Live Real Madrid - Shakhtar Donetsk, risultato partita Champions League 2015/2016 (4-0)

Live Real Madrid - Shakhtar Donetsk, risultato partita Champions League 2015/2016  (4-0)
Live Real Madrid - Shakhtar, risultato partita Champions League 2015/2016 in diretta
Real Madrid
4 0
Shakthar Donetsk
Real Madrid: (4-3-3): Navas; Carvajal, Varane (Pepe 46'), Ramos (Nacho 56'), Marcelo; Kroos, Modric, Isco; Bale (Kovacic 30'), Benzema, Ronaldo.
Shakthar Donetsk: (4-5-1): Pyatov; Srna, Kucher, Rakits'kyy, Azevedo; Fred, Stepanenko, Marlos (Kovalenko 74'), Teixeira, Taison (Malyshev 67'); Gladkyy.
SCORE: 4-0 Benzema 30', Ronaldo 55, 63', 81'.
ARBITRO: Ivan Bebek. Ammonisce: Kucher (S), Malyshev (S)>. Espelle: Stepanenko (S).
NOTE: Partita valida per la 1^ giornata del girone A di Uefa Champions League. In campo Real Madrid e Shakhtar Donetsk. Si gioca al Santiago Bernabeu (Madrid); calcio d'inizio previsto per le 20.45

Da Alessandro Cicchitti è tutto per questa serata di Champions League. L'appuntamento è per domani, con Roma-Barcellona e tutte le altre sfide, tutto live, qui su Vavel Italia

22.50 - Ecco in successione i tre gol di Cristiano Ronaldo. Due penalty e un tap in facile facile per fissare il risultato sul 4-0.

22.45 - Nel girone A, vince anche il PSG, 2-0 sul Malmoe. Dunque, dopo la prima giornata, Real e Paris guidano come da previsioni con 3 punti. 0 punti per Shakhtar e Malmoe. 

22.40 - La partita è rimasta in bilico fino al minuto 50, quando Stepanenko si è fatto espellere per doppia ammonizione. Nel Real Madrid è sempre il solito CR7 show, ma anche Benzema e Modric sono risultati tra i migliori in campo per la squadra di Benitez. 

93' - FINISCE QUI! 4-0 PER IL REAL MADRID CHE ASFALTA LO SHAKHTAR GRAZIE AL GOL DI BENZEMA E ALLA TRIPLETTA DI CRISTIANO RONALDO. 

92' - Tiro deviato da parte di Alex Texeira che però trova sulla sua strada Keylor Navas

90' - Ci saranno tre minuti di recupero. 

85' - Grandissima parata di Pyatov su Benzema: destro destinato all'angolino deviato con le unghie dall'ucraino. 

82' - GOOOOOOLLLL! 4-0 PER IL REAL MADRID! ANCORA IL SOLITO CRISTIANO RONALDO! TRIPLETTA PER CR7!

80' - Ammonito Malyshev.

77' - Benzema fallisce da pochi passi il gol del possibile 4-0.

74' - Secondo cambio nello Shakhtar; dentro Kovalenko al posto di Marlos

73' - Ronaldo spara col destro, ma non trova la porta. 

70' - Grande giocata di Benzema, che si libera con una perla di Kucher prima di apreire troppo il piatto destro. Palla alta. Real Madrid in controllo totale. 

67' - Primo cambio nello Shakhtar; entra Malyshev al posto dello spento Tyson

63' - RETEEEEEEEE! NON SBAGLIA CRISTIANO RONALDO CHE SCEGLIE LO STESSO ANGOLO DI QUALCHE MINUTO FA E SPIAZZA PYATOV. 3-0 REAL. PARTITA IN GHIACCIO.

62' - Altro Penalty a favore del Real Madrid. Stavolta il tocco di braccio è netto. 

60' - Si arrende anche Sergio Ramos; Benitez costretto al terzo ed ultimo cambio, anch'esso per necessità fisiche. Al posto del neo capitano blancos entra Nacho.

