Juventus - Borussia Moenchengladbach (0-0), risultato partita Champions League 2015/16

Juventus - Borussia Moenchengladbach (0-0), risultato partita Champions League 2015/16
Live Juventus-Borussia Moenchengladbach, risultato partita Champions League 2015/16 in diretta
Juventus
0 0
Borussia Moenchengladbach
Juventus: (4-3-3): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Pogba, Marchisio, Khedira; Cuadrado (Pereyra, min. 60), Mandzukic (Zaza, min. 70), Morata (Dybala, min. 80). All. Allegri
Borussia Moenchengladbach: (4-2-3-1): Sommer; Korb, Christensen, Dominguez, Wendt; Dahoud (Nordtveit, min. 87), Xhaka; Johnson, Stindl, Traoré (Hahn, min. 82); Raffael (Hazard, min. 74). All. Schubert
ARBITRO: Craig Thomson (SCO) Ammoniti: Dominguez (min. 41), Wendt (min. 62), Xhaka (min. 76)
NOTE: Terza giornata della fase a gironi di Champions League. Si gioca allo Juventus Stadium di Torino.

22.48 - E dopo aver visto alcune immagini di questa notte europea, mi sento di dire che anche per oggi è tutto. Io sono Stefano Fontana e vi auguro una buona serata. Al prossimo appuntamento col grande sport internazionale, sempre e solo con noi di VAVEL Italia! Ciao!

22.41 - Tra due settimane andranno in scena le stesse sfide a parti invertite: la Juventus sarà attesa al Borussia-Park di Moenchengladbach, mentre il City dovrà affrontare il catino del Sanchez-Pizjuan di Siviglia. Qualificazione ancora apertissima per i bianconeri, che la ipotecherebbero con 3 punti in Germania.

22.40 - Tuttavia se c'è una squadra che può recriminare dopo stasera è proprio quella di Allegri, che tante volte è arrivata negli ultimi 15 metri di campo ma ha patito la propria imprecisione nelle conclusioni, che quando hanno trovato lo specchio sono state respinte da un attentissimo Sommer (in versione mascherata). I bianconeri potrebbero recriminare anche per la mancata espulsione di Dominguez a fine primo tempo, ma la realtà dona questo 0-0 che Allegri dovrà sfruttare per migliorare la finalizzazione dei suoi.

22.38 - Pareggio che non scontenta nessuno, ma complica leggermente il cammino della Juventus, preso atto anche della vittoria all'ultimo minuto del City targato De Bruyne. Bianconeri che tuttavia rimangono saldi in testa al girone a 7 punti. Skyblues secondi a 6, Siviglia a 3 e Gladbach che trova il primo punto della sua campagna europea.

22.36 - Bellissima scena con i gioatori e lo staff del Moenchengladbach fermi ad applaudire i propri tifosi arrivati in massa dalla Germania ed asserragliati nello spicchio a loro dedicato. Ovazione ovviamente ricambiata. Bella immagine di sport.

90+3' E' FINITAAA! 0-0 allo Juventus Stadium! Il traversone finale di Pogba è allontanato, finisce qui la contesa!

90+2' - Grave ingenuità di Chiellini che mette a terra Stindl. Ammonito.

90+1' - Sommer spazza più lontano che può, ma mancano ancora 90 secondi.

90' - Prova ad assediare la Juve! Sono tutti avanti, tre di recupero ordinati da Thomson.

89' - Partita agli sgoccioli, il Borussia prova ad addrmentarla.

88' - Zaza sfonda a destra, ma il suo cross dal fondo è preda dell'uscita bassa di Sommer.

87' - Terzo cambio anche per il Moenchengladbach: dentro Nordveit, fuori Dahoud.

86' - Due buone occasioni sprecate da Zaza e Dybala: prima l'ex-Sassuolo si fa fermare da Korb, poi l'argentino non riesce a controllare un bel pallone a rimorchio di Pereyra.

84' - Chiellini di testa frana su Wendt e regala ossigeno alla difesa del Gladbach. Al momento l'unico in grado di schiodare la partita con le sue giocate è sembrato Paul Pogba.

83' - Due buoni piazzati di Dybala non trasformati, ma continua la pressione bianconera: terzo angolo in due minuti.

