Risultato Bayer Leverkusen - Roma, Champions League 2015/2016 (4-4)

Risultato Bayer Leverkusen - Roma, Champions League 2015/2016 (4-4)
Bayer Leverkusen
4 4
Roma
Bayer Leverkusen: (4-2-3-1): Leno; Donati, Tah, Papadopoulos, Wendell; Toprak (dal 79' Yurchenko), Kramer (dal 66ì' Brandt); Bellarabi (dal 56' Mehmedi), Calhanoglu, Kampl; Chicharito
Roma: (4-3-3): Szczesny; Torosidis, Manolas, Rüdiger, Digne; Pjanic, De Rossi, Nainggolan; Florenzi, Gervinho, Salah (dal 62' Iago Falque).
SCORE: 1-0, min 4, Chicharito (pen); 2-0, min 19, Chicharito; 2-1, min 29, De Rossi; 2-2, min 37, De Rossi; 2-3, min 52, Pjanic; 2-4, min 73, Iago Falque; 3-4, min 84', Kampl; 4-4, min 85, Mehmedi.
ARBITRO: Kassai ammonisce Nainggolan (R), De Rossi (R), Kramer (B),
NOTE: Terza giornata della fase a gironi della Champions League 2015/2016. Dalla BayArena di Leverkusen, Bayer-Roma. Inizio ore 20.45

Per questa sera è davvero tutto amici lettori di Vavel Italia. Nella speranza che, come noi nel raccontarvela, vi siate divertiti con la nostra diretta testuale, Andrea Bugno e la redazione calcio di Vavel Italia vi danno appuntamento a domani con i live di Vavel della Champions League. 

Infine, il pareggio di Mehmedi. 

Il pazzesco gol di Kampl che ha riaperto il match

Il gol del 4-2 di Iago Falque

Il gol del momentaneo vantaggio di Pjanic

Ricapitoliamo l'ordine dei gol: Chicharito per l'1-0 ed il 2-0, De Rossi riporta in parità il match con la doppietta, Pjanic fa 3-2 dopo l'intervallo, con Iago che la mette in contropiede per l'illusorio 4-2. Kampl all'85 e Mehmedi all'86 riportano tutto in parità! 

Un pareggio che può costare molto caro in ottica qualificazione. Certo, nulla è compromesso per la Roma di Garcia, che però poteva portarsi a quota 4 e scavalcare sia tedeschi che bielorussi in un colpo solo. Adesso, in vista della gara casalinga dell'Olimpico e della trasferta di Barcellona, alla Roma servirà un'altra impresa. 

La Roma butta al vento una vittoria praticamente scritta. Pjanic corona la rimonta con la solita punizione, prima che Iago Falque in contropiede faccia poker e sembra chiudere la gara. Un minuto di follia condanna i giallorossi, che sembravano convinti di averla portata a casa: la magia di Kampl impietrisce i capitolini, che sessanta secondi dopo subiscono il gol di Mehmedi del 4-4. 

Finisce anche in Bielorussia con il Barcellona che vince 2-0 con doppietta di Rakitic. Situazione del girone: Barcellona 7, Bayer 4, BATE 3, Roma 2. 

93' FISCHIA KASSAI! E' FINITA UNA PARTITA INCREDIBILE A LEVERKUSEN! ALLA BAYARENA FINISCE 4-4!!! UN FINALE ASSURDO!!! IL BAYER SOTTO 2-4 IN UN MINUTO HA RISTABILITO LA PARITA' RIPORTANDOSI AVANTI ALLA ROMA IN CLASSIFICA!

92' Insiste il Bayer in avanti, ma Iago spazza l'area di rigore. Adesso la Roma ha paura di perderla! 

91' HERNANDEZ!!! IN CONTROPIEDE CHICHARITO INCROCIA COL DESTRO E SFIORA IL GOL DELL'ANCOR PIU' CLAMOROSO 5-4!!! SZCZESNY ERA BATTUTO!

90' Saranno 3 i minuti di recupero alla BayArena.

Clamoroso quello che è successo. Kampl piazza il gol della domenica di sinistro nel sette opposto, la Roma perde palla e lo stesso biondo centrocampista serve Wendell al limite dell'area di rigore: il brasiliano crossa al centro, dove IAgo non trova la sfera, ma Mehmedi tutto solo in tap-in fa 4-4! Assurdo cosa ha sprecato la Roma. 

ASSURDO!!! ASSURDO!!! ASSURDO!!! PAREGGIO DEL BAYER LEVERKUSEN DOPO NEMMENO 60 SECONDI!!! HA SEGNATO MEHMEDI!!! MEHMEDI!!!! PAREGGIO DEL BAYER! HARAKIRI ROMA!

Ultimo cambio per la Roma: dentro anche Dzeko, fuori Gervinho. 