Il rigore nasce da un tiro dello stesso Ronaldo, deviato da Srna che si gira e impatta il pallone con la schiena. Il direttore di gara è in buona posizione ma non ravvisa irregolarità. Qualche secondo dopo però, probabilmente su segnalazione dell'assistente è stato assegnato il penalty poi siglato da CR7. 2-0 con l'uomo in più il Real.

55' - GGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOLLLLLLLLLLLLLLLLLLLL CR7!!!! SU RIGORE CONTESTATO E INESISTENTE! CRISTIANO RONALDO TIMBRA IL CARTELLINO SU CALCIO DI RIGORE. 2-0 REAL. 

52' - Tutto nasce dal non tiro prima di Marlos poi di Alex Texeira che hanno tentato un dribbling di troppo prima di scaricare in porta. Sul secondo è intervenuto Sergio Ramos, uscito palla al piede dall'area e steso in modo sciocco da Stepanenko che è stato inevitabilmente espulso. 

51' - SVOLTA NEL MATCH: ESPULSO STEPANENKO PER SOMMA DI AMMONIZIONI! SHAKHTAR IN 10 UOMINI!

46' - C'è stato il secondo cambio nel Real Madrid, con Benitez che è stato costretto a inserire Pepe al posto di Varane, uscito acciaccato da uno scontro di gioco nel primo tempo. 

21.47 - SI RICOMINCIA AL BERNABEU! SI RIPARTE DELL'1-0 IN FAVORE DEI BLANCOS. 

21.40 - In questa immagine c'è il riassunto del primo tempo del bernabeu: la gioia contenuta di Benzema e allo stesso tempo la disperazione di Pyatov che sa di avere il 90% di responsabilità sul gol. 

21.40 - Da valutare invece, le condizioni di Bale, uscito per infortunio proprio quando il Real è passato in vantaggio. Si teme un problema muscolare al polpaccio delle gamba destra. 

21.40 - Ecco, il gol di Benzema, gol che sin qui sta decidendo la sfida del Santiago Bernabeu. Errore clamoroso di Pyatov, e Benzema non perdona! 1-0 Madrid all'intervallo. 

45' - Finisce così, al 45' spaccato, senza recupero il primo tempo del Bernabeu. Il Real Madrid è in vantaggio per 1-0 grazie al gol di Benzema al 30', propiziato da un clamoroso errore del portiere avversario, Pyatov.

43' - Grande opportunità non sfruttata da CR7, che si è inaspettatamente trovato il pallone sui piedi solo davanti a Pyatov. Il pallone d'oro però non ha controllato la sfera mandando a lato. 

42' - Grande giocata di Texeira che si beve mezza difesa dello Shakhtar prima di scaricare per Azevedo, fermato in posizione di off side. 

41' - Grande Real ora. Modric dai 20 metri riceve e si gira, ma il suo destro termina di poco a lato. Il Bernabeu intanto applaude i suoi beniamini. 

36' - Kovacic è entrato alla grande nel match: super giocata con CR7, che però non è riuscito a restituire per il giovane croato, stoppato all'ingresso dell'area di rigore. 

33' - Clamoroso l'errore di Pyatov che dopo aver arpionato il pallone in uscita bassa si è lasciato scappare la sfera. Per Benzema è stato un gioco da ragazzi insaccare in rete a porta vuota. 

32' - Stepanenko è il primo ammonito del match. 

31' - Non ce la fa Bale dolorante al polpaccio destro. Al suo posto entra Mateo Kovacic

30' - GGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGGOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLL BENZEMAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!!!! VANTAGGIO DEL REAL MADRID! ERRORE CLAMOROSO DI PYATOV, LETTERALMENTE CLAMOROSO!

28' - Bale resta a terra. Infortunio, probabilmente muscolare per il gallese. 

27' - Bella giocata dei brasiliani dello Shakhtar, con Marlos che ha tentato un'imbucata per Texeira. Palla intercettata in modo decisivo da Sergio Ramos. Shakhtar pericoloso. 

