Shakhtar Donetsk - Paris Saint Germain (0-3), risultato Champions League 2015/2016

Shakhtar Donetsk - Paris Saint Germain (0-3), risultato Champions League 2015/2016
Shakhtar Donetsk
0 3
Paris Saint Germain
Shakhtar Donetsk: (4-2-3-1): Pyatov; Srna, Kucher, Rakitskiy, Shevchuk; Fred, Mayshev; Marlos (Kovalenko, min.72), Taison (Bernard, min,72), Alex Teixeira; Gladkiy (Dentinho, min. 84). Allenatore: Mircea Lucescu.
Paris Saint Germain : (4-3-3): Trapp; Aurier, Thiago Silva, David Luiz, Maxwell; Verratti, Motta, Matuidi; Di Maria (Pastore, min.82), Ibrahimovic, Cavani (Lucas, min.80). Allenatore: Laurent Blanc.
SCORE: 0-1, min. 7, Aurier. 0-2, min. 23, David Luiz. 0-3, min. 89, Ibrahimovic.
ARBITRO: Deniz Aytekin (GER)
NOTE: Champions League, Fase a gironi, Seconda giornata. Arena Lviv, Leopoli, Ucraina


22.45 - E per stasera è tutto! Io sono Stefano Fontana e vi ringrazio per avermi accompagnato in questa grande sfida di calcio europeo, sempre e solo su VAVEL ITALIA! Alla prossima!

22.40 - Partita ben interpretata dagli uomini di Blanc, che hanno concretizzato molto e rischiato poco.
Donetsk poco brillante in avanti invece, dove si è notata una netta mancanza di giocate abbastanza pericolose da poter impensierire Trapp, ben protetto da un monumentale Thiago Silva. 
Ora per gli uomini di Lucescu il discorso qualificazione inizia ad assumere contorni quantomeno utopistici.

22.38 - Termina così quest'importante sfida del gruppo A, dove i parigini allungano a +6 (assieme al Real Madrid) su Malmö e lo stesso Shakhtar Donetsk.

90+3' Arriva il triplice fischio! Paris Saint-Germain batte Shakhtar Donetsk per 3-0! A segno Aurier, David Luiz e il solito Ibrahimovic.

89' - GOOOOL! RETE!!!! LA CHIUDE IBRA! E' RECORD PER LUI! Contropiede magistrale di Lucas Moura che sfrutta tutta la sua rapidità sulla destra, filtrante per lo svedese che con un colpo da biliardo batte Pyatov! E' ufficialmente il miglior marcatore della storia del PSG, assieme a Pauleta! 

87' - Pinball in area francese, conclude Kovalenko in semirovesciata. La palla diventa utile per Teixeira che mette alto sopra la traversa. Sempre loro i più vivi, cercano il miracolo per lo Shakhtar.

86' - Ammonito David Luiz che trattiene Dentinho e poi protesta.

84' - Ultimo cambio della squadra di casa: Dentinho rileva Gladikiy.

82' - Arrivano i primi cambi di Blanc: prima Lucas per Cavani, poco dopo Pastore sostituisce Di Maria.

80' - TRAVERSA!! ANCORA TEIXEIRA! Grande azione di Kovalenko che affonda a destra e scarica in area: a rimorchio Alex colpisce col piattone, palla che scalfisce la parte superiore del legno e termina in rimessa dal fondo. Che occasione!

78' - Teixeira! Contrasto di Kovalenko fuori area, Fred recupera e sistema per il sinistro di Alex Teixeira: Trapp mette in angolo.

74' - Il Donetsk prova ad alzare la voce: capitan Srna sventaglia col cambio di gioco per Bernard, che in maniera furba appoggia dietro per l'incombente Malyshev. L'ucraino rovina tutto sparando in curva!

72' - Lucescu prova a scuotere i suoi: doppio cambio! Dentro Bernard ed il giovane Kovalenko per Taison e Marlos.

70' - Shakhtar che continua a dare l'impressione di fare una fatica enorme ad arrivare in area di rigore. Così diventa durissima...