KAMPL!!!! IL GOL DI KAMPL!!!! SINISTRO PAUROSO DEL CENTROCAMPISTA DEL BAYER DAL VERTICE ALTO DELL'AREA, CHE SI INSACCA NEL SETTE OPPOSTO DOVE SZCZESNY NON PUO' ARRIVARCI! SI SVEGLIA IL MATCH QUANDO SEMBRAVA CHIUSO! 

83' Cross dalla destra di Calhanoglu per Yurchenko che però commette fallo su Torosidis in chiusura. 

79' Ultimo cambio per il Bayer: fuori Toprak, dentro Yurchenko. 

77' Ancora Roma propositiva. Gervinho apre per Falque che mette al centro, ma Tah stavolta chiude in angolo. 

76' Provvidenziale chiusura di Szczesny su Brandt sulla destra: ottimo inserimento, ma ottima uscita del portiere che mette in angolo. Papadopoulos stacca di testa sugli sviluppi dello stesso, ma trova solo le braccia dell'ex Arsenal. 

In questo momento la Roma è seconda in classifica nel gruppo comandato a 7 dal Barcellona. Giallorossi a 4, Bayer e BATE a 3. 

Contropiede perfetto di Pjanic che azione Gervihno. L'ivoriano salta Tah e appoggia per Iago che tutto solo a centro area batte Leno. 

73' IAGOOOOO FALQUEEEE!!! CONTRPIEDE LETALE DELLA ROMAA!!!! 4-2 PER LA SQUADRA DI GARCIA!!! LA METTE LO SPAGNOLO EX ROMA!!!

70' FALQUE!!! TRAVERSA DI IAGO FALQUE!!! FLORENZI SI LIBERA SULLA DESTRA IN CONTROPIEDE, CALCIA DI DESTRO CON LENO CHE SI SUPERA. SULLA RESPINTA ALTA IAGO DI TESTA ANTICIPA TUTTI, MA TROVA SOLO LA PARTE ALTA DELLA TRAVERSA!

67' BRANDT! Grande azione dei padroni di casa in velocità: sempre Kampl prende palla sulla trequarti e serve l'inserimento del mediano, che calcia di sinistro di prima intenzione. Bravo Szczesny a bloccare in due tempi. 

67' KAMPL! Destro dalla distanza che termina di poco alto sopra la traversa. Torna a farsi vedere il Bayer. 

Ecco il cambio per Kramer: dentro al suo posto Julian Brandt. 

Raddoppio del Barcellona, sempre Rakitic!

64' CALHANOGLU! Destro dal limite dell'area dopo un'azione insistita di Kampl che viene deviato in angolo. 

63' Nainggolan! Sinistro dal limite dell'area del belga, con Leno che controlla in due tempi. 

62' Primo cambio anche per Garcia, che toglie uno spento Salah per far porsto a Iago Falque. Chiede il cambio anche Kramer, che sembra dolorante alla schiena e non potrà continuare la sfida. 

Mezz'ora al termine, con la Roma che è riuscita a capovolgere la situazione dopo il doppio svantaggio dei primi minuti di gioco. Il Bayer sta tornando aggressivo in pressione, ma i giallorossi sembrano essere in controllo del match. 

59' WENDELL! Va via sulla sinistra e mette al centro dove però non c'è nessun compagno appostato per accompagnare in rete la sfera. 

58' Torna avanti il Bayer, che con Mehmedi va via sulla linea del fuorigioco. Manolas chiude l'avanzata dei padroni di casa in angolo. 

56' Primo cambio per Schmidt, con Mehmadi che prende il posto di Bellarabi. 

La solita punizione perfetta dal limite di Pjanic, che oramai non sbaglia più. Fenomenale nello scavalcare la barriera e mettere alle spalle di un impalato Leno. 

PJANIIIICCC!!!! MIRALEMMMMM PJANICCCCCC!!!! ANCORA PJANIC, SEMPRE PJANICC!!!!! 3-2 ROMA!!!

53' Sugli sviluppi dell'azione Nainggolan si guadagna una punizione dal limite: Pjanic, ovviamente, sulla palla. 

53' GERVINHO!!! CHE AZIONE DELL'IVORIANO CHE SALTA TUTTI A CENTROCAMPO, SI INVOLA VERSO LENO MA SBAGLIA AL MOMENTO DI BATTERE IL PORTIERE!!!

51' Kampl cerca il filtrante in area di rigore per Hernandez, ma il suo passaggio è troppo potente e finisce lentamente tra le braccia di Szczesny. 

Nel frattempo, il Barcellona ha sbloccato il punteggio in Bielorussia. Vantaggio dei Blaugrana con Ivan Rakitic. 

49' PJANIC! Destro dal limite dell'area centrale che viene bloccato dall'estremo difensore di casa. 

LENO! Cosa salva il portiere dei tedeschi, che sulla deviazione di Donati sul primo palo, devia in angolo. 

