Pellegrini ci crede: "Non siamo a Parigi per lo 0-0, abbiamo le stesse possibilità loro di passare"

Manuel Pellegrini non vede il suo Manchester City così sfavorito contro il Psg come sostengono alcuni bookmakers.

Pellegrini ci crede: "Non siamo a Parigi per lo 0-0, abbiamo le stesse possibilità loro di passare"
Manuel Pellegrini in conferenza stampa, mcfc.co.uk

Nel derby fra sceicchi sembra quasi paradossale ci possa essere uno sfavorito vista la quantità di milioni di euro investiti negli anni dalle due proprietà. Già dal giorno del sorteggio, però, in molti hanno visto il Psg di Blanc avanti rispetto al Manchester City di Manuel Pellegrini.

L'allenatore dei Citizens, parlando in conferenza stampa, non vede un pronostico così chiuso, anzi: "Abbiamo il 50% di possibilità entrambe di passare alla fase successiva. La scorsa stagione ci siamo fermati perchè abbiamo incontrato il Barcellona, quest'anno siamo migliorati. Sappiamo che sarà una partita difficile, ma abbiamo possibilità di andare avanti. Non cambieremo il nostro modo di giocare. Non siamo venuti a Parigi per pareggiare 0-0." Non mancherà qualche assenza pesante, però: "Hart si è allenato regolarmante e sarà della partita, mentre Yaya Tourè ha un problema al ginocchio e non potrà scendere in campo. De Bruyne è un giocatore importante, vedremo se potrà giocare tutti i 90 minuti." 

Inutile ricordare a Pellegrini le armi a disposizione di Blanc: "Rispetto Ibrahimovic e Cavani, ma non mi spaventano. Il PSG è una grande squadra, sarà una fantastica partita domani. Loro hanno già giocato i quarti di finale e li rispettiamo, ma noi siamo pronti. Questa partita è importante per il club e per i tifosi, nella scorsa stagione non abbiamo avuto la continuità necessaria per affrontare una squadra come il Barcellona. In questa stagione siamo migliorati, abbiamo vinto il girone per la prima volta nella storia del club, così come per la prima volta abbiamo raggiunto questo punto della competizione. Abbiamo giocato Sabato è vero, ma penso che i giocatori abbiano recuperato dal punto di vista fisico. Le motivazioni che ti danno queste gare ti fanno andare anche oltre la stanchezza."