Champions, il Valencia non vuole fermarsi contro il Gent

Dopo una sconfitta e una vittoria, il Valencia cerca il riscatto definitivo nel gruppo H di Champions League. Al Mestalla gli uomini di Nuno Espirito Santo affronteranno stasera i belgi del Gent.

Champions, il Valencia non vuole fermarsi contro il Gent
Champions, il Valencia non vuole fermarsi contro il Gent

Il gol di Sofiane Feghouli nella trasferta di Lione è valso a raddrizzare il gruppo H per un Valencia subito sconfitto all'esordio casalingo contro i russi dello Zenit San Pietroburgo. Per dare continuità a un inizio di stagione travagliato, gli uomini di Nuno Espirito Santo devono a tutti costi vincere al Mestalla contro i belgi del Gent, avversario ostico che ha già messo in difficoltà le altre due big del girone (pareggio in casa con l'Olympique e sconfitta di misura per 2-1 in trasferta a San Pietroburgo). I pipistrelli sono reduci dalla larga vittoria in campionato contro il Malaga, un 3-0 che ha scacciato i fantasmi della dolorosa debacle subita al San Mamès contro l'Athletic Bilbao prima della sosta per le nazionali.

L'allenatore portoghese del Valencia ha caricato l'ambiente in vista dell'incontro di stasera, invitando tutti a rimanere ben concentrati anche contro il Gent: "Non sottovalutiamo mai alcun avversario - le parole di Nuno in conferenza stampa - il Gent è una squadra che sta lavorando alla grande, hanno un gioco dinamico e interessante, con giocatori di alto livello e un attaccante che segna tanto. Saremo pronti, ma non impauriti. Sarà una partita molto diversa da quella con il Malaga, e ogni decisione riguardo la formazione sarà presa solo considerando i novanta minuti di stasera, anche se la stagione è molto lunga e devo guardare anche a ciò che è meglio nel lungo periodo. Stiamo facendo bene, ora abbiamo due partite che potrebbero rivelarsi decisive per la classifica finale del girone". Sulla stessa lunghezza d'onda si colloca Feghouli, a fianco del suo allenatore in conferenza stampa: "Dobbiamo vincere in Champions per confermarci dopo la bella prova contro il Malaga. Il mio futuro? Ho intenzione di rinnovare il contratto, qui sono felice, mi interessa solo aiutare la squadra a raggiungere i suoi obiettivi".

Per quanto riguarda le scelte di formazione, la difesa pare obbligata per Nuno Espirito Santo, con Joao Cancelo e Gayà sulle fasce, e Santos e Mustafi centrali davanti a Domenech, terzo portiere che si è esaltato parando un rigore nell'ultima giornata di campionato. A centrocampo Javi Fuego e Dani Parejo, con Andrè Gomes, Pablo Piatti e lo stesso Feghouli dietro l'unica punta Paco Alcacer. Il Gent si affiderà invece in attacco al duo Milicevic-Depoitre, con l'allenatore Vanhaezebrouck che ha assicurato che "la squadra non sarà intimidita dall'ambiente" e che si giocherà le sue chances al Mestalla.

Champions League