24' - Match più equilibrato ora, con il Real Madrid che s'è preso un break dopo 15-20 minuti a ritmi infernali. Lo Shakhtar respira. 

17' - Navas se la cava con il brivido! Retropassaggio killer di Varane che mette in difficoltà il suo portiere bravo a rimediare dopo il mancato stop quasi sulla linea di porta. 

Assistenza geniale da parte di Cristiano Ronaldo per Benzema che aggira Pyatov ma poi non trova lo specchio a porta sguarnita. Palla altissima sopra la traversa. 

14' - BENZEMA! CLAMROSA OPPORTUNITA' PER IL REAL CESTINATA DAL NUMERO 9 DEI BLANCOS. 

13' - BALE! Piatto destro del gallese neutralizzato da Pyatov in tuffo. 

9' -Brutto errore di Azevedo che dopo aver ricevuto da Fred è stato egoiasta tentando la conclusione da posizione invitante, ma per il cross nel mezzo. Palla molto distante dallo specchio di porta. 

6' - Varane e Ronaldo si ostacolano nello stacco di testa sugli sviluppi di un corner. L'ultimo tocco è stato del francese, ma il pallone è finito a lato. 

4' - Subito la risposta dello Shakhtar che ha sfruttato un'errore di Varane in area di rigore; per poco, Marlos non è arrivato all'impatto con il pallone. Primi scricchiolii nella difesa dei blancos. 

4' - ISCO! REAL GIA' VICINO AL VANTAGGIO! 

3' - Real Madrid già aggressivo in mezzo al campo. I vececampioni di Spagna stanno già gudadagando il centro del ring. Shakhtar ordinato, ma troppo schiacciato all'indietro. 

20.45 - SI PARTEEEEE! E' INIZIATA REAL MADRID - SHAKHTAR DONETSK! BUONA CHAMPIONS A TUTTI!

20.42 - Suona l'inno della Champions! L'attesa è finita! 

20.40 - Le squadre stanno per entrare in campo, tutto pronto al Bernabeu! 

20.25 - Anche segnare un solo gol ai blancos sarà un'impresa non da poco dato che il Madrid non ha ancora subito reti in questa stagione. Un trend positivo che dura da 270 minuti di gioco. 

La squadra di Benitez infatti, oltre ad essere arrivata almeno in semifinale nelle ultime 5 edizioni del torneo, ha vinto 12 delle ultime 13 partite disputate nella fase a gironi di Champions League

20.20 - Guardando i numeri e le statisitche che legano il recente passato del Real a questa competizione, lo Shakhtar dovrebbe compiere un'autentica impresa per uscire con dei punti dal Bernabeu

20.10 - Le squadre sono sul terreno di gioco del Bernabeu per il consueto riscaldamento. Gli spalti sono ancora semi deserti, ma per la prima in Champions del Real Madrid è atteso il tutto esaurito, 80.000 spettatori!

Nessuna variazione in difesa, reparto sorretto dalla personalità e dall'esperienza di uno come Dario Srna, capitano anche della nazionale croata. Nel folto centrocampo a 5, Marlos sarà l'ago della bilancia, dato che il brasiliano ricoprirà la posizione di centrale; da capire se giocherà più avanzato - come prevedibile - o sarà statico davanti alla difesa. Sulle fasce, largo alla velocità e alla tecnica di Alex Texeira e Taison, altri due brasiliani di quandi qualità; l'unica punta su cui gravaerà tutto il peso dell'attacco invece, sarà Gladkyy

20.00 - Lucescu invece, cambia l'assetto tattico del suo 11, passando ad un 4-5-1 che in fase offensiva potrebbe tornare a vestire i panni del 4-2-3-1, marchio di fabbrica dello Shakhtar "dei brasiliani".  