48' Si vede in avanti la Roma, con Digne che si guadagna una punizione sulla corsia mancina. 

PARTITI! FISCHIA KASSAI E LA ROMA DA IL VIA ALLA RIPRESA! 

Squadre che tornano in campo senza cambi. Si riprende con i 22 del primo tempo. 

Ed infine, per il 2-2 di metà gara, la dormita della difesa di Schmidt. 

Il primo dei due gol di De Rossi

Il raddoppio, sempre di Chicharito

Il rigore di Hernandez, per l'1-0

Più errori che bel gioco in questo primo tempo, con il Leverkusen che sfrutta le disattenzioni della Roma che concedono il doppio vantaggio ai tedeschi. De Rossi accorcia su una indecisione di Leno e di Toprak in uscita, con Manolas che serve il capitano che accorcia. Chicharito avrebbe l'occasione per mettere Ko i giallorossi, ma sbaglia da pochi passi. Ancora De Rossi ristabilisce l'equilibrio. Due squadre dal potenziale offensivo altissimo, ma con due reparti difensivi davvero poco all'altezza della situazione. 

FISCHIA KASSAI! FINISCE IL PRIMO TEMPO ALLA BAYARENA! DECIDONO DUE DOPPIETTE: PRIMA CHICHARITO PER IL VANTAGGIO E L'ALLUNGO TEDESCO, POI DE ROSSI, CHE RISTABILISCE LA PARITA' ALL'INTERVALLO!

43' Torna il Bayer dalle parti della trequarti romana, con Bellarabi che controlla la sfera al limite dell'area, prima che De Rossi gli sradichi il pallone dai piedi e sventi la minaccia. 

40' Adesso è la Roma ad essere padrona del match, con il Bayer che non riesce a liberare l'area di rigore. Nainggolan calcia dal limite, ma la sfera termina alta. 

Cross dalla destra di Pjanic (vertice sinistro dell'area tedesca), il capitano taglia centralmente, con nessuno che lo segue e può tranquillamente piazzare di piatto alle spalle di Leno. Terzo gol in due partite per De Rossi. 

37' DE ROSSI!!!!! DE ROSSIIII!!!! PAREGGIO DELLA ROMAAA!!!! IL PAREGGIO ANCORA CON IL CAPITANO!!!! MA CHE DORMITA DELLA DIFESA TEDESCA!!!! 2-2!!! PENNELLA PJANIC, DE ROSSI PUNISCE!!!

36' Punizione dal limite per la Roma: Kramer avvinghia Nainggolan che proteggeva la sfera. Giallo per il Campione del Mondo, punizione da posizione interessante. 

34' Cade in area di rigore Gervinho, ma per Kassai non c'è nulla. Si è ripresa la Roma, che adesso sembra maggiormente pimpante in fase offensiva. Ammonito anche De Rossi per proteste. 

32' CHICHARITO!!!! COSA SBAGLIA HERNANDEZ! TUTTO SOLO SUL CROSS DALLA DESTRA DI BELLARABI, SZCZESNY ESCE A VUOTO, MA SCHIACCIA TROPPO DI TESTA CON LA SFERA CHE TERMINA ALTA! ALTRO BUCO DI RUDIGER, DISASTROSO FIN QUI!

31' Clamorosa ingenuità di Nainggolan: il belga, già ammonito, scalcia Chicharito alle spalle, ma Kassai lo risparmia dal rosso. 

DE ROSSI!!!! DANIELE DE ROSSI ACCORCIA LE DISTANZA!!! PASTICCIA LENO IN USCITA, CON MANOLAS CHE ANTICIPA TOPRAK SERVENDO DE ROSSI SOLO SUL SECONDO PALO DI TESTA: STOP E DESTRO PRECISO ALLE SPALLE DI LENO! 2-1! 

29' Che chiusura di Donati! Bellissimo cross di Torosidis per Florenzi sul secondo palo, con l'italiano che devia in angolo

27' Bayer che si limita a controllare le sterili offensive giallorosse, con Tah che si mette in luce per una chiusura ed un'uscita in possesso palla su un opaco Gervinho. 

24' Ammonito Nainggolan per simulazione: il belga entra centralmente in area di rigore, ma si lascia cadere troppo facilmente sull'intervento di Papadopoulos. 

22' NAINGGOLAN! Ci prova sulla respinta della difesa, ma spara alto. 

22' Prova a reagire la Roma: Digne spinge sull'out mancino, ma il suo cross di sinistro viene deviato da Donati in angolo. 

La Roma perde palla in fase di impostazione, favorendo lo scatto di Hernandez. L'ex Real serve Calhanoglu sulla trequarti, che gli restituisce il favore sul taglio (clamoroso errore della difesa, messa malissimo): controllo e destro immediato, con Szczesny che respinge una prima volta ma nn può nulla sulla respinta a porta sguarnita. 2-0. Per la Roma è un'impresa adesso. 