82' - Due bianconeri a terra al limite, l'arbitro lascia correre: corner. Sugli sviluppi ci prova in girata Chiellini, che ottiene un altro tiro dalla bandierina.

80' - Allegri mette dentro il terzo uomo fresco: è il momento di Paulo Dybala, che subentra ad Alvaro Morata. Cambio anche negli ospiti, dove Hahn rileva Traoré.

80' - POGBA! Ancora il francese a sprecare occasioni: stavolta è bravissimo Alex Sandro a servirlo al limite dell'area, settore sinistro. Il polpo prova il destro a giro, ma ancora una volta la palla è di poco alla sinistra della porta di Sommer.

78' - La Juve continua a costruire ma sembra mancare di lucidità negli ultimi 20 metri. Si scalda Dybala nel frattempo.

76' - Xhaka randella Morata a centrocampo: ammonito.

74' - Prima sostituzione anche per  Schubert: entra il "piccolo" Hazard, Thorgan. In panchina si accomoda Raffael.

73' - Juve che sta perdendo un po' di spirito. Pogba prova l'azione personale e spara il sinistro da fuori. Il rasoterra è larghissimo.

71' - Zaza spreca il suo primo pallone malamente: l'appoggio a Morata nel 3vs3 è intercettato facilmente.

69' - Seconda sostituzione dei padroni di  casa: Zaza rileva uno spento Mandzukic.

68' - Buon impatto sulla partita di Pereyra, che sta giocando palloni preziosi.

64' - Mandzukic a terra in area dopo il filtrante di Pereyra: contatto con Dominguez. Tutto lo Stadium reclama il rigore, Thomson lascia correre. La decisione sembra giusta.

63' - Morata prova la rovesciata su cross di Pereyra: colpita malissimo.

62' - Ammonito Wendt per un fallo in ritardo su Khedira, a centrocampo.

60' - Primo cambio per Allegri: fuori proprio Cuadrado (buona prestazione per lui) dentro Roberto Pereyra.

59' - Cuadrado pizzicato dalla terna arbitrale per un fallo sullo scatto sulla fascia destra. Si infuria lo Stadium.

57' - POGBAAAAAA! Ancora lui! Botta clamorosa su punizione da posizione centrale a sorprendere Sommer, che sul suo palo allontana coi pugni.

57' - Sugli sviluppi del corner interessante punizione dai 20 metri. Ottima posizione per la Juventus.

55' - POGBA! Il francese fa e disfa come Penelope con la sua tela. Prima butta via un contropiede in superiorità numerica sbagliando l'appoggio; poi recupera subito palla e si inventa uno scavetto fantascientifico che libera Morata in area: il tiro dell'ex-Real è rimpallato in corner.

52' - Khedira! Che numero! Il tedesco attacca da destra verso l'area: palla da un lato e scatto dall'altro per fare secco Korb. Poi però non serve Cuadrado tutto solo in area ma si fa respingere il cross teso.

50' - Grande chiusura di Barzagli in diagonale di copertura sul contropiede di Raffael.

48' - POGBA! Subito il francese scalda le mani a Sommer con un destro dai 25 metri.

46' Ripartiti!! Altri 45 minuti di arrembaggio per gli uomini di Allegri.

21.43 - Squadre pronte a rientrare in campo: tra poco si riparte!

21.40 - Rivedendo i replay del fallo su Morata sembra sempre più netto il fallo da ultimo uomo: lo spagnolo nel momento in cui viene atterrato da Dominguez è a 16 metri da Sommer (che era parecchio fuori area) mentre l'unico uomo in grado di intervenire, Korb che rientrava in diagonale, è a ben 20 metri dal pallone. Probabilmente Morata sarebbe andato 1vs1 col portiere.

21.37 - Nell'altro scondo del girone, a Manchester, il vantaggio del Siviglia targato Gameiro è pareggiato da un rocambolesco gol di Bony: 1-1 il risultato all'intervallo.

21.35 - Il possesso del pallone è diviso al 50%, ma i tiri sono 12 a 3 per i bianconeri. Nessuno tuttavia ha colpito lo specchio della porta. Ben 11 (6/5) corner complessivi.

