Champions League, le sfide da non perdere nella fase a gironi

Numerose partite interessanti in programma nella fase a gironi della Champions League 2016-2017.

Champions League, le sfide da non perdere nella fase a gironi
Champions League, le sfide da non perdere nella fase a gironi

Ieri pomeriggio c'è stato il sorteggio dei gironi per quanto riguarda l'edizione 2016-2017 della Champions League. Allontanandoci un attimo dal discorso "squadre Italiane", l'urna di Nyon ha dato vita ad alcuni gironi davvero interessanti, con incroci pericolosi e spettacolari allo stesso tempo per qualità di gioco e questioni sentimentali.

Analizzando attentamente gli otto gironi non può che balzare all'occhio il Girone C, con la sfida clou tra il Barcellona di Luis Enrique ed il Manchester City di Guardiola. Il tecnico Catalano tornerà per la seconda volta al Camp Nou (dopo il 3-0 subito due anni fa con il Bayern) e siamo sicuri che lo spettacolo la farà da padrone. Pep ha saputo già dare la sua impronta ad un Manchester City che quest'anno vuole puntare al trionfo. Sane, Gundogan, Stones, Nolito, Gabriel Jesus e Bravo, scelti minuziosamente dall'ex tecnico del Barca, posso regalare quel quantitativo di qualità che è mancato negli anni passati. Anche il Barcellona, dal canto suo, ha rivoluzionato un po' il suo mercato con gli acquisti di Cillessen, Umtiti, Digne, Andrè Gomes e Denis Suarez e, con quel tridente così, lo spettacolo è assicurato. Ci sarà da divertirsi sia per chi ama lo spettacolo e sia per chi ama la tattica.

Nel Gruppo D, il Bayern potrebbe vendicarsi dell'Atletico Madrid invece. Le semifinaliste della scorsa stagione sono state sorteggiate nello stesso girone, con i Bavaresi testa di serie e gli uomini di Simeone in seconda fascia. La sfida sarà anche qui interessante visto che le due compagini hanno due modi completamente differenti di intendere il calcio. Gli uomini di Carlo Ancelotti si sono rinforzati con gli acquisti di Hummels e Renato Sanches mentre quelli di Simeone hanno accolto al Calderon Gameiro e Gaitan, ma non si escludono altri colpi per una squadra che risulta essere molto più offensiva rispetto a quella degli anni passati. 

Nel gruppo E andrà in scena il remake della semifinale dell'edizione 2012-2013 tra Real Madrid e Borussia Dortmund. I campioni in carica, e detentori della Supercoppa Europea, non si sono rinforzati in questa sessione di mercato, con nessun colpo in entrata, tranne il rientro alla base del talento classe 96' Asensio che si è già messo in luce sia in finale di Supercoppa che in campionato. Ronaldo, vincitore del premio per il miglior giocatore d'Europa, punterà ancora a superare se stesso in quanto a marcature in una sola edizione di Champions. Il Borussia Dortmund, invece, ha cambiato tanto nella sua formazione e, con gli acquisti di Bartra, Gotze, Schurrle, Dembele, Rode e Guerrero, punta a fare molto bene nella competizione. Entrambe le squadre puntano molto sul gioco offensivo e sulle verticalizzazioni, quindi ci aspettano due partite ricche di gol e spettacolo.

Si può definire intrigante anche il match che nel gruppo A metterà di fronte il nuovo Psg di Emery e l'Arsenal di Wenger. I Francesi hanno cambiato tanto in questa sessione di mercato con gli acquisti di Krychowiak, Lo Celso, Ben Arfa, Meunier e Jesè. I Gunners possono contare sulla solita base e sull'acquisto di Mustafi, con l'obiettivo di allungare il cammino europeo. 

Negli altri gironi regna l'equilibrio, con sfide nella norma tra le quali potrebbero spiccare Tottenham-Monaco e Juventus-Siviglia. L'incognita è il Leicester che, vista la qualità del girone, ha tutte le carte per passare il turno.

Champions League