Hecking: "Se battiamo il Real Madrid facciamo qualcosa di incredibile"

Il Wolfsburg non parte favorito contro i Blancos, ma i verdi di Germania sognano una grande impresa.

Hecking: "Se battiamo il Real Madrid facciamo qualcosa di incredibile"
Dieter Hecking, radiogoal24.it

Inutile dire dove penda il pronostico della sfida fra Real Madrid e Wolfsburg. Le differenze fra i due club sono molte ed evidenti, ma il campo è stato spesso in grado di azzerare le distanze e sovvertire partite che sembravano già decise ancora prima di essere giocate.

Ecco perchè Hecking, tecnico dei tedeschi, sogna un'impresa che avrebbe come minimo del clamoroso, come spiega in conferenza stampa: "Di certo domani non ci mancheranno le motivazioni. Abbiamo una grande occasione di dimostrare il nostro valore, nessuno si aspettava che potessimo giungere a questo punto della competizione. E aggiungo: "Non è detto che questa debba essere la fine per noi." Battere il Real sarebbe un risultato incredibile. Da quando il sorteggio ci ha abbinato al Real Madrid, l'atmosfera è stata elettrizzante. Non so se questa sia la partita più importante nella storia del nostro club, forse quella che ha generato più attenzione sì. È una situazione straordinaria per ognuno di noi e vogliamo dimostrare di meritare di essere ancora in corsa." 

Idee chiare, ovviamente, su chi sia l'avversario in questione: "Il Real Madrid ha tanti campioni, è una delle favorite per la vittoria finale e una delle società più importanti d'Europa. Noi cercheremo di dare loro fastidio, di certo non sarà sufficiente fermare solo Cristiano Ronaldo." Un dubbio fondamentale di formazione: "Non so se Naldo riuscirà a recuperare, parlerò col giocatore e coi dottori. Lui vorrebbe scendere in campo, ma tocca a me decidere cosa fare. Non è per nulla certo che giochi dal primo minuto." Insieme al tecnico ha parlato in conferenza stampa anche Vierinha, centrocampista portoghese che conosce bene Cristiano Ronaldo: "Cristiano Ronaldo è come un amico, mi aiuta molto col Portogallo ed è una persona generosa. Non sarà facile fermare il miglior giocatore al mondo e non potrò di certo farcela da solo. Dovremo cercare di bloccarlo tutti assieme, da vera squadra."