Zidane: "Siamo concentrati ed è questo che mi interessa. Il Wolfsburg sa giocare a calcio"

Zinedine Zidane chiede massima concentrazione alla sua squadra, provando a sfruttare l'onda lunga del Clasico.

Zidane: "Siamo concentrati ed è questo che mi interessa. Il Wolfsburg sa giocare a calcio"
Zinedine Zidane, tuttosport.com

Nel Clasico di Sabato sera il suo Real Madrid non partiva favorito dal pronostico, eppure è stato in grado di portare a casa la vittoria, nonostante l'inferiorità numerica. In Champions League, però, le cose cambiano per forza per i Blancos. Ecco perchè Zidane non vuole vedere cali.

Come spiega in conferenza stampa, la Champions League è diversa da ogni altra competizione: "Abbiamo solo la partita di domani in testa, è una partita di Champions League. Noi stiamo bene perché abbiamo appena vinto. Siamo in un buon momento, ma non solo per la partita di Sabato, anche prima eravamo in un buon momento. Ora abbiamo un'altra partita, una partita difficile e ci prepareremo bene. Siamo pronti ad affrontare una gara di Champions. Ogni partita è una finale. Nel calcio se ti rilassi lo paghi a caro prezzo. Siamo in un buon momento e dobbiamo essere sempre concentrati su quello che dobbiamo fare e i giocatori lo sono. Questo è quello che mi interessa di più."

Vietato sottovalutare il Wolfsburg"E ' una squadra che ha raggiunto i quarti di finale . Hanno avuto difficoltà in campionato, ma questo non significa nulla. Si tratta di una partita di Champions League e un giocatore tiene molto a gare come questa. Si sono meritati di arrivare qui e domani incontreremo delle difficoltà. Giocheremo come al solito per vincere, con il nostro gioco. Hanno molti giocatori che possono creare problemi. Sono forti fisicamente, sanno giocare a calcio e sono veloci in attacco. Ma quello che mi interessa è quello che faremo noi stessi, siamo il Real Madrid e vogliamo fare la nostra partita." 

Un dubbio di formazione potrebbe riguardare Isco e James Rodriguez, ma Zidane è contento di dover scegliere: "E ' la difficoltà di un allenatore quella di scegliere. Mi piace giocare con tutti. Con Isco e James. Sono giocatori di qualità e quando non giocano è complicato. Sono stato un giocatore e so che tutti vogliono giocare. Ho dovuto scegliere, ci sono 22 e devo sceglierne 11 per iniziare e altri che entreranno dalla panchina. Loro due avranno spazio per tutta la stagione , anche se non hanno giocato Sabato."


 

Champions League