Roma - Barcellona, primo ostacolo per Totti e compagni

La squadra di Garcia si troverà di fronte i 'campioni di tutto' e la partita sarà già un importante crocevia per il prosieguo nella competizione.

Roma - Barcellona, primo ostacolo per Totti e compagni
Roma - Barcellona, primo ostacolo per Totti e compagni

Allo stadio Olimpico va in scena una sfida di altissimo livello: Roma-Barcellona. Apparentemente una gara senza storia, in realtà 90 minuti difficilissimi da pronosticare. Analizzando le prime uscite stagionali, si evincono due formazioni forti e votate all’attacco, nonché candidate alla conquista dei rispettivi titoli nazionali. La Roma è seconda in Serie A a 7 punti, gioca meravigliosamente ed ha trovato in Dzeko l’attaccante perfetto, punta di diamante di una rosa in cui già figurano atleti come Pjanic, Nainggolan, Totti fra gli altri. Nelle prime tre partite i gol segnati dai giallorossi sono stati 5, quelli subiti solo 2.

Processo leggermente simile per il Barcellona, primi a punteggio pieno e con un parziale di gol fatti/subiti pari a 5/1. La squadre di Luis Enrique non è ancora brillante come lo scorso anno, ma ha un tasso tecnico tale da poter vincere le partite anche quando è sottotono, con una sola azione da parte di uno dei suoi singoli. Inutile, infatti, nominare Messi, Suarez o Neymar, perché la loro fama di ‘assassini’ precede la pronuncia dei rispettivi nomi. La sfida sarà una battaglia speculare e tattica: stesso modulo (4-3-3), infatti, per le due formazioni ma diversi logicamente gli interpreti. Rudi Garcia dovrà risolvere non pochi problemi, dato l’alto numero di infortunati. Molto probabilmente, infatti, debutterà il difensore Rudiger o, se si decidesse di spostare dietro De Rossi, Vainqueur a centrocampo. Scelte più obbligate per Lui Enrique, con Sergi Roberto ‘adattato’ terzino date le tante defezioni in quel ruolo.

L’incontro di questa sera sarà la terza sfida ufficiale tra le due formazioni, incontratesi già nella fase a gironi della Champions League 2001/02. La partita di andata finì 1-1 e gli autori dei gol furono Panucci e l’olandese Kluivert. Al ritorno, invece, fu dominio giallorosso: 3-0 grazie ad Emerson, Montella e Tommasi. La partita sarà sicuramente affascinante, la Roma ha un conto in sospeso con la Champions (l’anno scorso uscì malamente), mentre il Barcellona campione in carica vuole essere la prima squadra a vincere due coppe continentali di fila, mai successo da quando la Coppa dei Campioni è stata rinominata Champions League. Sintonizzati, dunque: ne vedremo delle belle.

PROBABILI FORMAZIONI:

Roma (4-3-3): Szczesny; Florenzi, Manolas, De Rossi/Rudiger, Digne; Vainqueur/De Rossi, Keita, Nainggolan; Salah, Dzeko, Iago Falque.

Nell'alternativa proposta qui, Florenzi avanza il raggio d'azione in mediana, con il rilancio di Maicon sull'out di destra. Molto dipende dalle garanzie offerte dal brasiliano. 

Barcellona (4-3-3): Ter Stegen; Sergi Roberto, Piqué, Mascherano, Jordi Alba; Rakitic, Busquets, Iniesta; Messi, Suarez, Neymar

DI SEGUITO LE QUATTRO SQUADRE DEL GIRONE:

Barcellona, Roma, Bayer Leverkusen, BATE Borisov