21.33 - Una buona prima frazione della Juventus, che ha tenuto il pallino del gioco per la maggior parte del tempo, non riuscendo mai tuttavia ad essere realmente pericolosa dalle parti di Sommer.

45' FINISCE QUI IL PRIMO TEMPO! Juventus molto propositiva anche se le vere occasioni da gol sono state poche. Da rivedere più volte l'occasione di Morata e Dominguez, con lo scozzese Thomson ricoperto di fischi all'uscita dal terreno di gioco.

42' - Male Pogba su punizione: barriera piena. Sugli sviluppi Cuadrado mette un bel cross dalla trequarti ma il caos è risolto da un fischio arbitrale: fuorigioco.

41' - ATTENZIONE! Episodio dubbio sulla trequarti ospite! Morata scippa il pallone a Dominguez e se lo allunga verso la porta. Il centrale spagnolo lo stende. Thomson si consulta con i suoi collaboratori e sventola solo il giallo. La sensazione è che, a 25 metri da Sommer e senza uomini di mezzo, quella di Morata fosse chiara occasione da gol. Poteva starci l'espulsione.

39' - Traoré mette in mezzo un gran cross dalla sinistra. Chiellini chiude al centro dell'area rischiando il peggio: solo corner per sua fortuna.

37' - Raffael! In ripiegamento il centravanti ospite ferma Pogba, lanciato verso l'area in contropiede. Grande intervento in copertura.

36' - Si fa vedere il Borussia sulla destra: azione insistita e corner guadagnato.

35' - MORATA! Barzagi sfonda di forza sulla destra e lancia Cuadrado per il 3vs3. La palla finisce a Morata che lascia partire il sinistro a giro, di poco a lato della porta difesa dal mascherato Sommer.

33' - Oramai in costante pressione sulla trequarti avversaria gli uomini di Allegri. E lo Stadium ci crede!

31' - CRESCE LA JUVE! Morata scende sulla destra, mette in mezzo un bel rasoterra su cui la difesa ospite rischia il pasticcio. Ennesimo corner, stavolta è Chiellini che prova l'incornata, fuori di poco. Bella torsione del numero 3 juventino.

30' - POGBA! SQUILLO DEL FRANCESE! Destro potente dai 20 metri: il rasoterra fa la barba al palo, tuttavia Sommer c'era!

28' - Corner assegnato erroneamente alla Juventus. Comunque Cuadrado batte forte fuori area, dove la botta di Pogba trova la respinta di Dominguez.

26' - Altro angolo da sinistra: va Cuadrado ma la palla sfila senza che nessuno la tocchi.

25' - Juventus che dopo il primo quarto d'ora sembra in crescita: buon palleggio degli uomini di Allegri.

24' - Sublime triangolo sull'out di sinistra tra Alex Sandro e Pogba (tacco del francese). Il cross dal fondo del terzino è però preda di Sommer.

22' - Pressione dei padroni di casa: prima Barzagli mette dentro per Pogba che appoggia a Mandzukic, chiuso. Sugli sviluppi del corner Cuadrado si libera a sinistra ma la conclusione non centra la porta.

21' - Pogba spara alle stelle da 30 metri dalla sinistra.

19' - BONUCCI! Che rischio! Il centrale di Allegri dribbla Raffael in area da ultimo uomo, rischia tantissimo ma ne esce in grande stile.

18' - Pressione degli ospiti che però non riescono a pungere, si riparte da Buffon.

17' - Rischia Barzagli che regala palla a Johnson sulla destra: l'esterno tedesco arriva sul fondo ma trova Bonucci sul suo cross, corner.

15' - Sanguinosa palla persa a centrocampo di Xhaka contro Marchisio. Khedira fa partire Pogba che allarga per Morata. Lo spagnolo prova la conclusione da posizione defilatissima: il tiro a giro è sballato.

12' - Padroni di casa che sembrano voler mantenere il controllo del possesso palla affidandosi alle giocate singole di Cuadrado, Morata e Pogba per fare male.

10' - Pogba perde palla tentando il dribbling sulla sinistra e commette fallo di frustrazione, pessima giocata.