65' - Zlatan Ibahimovic ammonito per una sbracciata a centrocampo su Kucher.

62' - IBRA! Il Donetsk si spinge avanti ma subisce le ripartenze dei capitolini: lo svedese lancia per Di Maria che rimette dentro, velo di Cavani, ma Pyatov contrasta l'ex-Milan in area.

60' - La lancetta del possesso palla ora è leggermente a favore dei francesi. Nello shakhtar spiccano Bernard ed Eduardo, che dalla panchina potrebbero aggiungere imprevedibilità alla squadra di casa.

58' - DI MARIA! Se ne mangia un altro! Direttamente dal rinvio di Trapp arriva la sponda magistrale di Ibrahimovic, Verratti inventa un lancio perfetto che libera Di Maria centralmente. Aggancio di sinistro dell'argentino che stavolta prova a saltare Pyatov con un pallonetto: totalmente fuori misura, alto!

57' - Lo Shakhtar continua a provarci ma senza particolari guizzi. Nessun problema per la retroguardia francese.

48' - Shevchuk al cross dalla sinistra: un momento di apprensione a centro area, poi Trapp esce e blocca.

46' - Shakhtar sul pallone e via! SI RIPARTE!

21.45 - Breve recap di questa giornata di Champions alla fine dei primi tempi: Astana 2 - 2 Galatasaray (giocata alle 18); United 1 - 1 Wolfsburg; CSKA 3 - 0 PSV; Malmö 0 - 1 Real Madrid; Mönchengladbach 0 - 0 City; Juventus 1 - 0 Siviglia; Atletico Madrid 1 - 1 Benfica.  SEGUI LE DIRETTE SCRITTE DI VAVEL ITALIA!

21.41 - Primo tempo piuttosto divertente all'Arena Lviv di Leopoli. Lo Shakhtar tiene il possesso ma quasi sempre in maniera sterile; invece tra gli uomini di Blanc la palla gira rapidamente e con qualità. Poche occasioni nel complesso, con il PSG cinico a capitalizzare le proprie.

45+1' - Duplice fischio di Aytekin. Finisce qui il primo tempo. Un PSG attento punge due volte con due difensori: prima Aurier, poi David Luiz. Di Maria sfiora il terzo gol. Nel finale occasione pericolosa ma confusa per i padroni di casa che non trovano il guizzo per accorciare le distanze. 0-2 a Leopoli!

45' - Un minuto di recupero. Il PSG continua a pressare alto, spesso gli uomini di Lucescu sono costretti a ripartire da Pyatov!

43' - OCCASIONE SHAKHTAR! Dopo la rimessa Teixeira semina il panico a sinistra, mette in mezzo ma la difesa parigina respinge ben 4 conclusioni consecutive! Ultimo a colpire è Kucher che spara alto. Ma i padroni di casa finalmente battono un colpo!

38' - Angolo dalla destra Shakhtar: palla che finisce a Rakitskiy, destro alto sopra la traversa.

35' - Punizione dai 23 metri per gli ucraini: Trapp disinnesca senza problemi il tiro di Srna.

28' - Di Mariaaaaa! Lancio fantascientifico di 60 metri di David Luiz, la linea di Lucescu sbaglia ancora il fuorigioco e Angel è solo davanti a Pyatov, ma col tocco morbido di sinistro lo grazia. CHE OCCASIONE!

27' - Prova a rispondere lo Shakhtar ma il destro incrociato di Marlos è a lato. Arena Lviv ammutolita mentre andiamo verso la mezz'ora.

24' - GOOOOL! RADDOPPIO PSG! CLAMOROSO DAVID LUIZ! Corner battuto al centro, la difesa ucraina è clamorosamente ferma e David Luiz colpisce addirittura di ginocchio: traversa-gol e Pyatov immobile! 2-0 PSG!

23' - Motta imbecca Cavani tutto solo (in posizione dubbia): palla dentro per Maxwell, chiuso in corner.

20' - Lo Shakthar vuole distendersi in velocità: attentissimo Thiago Silva, chiude.

