencico. Il Real, in Champions, viene da nove vittorie consecutive, a testimoniare la difficoltà del compito che attende lo Schalke. 

Ieri si sono disputate le prime due gare di ottavi di finale. Il Chelsea ha strappato un prezioso pareggio al Parco dei Principi, gol di Ivanovic e pari di Cavani, mentre il Bayern si è visto bloccato in Ucraina sullo 0-0 da uno Shakhtar orgoglioso. Qualficazione in bilico in attesa del ritorno. 

Share on Facebook