19' CHICHARITOOOOO!!!! RADDOPPIO DEL BAYER!!!! VERTICALIZZAZIONE IMPROVVISA DI CALHANOGLU, CONTROLLA BENE HERNANDEZ CHE IN DUE TEMPI RADDOPPIA!

18' Torna in avanti il Bayer, con Kramer che cerca la verticalizzazione improvvisa per Bellarabi, ma sbaglia misura. 

16' PJANIC!! Destro dall'interno dell'area di rigore, sull'assist di Salah, che viene respinto con i pugni da Leno centralmente. 

16' Primo pallone toccato da Florenzi, che sta agendo come terzo attaccante ma sull'out di sinistra del fronte d'attacco della Roma: il suo tocco che intendeva servire Gervinho è preda però di Tah. 

14' Non riesce a trovare varchi la Roma, che viene chiusa spesso dalle linee di attacco e centrocampo del Bayer, che si dispone con un 4-4-2 molto stretto tra i reparti in fase di non possesso. 

11' Pjanic cerca Salah largo sulla destra, ma Wendell fa buona guardia e fa ripartire l'azione dei tedeschi dal centro, dove Bellarabi smista per Kampl, che però decide di ripartire da Donati e dalle retrovie. 

9' Prova a manovrare la Roma, anche se il Bayer si dispone perfettamente dietro la linea del pallone, non offrendo nessun tracciante libero ai giallorossi. 

7' Ancora Bayer in attacco, Roma un pò stordita dal vantaggio a freddo. Rudiger attacca con eccessiva veemenza l'inserimento di Kramer sulla destra. Punizione per i padroni di casa. 

Incrocia la conclusione l'ex attaccante del Manchester e del Real Madrid, che porta in vantaggio, nel punteggio ma soprattutto psicologico, il Bayer. Staremo a vedere come reagirà la Roma, che adesso è a 5 punti in classifica dai tedeschi. 

4' !!!!!!! IL VANTAGGIO DEL BAYER LEVERKUSEN!!!! PARTITA SUBITO IN SALITA PER LA ROMA!!! SPIAZZATO SZCZESNY!

Calhanoglu va via sulla sinistra, Torosidis contesta il cross con il braccio largo, Kassai dopo aver tentennato concede la massima punizione. 

RIGORE PER IL BAYER! RIGORE PER I PADRONI DI CASA! 

3' Ci prova Pjanic dalla parte opposta, ma il suo destro è sbilenco e termina alto sopra la traversa. 

1' Bayer subito aggressivo con Digne costretto a rifugiarsi in fallo laterale. Sugli sviluppi della rimessa, Kramer serve Calhanoglu a rimorchio, il suo destro deviato da De Rossi diventa pericoloso per Chicharito che devia di testa ma alto sopra la traversa. 

20.45 TUTTO PRONTO A LEVERKUSEN! SI PARTE! INIZIA IL MATCH CON I PADRONI DI CASA CHE DANNO IL VIA ALLA CONTESA!

Bayer-Roma sarà anche il primo dei due episodi incrociati Italia-Germaina di questa due giorni: domani, infatti, a Torino, la Juventus ospiterà il Borussia Moenchengladbach. 

20.42 Entrano in campo le squadre. Boato della BayArena all'ingresso dei propri beniamini. E' tempo dell'inno della Champions.  

20.35 Squadre rientrate qualche minuto fa negli spogliatoi per gli ultimi preparativi. A breve ingresso in campo ed inno della Champions. 

L'ex di giornata, Voeller, ai microfoni di Premium: "Dispiaciuto di giocare contro la Roma? Fa parte della vita, si incontrano squadre del passato. È così, abbiamo avuto le due partite con la Lazio, è stata dura. Oggi con la Roma è la stessa cosa, la Roma è un po' meglio della Lazio, ha veramente una grande squadra. Roma su Schmidt? Non è vero nulla. Lui ha fatto un bellissimo campionato lo scorso anno, è arrivato quarto. Qui uno dei quattro posti è sempre occupato dal Bayern. Io in campo? No (ride, ndr). Grazie a Sacchi per le sue belle parole, ricordo la partita contro il suo Milan. Per un attaccante era un disastro giocare con lui, facevano il fuorigioco, erano tutti veloci".

20.30 Walter Sabatini ha parlato nel pregara ai microfoni di Mediaset: "Partita importantissima, abbiamo bisogno di un risultato e di giocare bene, per noi fare risultato senza giocare bene è improbo e improbabile. Sentiamo la responsabilità della competizione. Caso Salah? Ognuno ha la sua posizione, noi non entriamo in questa vicenda. Proteggeremo il giocatore, Salah non sarà squalificato, non ne esistono minimamente i presupposti. Tutti i ragionamenti intorno alla maturità dei calciatori li condivido fino a un certo punto, se sono forti sono impiegabili. Il giocatore che mi piace di più del Bayer? Loro hanno tanti ottimi calciatori, penso che lavorino veramente con grande attenzione sul mercato. Oggi ho visto la gara di Youth League, una grande partita, ho visto nei ragazzi del Bayer una maturità in campo veramente rilevante, loro preparano il terreno da dietro per il futuro. Abbiamo dato un calciatore sul quale abbiamo molto creduto che è Jedvaj, che non gioca solo perché infortunato".