In porta viene confermato ancora una volta Keylor Navas che vince il ballottaggio con Kasilla. In difesa sarà Varane e non Pepe al fianco di Ramos, con Carvajal sull'out di destra al posto di Danilo. Nessuna sorpresa tra centrocampo e attacco dove giocheranno i migliori: Kroos, Modric e Isco in mediana; Bale, Benzema e Cristiano Ronaldo in avanti. 

19.55 - Nessuna sorpresa in casa Real Madrid; Benitez sceglie la miglior formazione possibile al netto degli infortunati James e Danilo

Shakhtar Donetsk: (4-5-1): Pyatov; Srna, Kucher, Rakits'kyy, Azevedo; Fred, Stepanenko, Marlos, Teixeira, Taison; Gladkyy. All. M.Lucescu

Real Madrid: (4-3-3): Navas; Carvajal, Varane, Ramos, Marcelo; Kroos, Modric, Isco; Bale, Benzema, Ronaldo. All. R.Benitez

19.50 - Entriamo subito in clima partita! Le formazioni ufficiali di Real Madrid e Shakhtar Donetsk sono già state ufficializzate; ecco come scenderanno in campo le due squadre: 

19.45 - Buonasera amici lettori di Vavel Italia e benvenuti alla diretta scritta, live ed di Real Madrid - Shakhtar Donetsk, partita valida per la prima giornata del girone A della Uefa Champions League 2015/2016. Il Real Madrid di Benitez fa il proprio esordio in casa, al Santiago Bernabeu, spinto da 80 mila cuori blancos desiderosi di vedere un'altro show da parte del ritrovato Cristiano Ronaldo, autore di cinque gol nel match giocato sabato in campionato.  Dall'altra parte c'è il temibile Shakhtar Donetsk dei brasiliani Bernard e Alex Texeira, pronti a sfruttare ogni possibile indecisione della difesa madridista.  Il calcio d'inizio è previsto per ore le 20.45. Da  Alessandro Cicchitti e dalla redazione calcio di Vavel Italia, l'augurio di una buona serata in nostra compagnia.

Live Real Madrid - Shakhtar Donetsk, risultato partita Champions League 2015/2016 in diretta

Le probabili formazioni

Per l’esordio in Champions League, in casa Real Madrid si è parlato anche di un possibile turnover. Benitez comunque non sembra intenzionato a stravolgere la squadra, anche se potrebbe apportare delle modifiche, soprattutto al reparto arretrato dove Keylor Navas potrebbe lasciar spazio a Kiko Kasilla, che non ha ancora debuttato tra i pali del Bernabeu. Al centro della difesa, Pepe, Varane e Ramos si giocano gli unici due posti liberi, con Marcelo a sinistra e Carvajal a destra, complice l’infortunio occorso a Danilo che non è stato convocato, così come James Rodriguez ancora out per il fastidio al polpaccio. A centrocampo non ci saranno sorprese con Modric, Kroos e Isco, tris dall’incredibile qualità individuale a dettare i tempi per le giocate della BBC ricomposta con l’Espanyol dopo l’assenza forzata di Benzema in avvio di stagione. 

Real Madrid: (4-3-3): Navas; Carvajal, Ramos, Varane, Marcelo; Kroos, Modric; Isco; Bale, Ronaldo; Benzema. All. Benitez.

Live Real Madrid - Shakhtar Donetsk, risultato partita Champions League 2015/2016 in diretta

In occasione del match di questa sera, Lucescu dovrebbe abbandonare il solito 4-2-3-1, ritenuto troppo offensivo contro il Madrid, per passare ad un più prudente 4-4-1-1. Pyatov sarà il portiere, con Capitan Srna e Azevedo sugli esterni, mentre la coppia centrale sarà tutta ucraina con il duo Kryvtsov - Rakitsky. Nel centrocampo a quattro, Lucescu potrebbe optare per Stepanenko e Taison sulle corsie esterne con Fred e Marlos, anche se non si tratta proprio del suo ruolo in posizione centrale. Il 4-4-1-1 potrebbe anche trasformarsi nel vecchio 4-2-3-1 nel caso in cui Marlos stesso avanzasse di qualche metro, lasciando scivolare Stepanenko nel mezzo al fianco di Fred. In questo modo, Alex Texeira da trequartista puro, tornerebbe a svolgere il suo consueto lavoro sulla corsia, lasciando Gladkyj come unico riferimento offensivo. 

