Champions League, Messi ipoteca gli ottavi per il Barcellona: 0-2 all'"Emirates"

Il Barcellona batte 0-2 l'Arsenal, grazie alla doppietta della "Pulce" ed ipoteca la qualificazione ai quarti di finale.

Champions League, Messi ipoteca gli ottavi per il Barcellona: 0-2 all'"Emirates"
Champions League, Messi ipoteca la qualificazione per il Barcellona: 0-2 all' "Emirates"
ARSENAL
0 2
BARCELLONA
ARSENAL: CECH, MONREAL, KOSCIELNY, MERTESACKER, BELLERIN, COQUELIN ( 82' FLAMINI), RAMSEY, OZIL, OXLADE-CHAMBERLAIN ( 50' WALCOTT), SANCHEZ, GIROUD ( 73' WELBECK). ALL. WENGER
BARCELLONA: TER STEGEN; PIQUE, MASCHERANO, ALVES, JORDI ALBA, BUSQUETS, RAKITIC, INIESTA, MESSI, NEYMAR, SUAREZ. ALL. LUIS ENRIQUE
SCORE: 0-2. 0-1 72' MESSI, 0-2 84' RIG.MESSI
ARBITRO: CUNEYT CAKIR AMMONITI: PIQUE (B), MONREAL(A)
NOTE: EMIRATES STADIUM: 59000 SPETTATORI INCONTRO VALIDO PER L'ANDATA DEGLI OTTAVI DI FINALE DI CHAMPIONS LEAGUE

Messi trascina ancora una volta il Barca. Nell'andata degli ottavi di finale di Champions, gli uomini di Luis Enrique espugnano l'"Emirates" battendo l'Arsenal 0-2 grazie alla doppietta della "Pulce". Primo tempo equilibrato con l'Arsenal che si divora il vantaggio con Chamberlain ed il Barcellona con Suarez. Nella ripresa, nonostante il solito monologo del possesso palla, il Barcellona passa in contropiede con Neymar che serve Messi tutto solo. L'Arsenal subisce il colpo e l'asso Argentino colpisce all'81' per la seconda volta, su calcio di rigore. Barcellona con un piede e mezzo in finale, ritorno in programma il 16 marzo.

La gara. 

Per quanto riguarda le formazioni il Barcellona  si presenta con la squadra-tipo. Tutto confermato per Luis Enrique  che prova a strappare un risultato positivo con il tridente delle meraviglie Messi-Suarez-Neymar. A centrocampo spazio per Rakitic, Busquets e Iniesta, mentre in difesa Daniel Alves e Jordi Alba sull'esterno. In mezzo, davanti a ter Stegen,  Piqué e Mascherano. Wenger  sceglie invece un 4-2-3-1 con Giroud unica punta. Alle sue spalle Oxlade-Chamberlain (preferito a Walcott) e Sanchez esterni e Ozil trequartista. Coppia mediana formata da Ramsey e Coquelin, in difesa Mertesacker e Koscielny in mezzo, con Bellerin e Monreal ai lati. In porta, come sempre, l'ex Chelsea Cech. 

Pronti via e subito Arsenal pericoloso al 7': Ramsey sulla sinistra per Sanchez che, a propria volta, lo serve all'indietro. Conclusione a botta sicura e difesa spagnola che si oppone. Ritmo lento agli inizi, palla al Barcellona e Arsenal posizionato bene in campo. Pochi gli spazi per gli spagnoli e nessuna occasione. Al 22' azione avvolgente dell'Arsenal in contropiede, con una serie di passaggi che si concludono con il suggerimento dal fondo per Oxlade-Chamberlain. L'esterno dei Gunners sbaglia però un rigore in movimento. La reazione del Barcellona arriva al 35' con una punizione di Messi respinta dalla barriera. Al 45' azione super per il Barcellona, che da sinistra fa girare la sfera verso destra. Cross in mezzo per Suarez che di testa va vicinissimo al gol. La prima frazione si chiude con il giusto punteggio di 0-0. 

Nella ripresa, il Barca va subito vicino al gol al 49' con Neymar che,  'face to face' con Cech, si fa iptonizzare dall'ex Chelsea che salva tutto. Al 50' primo cambio per l'Arsenal: Walcott per Oxlade Chamberlain. Al 60' rispondono i "Gunners" ma è bravissimo a distendersi Ter Stegen sulla propria destra deviando un colpo di testa di Giroud.

L'Arsenal prova a spingere con tutti i suoi effettivi alla ricerca del vantaggio ma si sbilancia troppo e al 72' il Barca punisce: contropiede micidiale dei Blaugrana, con Neymar che, al limite dell'area, serve sulla destra un solissimo Messi che, a 'tu per tu' con Cech, con il suo sinistro batte il portiere Ceco, 0-1. Cambio immediato per Wenger: Welbeck per Giroud. Al 78' Barcellona ad un unghia dal raddoppio con il  palo clamoroso di Suarez che, da pochissimi passi, spreca mandando la sfera sul palo con Cech già a terra. Sul capovolgimento di fronte, Ter Stegen si oppone su Ramsey da pochi passi su suggerimento di Welbeck. All'82' ultimo cambio nell'Arsenal: dentro Flamini per Coquelin. 

All' 84' errore clamoroso di Mertsacker che stoppa malamente il pallone, Flamini tenta di sopperire ma Messi lo anticipa. Fallo netto e rigore trasformato dal Pallone d'Oro, 0-2. L'Arsenal sparisce dal campo e il Barcellona ha anche l'opportunità di calare il tris al 91', ma Cech dice di no al colpo di testa di Neymar. Poco o male, il Barcellona vince e ipoteca l'accesso al turno successivo anche grazie ad una prestazione non brillantissima, merito della grande prestazione dell'Arsenal che non avrebbe meritato un passivo tale. Ritorno in programma il 16 marzo al "Camp Nou"


Share on Facebook