Una panoramica della bellissima BayArena

20.25 Queste, invece, le fasi di riscaldamento per la squadra padrona di casa.

20.20 Garcia dunque rinuncia a Edin Dzeko in attacco e sposta Alessandro Florenzi nel tridente d'attacco, con il greco Torosidis in luogo di Maicon come esterno di destra in difesa. Il francese assume un atteggiamento maggiormente guardingo, mentre Schmidt conferma il suo 4-2-3-1 offensivo. La Roma si chiuderà e proverà a colpire in contropiede? 

20.15 Roma in campo alla BayArena per il riscaldamento, a mezz'ora dal match. .

20.10 Da Digne a Toprak, queste le parole del centrocampista: "L'infortunio è stato grave, abbiamo seguito un programma ed eccomi qui. Sto vedendo la luce alla fine del tunne, sono qui per aiutare i compagni. Sono contento di aver avuto la fiducia del mister, ad Amburgo ero talmente felice di tornare in campo che mi sono semplicemente goduto la partita. I miei compagni mi hanno poi aiutato. Non so se giocherò, né se lo farò dall'inizio, deciderà il mister".

20.05 Alla vigilia della gara, Lucas Digne ha rilasciato un'intervista al sito Bein Sport: "Non si è trattato affatto di un capriccio, avevo bisogno di giocare, di ritrovare il campo. Per me il calcio è un gioco e devo giocare per stare bene. Era necessario che ritrovassi il modo di tornare in campo. L'Europeo per me è un obiettivo, è importante. Dopo l’esperienza di Parigi, mi godo questa nuova opportunità alla Roma". Sulla vittoria con l'Empoli: "Nel primo tempo è stato difficile affrontare una buona squadra come l'Empoli, abbiamo avuto qualche difficoltà. Nel secondo tempo abbiamo alzato il ritmo sbloccando la situazione". Sul cammino in Champions: "Penso che avremmo potuto fare decisamente meglio contro i bielorussi, mentre con il Barcellona abbiamo fatto una buona prestazione. Il risultato con il Bate Borisov è sicuramente negativo, ma resta ancora tutto aperto per la qualificazione, faremo di tutto per passare". Sulla sfida contro il Leverkusen: "E' una buona squadra che gioca anche in casa e che va alla ricerca di un risultato. Andiamo là per fare il massimo dei punti, daremo il massimo".

20.00 Arriva puntuale anche la formazione dei padroni di casa. Ecco le scelte di Schmidt.

Bayer Leverkusen (4-2-3-1): Leno; Donati, Tah, Papadopoulos, Wendell; Toprak, Kramer; Bellarabi, Calhanoglu, Kampl; Chicharito

19.55 L'ingresso dei giocatori della Roma sul terreno di gioco della BayArena. 

Ecco le prime immagini live dalla BayArena, che come da tradizione è ancora vuota a pochi minuti dall'ingresso in campo delle squadre per il classico riscaldamento pregara. 

19.50 Inizia la nostra diretta testuale che ci porterà all'inizio del match tra poco meno di un'ora. Si parte con la formazione ufficiale della Roma, scopriamola assieme. 

Roma (4-3-3):  Szczesny; Torosidis, Manolas, Rüdiger, Digne; Pjanic, De Rossi, Nainggolan; Florenzi, Gervinho, Salah

19.45 Buonasera amici lettori di Vavel Italia e benvenuti alla diretta testuale, live ed, della terza giornata della fase a gironi della Champions League 2015/2016. Questa sera, dalla BayArena di Leverkusen vi racconteremo le emozioni della sfida che vedrà opposte la squadra di Schmidt, il Bayer padrone di casa, e la Roma di Rudi Garcia. Da Andrea Bugno e dalla redazione calcio di Vavel Italia, l'augurio di una piacevole serata in nostra compagnia. 

In America definirebbero questa gara come un classico pivotal game, ovvero quello che può spostare e definire le sorti di una serie (in questo caso del girone qualificatorio) e condizionare il cammino futuro di una squadra piuttosto di un'altra. Le Aspirine sono reduci, dalle prime due gare, da una vittoria (contro il BATE in casa) e da una sconfitta (al Nou Camp di Barcellona). Tre punti per i tedeschi, uno per la Roma, frutto del pareggio casalingo contro i blaugrana (che giocheranno in Bielorussia stasera) e della pesantissima sconfitta rimediata proprio contro il BATE che ne ha influenzato il cammino. 

