Dolci ricordi, Manchester United in casa del CSKA

La terza giornata di Champions porta i Red Devils a Mosca, dove hanno vinto la loro ultima Champions. Tuttavia non si gioca al Lužniki ma a Khimki. Tutti fermi a 3 punti nel Girone B, nessuna ultima spiaggia ma van Gaal si copre: "Un punto va bene". Doumbia punta all'ottavo gol nelle ultime sette

Dolci ricordi, Manchester United in casa del CSKA
Dolci ricordi, Manchester United in casa del CSKA

21 Maggio 2008. Il Manchester United, dopo 9 anni, torna a vincere la Champions League. Nella finale batte il Chelsea, in una delle ultime Champins dominate dalle inglesi (quell'anno quattro ai quarti, l'anno dopo tre in semi). Trionfo ai rigori. Si giocava a Mosca, nel celebre Lužniki, casa del CSKA. Sfortunatamente per lo UTD oggi non si giocherà in quell'impianto che tante piacevoli memorie evoca (sebbene di quella squadra ritroviamo solamente Rooney e Carrick), bensì all'Arena Khimki, dell'omonima città, dove il CSKA è stato costretto ad emigrare affinché i lavori di ristrutturazione del Luz' in vista dell'Europeo di casa possano proseguire a gonfie vele.

I Red Devils di Louis van Gaal fanno - a questo punto solo fra virgolette - visita al CSKA Mosca, nell'ambito della terza giornata della fase a gironi di Champions League. Entrambe le squadre si sono risollevate dopo un debutto-no nella seconda giornata: lo United ha battuto il Wolfsburg 2-1, dopo aver perso clamorosamente in casa del PSV; il CKSA, che dal Wolfsburg aveva perso, ha reagito sconfiggendo il PSV 3-2 dopo esser andato anche sul 3-0. Ciò significa che le quattro compagini inserite nel Gruppo B contano 3 punti dopo due giornate. Una situazione estremamente equilibrata ed anche la differenza reti (zero per tutte le squadre) ed il fattore campo (le squadre hanno vinto le gare giocate in casa) asserisce a questo principio d'equilibrio.

Situazione in classifica:

Manchester United 3 - Wolfsburg 3 - CSKA 3 - PSV 3

Situazione in classifica in campionato:

Premier : M.City 21, Arsenal 19, M.UTD 19
Russian PL : CSKA 32 - Lok.Mosca 27

Prossimo impegno e scorsa partita:

CSKA, domenica ore 17, @Terek Grozny
M.UTD, domenica ore 15.05, - M.City

CSKA w - Ural 3-2
(Panchenko; Acevedo; Seydou Doumbia, Wernbloom; Gognijev)

CSKA (4-2-3-1) : Akinfeev; Mario Fernandes, Aleksey Berezutskyi, Ignashevich, Schennikov; Wernbloom, Roman Eremenko; Tosic (90° Milanov), Panchenko (67° Golovin), Musa; Seydou Doumbia

M.UTD w @Everton 0-3
(Schneiderlin, Ander Herrera, Rooney)

M.UTD (4-2-3-1) : de Gea; Darmian, Smalling, Phil Jones, Rojo; Schneiderlin, Schweinsteiger (74° Carrick); Mata (46° Lingard), Ander Herrera (81° Fellaini), Martial; Rooney


In campionato due situazioni differenti: il CSKA dopo 12 giornate guida con 5 punti di vantaggio sulla seconda Lokomotiv Mosca, il Manchester United insegue, a -2 dalla capolista City. Nel week-end hanno trionfato, chi con strapotenza (lo United, che ha asfaltato l'Everton vincendo 0-3) e chi di misura (il CSKA è passato solo per 3-2 sull'Ural). I migliori marcatori si chiamano Rooney da una parte con 6 reti (seguono Mata, Martial e Depay con 4) e Musa e Doumbia dall'altra con 10 ciascuno (Doumbia ne ha messi 7 nelle ultime 6 fra club e Nazionale). I due attaccanti africani del CSKA sono il punto di forza di una squadra che nasce per attaccare e segna tanto: una sola la gara senza nemmeno una rete segnata dal Maggio scorso ad oggi (lasso di tempo nel quale Slustskyi ha portato la propria squadra a nove gare con 3 o più gol segnati). Direttamente proporzionale al potenziale offensivo sono le negative prove della difesa, troppo poco veloce nei suoi elementi (i gemelli Berezutskyi, Ignashevich) per supportare tal gioco. Fortuna che Akinfeev sembra tornato sui livelli che proprio al Manchester United - prima delle papere Mondiali - lo avevano avvicinato.

