Champions League - È di nuovo Lione-Dinamo Zagabria

Le due squadre si sono già incrociate nel 2011, con la partita, finita 7-1, che fece discutere non poco, emersero alcuni dettagli che fecero pensare ad un possibile accordo tra le due squadre.

Champions League - È di nuovo Lione-Dinamo Zagabria
È di nuovo Lione-Dinamo Zagabria

Prima giornata del gruppo H. Parallelamente all'esordio in Champions della Juventus con il Siviglia, c'è la prima volta del Parc Olympique Lyonnais. Il Lione dunque potrà finalmente inaugurare il nuovo stadio in una competizione europea, dopo il suo completamento nei mesi precedenti all'Europeo (i lavori erano iniziati nel 2012). I francesi non sono più quelli delle semifinali di Champions raggiunte nel 2009-2010, ma restano una squadra con diversi profili interessanti e di spessore, che permettono a Genesio di poter puntare al secondo posto nel girone. Dinamo Zagabria che è un habituè dei gironi della massima competizione europea, ma purtroppo paga la partecipazione a un campionato di basso livello come quello croato. Quindi anche il terzo posto, per scendere in Europa League, sembra essere un obiettivo fuori portata. Serviranno prestazioni maiuscole per gli uomini di Kranjcar, a partire già da oggi.

Lione e Dinamo Zagabria si sono già incrociate in Champions, precisamente nella stagione 2011-2012. All'andata finì 2-0 per i francesi, che vinsero anche al ritorno, con quel 7-1 diventato famoso per i dubbi di combine. Infatti servivano proprio quei gol al Lione per passare il girone.

Le ultime

Il Lione è in un periodo negativo. Ha perso le ultime due partite in Ligue 1 e, soprattutto, ha perso Lacazette per infortunio. Perdita molto pesante per Genesio, dato che il ragazzo è il talento più cristallino della squadra e il finalizzatore migliore. Il mister dovrebbe affidarsi al 3-5-2, modulo usato nei tempi recenti.

La Dinamo Zagabria è arrivata ai gironi di Champions eliminando ai Play-Off il Salisburgo, ma in campionato è reduce da una sconfitta contro l'Osijek. Assenze pesanti anche per mister Kranjcar, che dovrà fare a meno del capitano Antolic. Classico 4-2-3-1 per i croati.

Probabili formazioni

Lione (3-5-2): Lopes, N'Koulou, Yanga-Mbiwa, Morel, Rafael, Ferri, Gonalons, Darder, Rybus, Tolisso, Cornet.

Dinamo Zagabria (4-2-3-1): Semper, Stojanovic, Sigali, Schildenfeld, Pivaric, Machado, Jonas, Soudani, Coric, Fernandes, Henriquez.

Champions League