Doppia sfida contro i tedeschi che sarà dunque determinante per la Roma di Garcia, che vuole ovviamente proseguire il suo cammino Europeo il più a lungo possibile, cercando di evitare un deleterio quarto posto ed una retrocessione in Europa League. Fondamentale, dunque, portare a casa punti dalla trasferta tedesca, sperando contemporaneamente in una vittoria del Barcellona in vista della sfida ancor più decisiva dell'Olimpico contro la diretta rivale per la qualificazione. Una sconfitta stasera vedrebbe a tre gare dal termine quasi compromessa la questione qualificazione, anche  se non del tutto chiusa (Bayer 6, Roma 1). 

I precedenti in Champions del Bayer

Molto più recente, ed anche maggiormente glorioso, il recente passato delle Aspirine nella massima competizione per club a livello Europeo rispetto alla Roma. Negli ultimi quattro anni sono ben tre le apparizioni dei tedeschi negli ottavi di finale di Champions. In tutti e tre i casi, però, sono arrivate tre delusioni. Lo scorso anno fu l'Atletico di Simeone ad eliminare la squadra di Schmidt, ai penalty, al termine di due partite a dir poco stupende per intensità ed emozioni (ricordiamo anche una lite tra i due allenatori, nella foto). Ad opera di Barcellona e Paris Saint Germain, invece, le altre eliminazioni, ben più cospicue in quanto a punteggio finale del doppio confronto. Il miglior risultato dei ragazzi della Renania, però, è datato 2001/2002, quando in finale, a Glasgow, si inchinarono ad una prodezza di Zinedine Zidane contro il Real Madrid (foto 2), sotto gli occhi dell'allora stella del Bayer, Michael Ballack. 

La rosa dei tedeschi 

Chi ha giocato il maggior numero di partite con la maglia tedesca della squadra di Schmidt è, a sorpresa, il portiere Leno, che sebbene sia soltanto un classe 1992, vanta una presenza in più, 30, rispetto a quella del compagno di squadra Stefan Kiessling, penalizzato nella scorsa stagione dal dualismo con Drmic e che oggi si gioca il posto dopo l'arrivo di Chicharito dal Real Madrid. Altro baluardo della squadra delle Aspirine è il capitano del Leverkusen, Bender (25 presenze). Il miglior marcatore, dei giocatori attualmente presenti in rosa, è ovviamente Kiessling, che con sette reti guida la particolare classifica. Il miglior marcatore della stagione in corso per il Bayer è però Calhanoglu, che ha già segnato tre gol nelle precedenti apparizioni (oltre a due assist per i compagni). 

Cosa aspettarci dalla sfida

L'equilibrio tra le due compagini in campo vivrà e si spezzerà, probabilmente, sui duelli che si disputeranno sulle corsie laterali. I due reparti difensivi offrono alcune certezze ed altrettanti dubbi, in mediana la coppia Bender e Kramer, unisce così come il terzetto giallorosso, tecnica, fisicità e dinamismo, ma laddove le due squadre si sentono maggiormente attrezzate sono le corsie laterali offensive. Da una parte dovrebbero agire Mehmedi, Calhanoglu e Bellarabi, dall'altra Gervinho e Salah, in stato di grazia realizzativa. I duelli con i terzini rivali rappresenteranno probabilmente l'ago della bilancia della sfida di stasera come quello nella gara di ritorno. Da non sottovalutare affatto l'importanza degli estremi difensori, con Leno che è una garanzia tra i pali mentre Sczcesny anche se ha fatto vedere ottime cose le ha alternate ad alcune uscite dubbiose. Attenzione particolare alle punizioni temibilissime di Hakan Calhanoglu, clamoroso giocatore turco-tedesco classe 1994. 

Le ultime dai campi

BAYER - Due dubbi per Roger Schmidt, che è in ansia per le condizioni di Kiessling (pronto Chicharito) e Lars Bender, per il quale come riferito dallo stesso tecnico in conferenza stampa ci sono il "50% di possibilità di farcela. In difesa Donati agirà sulla sinistra con Tah, Papadopoulos e Wendell a completare il reparto davanti a Leno. A centrocampo agiranno Kramer e Bender se dovesse recuperare, con Kampl e Calhanglu sugli esterni. In avanti il messicano sarà affiancato da Bellarabi. Assente l'ex Jedvaj.



ROMA -  Rudi Garcia dovrebbe recuperare Dzeko e mandarlo in campo assieme a Gervinho e Salah ai lati. Nel 4-3-3 (o al massimo un 4-2-3-1) agiranno in mediana Nainggolan, Pjanic e De Rossi, con Florenzi che dovrebbe partire ancora una volta in difesa al fianco di Manolas e Rudiger, mentre Digne sull'out di sinistra.  

