Leverkusen, Schmidt si prepara ad affrontare la Roma: "Dobbiamo vincere, loro avranno pressione"

Il tecnico del Bayer ha presentato in conferenza stampa la sfida della BayArena di domani sera. Obiettivo vittoria, ma teme la velocità giallorossa.

Leverkusen, Schmidt si prepara ad affrontare la Roma: "Dobbiamo vincere, loro avranno pressione"
Leverkusen, Schmidt si prepara ad affrontare la Roma: "Dobbiamo vincere, loro avranno pressione"

La facile vittoria col BATE, il miracolo sfiorato a Barcellona: il biglietto da visita del Bayer Leverkusen per la sfida contro la Roma è di tutto rispetto. Nella sfida della terza giornata di Champions League c'è di fatto in gioco la candidatura da primi inseguitori dei Blaugrana, con i bielorussi che sembrano comunque più defilati nonostante l'exploit contro la Roma. Una vittoria sarebbe necessaria per entrambe, come spiegato dal tecnico dei tedeschi Roger Schmidt nella conferenza stampa della vigilia, che ha le idee chiarissime su come gestire la gara: "L’imporante sarà mettere sotto pressione l’avversario, fare subito pressione sul portatore di palla sarà un aspetto importante".

L'allenatore del Leverkusen teme soprattutto la potenza di fuoco dei giallorossi, pericolosissimi soprattutto nelle ripartenze: "Difficile dirlo se continuerà sulla striscia offensiva o si adatterà a una tattica diversa. Dobbiamo avere le idee ben chiare domani e servirebbe una vittoria, sapendo anche che la Roma avrà pressione dopo la sconfitta contro il Borisov. Loro sono veloci in attacco e se si portano in vantaggio sono letali in contropiede. La Roma è cresciuta come fiducia".

Analizza poi i punti deboli dei suoi: "Il nostro calcio rimane buono ma dobbiamo concretizzare di più rispetto alle ultime gare. Non bisogna perdere la fiducia né la serenità. Il nostro modo di giocare ci rende più pericolosi in Champions". Per segnare di più punterà soprattutto sul Chicharito Hernandez in avanti, acquisto di lusso estivo: "Si è integrato bene, ha mostrato le sue qualità, è andato a segno diverse volte. Ha sbagliato alcune occasioni che avrebbero portato più punti a noi ma è molto bravo a farsi trovare negli spazi e sono sicuro che andrà a segno nelle prossime occasioni".

Per la seconda volta, il Leverkusen trova sulla sua strada un'avversaria romana, dopo quella dei preliminari: "Le gare contro la Lazio (sconfitta 1-0 all'Olimpico, vittoria 3-0 in casa, ndr) sono state difficili entrambe. Per noi era importante passare il preliminare contro un’ottima squadra. Abbiamo visto la Roma e sappiamo che ha grandi qualità. A stagione conclusa vedremo chi è più forte tra Roma e Lazio. Nel girone abbiamo 3 punti dopo 2 giornate, va bene così, ma nelle prossime due giornate vedremo più chiaramente chi avrà più possibilità di passare".

Infine, il borsino dei giocatori: "Kampl è al 100% e ci sarà. Per Bender aspettiamo fino all’ultimo. Kiessling? Faremo una prova nella rifinitura, è in dubbio".

In dubbio è anche la presenza di Omer Toprak, difensore turco rientrato nella gara di sabato contro l'Amburgo e punto cardine della difesa, che ha presenziato di fianco a Schmidt anche nella conferenza stampa. L'allenatore sulla sua presenza si è così espresso: "Non voglio rispondere ma sono alte le probabilità di vederlo domani, o dall’inizio o a gara in corso ma è bello comunque averlo in rosa. Speriamo che Bender ci sia domani perché sarebbe bello averli entrambi".

Il difensore, come detto appena tornato a disposizione, ha parlato del suo periodo difficile: "L’infortunio è stato grave, abbiamo seguito un programma ed ora eccomi qui. Sto vedendo la luce alla fine del tunnel, sono qui per aiutare i compagni". E l'obiettivo ora è tornare al massimo, magari già giocando contro la Roma: "Sono contento di aver avuto la fiducia del mister, ad Amburgo ero talmente felice di tornare in campo che mi sono semplicemente goduto la partita. I miei compagni mi hanno anche aiutato. Non so se giocherò, né se lo farò dall’inizio, deciderà il mister".


Share on Facebook