Migliori marcatori :
Manchester United: Rooney 6 gol (in Champions League Rooney 4 gol);
CSKA Mosca: Musa e Doumbia 10 gol (in Champions League Doumbia 5 gol);
Migliori assistman:
CSKA Mosca: Tosic 7 (in Champions League Tosic 4)
Manchester United: Mata 6 (in Champions League Depay 2) 


I russi scenderanno in campo con il consueto 4-2-3-1 formato da Akinfeev in porta. I soliti quattro formeranno la retroguardia, Mario Fernandes - Aleksey Berezutskyi - Ignashevich - Schennikov. Da centrocampo comincia a cambiare qualcosa: Natcho non sta bene, quindi con lo svedese Wernbloom potremmo vedere Dzagoev (che in campionato ha riposato) leggermente più basso o più presumibilmente Roman Eremenko. Davanti Doumbia unica punta con ai suoi lati Tosic (ex di serata) e Musa (che è tornato sull'ala dal momento in cui dalla Roma è "rientrato" Doumbia) larghi e Dzagoev (o, nel caso quest'ultimo giocasse centrocampista, Milanov o Panchenko) nella posizione del 10. In dubbio Vassili Berezutskyi. 

(4-2-3-1) : Akinfeev; Mario Fernandes, A.Berezutskyi, Ignashevich, Schennikov; Roman Eremenko, Wernbloom; Tosic, Dzagoev, Musa; Seydou Doumbia.
Panchina: Chepchugov; Vasin, Nababkin; Cauna, Golovin, Milanov; Panchenko.
Altri: Amir Natcho.
Indisponibili: V.Berezutskyi, Natcho.


L'undici che van Gaal ha in mente dovrebbe srotolarsi anch'esso con il 4-2-3-1. De Gea fra i pali; in difesa Darmian a destra, Smalling con Phil Jones al centro e Rojo a sinistra, con a questo punto Blind che perde il posto sia al centro che sulla fascia mancina. A centrocampo quello che in Inghilterra chiamano lo "Schmidfield", ovverossia la cerniera composta da Schweini e Schnei, Schweinsteiger e Schneiderlin. Dietro l'unica punta Rooney ha perso il posto Depay, che sta ricevendo molte critiche per l'approccio al calcio inglese (LvG ha detto che pecca di costanza). Al suo posto Martial, con Ander Herrera in the hole e un Mata in forma smagliante a destra. Indisponibili Ashley Young e Shaw su tutti.

(4-2-3-1) : de Gea; Darmian, Phil Jones, Smalling, Rojo; Schweinsteiger, Schneiderlin; Mata, Ander Herrera, Martial; Rooney.
Panchina: Sergio Romero; Blind, Valencia; Carrick, Fellaini; Depay, Andreas Pereira.
Altri: Vitor Valdes, Sam Johnstone, Lingard.
Indisponibili: Ashley Young, Nick Powell, McNair, Shaw, James Wilson.

Due squadre che non hanno pressione psicologica, vista i risultati che nonostante tutto stanno arrivando: i Red Devils ne ha vinte 5 delle ultime 6 totali, il CSKA è in serie positivada 6 gare. In casa lo UTD non perde dal 2 Maggio (otto gare utili), il CSKA dall'8 Aprile. Cosa preoccupa van Gaal è la tradizione più che negativa dei suoi: una sola vittoria contro le squadre russe nei 7 precedenti (fra cui la Superocppa Europea persa per mano dello Zenit nel 2008 e la strana sconfitta contro la Torpedo nella Coppa Uefa 92/93), a cui si vanno ad aggiungere le tre sconfitte consecutivein Champions che i suoi hanno incassato quando hanno giocato fuori casa (preliminari esclusi).

I precedenti fra le due squadre sono appena due e risalgono ai gironi della Champions 2009/10. All'Old Trafford succede di tutto: 0-1 di Dzegoev, 1-1 di Owen, poi 1-2 ed 1-3 di Krasic e V.Berezutskyi. Nei minuti finali 2-3 di Scholes ed al 92° 3-3 clamoroso di Valencia. Antonio deciderà poi anche il ritorno della sfida, in quel di Mosca. Molto più vivido il ricordo che ha di Manchester la truppa rosso-blu, che l'anno scorso, dopo aver fermato il City a Mosca sul 2-2, si concesse il lusso di sconfiggere i Citizens 2-1 con doppietta di quel Doumbia che rispetto a quello di Roma sembrava un altro giocatore. Negli altri quattro incontri con squadre inglesi il CSKA conta 2 vittorie contro le 6 sconfitte  - di cui due di nuovo contro il City nella CL 2013/14 (a Manchester fu 5-2 City)  e 4 pari -, che portano il totale sul 3-4-6. Negativo anche il ruolino dello United contro squadre russe: 1-5-1 il totale.