17' - Ibraaaaa! Aurier dalla destra mette sul secondo palo, Pyatov liscia completamente l'uscita ma Zlatan non centra la porta di testa! Sull'azione successiva lo svedese colto in offside: era solo davanti alla porta.

14' - Dopo il guizzo di Aurier la partita torna su ritmi blandi: lo Shakhtar tiene più il pallone, ma il PSG da la sensazione di poter essere più pericoloso.

10' - Reazione dello Shakhtar, che a dire il vero era già sembrato propositivo prima del gol. Azione prolungata sulla trequarti, poi Fred mette a lato dalla distanza.

07' - GOOOOL! GOOOL! GOL! PSG IN VANTAGGIO! AURIER! Maxwell arriva sul fondo a sinistra e lascia partire un traversone morbido: sul secondo palo il francese anticipa tutti e insacca di testa. 1-0 dopo 7 minuti!

03' - Primo guizzo di Taison, che guadagna una punizione sulla sinistra. Nulla di fatto.

01' - PARTITI!!! INIZIA SHAKTHAR-PSG, primo possesso per i francesi.

20.45 - Il sorteggio è vinto da Srna, che sceglie di attaccare da destra a sinistra della telecamera. Shakhtar classico in arancio e nero, PSG in bianco totale.

20.44 - Stretta di mano tra Blanc e Lucescu. Atmosfera molto rilassata per ora.

20.42 - Le squadre scendono in campo! Ovviamente giocatori accompagnati dagli immancabili bambini.

20.40 - Nonostante le temperature rigide grande atmosfera a Leopoli, con la "sciarpata" dei tifosi di casa durante l'inno!

20.36 - L'altra sfida del girone va di scena allo Swedbank Stadion di Malmö, dove i padroni di casa hanno addirittura fatto restringere il terreno di gioco per provare ad arginare il Real Madrid di Benitez e Cristiano Ronaldo!

20.35 - Le squadre hanno ultimato il riscaldamento, solo dieci minuti al calcio d'inizio! Riusciranno Cavani e il PSG a invertire la tendenza delle trasferte europee? O sarà ancora una volta la brigata di Lucescu a far cadere una francese? Segui la seconda giornata di Champions League con le dirette di VAVEL ITALIA!

20.20 - Mezz'ora scarsa all'inizio, l'arena Lviv si va riempiendo! E' tutto pronto: Shakhtar Donetsk contro PSG!

20.12 - Interessante record all'orizzonte per Ibrahimovic. Lo svedese è ad un solo gol dal record assoluto con la maglia del PSG (Pedro Miguel Pauleta, 109).

20.10 -  Paris Saint-Germain (4-3-3): Trapp; Aurier, Silva, Luiz, Maxwell; Verratti, Motta, Matuidi; Di Maria, Ibrahimovic, Cavani.

20.08 - Ufficiale anche l'undici di Blanc! Tutto da copione per il 4-3-3 francese.

19.58 - Tre quarti d'ora al fischio d'inizio, ecco le statistiche degli ucraini quando hanno affrontato squadre francesi. Questo è il primo incontro con il PSG.

19.56 - Shakhtar Donetsk (4-2-3-1): Pyatov; Srna, Kucher, Rakitskiy, Shevchuk; Fred, Malyshev; Marlos, Teixeira, Taison; Gladkyy.

19.55 - Inizia la nostra diretta! Andiamo subito ad osservare la formazione ufficiale appena diramata dallo Shakhtar!
Unica sorpresa da parte di Lucescu è il recupero di Shevchuk, che scenderà in campo da terzino sinistro: panchina per Azevedo.
 

Buonasera a tutti e benvenuti alla diretta testuale della seconda giornata della fase a gironi della Champions League. Stasera vi porteremo all'interno del match che si gioca all'Arena Lviv di Leopoli, dove scenderanno in campo Shakhtar Donetsk e Paris Saint-Germain. Io sono Stefano Fontana e vi guiderò verso questa serata di Champions League di mercoledì 30 Settembre 2015. 