Probabili formazioni 

Bayer Leverkusen (4-4-2): Leno; Donati, Tah, Papadopoulos, Wendell; Kampl, Kramer, Bender, Çalhanoğlu; Bellarabi, Hernandez. Allenatore: Schmidt.

Roma (4-3-3): De Sanctis; Maicon, Manolas, De Rossi, Digne; Pjanic, Nainggolan, Florenzi; Salah, Dzeko, Gervinho. Allenatore: Garcia.

Le parole degli allenatori 

Schmidt
- Una vittoria sarebbe necessaria per entrambe, come spiegato dal tecnico dei tedeschi Roger Schmidt nella conferenza stampa della vigilia, che ha le idee chiarissime su come gestire la gara: "L’imporante sarà mettere sotto pressione l’avversario, fare subito pressione sul portatore di palla sarà un aspetto importante". L'allenatore del Leverkusen teme soprattutto la potenza di fuoco dei giallorossi, pericolosissimi soprattutto nelle ripartenze: "Difficile dirlo se continuerà sulla striscia offensiva o si adatterà a una tattica diversa. Dobbiamo avere le idee ben chiare domani e servirebbe una vittoria, sapendo anche che la Roma avrà pressione dopo la sconfitta contro il Borisov. Loro sono veloci in attacco e se si portano in vantaggio sono letali in contropiede. La Roma è cresciuta come fiducia". Analizza poi i punti deboli dei suoi: "Il nostro calcio rimane buono ma dobbiamo concretizzare di più rispetto alle ultime gare. Non bisogna perdere la fiducia né la serenità. Il nostro modo di giocare ci rende più pericolosi in Champions". Per segnare di più punterà soprattutto sul Chicharito Hernandez in avanti, acquisto di lusso estivo: "Si è integrato bene, ha mostrato le sue qualità, è andato a segno diverse volte. Ha sbagliato alcune occasioni che avrebbero portato più punti a noi ma è molto bravo a farsi trovare negli spazi e sono sicuro che andrà a segno nelle prossime occasioni". Per la seconda volta, il Leverkusen trova sulla sua strada un'avversaria romana, dopo quella dei preliminari: "Le gare contro la Lazio (sconfitta 1-0 all'Olimpico, vittoria 3-0 in casa, ndr) sono state difficili entrambe. Per noi era importante passare il preliminare contro un’ottima squadra. Abbiamo visto la Roma e sappiamo che ha grandi qualità. A stagione conclusa vedremo chi è più forte tra Roma e Lazio. Nel girone abbiamo 3 punti dopo 2 giornate, va bene così, ma nelle prossime due giornate vedremo più chiaramente chi avrà più possibilità di passare". Infine, il borsino dei giocatori: "Kampl è al 100% e ci sarà. Per Bender aspettiamo fino all’ultimo. Kiessling? Faremo una prova nella rifinitura, è in dubbio". In dubbio è anche la presenza di Omer Toprak, difensore turco rientrato nella gara di sabato contro l'Amburgo e punto cardine della difesa, che ha presenziato di fianco a Schmidt anche nella conferenza stampa. L'allenatore sulla sua presenza si è così espresso: "Non voglio rispondere ma sono alte le probabilità di vederlo domani, o dall’inizio o a gara in corso ma è bello comunque averlo in rosa. Speriamo che Bender ci sia domani perché sarebbe bello averli entrambi". Il difensore, come detto appena tornato a disposizione, ha parlato del suo periodo difficile: "L’infortunio è stato grave, abbiamo seguito un programma ed ora eccomi qui. Sto vedendo la luce alla fine del tunnel, sono qui per aiutare i compagni". E l'obiettivo ora è tornare al massimo, magari già giocando contro la Roma: "Sono contento di aver avuto la fiducia del mister, ad Amburgo ero talmente felice di tornare in campo che mi sono semplicemente goduto la partita. I miei compagni mi hanno anche aiutato. Non so se giocherò, né se lo farò dall’inizio, deciderà il mister". 