Shakhtar Donetsk: (4-4-1-1): Pyatov; Srna, Kryvtsov, Rakitsky, Azevedo; Fred, Stepanenko; Marlos, Taison; Texeira; Gladkyj. All. Lucescu.

Le parole della vigilia 

Dopo un inizio di stagione complicato, ora il Real Madrid targato Rafa Benitez sembra aver cambiato marcia. La vittoria di sabato con l’Espanyol, la terza consecutiva, ha ridato all’ex tecnico del Napoli un Cristiano Ronaldo in versione monstre, 5 reti in 90 minuti, una “manita” per zittire chi pensava che il campione portoghese si fosse inceppato proprio sul più bello. L’altro dato che risalta agli occhi e che fa sorridere Benitez è la difesa, ancora imbattuta dopo 270 minuti di Liga. In casa Real non accadeva da oltre 40 anni. Ora però, arriva la parte complicata con l’esordio in Champions e la rincorsa al Barcellona avanti di 1 punto nella Liga. L’obiettivo stagionale naturalmente è la Champions, vera ossessione dalle parti di Madrid, Benitez lo sa, per questo nella conferenza stampa della vigilia non fa proclami, ma mantiene un profilo basso, senza esporsi troppo sulle domande dei media spagnoli e non.

Benitez esordisce ricordando la pericolosità di un avversario talentuoso ed esperto come lo Shakhtar Donetsk"Lo Shakhtar è una grande squadra. Ha un allenatore con esperienza e carattere che sa sfruttare e far giocare al meglio i giocatori che ha a disposizione. Questi ultimi hanno abilità, velocità e qualità. Sarà una squadra difficile da battere e se non siamo concentrati non riusciremo a fare ciò che ci siamo prefissati". Nonostante alcune partenze illustri come Fernando, Luiz Adriano e Douglas Costa, Benitez non sottovaluta gli avversari allenati dall’esperto Lucescu, ma allo stesso tempo ricorda come il Real non teme nessuno, in particolar modo al Bernabeu: "E' una squadra che è al livello del Galatasaray (squadra affrontata in amichevole n.d.r.). Sarà un avversario molto duro. Ogni stagione, così come ogni squadra, è diversa dalla precedente. Noi siamo il Real Madrid e giochiamo al Santiago Bernabeu. E' una sfida ottima per iniziare la Champions League nel miglior modo possibile. Cercheremo di mettere in mostra il miglior gioco possibile, in modo da divertire anche gli spettatori". Per quanto riguarda la formazione che scenderà in campo questa sera con lo Shakhtar, Benitez non si sbilancia: "Non ho parlato con i portieri e non posso dirvi chi giocherà. Posso dire che tutti e tre lavorano molto bene e non è un problema chi scenderà in campo. Domani toccherà a noi decidere chi gioca". Poi continua sui progressi della squadra e del reparto difensivo: "Ci sono alcune decisioni da prendere che dobbiamo migliorare quando gli avversari attaccano o contrattaccano. La fase difensiva è una questione anche di lucidità e mentalità, ma la volontà che stanno mettendo in campo i giocatori mi rassicura. Una squadra che sa difendere sempre meglio, sarà sempre più forte". In conclusione, Benitez si sofferma sulla situazione di alcuni singoli, sottolineandone gli aspetti da perfezionare in campo, e i movimenti da seguire per arrivare ad un’intesa migliore: "Isco è un grande calciatore. Deve continuare a lavorare come sta facendo e sfruttare la sua qualità per segnare ancora più gol. Se possiamo migliorare sotto porta è meglio. I movimenti tra Cristiano Ronaldo e Bale sono automatici e si stanno affinando grazie al loro talento. Bale ha profondità e velocità. Cristiano preferisce andare maggiormente verso l'interno. Tutto questo unito all'equilibrio con i vari Benzema, Isco e Marcelo aumenterà con il passare del tempo e creerà sempre più pericoli agli avversari". All'ultima battutta sulla pressione della Champions, Rafa risponde così: "Sento il bisogno di vincere ogni partita, non una competizione piuttosto dell'altra. Se scendiamo in campo con questa mentalità allora vinceremo dei titoli. La Champions League è la più importante, certo, ma mi piacciono molto anche la Liga e la Coppa". 