Per il secondo turno della fase a gironi scenderanno in campo all'arena Lviv di Leopoli Shakhtar Donetsk e Paris Saint-Germain. Non si gioca alla Donbass Arena di Donetsk, casa dei nero-arancio, bombardata quasi un anno fa nell'ambito delle tensioni russo-ucraine che tuttora si ripresentano in città. Andiamo ad analizzare come arrivano a questa gara i due team, che (assieme a Real Madrid e Malmö) compongono il girone A della competizione.

Il Paris Saint-Germain di Laurent Blanc conta di allungare la striscia positiva che dura ormai da inizio stagione. Ancora nessuna sconfitta (7 vittorie e 2 pareggi) a referto in partite ufficiali per i capitolini, reduci dal 4-1 esterno sul campo del Nantes, in Ligue 1. Esattamente 15 giorni fa, invece, il PSG piegava al Parco dei Principi il Malmö per 2-0, con gol di Di Maria e Cavani. Stasera l'obiettivo è la vittoria, che farebbe salire i francesi a 6 punti ed in caso di trionfo del Real in Svezia metterebbe una buona ipoteca sul discorso qualificazione.

I padroni di casa dello Shakhtar, invece, sono reduci da quattro vittorie consecutive (con 12 gol fatti e solo 2 subiti) nella massima serie Ucraina, la Premier Liha, in cui hanno perso solo la gara d'apertura contro il Dnipro. Il primo turno di coppa è invece stato indigesto per gli uomini di Mircea Lucescu, che hanno subito un sonoro poker (con tripletta di CR7) da parte del Real Madrid al Bernabeu. Oggi quindi la missione è fare risultato per mettere i primi punti in cascina ed allo stesso tempo evitare l'allungo a +6 del PSG.

Le ultime dai campi

SHAKHTAR DONETSK – Lucescu, alla sua 99a presenza in champions, deve fare i conti con gli indisponibili Stepanenko (squalificato) e Shevchuk (infortunato). Tuttavia la leggenda ucraina non dovrebbe rinunciare al suo tipico 4-2-3-1 con Srna e Azevedo come terzini, aiutati da Kucher e Rakitskiy che avranno il compito di proteggere il portiere Pyatov. In mediana dovrebbero posizionarsi Fred e Mayshev, sulla trequarti tutta la tecnica dello spumeggiante Alex Teixeira, di Marlos e Taison. Unico terminale offensivo sarà Gladkiy.

PARIS SAINT-GERMAIN – Escluso qualche piccolo acciacco per David Luiz e Van Der Wiel (che comunque dovrebbero essere del match), Blanc può contare sullo spogliatoio al gran completo. Tra i pali confermato Trapp, che pare aver definitivamente sorpassato Sirigu nelle gerarchie dell'allenatore. Davanti a lui si schiererà una difesa a 4 con David Luiz che probabilmente prenderà posto accanto al pilastro Thiago Silva. Sugli esterni Maxwell ed Aurier. Filtro davanti alla difesa sarà garantito da Thiago Motta, supportato da Verratti e Matuidi come mezzali. In avanti il tridente è semplicemente stellare: Angel Di Maria, Zlatan Ibrahimovic ed Edinson Cavani.

Probabili formazioni

Shakhtar Donetsk (4-2-3-1): Pyatov; Srna, Kucher, Rakitskiy, Azevado; Fred, Mayshev; Marlos, Taison, Alex Teixeira; Gladkiy. Allenatore: Mircea Lucescu.

Paris Saint Germain (4-3-3): Trapp; Aurier, Thiago Silva, David Luiz, Maxwell; Verratti, Motta, Matuidi; Di Maria, Ibrahimovic, Cavani. Allenatore: Laurent Blanc.