Precedenti:
Fra le due squadre: 1 vittoria Manchester (4 gol) - 0 pari - 0 vittorie CSKA (3 gol)
Fra lo UTD e squadre russe: 1 vittoria - 5 pari - 1 sconfitta - 7 gol fatti e 7 gol subiti
Fra il CSKA e squadre inglesi: 3 vittorie - 4 pari - 6 sconfitte - 15 gol fatti e 21 subiti


Entrambe le squadre hanno dovuto affrontare i preliminari prima di arrivare alla fase a gironi. Il Manchester è entrato in scena ai play-off, dove ha avuto la meglio del Brugge (3-1 all'andata, 0-4 al ritorno) mentre il CSKA è in gioco dal terzo turno preliminare ed ha quindi fatto fuori Sparta Praga (2-2 a Mosca e miracoloso 2-3 fuori) e Sporting Lisbona (2-1 in Portogallo, 3-1 in Russia).

Ruolino di marcia
CSKA : 3 vittorie consecutive, imbattuto da 5, segna da 5 consecutive, 1 clean sheet nelle ultime 8.
CSKA in casa: non perde da 13, 2 vittorie consecutive, a segno da 18, 1 clean sheet nelle ultime 7.
CSKA in CL: 3 vittorie nelle ultime 8, 5 sconfitte nelle ultime 10, a segno 4 volte delle ultime 5, ultimo clean sheet 22 gare fa.
CSKA in CL in casa: 3 risultati utili consecutivi, da 5 gare a segno.
Manchester United: 1 sconfitta nelle ultime 6, non ha ancora pareggiato quest'anno, a segno in 9 delle ultime 10 partite, 3 clean sheet nelle ultime 5, tre 3-0 nelle ultime 5 partite.
Manchester United in trasferta: 4 vittorie e 3 trasferte nelle 7 stagionali, 15 gol fatti nelle ultime 7.
Manchester United in CL : 3 vittorie nelle ultime 4, 7 volte a segno nelle ultime 7, ultimo clean sheet 7 gare fa.
Manchester United in CL in trasferta: 3 sconfitte nelle ultime 4.


Le parole :

Slutskyi: "Lo United ha fatto tanti cambi nell'ultima partita di Premier ma non penso si trattasse di turnover in vista della Champions. Domani (oggi, n.d.r.) credo avranno una formazione simile a quella vista contro l'Everton. Lo United è un top club e chiunque giocherà sarà comunque fortissimo. Ci importa solo del risultato e non di quante parate sbaglierà il nostro portiere . Se finisse 10-9 ci andrebbe comunque bene. Abbiamo esperienza ed abbiamo giocato tante partite contro top club: alcune sono andate bene, altre no. Ma siamo pronti".

Akinfeev: "Queste partite in back-to-back sono sempre cruciali. Dobbiamo rispettare i nostri avversari e renderci conto che giochiamo contro una squadra enorme. Ma giocheremo per un risultato positivo."

van Gaal: "Lo dissi prima del match col PSV: un punto va bene. Tre punti sono una prospettiva migliore ma farne uno va bene. Oggi (ieri, n.d.r.) ci siamo allenati a Manchester per questioni logistiche. Ci era stato detto che qui avremmo trovato traffico quindi abbiamo pensato fosse meglio allenarci a casa nostra. Avrei preferito allenarmi qui in modo che i giocatori entrassero in contatto con l'ambiente che li aspetterà domani (oggi, n.d.r.) ma in questo caso abbiamo deciso di allenarci a Manchester. Il City domenica? Per me la gara più importnate rimane la prima da affrontare. Penso solo al CSKA e sono concentrato su questo match. E richiedo ciò anche dai calciatori. Abbiamo già perso ad Eindhoven ed ora vogliamo fare almeno un punto. Perciò questa partita è molto importante per noi. Non sapevo Rojo avesse giocator per lo Spartak Mosca. Io l'ho visto molto bene con l'Argentina al Mondiale e l'ho studiato con lo Sp.Lisbona. Ciò che mi piace di lui è che è fisicamente molto forte, che ha un buon colpo di testa e che è veloce. Penso abbia un grosso potenziale."

Champions League