Live Real Madrid - Shakhtar Donetsk, risultato partita Champions League 2015/2016 in diretta

Non proprio il massimo per Mircea Lucescu iniziare la campagna europea in casa di una delle pretendenti al titolo. Il Real Madrid fa paura e non potrebbe essere altrimenti. La ritrovata verve realizzativa da parte di CR7 non è affatto una buona notizia per la retroguardia ucraina apparsa non proprio impeccabile nel preliminare vinto a stento con il Rapid Vienna. Lucescu nonostante le difficoltà del caso, si è detto comunque fiducioso di poter mettere in apprensione la difesa del Real, che però, va ricordato, non ha ancora subito una sola rete in questa stagione. 

Poche parole, ma di grande chiarezza; ecco cosa ha detto Mircea Lucescu, nella conferenza stampa alla vigilia della sfida al Madrid: "Il Real Madrid è un club eccellente con una grande organizzazione di gioco. Sono uno dei club più forti al mondo, hanno un grande stadio, un grande pubblico e soprattutto dei grandi calciatori", ha esordito Lucescu, che poi ha elogiato anche Benitez: “Rafa è un grande stratega, un allenatore di primo livello che non a caso allena il Real Madrid. E’ metodico, ha su sistema di gioco offensivo, ma equilibrato, questo gli permette di costruire un buon gioco, sia in fase di possesso che in fase di recupero palla." Poi, l’ex allenatore dell’Inter ha espresso anche un parere sul girone, che per Real Madrid e PSG potrebbe iniziare nel migliore dei modi: "Non è ideale per noi iniziare contro una squadra come il Real Madrid fuori casa. Anche il PSG è avvantaggiato poiché giocherà la prima partita in casa e ciò potrebbe dare loro punti e fiducia in vista dei prossimi match.” In conclusione Lucescu ribadisce l’obbiettivo in vista di questo match e di tutta la campagna europea dello Shakhtar: "Vogliamo dimostrare che possiamo giocare ad un livello molto alto e dimostrare alla gente che siamo la migliore squadra in Europa orientale. La nostra squadra è forte e mi fido dei miei giocatori. Noi vogliamo essere rispettati."

Precedenti e statisitche 

Quella tra Real Madrid e Shakhtar Donetsk è una sfida inedita. Le due squadre non si sono mai affrontate nella loro storia, nonostante siano due grandi potenze del calcio europo. La squadra spagnola ha affrontato in dodici occasioni una squadra ucraina in Europa, ma mai lo Shakhtar. Lo score dei blancos con le formazioni ucraine parla di 5 vittorie, 6 pareggi e una sola sconfitta rimediata dalla Dynamo Kiev nella Champions del 1999 ad opera di un giovanissimo Shevchenko.

Sono diciannove, invece gli incontri disputati dallo Shakhtar contro una squadra spagnola. Il bilancio non è positivo dato che le vittorie sono solo 4, contro le 10 sconfitte e i 5 pareggi. Anche nella scorsa stagione lo Shakhtar fu accoppiato nello stesso girone con una spagnola, ma in quel caso si trattava dell’Athletic Bilbao, che regalò comunque un forte dispiacere al club ucraino, sconfiggendo lo Shakhtar a domicilio in quel di Lviv. Alla fine però a passare agli ottavi fu proprio lo Shakhtar, mentre il Bilbao fu retrocesso in Europa League

Live Real Madrid - Shakhtar Donetsk, risultato partita Champions League 2015/2016 in diretta