9' - Risponde la Juve: azione sull'asse Cuadrado-Morata sulla destra, il cross in mezzo è chiuso in corner. Nessuno sviluppo interessante sul calcio dalla bandierina.

8' - Raffael sfrutta un rimpallo da fuori area e prova la bordata: il destro è largo alla destra di Buffon.

5' - Spiovente innocuo dalla trequarti destra del Borussia, neutralizza senza problemi Buffon.

3' - Juventus in campo con la classica divisa bianconera, Borussia in verde. Fase di studio iniziale, con i padroni di casa che provano subito a farsi vedere sulla sinistra: Mandzukic manca l'appuntamento col cross basso di Morata.

1' - Si parteeeee! Primo possesso juventino!

20.43 - Juventus Stadium caldissimo sugli spalti, ma atmosfera molto rilassata in campo: abbraccio amichevole tra i due capitani Buffon e Xhaka. La posta in palio è altissima!

20.40 - Squadre in campo! Inno della Champions, foto di rito e scambio gagliardetti. E' TUTTO PRONTO!

20.28 - Le due squadre stanno ultimando il riscaldamento. poco più di 15 minuti al kick-off!

20.23 - Qualche piccola curiosità statistica: la Juventus non vinceva in serie le prime due partite del girone dalla stagione 2005/2006. I bianconeri non perdono da 10 partite consecutive in casa in Champions League (7 vittorie, 3 pareggi).
Nell'anno solare, il Borussia ha perso tutte e quattro le partite europee che ha giocato, di cui ben tre contro il Siviglia. I tedeschi hanno subito 5 gol nel girone fino ad ora, tutti nel secondo tempo. Ben 3 su rigore.
Alvaro Morata è il secondo marcatore assoluto in Champions nel 2015, con 7 gol. Solo Cristiano Ronaldo (10) ne ha segnati di più.

Borussia Moenchengladbach (4-2-3-1): Sommer; Korb, Christensen, Dominguez, Wendt; Dahoud, Xhaka; Johnson, Stindl, Traoré; Raffael. All. Schubert

20.15 - Arriva anche l'11 ufficiale del Borussia Moenchengladbach. Tutto confermato rispetto alla vigilia.

20.12 - Eccoli! Poco più di 30 minuti al calcio d'inizio e scendono in campo anche gli uomini di Allegri, accolti con grande calore.

Juventus (4-3-3):Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Marchisio, Pogba; Cuadrado, Mandzukic, Morata. All. Allegri

20.09 - Arriva la formazione ufficiale della Juventus!! Sarà 4-3-3, con Barzagli terzino destro. Dentro Mandzukic, non Evra. Al suo posto largo ad Alex Sandro.

20.06 - Già in campo gli ospiti per il riscaldamento prepartita!

20.04 - Ecco le immagini in diretta e in esclusiva per VAVEL Italia dallo Juventus Stadium! 

20.02 - Eccoci! Meno di 45 minuti al calcio d'inizio e lo Stadium già inizia a riempirsi: tra poco sarà Juventus-Borussia Moenchengladbach!

Salve a tutti e benvenuti ad un'altra diretta di grande calcio europeo targato VAVEL Italia! Io sono Stefano Fontana e vi accompagnerò prima e durante la grande sfida delle 20.45 tra Juventus e Borussia Moenchengladbach!

Partita importantissima quella di Champions League di stasera per Massimiliano Allegri ed i suoi. La prima delle due sfide consecutive con il Moenchengladbach (sì, potete usarlo come scioglilingua se vi va) sarebbe infatti cruciale, qualora fruttasse i tre punti, che permetterebbero ai bianconeri di mantenere il primo posto a punteggio pieno al giro di boa della prima fase di coppa.

Girone D che infatti racconta di una Juventus leader solitaria a 6 punti, frutto delle due grandi vittorie con Manchester City (1-2) e Siviglia (2-0). Proprio gli inglesi e gli spagnoli inseguono a 3 punti, merito delle due vittorie (rispettivamente 1-2 e 3-0) maturate contro il Borussia. Tedeschi che quindi sono ancorati all'ultimo posto, e chiudono il quartetto a 0 punti.