Garcia - "Stiamo acquisendo esperienza. C'è ambizione e vogliamo superare il girone, in questa squadra sono arrivati giocatori che conoscono bene la Champions, ma ce ne sono anche tanti altri che non la conoscono bene. Il girone di Champions è un mini campionato e le due gare col Bayer Leverkusen saranno importanti. Servirà mettere in campo tutto, quanto fatto finora non basta. Dobbiamo impedire al Bayer Leverkusen di sfruttare le sue qualità, domani valuteremo i nostri miglioramenti. Da inizio stagione abbiamo preso troppi gol, dobbiamo trovare il giusto equilibrio". Il cammino di Garcia nella massima competizione europea non è certo entusiasmante. I numeri chiudono al porta al tecnico francese, ma tanti sono i fattori da mettere sul piatto. Sfortuna, avversari, scelte non sempre ottimali, mentalità da costruire: l'impressione è che la storia possa mutare domani: "Gioco sempre le gare per vincere. Non parlo del Lille, è un altro tempo e un'altra storia. Con la Roma abbiamo giocato otto partite da quando sono qui: due col Bayern, due col City e una col Barcellona. Potevamo fare meglio, ma adesso non possiamo più cambiare il passato. Sono poche giornate e servirà conquistare dei punti. Non sarà una gara definitiva, ma sicuramente importante". Un piccolo aiuto può giungere dall'altra sponda della Capitale, il preliminare tra Lazio e Bayer è il punto da cui partire per sottolineare pregi e difetti dell'undici di Schmidt, devastante soprattutto tra le mura di casa: "Dal primo luglio il Bayer ha giocato 14 gare e le abbiamo studiate quasi tutte. Non esistono squadre perfette: non lo è la Roma e non lo è nemmeno il Bayer. Ai giocatori sono state mostrate le cose importanti per domani, a fare la differenza saranno i piccoli dettagli". La battuta d'arresto con il Bate apre il dibattito sullo schieramento in campo della Roma. Garcia annulla la querelle e sposta l'attenzione sull'interpretazione del modulo stesso: "Si e no. No perché abbiamo vinto con l'Empoli con un altro modulo e si perché nel secondo tempo di Borisov e col Palermo abbiamo vinto col 4-4-2. Poi, chiaramente, non tutto dipende dal modulo. La cosa importante domani sarà l'atteggiamento, servirà fiducia nei nostri mezzi, quella di domani sarà una gara molto interessante da seguire. Loro giocheranno su un ritmo alto e noi saremo chiamati a una grande sfida". Il Bayer è squadra di qualità. Difesa compatta, esterni di grande talento, con gamba, davanti un mix perfetto, con Hernandez e Kiessling. La prestazione con il Barcellona certifica la forza del gruppo di Schmidt, Garcia riconosce il valore degli avversari: "E' una buona squadra che fa pressing alto. Giocano su ritmi importanti e ha fatto bene in Champions League. Ha giocatori di alto livello e domani sarà una grande gara. Sappiamo con che stato d'animo arriviamo a questa sfida. Un risultato in Germania manca da 15 anni, ma cerchiamo l'esploit. Queste due sfide saranno importanti, in caso di vittoria faremo un passo avanti verso la qualificazione. Poi domenica ci giocheremo il primo posto: si tratta di una settimana davvero importante". In chiusura, il punto su alcuni elementi non al top. Dzeko e Rudiger sono della partita, il primo è pronto ad accollarsi il peso dell'attacco, il secondo ad affiancare Manolas al centro della difesa: "Si, anche se non hanno i 90 minuti nelle gambe. Sono due ruoli diversi, il difensore centrale necessità di meno sforzi, ma sono entrambi pronti. Posso contare su una rosa vasta, anche se non sono a disposizione Keita e Totti oltre agli assenti di lunga durata".

Statistiche e curiosità

La Roma non vince fuori casa in Champions League dal 2010, da Basilea-Roma 2-3. L'ultima sfida tra Leverkusen e Roma, risale alla fase a gruppi della Champions League 2004-2005. I tedeschi si imposero per 3-1 in casa e pareggiarono 1-1 in Italia. 17esima trasferta in terra tedesca: 11 le sconfitte, 5 le vittorie e un solo pareggio. Nessuna delle ultime 23 partite in casa del Leverkusen in Champions League si è conclusa con un pareggio (14 vittorie e 9 sconfitte). L'ultima pareggiata in casa dalla squadra tedesca fu contro il Manchester United inell'aprile del 2002 (1-1). Il Leverkusen ha vinto quattro delle sue ultime cinque partite nella BayArena in Champions League. La Roma ha vinto solo una delle sue ultime 11 partite in Champions League (4 pareggi, 6 sconfitte), contro il CSKA Mosca nella scorsa fase a gruppi. Altro dato da non sottovalutare: la Roma non ha mantenuto la rete inviolata in nessuna delle sue ultime 16 partite di Champions. L'ultima volta che è riuscita a non prendere gol è stata contro l'Arsenal nel marzo del 2009 (1-0).

L'arbitro 

La gara sarà arbitrata dall'ungherese Viktor Kassai: nessun precedente con i giallorossi, due con i tedeschi (una vittoria con il Chelsea nel 2011 e una sconfitta con il PSG nel 2014). Con le italiane, però, il bilancio è negativo: quattro vittorie, due pareggi e ben cinque sconfitte. Contro il Bayer Leverkusen la Roma si prepara ad affrontare la 38esima gara in trasferta della sua storia in Champions League. Finora il ruolino di marcia in questa speciale classifica è abbastanza equilibrato con 11 vittorie, 10 pareggi e 16 sconfitte, con uno score a livello di gol che recita 41 reti fatte e 52 subite

Share on Facebook