Le parole dei protagonisti

Laurent Blanc: “Lo Shakhtar è una squadra che milita da molti anni in Coppa Campioni, con un allenatore che conosce bene come giocare queste partite. Fanno soffrire tutti. Dopo aver visto i loro match, posso dire che è una squadra molto tecnica, con una ottima filosofia di gioco. Vogliono avere il possesso di palla, ed il problema è che lo vogliamo anche noi. Chi non lo avrà, sarà costretto a difendere e chi difenderà meglio, probabilmente avrà successo. Ci sono tutti gli ingredienti per vedere una gran bella partita". L'ex difensore francese ha poi sciolto anche i dubbi sull'infermieria: “Contro il Nantes è rimasto a riposo David Luiz, l'abbiamo fatto riposare perché ha un fastidio persistente al ginocchio. Non è un gran problema, ma lo condiziona nelle prestazioni. Marquinhos in ogni caso mi da molte certezze. Aspetto questo pomeriggio per prendere delle decisioni su chi gioca. Stesso dicasi per Van Der Wiel. Se dovesse star bene avrò tutti gli effettivi a mia disposizione"

Alle parole dell'allenatore si sono aggiunte quelle di Maxwell, oramai da anni parte della rosa parigina: “ É una partita molto importante per le sorti del gruppo. Il fatto di prendere tre punti in Ucraina può metterci in una buona posizione di classifica, ma dovremmo fare tutto ciò che è in nostro possesso sul terreno di gioco per raccogliere il bottino pieno. Le ultime prestazioni? Abbiamo dimostrato buone cose, siamo contenti del lavoro che abbiamo svolto, certo, anche se ci sono ancora molti aspetti da migliorare. In qualche partita di Ligue 1 abbiamo commesso degli errori, ma siamo soddisfatti del nostro cammino. Ciò non cambia le nostre ambizioni. Prendere vantaggio in campionato è importante così come lo è farlo in Champions. Siamo contenti, ma si può migliorare. Ibrahimovic? E’ ridicolo mettere in discussione un giocatore come lui dopo tutto quello che ha fatto durante la sua carriera ed in stagione. E’ un ragazzo molto professionale, ha bisogno di più ritmo per entrare in condizione e ritrovare fiducia e gol. Lo trovo bene e focalizzato sugli obiettivi collettivi. Se sono nella miglior squadra della mia carriera? E’ ovvio che la nostra squadra quest’anno ha moltissime qualità. Abbiamo giocatori eccezionali, ma sono stato anche nel Barcellona in un momento magico e ho potuto approfittare di crescere tanto in quel club. Ad oggi, però, posso dire che anche noi possiamo fare delle belle cose”.

Più cauto è sembrato invece Mircea Lucescu: "Il fatto che giochiamo in casa ci regala una possibilità in più di giocarci la gara. Ovviamente non sarà affatto facile. Il club francese è cresciuto molto a livello europeo negli ultimi anni, probabilmente questa squadra ha un potenziale migliore rispetto a quello del Real Madrid. Hanno grandi campioni, grandi talenti come Verratti ed una buonissima organizzazione. Metteranno in difficoltà tutte le grandi squadre d'Europa".

Qualche curiosità sulla sfida

E' il primo confronto assoluto tra le due squadre in sfide ufficiali.
Il PSG ha vinto tutte le partite giocate contro una squadra ucraina in Champions (sempre contro la Dinamo Kiev). I francesi inoltre hanno vinto una sola delle ultime sei trasferte di Champions (1-0 contro l'Apoel Nicosia). Per il resto due pareggi e tre sconfitte. Problemi in trasferte europee anche per Edinson Cavani, che non va a segno dal 21 Ottobre 2014, sempre a Nicosia. Nella prima giornata gli uomini di Blanc hanno fatto girare il pallone meravigliosamente: 93% di passaggi completati, record eguagliato negli ultimi dieci anni solo da Barcellona e Bayern.

Anche lo Shakhtar non ha un ottimo passato recente in europa: solo 4 vittorie sulle ultime 18 partite giocate, con le restanti 14 equamente divise in pareggi e sconfitte. Ma Lucescu ha motivi per sorridere. Sarà infatti la sua 99a panchina in Champions, quinto all time dietro solo a Sir Alex Ferguson (190), Arsène Wenger (169), Carlo Ancelotti (141) e Josè Mourinho (128). Inoltre, lo Shakhtar ha vinto gli ultimi 5 confronti con squadre francesi, e in generale non ha mai perso contro i transalpini in casa.

Share on Facebook