Il momento delle squadre

Juventus che arriva al match casalingo dopo il pareggio agrodolce di domenica a San Siro, contro l'Inter (0-0). Tuttavia, nonostante il deludente inizio in Serie A (solo due vittorie a fronte di tre sconfitte ed altrettanti pareggi), in Europa il cammino è stato limpido, con due partite ed altrettanti trionfi, arrivati dopo due belle prestazioni. Quattro i gol segnati (in rete Morata due volte, Mandzukic e Zaza) e solo uno (quello di Aguero alla prima giornata) subito. Allegri punta ad ipotecare la qualificazione già stasera, sfruttando lo scontro diretto City-Siviglia.

Inizio di stagione a dir poco turblento per il Gladbach, che è riuscito nell' "impresa" di centrare cinque sconfitte nelle prime cinque uscite di bundesliga, subendo dodici reti e segnandone appena due. A questo si aggiunge il tonfo esterno alla prima uscita europea, quella di Siviglia (3-0 firmato da Gameiro, Banega e Konoplyanka, grazie a tre rigori di cui due trasformati). La svolta arriva però il 20 settembre, quando l'allenatore Lucien Favre rassegna le sue dimissioni addossandosi la maggior parte delle colpe e lasciando il posto ad Andrè Schubert. Con il 44enne alla guida, il Moenchengladbach sembra diventato uno schacciasassi. Da quel momento, infatti, i tedeschi accumulano 4 vittorie consecutive in campionato (contro Augsburg, Stoccarda, Wolfsburg ed Eintracht Francoforte), segnando ben 14 gol e limitando a 4 quelli subiti. In europa arriva un'altra sconfitta, al Borussia-Park contro il City, dove i reniani giocano però una buona partita e sono costretti a capitolare solo all'ultimo secondo di gioco.

Le ultime dai campi

Massimiliano Allegri dovrebbe mandare in campo i suoi unidici con il classico modulo ibrido, un 3-5-2, che dovrebbe diventare 4-3-3 in fase di non possesso. La difesa sarà composta da Barzagli, Bonucci e Chiellini che proteggeranno Gigi Buffon, recuperato per tempo. Sulla sinistra Evra ed Alex Sandro si giocano una maglia da titolare, con l'ex-Manchester United favorito. In mezzo al campo i titolari sono oramai chiari e confermati: Khedira, Marchisio e Pogba. Cuadrado giocherà largo a destra, davanti la situazione è ancora in dubbio. Per ora è probabile vedere sul terreno di gioco Mandzukic e Alvaro Morata, ma non è escluso che allegri possa dare una chance a Paulo Dybala. Gli indisponibili sono solo due: Lichtsteiner e Caceres.

Dovrebbe essere invece un 4-2-3-1 quello del Borussia Moenchengladbach, che all'occorrenza potrà diventare un 4-4-2. Schubert punta ancora sugli stessi undici che così bene hanno fatto nelle ultime uscite. Davanti a Sommer si schierano Christensen e Dominguez centrali. Korb a destra, Wendt a sinistra. Dahoud e Xhaka saranno i due mediani, mentre sugli esterni della trequarti giocheranno Traoré e Fabian Johnson. Lars Stindl dovrebbe essere il trequartista, di spalla all'unico terminale offensivo, il brasiliano Raffael. Neanche convocati per Torino gli indisponibili Herrmann, Stranzl e i due Schulz.

Le probabili formazioni

Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Cuadrado, Pogba, Marchisio, Khedira, Evra; Morata, Mandzukic. All. Allegri

Borussia Moenchengladbach (4-2-3-1): Sommer; Korb, Christensen, Dominguez, Wendt; Dahoud, Xhaka; Johnson, Stindl, Traoré; Raffael. All. Schubert

