Bate, Yermakovich: "Le assenze non influiranno, dobbiamo stare attenti"

Il tecnico del Bate Borisov predica attenzione, nonostante gli infortuni che hanno colpito recentemente la squadra giallorossa

Bate, Yermakovich: "Le assenze non influiranno, dobbiamo stare attenti"
Bate, Yermakovich: "Le assenzenon influiranno, dobbiamo stare attenti"

In passato, ci ha riservato qualche sorpresa fermando le grandi squadre in Champions League, la sfida di domani a Minsk potrebbe essere un ostacolo pericoloso per la Roma di Garcia che duellerà con i campioni bielorussi del BATE Borisov. L'allenatore Aleksandr Yermakovich sa di avere una squadra solida, ma tecnicamente inferiore rispetto ai giallorossi e nella conferenza stampa pre partita predica attenzione nonostante le assenze di Totti, Keita e Dzeko.

"La Roma è un top team con molti giocatori esperti. Hanno una concorrenza seria per un posto in squadra. Le assenze non influenzeranno il gioco dei giallorossi. Ci saranno i giocatori in grado di sostituire i leader di qualità. Per ottenere punti contro i rivali, si devono riunire tutti i fattori. Abilità, fortuna e sostegno dei tifosi. È difficile competere con i top club se manca qualcosa di queste. Dobbiamo giocare molto bene: lottare a testa alta e agire con la massima dedizione e concentrazione. La Roma ha un ottimo gioco di squadre. Tutti possono essere una minaccia. Chiunque può andare in rete. Ad esempio, nell'ultima partita contro il Carpi hanno segnato cinque giallorossi differenti. Ovviamente ogni reparto ha i propri leader. Questo vale per De Rossi in difesa e a centrocampo. Pjanic fornisce un buon sopporto per l'attacco. In altre parole, dobbiamo stare attenti a tutti".

Il BATE dovrà rinunciare a Rodionov e Zhavnerchik, la formazione sarà da valutare, ma Yermakovich rimane ottimista e fiducioso: "Non voglio rivelare le nostre carte prima del tempo. Cercheremo di regalare ai tifosi emozioni positive. Faremo ogni sforzo per riuscirci. Non ho paura. È necessario che i ragazzi abbiano la testa sulle spalle. Ancora una volta, dobbiamo essere pronti a tutto".

In conferenza, è intervenuto anche Evgeni Yablonski, il centrocampista è concentrato ed è convinto di potersela giocare contro la Roma: "Dobbiamo eliminare le emozioni, analizzare la partita e rispondere bene per capire meglio quello che è successo sul campo. Mi aspetto una buona partita. Cercheremo di fare tutto il possibile per ottenere un risultato positivo". L'ultima vittoria in campionato contro il Minsk ha dato ulteriori motivazioni: "Vincere porta sempre buon umore, che è molto meglio per preparati alla prossima partita. Domani cercheremo di mostrare un buon calcio, eseguire il piano di gioco e ottenere il risultato".

Champions League