Le parole della vigilia

Massimiliano Allegri"È una partita decisiva, ma solo se vinciamo. Bisogna giocarla come se fosse una partita secca, se sottovalutiamo il Borussia vuol dire che non abbiamo la maturità da grande squadra. Mandzukic? Sta meglio, ma non ha i 90 minuti nelle gambe. Morata è in crescita, Zaza sta bene, Dybala ha qualità straordinarie ma deve crescere in modo sereno, come Morata l'anno scorso". "La condizione fisica generale è in crescita. Sarà più complicata del Siviglia: i tedeschi sono reduci da un trend positivo, si sono ricompattati. È cambiato lo spirito, i risultati, c'è stato uno scossone positivo. La squadra si è ritrovata, la qualità non è mai mancata. Abbiamo tutto il tempo per portarla a casa, evitando complicazioni. Con una vittoria ruberemmo qualche punto alle altre. In campionato siamo in ritardo, domanica sera la nostra è stata una prestazione importante anche se un punto ha cambiato poco la classifica. Per rimontare bisogna cominciare a vincere. Pogba si deve ritrovare, domenica nel primo tempo non ha giocato bene, nella ripresa meglio. Si deve ritrovare e fare le cose semplici e quello che sa fare lui. È un giocatore che ci deve dare molto, ma da lui pretendo molto. Pallone d'oro in prospettiva? Ha tanti margini, deve mettersi in discussione per cercare di migliorare."

"Cuadrado sta facendo molto bene, ma deve determinare di più le partite. Khedira? Basta vederlo in campo: a livello tecnico e tattico è tra i migliori in Europa. A Milano ha fatto una partita straordinaria, insieme a Barzagli. Sbaglia poco, è sempre nel posto giusto. Rugani? Deve aspettare il suo momento. Non ci manca la cattiveria: le partite si vincono con intensità e non con le risse. Bisogna migliorare nell'ultimo passaggio e nelle conclusioni a rete. Un esempio: A San Siro Khedira ha tirato benissimo di piatto, era l'unico modo per fare gol, ma ha colpito il palo".

Dopo il tecnico ha parlato anche Sami Khedira: "A San Siro abbiamo dominato nel secondo tempo, potevamo sfruttare meglio alcune occasioni ma abbiamo concesso poco e ci troviamo sempre meglio a giocare insieme. Proveremo a trovare il ritmo, con tutti i giocatori in forma possiamo toglierci grandi soddisfazioni. Pogba? Per me è un onore giocare con lui. È un giocatore fantastico, tutti vorrebbero avere le sue capacità. Un consiglio? Tenere la testa sulle spalle e rimanere concentrato, senza crearsi preoccupazioni. Per me sarà particolare affrontare una squadra tedesca, ma sono tre punti, importanti, per passare il girone. Le difficoltà a inizio stagione? Dopo alcune partenze illustri c'è stato bisogno di ricalibrare tutto, non è stato facile per l'allenatore. Abbiamo superato le prime difficoltà, ora possiamo solo migliorare".

Nel pomeriggio di ieri ha parlato anche André Schubert: "Non esiste la paura nel calcio, sarà una gara molto interessante ma ce la giocheremo. Cercheremo di scendere in campo con grande sicurezza. In Bundesliga giochiamo già contro grandi squadre, accettiamo volentieri le sfide della Champions League. Ho parlato con i ragazzi anche per curare l'aspetto psicologico, curandone debolezze e punti di forza. E' normale avere delle difficoltà contro una squadra come il City, la Juventus gioca in modo diverso, sarà una sfida tutta nuova. Noi lavoriamo in maniera molto concentrata, dobbiamo ribaltare velocemente l'azione e giocare in modo aggressivo."

Della stessa opinione anche Oscar Wendt: "Difficile dire quale sia la squadra più forte del girone, sono tutte squadre di livello ma noi non abbiamo paura. Dobbiamo fare la partita come nelle ultime occasioni, tenendo la squadra alta e creando occasioni. Non ci barricheremo in difesa, faremo il nostro calcio".

I precedenti

I cammini europei delle due squadre si sono incrociati solamente una volta, esattamente 40 anni fa, nel 1975. L'ambito fu la doppia sfida valida per il secondo turno di Champions League, ed il 22 ottobre in Germania il Borussia trionfò 2-0 con le reti di Heynckes (si, l'artefice dello splendido triplete sulla panchina del Bayern di Monaco) e del futuro pallone d'oro Simonsen, il quale si ripetè anche nel match di ritorno, a Torino il 5 novembre, completando la rimonta iniziata da Danner per congelare sul 2-2 il risultato. Per i bianconeri a segno Bettega e Gori.

Champions League